La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL LABORATORIO NELLABUSO ALCOLICO Vincenzo Fasano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL LABORATORIO NELLABUSO ALCOLICO Vincenzo Fasano."— Transcript della presentazione:

1 IL LABORATORIO NELLABUSO ALCOLICO Vincenzo Fasano

2 Attualmente in Italia il limite massimo di alcoolemia consentito ai guidatori e di 0,5 gr/l di 0,5 gr/l

3 Sarebbe auspicabile che tale limite venisse portato a zero Questo impedirebbe qualsiasi tipo di influenza dellalcol sulle persone derivante dalla diversa sensibilita personale allalcol

4 TABELLA ALCOL EMATICO E QUADRO CLINICO ALCOLEMIA (gr/L) Quadro clinico 0,3 loquacità, euforia, sensazione di benessere psichico fisico 0,5 – 1,0 Stato subclinico:ebbrezza 1,0 –2,0 instabilità emotiva: sonnolenza deambulazione incerta, lieve incoordinazione muscolare, indebolimento delle risposte allo stimolo 2,0 – 3,0 Confusione:nausea, vomito, vertigini, sudorazione e salivazione profuse, ipotermia, midriasi, confusione mentale, andatura vacillante, parola inceppata. 3,0 – 4,0 Stupore: incoordinazione muscolare, forte diminuzione delle risposte agli stimoli, incombente paralisi 4,0 –5,0 Coma: completa inconscienza, riflessi diminuiti,anestesia,insufficienza respiratoria e circolatoria > 6,0 MORTE

5 Lalcol o etanolo è una molecola a basso peso molecolare fortemente idrofila il che spiega il rapido assorbimento per diffusione semplice a livello gastrico e nel primo tratto dellintestino. Lalcol o etanolo è una molecola a basso peso molecolare fortemente idrofila il che spiega il rapido assorbimento per diffusione semplice a livello gastrico e nel primo tratto dellintestino.

6 Il tempo necessario ad assorbire una bevanda alcolica varia da 2 a 6 ore Il tempo necessario ad assorbire una bevanda alcolica varia da 2 a 6 ore Lassorbimento e condizionato dalla presenza o meno di cibi e altri liquidi. Lassorbimento e condizionato dalla presenza o meno di cibi e altri liquidi. Lassorbimento e condizionato dalla variabilita biologica interindividuale Lassorbimento e condizionato dalla variabilita biologica interindividuale

7 Lalcol appena assorbito si distribuisce in tutti i tessuti (ove non può tuttavia essere conservato) e nei fluidi corporei superando anche la barriera emato – encefalica e placentare Lalcol appena assorbito si distribuisce in tutti i tessuti (ove non può tuttavia essere conservato) e nei fluidi corporei superando anche la barriera emato – encefalica e placentare

8 ASSORBIMENTO ALCOL ETILICO NEI FLUIDI BIOLOGICI IN FUNZIONE DEL TEMPO Dalla diapositiva si può osservare che la max conc.plasmatica si ha dopo circa 20 minuti dall ingestione e che saliva ed espirato seguono da vicino le variazioni dellalcolemia mentre le urine raggiungono il max con circa 2 ore di ritardo

9 Per arrivare a questo tasso alcolico la quantità assunta a stomaco pieno dovrebbe essere di circa 65 grammi che equivalgono ad una bottiglia di vino di gradi. Per arrivare a questo tasso alcolico la quantità assunta a stomaco pieno dovrebbe essere di circa 65 grammi che equivalgono ad una bottiglia di vino di gradi.

10 MANIFESTAZIONI CLINICHE L Effetto Tossico è tanto maggiore quanto più linsulto e elevato, lindividualità biologica fa si che la dipendenza sia un fattore individuale dove le tappe biochimiche sono più o meno suscettibili ai fattori tossici.

11 Effetti metabolici dellalcol

12 I test di laboratorio sono in grado di fornire informazioni diverse a secondo degli scopi desiderati. I test di laboratorio sono in grado di fornire informazioni diverse a secondo degli scopi desiderati. Infatti lassunzione di alcol può essere associata a: Infatti lassunzione di alcol può essere associata a: intossicazioni acute intossicazioni acute patologie varie in quanto lalcol e considerato un agente eziologico di malattia patologie varie in quanto lalcol e considerato un agente eziologico di malattia follow-up e monitoraggio di variazioni delle abitudini rispetto al bere follow-up e monitoraggio di variazioni delle abitudini rispetto al bere accertamenti con valenza medico legale accertamenti con valenza medico legale

13 Il test di determinazione dellalcol etilico nel sangue Il test di determinazione dellalcol etilico nel sangue serve solo ad accertare lassunzione di alcol entro tempi ristretti dallassunzione visto che tende a scomparire rapidamente dal circolo ematico serve solo ad accertare lassunzione di alcol entro tempi ristretti dallassunzione visto che tende a scomparire rapidamente dal circolo ematico non fornisce alcuna informazione non fornisce alcuna informazione sulla gravita dellassunzione alcolica. sulla gravita dellassunzione alcolica.

14 Per accertamenti di tipo medico legale il test di elezione è la gas cromatografia con uso della tecnica detta di spazio di testa che permetta lestrazione diretta dal sangue dellalcol direttamente nella fase gassosa senza lutilizzo di solventi. Per accertamenti di tipo medico legale il test di elezione è la gas cromatografia con uso della tecnica detta di spazio di testa che permetta lestrazione diretta dal sangue dellalcol direttamente nella fase gassosa senza lutilizzo di solventi.

15 Rimane quindi problematico laccertamento dellabuso pregresso e cronico vista la breve emivita dellalcol etilico. Rimane quindi problematico laccertamento dellabuso pregresso e cronico vista la breve emivita dellalcol etilico. E necessario fare riferimento a marcatori di abuso alcolico quali la gamma GT, MCV, AST, ALT i quali sono però scarsamente specifici. E necessario fare riferimento a marcatori di abuso alcolico quali la gamma GT, MCV, AST, ALT i quali sono però scarsamente specifici. La CDT osservata da Stibler e Kjiellin per primi nel liquido cefalorachidiano di etilisti si e invece dimostrata altamente sensibile e specifica. La CDT osservata da Stibler e Kjiellin per primi nel liquido cefalorachidiano di etilisti si e invece dimostrata altamente sensibile e specifica.

16 La CDT( transferrina carboidrato carente o desilata) ecostituita da varie forme di transferrina ( asialo mono o disialotransferrina) La CDT( transferrina carboidrato carente o desilata) ecostituita da varie forme di transferrina ( asialo mono o disialotransferrina) Queste isoforme aumentano nei consumatori cronici di alcol Queste isoforme aumentano nei consumatori cronici di alcol CDT aumenta dopo un consumo alcolico di 50/80 gr/die per almeno una settimana CDT aumenta dopo un consumo alcolico di 50/80 gr/die per almeno una settimana

17 La determinazione della CDT può essere eseguita mediante elettroforesi capillare, cromatografia liquida isoelettrofocusing, e in turbidimetria dopo separazione mediante cromatografia ad affinità della CDT dalla transferrina. La determinazione della CDT può essere eseguita mediante elettroforesi capillare, cromatografia liquida isoelettrofocusing, e in turbidimetria dopo separazione mediante cromatografia ad affinità della CDT dalla transferrina.

18 Lastinenza di almeno 14 giorni riporta la CDT nella norma. Lastinenza di almeno 14 giorni riporta la CDT nella norma. La CDT aumenta in seguito al consumo pregresso di piccole quantità di alcol mentre rimane pressocchè invariata nel caso di consumi di maggiori volumi in tempi piu recenti. La CDT aumenta in seguito al consumo pregresso di piccole quantità di alcol mentre rimane pressocchè invariata nel caso di consumi di maggiori volumi in tempi piu recenti. Lalcolemia è infatti influenzata dalla quantità di alcol consumata. Lalcolemia è infatti influenzata dalla quantità di alcol consumata.

19 Oggi la CDT è il marcatore di abuso alcolico più sensibile e specifico a nostra disposizione utilizzabile sia in situazioni medico legali quali il rilascio di patente, sia nellindividuazione di forti bevitori allo scopo di ricercare nellalcol la causa di una determinata malattia che nel follow up del consumo di alcol nel caso di etilisti cronici in trattamento.


Scaricare ppt "IL LABORATORIO NELLABUSO ALCOLICO Vincenzo Fasano."

Presentazioni simili


Annunci Google