Una giornata nell’Antica Atene!.

Slides:



Advertisements
Presentazioni simili
Gli antichi Romani a tavola
Advertisements

La scuola a Salvaterra.
“Il gusto del vino dalla pubblicità alla tavola”
Come stavano a tavola gli antichi Romani?
S P I A Pericle Socrate Amante e maestra
ATENE AIidigitALI Scuola Primaria - classi quinte
L’IMPERO ROMANO NIONELA E CAROLINA.
Istruzione Romana ceti alti
Le donne nel mondo antico
IL RUOLO DELLE DONNE.
I Cretesi L’ isola di Creta A tavola con i Cretesi
Gli Spettacoli teatrali in grecia e a Roma
LA DONNA ETRUSCA acconciatura banchetti abbigliamento Organizzazione
IL BANCHETTO E IL SIMPOSIO NELLE RAFFIGURAZIONI TOMBALI ETRUSCHE
Visita alle scuole olandesi Rotterdam 14 – 21 novembre 2009 Concretezza e operosità! Reportage fotografico (seconda parte) Laura Properzi.
Excursus sulla commedia
LA DONNA A SPARTA.
Sparta: un’oligarchia aristocratica
Teatro greco di Siracusa
Storia della musica Tommaso Vignotto e Mauro Magnani 1c.
Forma letteraria adatta ad esprimere la nuova concezione del mondo
Istituto Comprensivo “A. Manzoni” Buseto Palizzolo
PLESSO P.SSA DI PIEMONTE
L'antica Grecia.
L’alimentazione romana.
I GLADIATORI Il gladiatore era un particolare lottatore della antica Roma. Il nome deriva dal gladio, una piccola spada corta usata molto spesso nei.
L’abbigliamento Popolo raffinato e bello, gli egiziani dedicarono sempre molta attenzione all’abbigliamento e alla cura della persona. La veste femminile.
Il regno dei morti nella civiltà etrusca
L' antica Grecia.
L'alimentazione presso gli egizi e i sumeri
Danza tragica A cura di: Carlo Alberto Correale - III A.
L' antica Grecia L' antica Grecia.
L' ANTICA GRECIA.
L'ANTICA GRECIA.
Gli Aborigeni Australiani
L’ALIMENTAZIONE NELL’ANTICA ROMA
Panem et circenses Lo sport presso i Romani veniva interpretato in forma cruenta e spettacolare; questo si evince dalla famosa espressione “Panem et circenses”:
L' ANTICA GRECIA.
I Greci -.
L'antica Grecia.
L' ANTICA GRECIA.
LA PIRAMIDE ALIMENTARE
Le stoviglie degli antichi Romani e le loro abitudini alimentari
I greci.
L' antica Grecia.
LE ORIGINI DEL TEATRO: IL TEATRO GRECO
L'antica Grecia.
GIAPPONE: LE GEISHE.
VIAGGIO VIRTUALE.
LA COMMEDIA Significato: Composizione teatrale a lieto fine, di
L'ANTICA GRECIA.
I GRECI DI: ALICE E GIULIA.
L’alimentazione romana.
Nazaret è un piccolissimo villaggio della Galilea: al tempo di Gesù doveva contare circa 200 abitanti (Calenzano ne ha !) Non ha una fama molto buona:
I GRECI.
I Greci.
Il menu e le regole di servizio
Sparta e Atene Di Giorgia E Martina.
LA CIVILTÀ GRECA La civiltà greca è nata dall’unione di popoli diversi. Si è caratterizzata per la presenza delle città-stato, chiamate poleis, che.
LA GRECIA ANTICA.
La civiltà mesopotamica si sviluppò in un territorio molto fertile tra i fiumi Tigri ed Eufrate chiamato Mesopotamia (terra tra i fiumi). La Mesopotamia.
Visita al Museo Archeologico di Bologna
La civiltà etrusca La civiltà etrusca si sviluppa in una zona tra la Toscana, l’Umbria e il Lazio per le risorse che il territorio offriva: Minerali per.
LA MODA NELL’ ANTICHITA’
ROMA ANTICA Indice Roma antica Storia Arte Vita quotidiana Indice.
PAESE CHE VAI… CIBI- USANZE CHE TROVI! A cura di: Del Rocino Sara, Guardiani Andrea, Santomieri Anna – CLASSE 2°A - CASTILENTI.
La condizione della donna nelle varie epoche storiche…
XI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO ANNO C Lc 7,36-8,3.
Transcript della presentazione:

Una giornata nell’Antica Atene!

ORE 08:00 Inizia la giornata LA COLAZIONE L’alimentazione giornaliera dei Greci iniziava con una prima colazione leggera, consumata molto presto all’inizio della giornata e costituita da olive, formaggio e fichi, a cui si accompagnava una fetta di pane intinta nel vino puro. LA SCUOLA Nell'antica Grecia i bambini delle famiglie ricche venivano seguiti da un maestro privato dall'età di 7 anni. I bambini imparavano a scrivere su tavolette di legno, coperte da uno strato di cera. Ad Atene i giovani venivano addestrati nelle arti. Le femmine imparavano a leggere e scrivere a casa. Dai 6 ai 14 anni invece dovevano frequentare una scuola elementare di quartiere o una scuola privata. Dopo i 14 anni, alcuni studenti seguivano corsi di studio superiori fino ai 18 anni, quando entravano nella scuola militare per 2 anni.

L‘ABBIGLIAMENTO era generalmente di carattere molto semplice, spesso costituito da un unico rettangolo di stoffa, non cucito, ma drappeggiato intorno al corpo, con stili pressoché identici sia nell'abbigliamento maschile che in quello femminile. L'unico capo a fare parte unicamente del guardaroba femminile era il peplo. Tale moda rimase praticamente invariata nel corso degli anni, in cui cambiarono soltanto i tessuti ed i materiali utilizzati ed il modo in cui essi venivano indossati, a seconda del quale era possibile distinguere il diverso ceto sociale dell'indossatore. Uomo con HIMATION Donna con CHITONE

Ore 9:00 Gli ateniesi al lavoro! I mestieri caratteristici più noti dell’Antica Grecia: l‘EMERODROMO era un messaggero che correva da una città all'altra per recapitare i messaggi che gli venivano affidati; l’AURIGA era colui che guidava il carro da guerra e partecipava alle corse dei carri nei giochi; Statua di Filippide a Maratona L‘AEDO era il cantore professionista. Egli era una figura sacra, considerato un profeta, tradizionalmente ritratto come cieco in quanto, essendo tale, non veniva distratto da niente e da nessuno e, affinando le capacità sensitive, poteva entrare in contatto direttamente con la divinità che lo ispirava. Auriga ateniese con quattro cavalli

Ore 13:00 A tavola con gli ateniesi! Il pasto principale era l’ARISTON durante il quale la tavola ad Atene era ricoperta da una tovaglia bianca e i padroni e gli ospiti mangiavano i pasti stando sdraiati su comodi letti: il triclinio. Il primo pasto consisteva, spesso, in foglie di vite ripiene; il secondo era a base di pesce oppure di interiora di  maiale, di arrosto di manzo o di grandi bolliti misti. Si chiudeva con un piatto di foglie di alloro che gli ospiti masticavano con gusto. Prima per stuzzicare l'appetito venivano serviti piattini contenenti spicchi d'aglio, ricci di mare, focacce dolci, pezzetti di pesce crudo. Vera e propria ghiottoneria era il “garon” una salsa piccante a base di pesce essiccato. Si mangiava con le mani, perciò sulla tavola non si trovavano posate, ma soltanto coppe e kylikes, con le quali si beveva il vino, in quantità minori rispetto alla sera. TRICLINIO

Ore 15:00 Il ritrovo nel ginnasio! GINNASIO DI CIRENE Nel pomeriggio i Greci generalmente si ritrovavano nei GINNASI, che non offrivano soltanto appositi locali per gli esercizi fisici, e la possibilità di fare un bagno freddo o caldo, ma erano anche un luogo di svago e di riposo, capace di accogliere un numero considerevole di persone. Si passeggiava sotto i porticati che fiancheggiavano i cortili o si stava seduti su sedili circolari, conversando e scambiando idee. Nella palestra del ginnasio si esercitavano giovani e adulti; ma molti andavano nel ginnasio col solo scopo d’incontrare dei conoscenti e di passare le ore del pomeriggio. Nel ginnasio, perciò, non erano ammessi i servi. Di solito ne erano esclusi i forestieri, anche se liberi e Greci. PALESTRA STRUTTURA DI UN GINNASIO (PRIENE)

Che lo spettacolo abbia inizio! Ore 18:00 Che lo spettacolo abbia inizio! I Greci nel tempo libero si dedicavano essenzialmente a due attività principali: le gare sportive e il TEATRO. Quest’ultimo si componeva di due generi: la tragedia e la commedia. Le prime trattavano un contenuto e degli aspetti più impegnativi, essendo anche un’occasione di riflessione sociale e religiosa. Le seconde invece facevano ricadere la loro vena ironica soprattutto su situazioni e personaggi politici del tempo. La MASCHERA, il cui uso è attestato nell’arte greca con implicazioni religiose molto prima del dramma, era la caratteristica più importante dell’attore greco.

Inizia la festa con il Simposio! Ore 21:00 Inizia la festa con il Simposio! Presso i Greci, il SIMPOSIO era quella pratica conviviale, che faceva seguito al banchetto, durante la quale i commensali bevevano, intonavano canti, si dedicavano ad intrattenimenti di vario genere (danze, conversazioni, giochi ecc.). KYLIX GRECA Scena di Simposio: musica e conversazione. Museo Archeologico Nazionale di Paestum.

Ore 23: Il fulcro della vita sessuale! La PROSTITUZIONE costituiva parte della vita quotidiana degli abitanti della Grecia antica. e, per un periodo, divenne l’attività più praticata. La prostituzione nella Grecia antica era legale. Ad Atene, il famoso legislatore e giurista Solone fu premiato per aver creato alcune case di tolleranza con prezzi regolati. La prostituzione riguardava entrambi i sessi: le donne di qualunque età e giovani uomini costituivano la maggior parte dei prostituti, mentre la maggior parte della clientela era costituita da persone di sesso maschile. L'OMOSESSUALITÀ nell'Antica Grecia era, così come per l'eterosessualità greca per le classi colte, una ricerca del bello e quindi indipendente dal sesso di chi veniva amato. Tuttavia, occorre tener presente che comunque si trattava di una società fortemente maschilista, per cui conosciamo principalmente il punto di vista maschile. Un giovane Achille cura amorevolmente le ferite del più anziano Patroclo.

liceo scientifico Carlo Urbani - classe 1 F- Anno scolastico 2013/2014 FINE Lavoro realizzato da: Claudia Nasti; Rosanna Vesce; Giorgia Gizzi e Assia Villani.