Lezione n.10 (Corso di termodinamica) Componenti.

Slides:



Advertisements
Presentazioni simili
MATERIA ED ENERGIA L’energia:che cos’è? Forme di energia
Advertisements

Termodinamica Chimica
3. Le Trasformazioni Termodinamiche
Introduzione Trasmissione del calore Prof. Ing. Marina Mistretta.
Primo principio della termodinamica (parte seconda)
CAPACITA’ DI PRODURRE LAVORO O CALORE
Fisica 1 Termodinamica 4a lezione.
Programma del corso di fisica 1
Processi spontanei ed entropia
Lo scambio termico Processi e Tecnologie
Termodinamica SISTEMA: AMBIENTE:
Energie Alternative FINE.
L’Energia Idroelettrica
Energia e potenza nei circuiti elettrici
Chimica Fisica Universita’ degli Studi dell’Insubria Calore
FISICA AMBIENTALE 1 Lezioni 3 – 4 Rischiami di termodinamica.
FISICA AMBIENTALE 1 Lezioni 5 – 6 Le macchine termiche.
Lezione 9 Termodinamica
Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corsi di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica e per lAmbiente e il Territorio Corso di.
Prof. Michele MICCIO1 Calore specifico Si dice calore specifico di una sostanza la quantità di calore necessaria a innalzare di un grado la temperatura,
Sistemi di regolazione degli impianti a vapore
© Copyright - Consoli – Trinaistich - Astorina
LA CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA
Primo principio della termodinamica
Centrale termoelettrica
Le fonti energetiche 2.
La teoria microscopica
Meccanica 15. Il moto dei fluidi (I).
Le diverse facce dell‘Entropia (S)
PRINCIPI DI ENERGETICA - NOZIONI DI BASE
CORSO P. A. S. C320 Università di Camerino
LA CONVEZIONE. Caratteri della convezione Ci si riferisce fondamentalmente allo scambio di calore tra un solido ed un fluido in moto rispetto ad esso.
ENERGIA ELETTRICA Di Lorenzo Cazzola.
Sistema, Ambiente e Universo
L’ENERGIA IDROELETTRICA Presentazione in Power Point di:
Le Centrali Idroelettriche.
INTERVENTI POSSIBLI PER IL RISPARMIO ENERGETICO IN ORDINE DECRESCENTE DI CONVENIENZA Sostituzione del generatore di calore Isolamento dei sottofinestra.
Motori termici I motori termici sono quelle macchine che consentono di convertire l’energia Termica in energia Meccanica ( Cinetica ) Motori a combustione.
3. Energia, lavoro e calore
I gas.
8. Il secondo principio della termodinamica
7. Il primo principio della termodinamica
7. Il primo principio della termodinamica
TERMOCHIMICA Studio del calore in gioco in una reazione chimica
Dinamica dei fluidi Flusso stazionario o di Bernoulli:
Sistema, Ambiente e Universo
I principi della Termodinamica
TERMODINAMICA.
IL LAVORO Per lavoro si intende qualsiasi tipo di attività che implichi uno sforzo fisico o mentale. L=Fxs Il lavoro è il prodotto della forza impiegata.
LAVORO SVOLTO DA: FRANCESCA RUSSO
Termodinamica Introduzione. La TERMODINAMICA è nata per studiare i fenomeni termici, in particolare per studiare il funzionamento delle macchine termiche.
Distribuzione dell’energia elettrica
Misure Meccaniche e Termiche - Università di Cassino1 Misure di pressione.
Lezione n.6 (Corso di termodinamica) Termodinamica degli stati: Piani termodinamici – piano di Mollier Esercizi.
La macchina scroll Caratteristiche peculiari
L’ energia è una grandezza conservativa non può essere distrutta non può essere generata può essere convertita da una forma ad un’altra La qualità dell’energia.
1 Fenomeni di Trasporto II - Trasporto di calore – Equazione energia Tecniche per la soluzione di problemi 1)Si verifica se le equazioni possono essere.
Ciclo di Carnot. Termodinamica La termodinamica studia le trasformazioni e passaggi di energia da un sistema ad un altro e da una forma all’altra, ovvero.
P ERCHÉ DUE SOSTANZE REAGISCONO FRA DI LORO ? “Perchè hanno affinità chimica fra loro..” Ma come faccio a dirlo? Come stabilisco i prodotti? Occorre una.
Psicrometria.
TUTTE LE MOLECOLE HANNO QUINDI, A TEMPERATURA FISSATA, LA STESSA ENERGIA CINETICA TRASLAZIONALE MEDIA La velocità quadratica media dà un’ idea generale.
Lezione n.3 (Corso di termodinamica) Il Primo principio della termodinamica.
Dinamica dei fluidi Flusso laminare o stazionario Flusso turbolento
Lezione n.8 (Corso di termodinamica) Cicli Inversi.
James Watt 3 ottobre 1839 Napoli - Portici James Prescott Joule equivalenza calore lavoro Rudolf Clausius entropia 1804 locomotiva.
Tecnologia prof. diego guardavaccaro
Termodinamica La termodinamica è la scienza che studia il trasferimento e le trasformazioni dell’energia, nonché le connesse variazioni delle proprietà.
Lezione n.6b (Corso di termodinamica) Gas ideali Esercizi.
Transcript della presentazione:

Lezione n.10 (Corso di termodinamica) Componenti

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Indice Parte I – Condotti e Scambiatori   Condotti   Ugelli   Valvole   Scambiatori di calore   Caldaie Parte II – Turbomacchine   Turbine a gas   Turbine a vapore   Turbine idrauliche   Turbopompe   Turbocompressori

Parte I – Condotti e Scambiatori

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Equazioni bilancio: componenti I componenti degli impianti termici possono essere generalmente studiati con l’approccio del V.C. nelle seguenti ipotesi semplificative: I componenti degli impianti termici possono essere generalmente studiati con l’approccio del V.C. nelle seguenti ipotesi semplificative: 1. regime stazionario 2. flusso monodimensionale (in ingresso e uscita) 3. un ingresso e un uscita (o almeno in numero limitato) In tal caso le equazioni di bilancio si esprimono: In tal caso le equazioni di bilancio si esprimono: Bilancio di massa Bilancio di massa Bilancio di energia Bilancio di energia Bilancio di entropia Bilancio di entropia Equazione dell’energia meccanica Equazione dell’energia meccanica

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Condotti ugelli e valvole: equazione di Bernoulli Consideriamo un fluido che scorre in un sistema aperto (condotto) nelle seguenti condizioni: Consideriamo un fluido che scorre in un sistema aperto (condotto) nelle seguenti condizioni: 1. regime stazionario e monodimensionale (in ingresso e uscita) 2. condotto adiabatico (Q=0) 3. scambi di energia in modo lavoro nulli (L e =0) 4. un ingresso e un uscita a quote diverse (z 1 ≠z 2 ) 5. condotto a sezione variabile (A 1 ≠A 2 ) 6. fluido incompressibile (w 1 ≠w 2 ) 7. fluido inviscido e regime laminare (trasf. reversibile, r=0) In tal caso è possibile riscrivere l’equazione dell’energia meccanica nel seguente modo: In tal caso è possibile riscrivere l’equazione dell’energia meccanica nel seguente modo: questa equazione prende il nome di equazione di Bernoulli. questa equazione prende il nome di equazione di Bernoulli.

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Condotti

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Ugelli

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Valvole

Parte II – Le turbomacchine

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Macchine motrici e operatrici Per "macchina" si intende normalmente un sistema compatto di organi (fissi e mobili) in grado di effettuare una trasformazione di energia. Il funzionamento di una macchina comporta sempre scambi di energia meccanica, in quanto il movimento degli organi é connesso a forze che compiono lavoro. Per "macchina" si intende normalmente un sistema compatto di organi (fissi e mobili) in grado di effettuare una trasformazione di energia. Il funzionamento di una macchina comporta sempre scambi di energia meccanica, in quanto il movimento degli organi é connesso a forze che compiono lavoro. Vengono definite macchine a fluido quelle macchine in cui le forze sono esplicate da un fluido o su di un fluido. Vengono definite macchine a fluido quelle macchine in cui le forze sono esplicate da un fluido o su di un fluido. Se il trasferimento di energia meccanica avviene dall'ambiente esterno verso la macchina, essa viene definita operatrice. Viceversa, se la macchina trasferisce energia all'ambiente esterno, essa viene definita motrice. Se il trasferimento di energia meccanica avviene dall'ambiente esterno verso la macchina, essa viene definita operatrice. Viceversa, se la macchina trasferisce energia all'ambiente esterno, essa viene definita motrice.

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Classificazione delle macchine a fluido Una prima classificazione delle macchine a fluido si basa sul tipo di interazione tra fluido ed organi mobili della macchina; in particolare si definiscono: Una prima classificazione delle macchine a fluido si basa sul tipo di interazione tra fluido ed organi mobili della macchina; in particolare si definiscono: - volumetriche quelle macchine in cui il trasferimento di energia avviene attraverso la variazione del volume che racchiude il fluido; tale variazione è ottenuta mediante il movimento di una o più pareti che delimitano il V.C. (ad esempio, il sistema pistone-cilindro). - volumetriche quelle macchine in cui il trasferimento di energia avviene attraverso la variazione del volume che racchiude il fluido; tale variazione è ottenuta mediante il movimento di una o più pareti che delimitano il V.C. (ad esempio, il sistema pistone-cilindro). - turbomacchine quelle macchine in cui il trasferimento di energia é dovuto al moto relativo del fluido rispetto agli organi mobili della macchina. Tale trasferimento di energia avviene mediante l'interazione tra un fluido in movimento ed un dispositivo ad elica costituito da un insieme di palette opportunamente sagomate e calettate su di un albero rotante. - turbomacchine quelle macchine in cui il trasferimento di energia é dovuto al moto relativo del fluido rispetto agli organi mobili della macchina. Tale trasferimento di energia avviene mediante l'interazione tra un fluido in movimento ed un dispositivo ad elica costituito da un insieme di palette opportunamente sagomate e calettate su di un albero rotante. Un'ulteriore classificazione é legata alla fase del fluido: Un'ulteriore classificazione é legata alla fase del fluido: - se quest'ultimo é in fase aeriforme (vapore o gas) la turbomacchina viene detta a vapore o a gas; - se quest'ultimo é in fase aeriforme (vapore o gas) la turbomacchina viene detta a vapore o a gas; - se il fluido é in fase liquida, generalmente ipotizzato incomprimibile, la turbomacchina viene detta idraulica. - se il fluido é in fase liquida, generalmente ipotizzato incomprimibile, la turbomacchina viene detta idraulica.

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Principali tipi di turbomacchine motrici La turbina idraulica é una macchina motrice idraulica che trasforma in energia meccanica l'energia potenziale dell'acqua che fluisce da una quota di presa più elevata ad una quota di scarico più bassa; in generale esiste un accoppiamento diretto tra la turbina ed un generatore di energia elettrica. La turbina idraulica é una macchina motrice idraulica che trasforma in energia meccanica l'energia potenziale dell'acqua che fluisce da una quota di presa più elevata ad una quota di scarico più bassa; in generale esiste un accoppiamento diretto tra la turbina ed un generatore di energia elettrica. La turbina a gas é una macchina motrice che converte il contenuto entalpico di un gas in energia meccanica; questa macchina é, in genere, uno dei componenti costituenti un impianto di conversione di energia termica in energia meccanica. La turbina a gas é una macchina motrice che converte il contenuto entalpico di un gas in energia meccanica; questa macchina é, in genere, uno dei componenti costituenti un impianto di conversione di energia termica in energia meccanica. La turbina a vapore é una macchina motrice che converte l'entalpia di un vapore in energia meccanica; questa macchina é in genere uno dei componenti costituenti un impianto di conversione d'energia termica in energia meccanica. La turbina a vapore é una macchina motrice che converte l'entalpia di un vapore in energia meccanica; questa macchina é in genere uno dei componenti costituenti un impianto di conversione d'energia termica in energia meccanica.

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbine a gas e a vapore Generalmente per una turbina è possibile accettare le seguenti ipotesi: Generalmente per una turbina è possibile accettare le seguenti ipotesi: - regime stazionario e monodimensionale (in ingresso e uscita) - sistema adiabatico (Q<<Le) - trascurabilità dei termini cinetici e potenziali (z 1 ≈z 2 ;w 1 ≈w 2 ) In tal caso è possibile scrivere le equazioni di bilancio nel seguente modo: In tal caso è possibile scrivere le equazioni di bilancio nel seguente modo: ­ Bilancio di massa ­ Bilancio di energia ­ Bilancio di entropia ­ Equazione dell’energia meccanica

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbina a vapore Nel caso di una macchina reale la potenza meccanica d'elica fornita dalla turbina all'ambiente esterno risulta inferiore alla potenza meccanica fornita dalla T.V. ideale Nel caso di una macchina reale la potenza meccanica d'elica fornita dalla turbina all'ambiente esterno risulta inferiore alla potenza meccanica fornita dalla T.V. ideale

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Piani termodinamici Turbina a vapore IN OUT T-sh-s

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbina a gas

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Piani termodinamici Turbina a gas T-s

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbina idraulica Impianto idroelettrico Turbina idraulica

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Principali tipi di turbomacchine operatrici La turbopompa é una macchina idraulica operatrice che converte energia meccanica, fornita da un opportuno motore in contenuto entalpico del liquido; l'incremento di entalpia é dovuto unicamente ad un incremento di pressione del liquido (nell'ipotesi di liquido incomprimibile). Tale macchina può essere utilizzata per elevare la quota del fluido (pompa di sollevamento), per realizzare il flusso di un liquido in un impianto (pompa di circolazione) o semplicemente per connettere due zone di un impianto a differente pressione (pompa di alimentazione). La turbopompa é una macchina idraulica operatrice che converte energia meccanica, fornita da un opportuno motore in contenuto entalpico del liquido; l'incremento di entalpia é dovuto unicamente ad un incremento di pressione del liquido (nell'ipotesi di liquido incomprimibile). Tale macchina può essere utilizzata per elevare la quota del fluido (pompa di sollevamento), per realizzare il flusso di un liquido in un impianto (pompa di circolazione) o semplicemente per connettere due zone di un impianto a differente pressione (pompa di alimentazione). Il turbocompressore é una macchina operatrice che converte energia meccanica (opportunamente fornita da un motore), in contenuto entalpico di un aeriforme; l'incremento di entalpia è dovuto ad un aumento di pressione e ad una eventuale variazione della temperatura. Il turbocompressore é una macchina operatrice che converte energia meccanica (opportunamente fornita da un motore), in contenuto entalpico di un aeriforme; l'incremento di entalpia è dovuto ad un aumento di pressione e ad una eventuale variazione della temperatura.

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbopompe e turbocompressori Generalmente per una turbopompa è possibile accettare le seguenti ipotesi: Generalmente per una turbopompa è possibile accettare le seguenti ipotesi: - regime stazionario e monodimensionale (in ingresso e uscita) - sistema adiabatico (Q<<Le) - trascurabilità dei termini cinetici e potenziali (z 1 ≈z 2 ;w 1 ≈w 2 ) In tal caso è possibile scrivere le equazioni di bilancio nel seguente modo: In tal caso è possibile scrivere le equazioni di bilancio nel seguente modo: ­ Bilancio di massa ­ Bilancio di energia ­ Bilancio di entropia ­ Equazione dell’energia meccanica

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbopompe

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Piani termodinamici Turbopompe T-s

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbocompressori

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Piani termodinamici Turbocompressori T-s

Modulo di TermodinamicaLezione 10 – Componenti Turbocompressori (con inter-refrigerazione)