La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fase di riprogettazione Azione F3: realizzazione di prototipi di azioni educative in aree di grave esclusione sociale e culturale, anche attraverso la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fase di riprogettazione Azione F3: realizzazione di prototipi di azioni educative in aree di grave esclusione sociale e culturale, anche attraverso la."— Transcript della presentazione:

1 Fase di riprogettazione Azione F3: realizzazione di prototipi di azioni educative in aree di grave esclusione sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle reti esistenti Lamezia Terme, 25 ottobre 2013

2 Riprogettare??? Cfr. note prott del 05/08/2013 e 9823 del 04/10/2013 Limpatto della razionalizzazione per la.s (oltre la metà delle Reti F3 includono scuole che cambiano codice meccanografico per perdita/ acquisizione plessi o associazione ad altri Istituti scolastici) e le numerose richieste di rimodulazione di interventi presentate dalle scuole che, in fase di attuazione, hanno rilevato debolezze nellimpianto progettuale presentato, hanno determinato la necessità di programmare una fase di riadattamento dei progetti esecutivi autorizzati. Cfr. note prot del 05 agosto 2013 prot del 04/10/2013

3 RIPROGETTAZIONE: COSA COMPORTA??? QUALSIASI OPERAZIONE DI RIPROGETTAZIONE CHE COMPORTI UNA REVISIONE DEL PARTENARIATO O DEL PROGETTO ESECUTIVO RICHIEDERÀ: LA REVISIONE DEL PARTENARIATO E LA RIPIANIFICAZIONE FINANZIARIA (XLS) REVISIONE DEL PARTENARIATO E PIANO FINANZIARIO AGGIORNATO VANNO INSERITI NEL SISTEMA E INVIATI AL MIUR

4 CHE COSA SIGNIFICA RIPROGETTARE? 1.Modifica dei soggetti che hanno sottoscritto lAccordo di Partenariato 2.Rimodulazione del progetto esecutivo (Circolare prot del 5 agosto 2013)

5 NON È POSSIBILE VARIARE (sostituire, integrare, etc.): gli Istituti scolastici che non sono stati interessati dal dimensionamento i partner extra scolastici di rete Le variazioni nella composizione del partenariato SONO AMMESSE ESCLUSIVAMENTE qualora interessino Istituti scolastici coinvolti nel dimensionamento. QUANDO È POSSIBILE/NON POSSIBILE MODIFICARE IL PARTENARIATO DI RETE

6 Per gli Istituti scolastici coinvolti nei piani di razionalizzazione si possono configurare i seguenti casi: Caso 1: Se una scuola (capofila o partner) conserva la propria identità (ossia il proprio codice meccanografico) pur perdendo parte della sua struttura o acquisendo parti da altri Istituti scolastici, è nella possibilità di attuare il progetto SENZA ALCUNA VARIAZIONE DEL PARTENARIATO Caso 2: Se una scuola capofila/partner perde la propria identità (ossia il proprio codice meccanografico) in quanto perde una o più componenti o le acquisisce da altre scuole, il venir meno meno dei soggetti firmatari dellAccordo di Partenariato determina la NECESSITÀ DI VERIFICARE LA POSSIBILITÀ DI CONTINUARE A DARE ATTUAZIONE AL PROGETTO QUANDO È POSSIBILE/NON POSSIBILE MODIFICARE IL PARTENARIATO DI RETE

7 Per continuare a dare attuazione al progetto, gli Istituti scolastici che rientrano nel Caso 2 (perdita di identità) dovranno confermarne ladesione attraverso: la Deliberazione degli Organi Collegiali competenti la sottoscrizione di un nuovo Accordo di partenariato e di un nuovo modello di pianificazione finanziaria (file.xls) In caso di mancata riconferma delladesione: da parte della scuola capofila migrata, lUfficio IV del MIUR procederà alla revoca del progetto da parte di una scuola partner migrata, il progetto sarà attuato dai restanti soggetti che compongono la rete QUANDO È POSSIBILE/NON POSSIBILE MODIFICARE IL PARTENARIATO DI RETE

8 PERDITA DI IDENTITÀ DELLA CAPOFILA Se una scuola Capofila perde la sua identità e viene migrata ad altra Istituzione scolastica, questultima, previa delibera dei nuovi OO.CC., può assumere il ruolo di nuova Capofila. Sottoscrizione di un nuovo Accordo di Partenariato e aggiornamento del Piano Finanziario.

9 Scuola partner dimensionata Si possono avere due casi la scuola partner : 1.migra in una scuola anche lei già partner di altra rete; 2.Migra in una scuola non coinvolta nellF3 In entrambi i casi la scuola partner, previa delibera degli OO.CC. della nuova scuola, può continuare a far parte della rete iniziale.

10 RIPROGETTAZIONE : RIMODULAZIONE DEGLI INTERVENTI TUTTE LE RETI (sia che modificano il proprio partenariato, che ne mantengano intatta la composizione) potranno procedere alla RIMODULAZIONE DEL PROGETTO AUTORIZZATO, intervenendo sulla struttura e sulla articolazione dei percorsi/moduli (in termini di numero, durata, destinatari, operatori, etc.) IN NESSUN CASO, tuttavia, SARÀ POSSIBILE AUMENTARE GLI IMPORTI AUTORIZZATI per ciascun progetto, (restano invariati i vincoli di budget definiti in fase di progettazione esecutiva) NÉ SARÀ POSSIBILE MODIFICARE LE % PREVISTE PER LE VARIE MACRO AREE del piano finanziario autorizzato (Area Formativa, di Direzione e Coordinamento, Organizzativo – gestionale, Pubblicità, Accompagnamento). Unica eccezione può riguardare lArea Formativa per la quale può essere previsto un importo maggiore a scapito delle altre Aree, escluso lAccompagnamento.

11 Riprogettazione: rimodulazione degli interventi In linea generale, sarà possibile aggiungere nuovi percorsi e moduli. Per i percorsi: - non avviati: cancellare, o ristrutturare - avviati: chiudere o ristrutturare Per i moduli sarà possibile: - non avviati: cancellare, aggiungere o ristrutturare - avviati: chiudere o ristrutturare Ad esempio, i moduli di Accoglienza potrebbero necessitare di un aumento delle ore in funzione delle attività connesse al Portfolio delle competenze. Conseguenza: eventuale modifica dellimpegno dei singoli partner (cfr. pianificazione finanziaria.xls)

12 RIPROGETTARE: INDICAZIONI OPERATIVE Nota prot del 04/10/2013 Le operazioni di riprogettazione possono essere guidate dalle istruzioni di dettaglio contenute nella nota MIUR esplicativa emanata con prot del 04/10/2013. Le Reti potranno operare la riprogettazione allinterno della piattaforma GPU dal 1 al 15 ottobre. LAccesso allArea Compilazione bandi e progetti per modificare il progetto comporta un temporaneo blocco dellarea di gestione. La scuola capofila della Rete dovrà seguire quanto previsto dal sistema, inserendo: il verbale del Gruppo di Direzione e Coordinamento le delibere OO.CC. (nel caso di modifiche al partenariato) laggiornamento dellAccordo di Partenariato e del file.xls …..

13 RIPROGETTARE: INDICAZIONI OPERATIVE verifica di ammissibilità A conclusione dellinserimento a sistema delle modifiche, lIstituto capofila dovrà stampare lAccordo di partenariato che, insieme al modello di pianificazione finanziaria (file xls.), dovrà essere: sottoscritto da tutti i soggetti componenti la Rete inserito nel sistema inviato in cartaceo allUfficio IV del MIUR. A seguito dellinoltro sul sistema, lUfficio IV procederà ad una verifica di ammissibilità della riprogettazione operata dalla Rete e, nel caso di esito positivo, allapprovazione del progetto revisionato e alla relativa comunicazione on line alla Scuola. Dal momento dellavvenuta approvazione, larea di gestione ritornerà attiva. Per le Reti che non avranno necessità di riprogettare il sistema informativo rimarrà sempre disponibile per la gestione.

14 A CHI RICORRERE PER UN SUPPORTO Per contenuti e problemi di gestione solo la scuola capofila con la e_mail istituzionale può scrivere a: Per il funzionamento del sistema informativo o per linterpretazione delle Linee Guida: Oppure ai telefoni: – 570 – 576.


Scaricare ppt "Fase di riprogettazione Azione F3: realizzazione di prototipi di azioni educative in aree di grave esclusione sociale e culturale, anche attraverso la."

Presentazioni simili


Annunci Google