Capitolo primo La fondazione della città di Catanzaro risale all’ 855. Il nome della città deriva da un misto di greco e arabo. Catanzaro è divisa in tre.

Slides:



Advertisements
Presentazioni simili
Dalla Rivoluzione agricola alla Rivoluzione Industriale
Advertisements

1° Rivoluzione Industriale
MERCANTILISMO L’Economia come scienza sociale trova i suoi primi riferimenti organici solo intorno al XV e XVII secolo con la prima vera corrente di pensiero.
AUMENTO DEMOGRAFICO.
Creazione di un vasto impero Coloniale
2° Operatore/trice commerciale
LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE
La caduta dell‘impero romano d‘occidente
Formazione Europa attuale
e le sue origini Di Bridda Erik
MEZZI DI TRASPORTO NELLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE
LA CARTA E LE ALTRE MATERIE PRIME
LA BIBBIA.
LA RINASCITA ECONOMICA DELL’ANNO MILLE
La tratta degli schiavi
LE REPUBBLICHE MARINARE
Lezione 2 Lo sviluppo locale prima della Rivoluzione Industriale
La Via della Seta Flavia Vannicelli IIIB A.S. 2012/2013.
1. La ripresa dei commerci
Il popolo ebraico.
Il ciclo vitale dei materiali
Lombardia “Una regione per fare”.
LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE IN INGHILTERRA
TESSUTO IN SETA 29/03/ CAMPIONE LA STORIA DELLA FIBRA
SCUOLA PRIMARIA “F. DE ANDRÈ” I CINESI CLASSE 4^A A.s
Magna Grecia La Calabria vide arrivare dalla Grecia attraverso il mar Ionio numerosi uomini che si stabilirono nel territorio portando benessere e ricchezze.
Lombardia La storia 1.
Le repubbliche marinare
La nascita di Roma 753 a.c..
L’EUROPA: tra mito e geografia
Il trecento Nel trecento a Firenze nascono i tre massimi autori della letteratura italiana: Dante, Petrarca e Boccaccio e un altro genio nel campo della.
Ducato di Savoia.
Moretta già nellanno mille era una stazione di sosta dellabazia di santa Maria di Cavour ; ma alcune tombe di epoca romana indicano che il territorio era.
REGNI ROMANO BARBARICI BIZANTINI LONGOBARDI FRANCHI
Le rivoluzioni industriali
Il laghetto artificiale del Parco degli Aironi è dovuto al riemergere della falda acquifera sottostante, dopo le escavazioni della cava che esisteva in.
PRODUZIONE DELLA FIBRA
Il ‘600, età d’oro della seta in Piemonte
L’800 e il ‘900 Il periodo napoleonico terminò e tornarono a regnare in Piemonte i Savoia, tuttavia il declino dell’industria serica fu sempre più diffuso,
La bachicoltura, dalla Cina all’Occidente
LA CIVILTÁ CINESE A cura di: Annalisa, Marta, Christian Z.
I CINESI Jennifer, Alessandra, Luca.
La rivoluzione agricola dell’anno Mille
CRISI E SVILUPPO NEL SEICENTO
L’Italia rinascimentale
LE PRIME COMUNITA’ CRISTIANE
L UGO : IL P AVAGLIONE Benedetta Dassasso, Giorgia Pagani, Brando Savioli 1 a.
La shoah a Napoli Nico Pirozzi nelle sue pagine ci ha parlato di tutti gli ebrei napoletani uccisi da un pensiero malvagio.
L’espansione dell’Europa e le crociate
La civiltá die Cretesi Intorno al 2500 a.C. sull´isola di Creta, la piú vasta della isole greche, si sviluppó una grande civiltá. La posizione di Creta.
I MICENEI p Quando: II millennio a.C. Dove:
Economia, società e cultura nell’Europa del Seicento.
Mentre L'impero Romano d'Occidente era decaduto, L'Impero d'Oriente era ricco e florido Cattedrale di Santa Sofia a Istambul (ex Costantinopoli e prima.
ANATOLIA E ITTITI p. 35 Ittiti:
Storia economica L'economia mondo europea: un quadro d'insieme.
La nascita dell’Europa
Introduzione ai Sistemi Informativi Geografici
Niccolò Machiavelli Biografia.
Le repubbliche marinare
Dal bruco al baco… …alla farfalla
Sistema economico un’organizzazione sociale = uomini e donne in un dato momento storico sono associati per produrre e consumare beni e servizi  4 funzioni.
Dalle città stato all’impero
Dominio assoluto della pianura.
LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE
Le citta della costa campana raggiungono autonomia politica e splendore economico La ripresa delle citta`riguardo`dapprima alcuni centri della costa campana:
Il colonialismo Il colonialismo è definito come l'espansione di una nazione su territori e popoli all'esterno dei suoi confini, spesso per facilitare.
Cartagine nella raffigurazione del pittore Turner (1815) come città bella e prospera
L’impresa e la società Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva L’impresa e la società.
Pisa e Accon.
Abaco “L’abaco procura un’esperienza multisensoriale; infatti l’abacista vede muoversi le palline, le sente tintinnare quando urtano una contro l’altra,
Transcript della presentazione:

Capitolo primo La fondazione della città di Catanzaro risale all’ 855. Il nome della città deriva da un misto di greco e arabo. Catanzaro è divisa in tre classi.: nobili, borghesi e popolo. Sotto il dominio bizantino la Calabria fu tra le prime regioni in cui si sviluppò la lavorazione della seta che si svolgeva durante la primavera.. L’allevamento dei bachi avveniva grazie alle donne che portavano nel loro seno un fazzoletto con le uova del baco per favorirne la maturazione.. Una volta nato veniva alimentato con le foglie del gelso bianco. Cresceva su graticci di legno, costruiti a mano dai contadini, il cui fondo lasciava cadere i suoi escrementi senza far fuoriuscire il baco. La donna aveva un ruolo importante in filanda. In filanda il primo capo della bava del bozzolo veniva svolto dalla “scopinatrice”. Quando i bozzoli erano ammollati e scopinati passavano nella bacinella della filatrice, detta maistra.. Il ciclo lavorativo della seta nella filanda stabiliva che le matasse prodotte venissero portate nella sala definita di finitura. Le lavoratrici più anziane erano dette maestre. Dunque le donne erano impegnate in tecniche lavorative differenti.

Gli ebrei diedero molto impulso al commercio della seta
Gli ebrei diedero molto impulso al commercio della seta. Fin dai primi tempi del dominio angioino veniva riservato un trattamento agli ebrei che si convertivano. Gli ebrei rassicurarono un vero monopolio del credito e i comuni delle stesse città sentivano il bisogno di favorire l’usura giudaica e di garantire il monopolio. A Catanzaro la produzione della seta era notevole però durante la dominazione spagnola subì i contraccolpi politici. La relativa prosperità dell’ economia catanzarese declinò. Nel 1673 cominciarono le “molestie”. L’uso e il pregio dei prodotti serici diede una visione panoramica sempre sulla base degli atti notarili che li riguardano. Varie società vennero a svilupparsi nella seconda metà del ‘700. La scena cambia nel secondo ‘700, Venivano impiantati i primi attrezzi “moderni” e si costruivano gruppi di artieri e di mercanti per far fronte a tali impianti. Nel 1770 veniva effettuato un contratto per una “macchina per ondare i drappi di seta”. La società costruitasi nel 1771 doveva rappresentare una potenza; infatti, nel 1773 estendeva la sua attività al campo del commercio.

Le fiere erano a cura dell’università venivano costruite in fila lacune fiere . Le prime furono date alle città di Cosenza e Reggio. A Catanzaro si svolgeva la Fiera di Santa Chiara. I negozianti catanzaresi partivano in lunga carovana, recando grandi carichi di tessuti serici che potevano venire comprati dai negozianti veneziani, genovesi spagnoli e olandesi. Un trattamento privilegiato era riservato ai mercanti che partecipavano alle fiere. Il lungo periodo di guerre tolse ogni sicurezza al commercio. Queste guerre contribuirono alla decadenza delle fiere calabresi.

Capitolo secondo Le relazioni commerciali tra Lione con l’Oriente Mediterraneo contribuirono alla penetrazione in questa città di religioni orientali, e specialmente del cristianesimo. Nel periodo del disgregamento la città fu occupata dagli Unni. Il potere dei re e degli imperatori subirono una decadenza a causa degli arcivescovi. I contrasti fra l’aristocrazia e il popolo favorirono una dipendenza completa. Le fiere internazionali eclissarono tutte le altre fiere dell’Europa Occidentale. Fin dal secolo XV iniziò a svilupparsi l’arte della seta. La città a origini dai tempi di Giulio Cesare. In quei tempi il tessuto più prezioso era il velluto cesellato che ebbe origine in Cina.

Il macchinario occorrente può essere distinto in tre categorie:
Macchinario per l’ effettuazione delle operazioni preparatorie Macchinario per le operazioni relative al tessimento. Macchinario per le operazioni inerenti al finimento La prima categoria di macchine comprende: L’ incannatoio per catena L’ orditoio I licci Il pettine. La seconda categoria di macchine è la seguente: L’incannatoio per tessimento La pulitrice La binatrice Il filatoio La spoliera Il telaio e le macchine ausiliarie La terza categorie di macchine abbraccia: La tola La rollatrice L’apprettatrice La caladra La cilindatrice La garzagtrice e rasatrice, la molatrice e la piegatrice di tessuti

Nella seconda categoria di macchine ci sono:
Nella prima categoria di macchine ci sono: L’incannatoio meccanico L’incannatoio a filo incrociato L’orditoio a mano L’orditoio meccanico I licci e la loro varietà Il pettine da telaio Nella seconda categoria di macchine ci sono: L’incannatoio per il tessimento La pulitrice La binatrice Il filatoio La spoliera

Il telaio aveva le sue macchine accessorie come:
I cenni sul telaio a mano Le notizie storiche sul telaio a mano La classificazione dei principali organi del telaio a mano sono : Lo scheletro Il subbio dell’ordito Il subbiello portafili Il subbio avvolgitore della stoffa Il battente Il regolatore per l’avvolgimento del tessuto e della catena Licci e pedali Navette e scatolette Notizie storiche sul telaio meccanico

Conclusioni La dinamica del tempo ha modificato la tipologia di sviluppo di tale attività. A Catanzaro non costituisce più la principale fonte del reddito economico. A Lione ha assunto carattere industriale adeguandosi ai mutamenti del mercato internazionale. In entrambi i casi la parola chiave per designare il percorso della seta è “mutamento”. Questi fattori hanno modificato la tipologia di lavoro legato ad attività tradizionali che rappresentano l’autentico patrimonio culturale della memoria comune di un popolo.