STORIE DI FILATI E TESSUTI

Slides:



Advertisements
Presentazioni simili
MATERIALI CARTA.
Advertisements

A cura della prof.ssa Luchetti Stefania
Istituto comprensivo “Don Lorenzo Milani” Mason Vicentino
LA BIOPLAST La Bioplast è una delle aziende leader nella produzione e stampa di film plastici per l’imballaggio flessibile e per il packaging industriale.
FIBRE TESSILI.
Istituto Superiore Universitario di Formazione Interdisciplinare
LA CARTA E LE ALTRE MATERIE PRIME
LE MATERIE PLASTICHE STORIA APPROFONDIMENTI
I MATERIALI I MATERIALI PLASTICI I TESSUTI IL VETRO I METALLI I NUOVI MATERIALI IL LEGNO LA CARTA IL CUOIO LA CERAMICA.
STORIE DI FILATI E TESSUTI
PROGETTO AMBIENTALE: LE RISORSE DEL CESTINO
Evoluzioni della carta
NYLON ARAMIDI I NYLON O POLIAMMIDI
Dryarn una fibra innovativa al servizio del comfort
Il ciclo vitale dei materiali
Il Vetro Con il termine vetro ci si riferisce a materiali che sono ottenuti tramite la solidificazione di un liquido I vetri sono quindi solidi amorfi.
La chimica nella vita quotidiana
U2 U3 U1 A2 U4 U5 L’allevamento e la pesca L’alimentazione
LAVORO SVOLTO DA LUCA GIORGIONE
CLASSIFICAZIONE E PROPRIETÀ DEI MATERIALI
TESSUTO IN SETA 29/03/ CAMPIONE LA STORIA DELLA FIBRA
Un passo dopo l'altro: dalla prima fibra fino al capo di abbiagliamento finito vengono eseguiti molti passaggi. In differenti posti spesso lontani l'uno.
“LA SCIENZA NEL QUOTIDIANO”
Presentazioni.
LE TRE PROPRIETA’ FISICHE MECCANICHE TECNOLOGICHE.
Costruzione di uno skateboard in fibra di carbonio
Glossario tessile ANNODATURA: operazione di raccordo tra due subbi di ordito per cui ogni capo del nuovo subbio è annodato al suo corrispondente del vecchio.
La Carta Che cos’è? Applicazioni Riciclaggio Come è fatta?
Storia e classificazione
Da Riccardo Plebani Nicolas Bertoli Niccolò Pezzoni Murtez Hajraj
I MATERIALI.
Il legno, la carta. Le fibre tessili. Il vetro..
TECNOLOGIA I ANNO TESSUTI LEGNO CARTA CERAMICA NUOVI MATERIALI METALLI
PROPRIETA’ DELLE FIBRE Proprietà fisico-chimiche
TECNOLOGIA DEI MATERIALI
A cura di vanessa capuano
I.I.S.S. “E. MAJORANA” GELA Prof. Carmelo Di Vincenzo
Materiali *.
I MATERIALI Maria Galuppo e Eleonora Foffano 1 C
Biomassa.. Le biomasse sono tutte le sostanze di origine organica, vegetale o animale usate per produrre energia. Le biomasse si dividono in 3 tipi :
Centrale a biomassa TPSE.
A CURA DI SAMUELE MOIOLI
Le fibre Taglialavore jessica.
Le fibre naturali vegetali
Le fibre tessili Una fibra è un elemento in forma allungata, flessibile e sottile che, per queste sue caratteristiche, si presta a essere filato. Alcune.
Materiali *.
Materiali *.
Materiali *.
LE FIBRE SINTETICHE.
FIBRE TESSILI La fibra tessile è l'insieme dei prodotti fibrosi che, per la loro struttura, lunghezza, resistenza ed elasticità, hanno la proprietà di.
Le fibre naturali e vegetali
I POLIMERI CHE COS’È UN MONOMERO? NATURALI , ARTIFICIALI E SINTETICI
Le fibbre tessili animali e vegetali!!
Il mondo delle fibre La fibra tessile è l'insieme dei prodotti fibrosi che, per la loro struttura, lunghezza, resistenza ed elasticità, hanno la proprietà.
Proprietà dei materiali
Materie prime e materiali ORIGINE
DOWNLOAD MAPPA CONCETTUALE
L’apparato respiratorio Consente la respirazione È strutturato in modo da consentire l’assorbimento dell’ossigeno dall’esterno, e di emettere l’anidride.
 L’istituto di Chimica e Tecnologia dei Materiali Polimerici(ICTMP), fu fondato nel  Nell’ottobre del 2002,ICTMP e IRTEMP (istituto di Ricerca.
Prof. A.Battistelli. Materia prima principale La grammatura è L’igroscopicità è Conducibilità termica/elettrica L’opacità è prof. A.Battistelli 2 Lignina.
Le prime materie plastiche della storia erano ricavate da prodotti vegetali (caucciù), animali (corno) o fossili (ambra) l’americano Goodyear scoprì.
SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “R. FUCINI” DI MONTESPERTOLI (FI)
ATTIVITA’ DI TECNOLOGIA a cura di Daniele, Charles, Denis e Michele USCITA DI ISTRUZIONE DEL 17 NOVEMBRE 2015 AL MUSEO DEL TESSILE: DALLA PIANTA DEL COTONE.
I POLIMERI SINTETICI I polimeri sintetici sono macromolecole ad elevato peso molecolare formate per combinazione ripetuta ( unità) di precursori.
Abbandonate le pelli di animali come indumenti, l’uomo passò all’uso di intrecci vegetali, per produrre tessuti. Il sistema primitivo di filatura rimase.
Classificazione dei materiali
Le materie plastiche Materiali *.
SCUOLA PRIMARIA G. BELLINI CLASSI 4^A 4^B
LA PLASTICA.
Istituto comprensivo n° 5 Classe 3B
Transcript della presentazione:

STORIE DI FILATI E TESSUTI
INDUSTRIA TESSILE STORIE DI FILATI E TESSUTI CLASSIFICAZIONE DELLE FIBRE TESSILI PROPRIETA’ DELLE FIBRE TESSILI LIBRO DI TESTO

CLASSIFICAZIONE DELLE FIBRE TESSILI
UNA DOMANDA: CHE COSA SONO I MATERIALI TESSILI? LE FIBRE TESSILI SONO QUEI PRODOTTI DI ORIGINE NATURALE O ARTIFICIALE DAI QUALI E’ POSSIBILE RICAVARE UN FILATO. FILATO: INSIEME DI FIBRE TESSILI UNITE E RITORTE IN MODO DA FORMARE UN FILO CONTINUO USATO PER CONFEZIONARE TESSUTI

STORIA Il complesso di lavorazioni che, partendo da fibre, portano alla produzione di fili e quindi di tessuti è nota fin dall’antichità. La lavorazione artigianale pressoché immutata fino al XVIII, ha avuto una svolta con la meccanizzazione e l’automazione dei macchinari fino all’avvento delle macchine a controllo elettronico dalla fine del XX secolo. FARE RICERCA A SCUOLA

CLASSIFICAZIONE DELLE FIBRE TESSILI
ARTIFICIALI SINTETICHE NATURALI OTTENUTE DA MATERIE PRIME PRODOTTE DALL’INDUSTRIA (RICAVATE DA IDROCABURI) OTTENUTE DA MATERIE PRIME CHE SI TROVANO IN NATURA OTTENUTE DALLA TRASFORMAZIONE DELLE FIBRE NATURALI. LE PIU’ DIFFUSE SONO: VEGETALE(COTONE,LINO, CANAPA…) ANIMALE(LANA SETA) MINERALE (FIBRE DI VETRO, AMIANTO) NYLON, TERITAL, MOVIL, MERAKLON, LEACRIL. IL RAYON E LA LANA DI VETRO

LE FIBRE TESSILI VEGETALI E ANIMALI
LAVORO DI GRUPPO: I GRUPPI SONO FORMATI DA DUE PERSONE, COME POSTAZIONI AULA INFORMATICA INDICAZIONI GENERALI SUI CONTENUTI DELLE RICERCHE RICERCA SU : COTONE DOVE SI PRODUCE , CICLO PRODUTTIVO PROPRIETA E CARATTERISTICHE RICERCA SU : LANA DOVE SI PRODUCE , CICLO PRODUTTIVO PROPRIETA E CARATTERISTICHE RICERCA SU LINO DOVE SI PRODUCE , CICLO PRODUTTIVO PROPRIETA E CARATTERISTICHE RICERCA SU : SETA DOVE SI PRODUCE , CICLO PRODUTTIVO PROPRIETA E CARATTERISTICHE RICERCA SU : FIBRE MINERALI DOVE SI PRODUCE , CICLO PRODUTTIVO PROPRIETA E CARATTERISTICHE RICERCA SU CANAPA DOVE SI PRODUCE , CICLO PRODUTTIVO PROPRIETA E CARATTERISTICHE

ARTIFICIALI E SINTETICHE
FIBRE ARTIFICIALI LANA DI VETRO PRODOTTA USANDO IL VETRO; E’ FORMATA DA FILI MOLTO SOTTILI FACENDO PASSARE IL VETRO FUSO ATTRAVERSO APPOSITI STAMPI, DOTATI DI FORI MOLTO PICCOLI. LA LANA DI VETRO HA UNA ELEVATA RESISTENZA ALLA TRAZIONE, ALL’UMIDITA’ AI SOLVENTI; E’ UN OTTIMO ISOLANTE TERMICO E ACUSTICO. RAYON VIENE PRODOTTO A PARTIRE DALLA CELLULOSA RICAVATA DAL LEGNO O DAL LINTER DI COTONE. LA CELLULOSA E’ TRATTATA CON PARTICOLARI SOLVENTI, POI VIENE FATTA MACERARE FINO A DIVENTARE UNA PASTA PIUTTOSTO DENSA, CHIAMATA VISCOSA CHE SOLIDIFICA ALL’ARIA QUESTA POI VIENE FATTA PASSARE ATTRAVERSO UNA FILIERA DA CUI SI OTTENGONO FILI MOLTO SOTTILI. LA FIBRA DEL RAYON PRESENTA PROPRIETA’ SIMILI AL COTONE OGGI IL RAYON VIENE CONSIDERATO LA NUOVA SETA ARTIFICIALE

FIBRE SINTETICHE ALCUNE FIBRE SINTETICHE
LEACRIL, VIENE USATA PER ARTICOLI DI MAGLIERIA, COPERTE TAPPETI PER FARE RETI DA PESCA NYLON USATO PER FARE INDUMENTI, CAPI DI MAGLIERIA, E SUOLE DI SCARPE TERITAL E MOVIL USATI PER CAPI DI ABBIGLIAMENTO, TENDAGGI, FOGLI PER IMBALLAGGIO LE FIBRE SINTETICHE SI OTTENGONO CON PROCEDIMENTI CHIMICI COME LE FIBRE ARTIFICIALI. LE MATERIE PRIME UTILIZZATE NON SONO SOSTANZE ESISTENTI IN NATURA, MA PRODOTTI DELL’INDUSTRIA CHIMICA DERIVATI DAL PETROLIO E DAL CARBONE

PROPRIETA’ DELLE FIBRE TESSILI
FISICHE MECCANICHE TECNOLOGICHE SONO SOLIDE A TEMPERATURA AMBIENTE HANNO BASSA DENSITA’ E SONO LEGGERE SONO ELESTICHE (se deformate tendono a riassumere forma e dimensioni iniziali) SONO FLESSIBILI E RESISTONO ALLA TRAZIONE SONO DUTTILI E FACILI DA LAVORARE

PROPRIETA’ DELLE FIBRE TESSILI PIU’ DETTAGLIATAMENTE

CICLO PRODUTTIVO DELLE FIBRE TESSILI
PULITURA 2. PRITURA 3. CARDATURA 4. PETTINATURA 5. STIRATURA 6. FILATURA 7. RITORCITURA 8. ROCCATURA

FILATI CICLO PRODUTTIVO ORDITURA ALLICCIATURA SPOLATURA TESSITURA
4.1 FORMAZIONE DEL PASSO 4.2 INSERIMENTO DELLA TRAMA 4.3 AVANZAMENTO DEL PETTINE