La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Homo sapiens: una specie unica? Nella struttura dellocchio, nellapparato respiratorio e nellapparato riproduttore maschile si trovano esempi di imperfezioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Homo sapiens: una specie unica? Nella struttura dellocchio, nellapparato respiratorio e nellapparato riproduttore maschile si trovano esempi di imperfezioni."— Transcript della presentazione:

1

2 Homo sapiens: una specie unica? Nella struttura dellocchio, nellapparato respiratorio e nellapparato riproduttore maschile si trovano esempi di imperfezioni.

3 Homo sapiens: una specie unica? Lordine dei primati comprende scimmie che vivono soprattutto nelle zone tropicali, ben adattate alla vita sugli alberi delle foreste pluviali: mani e piedi prensili, occhi in posizione frontale.

4 Homo sapiens: una specie unica? Le scimmie antropomorfe hanno braccia più lunghe delle gambe, bacino lungo e stretto, mani con dita ricurve e piedi con il pollice opponibile. Gli uomini si sono adattati alla postura eretta durante la locomozione e sono bipedi. Homo sapiens ha unarcata dentaria disposta a parabola e non a U e un cranio più grande.

5 Gli ominidi

6 Quello degli ominidi è un cespuglio evolutivo, con tanti rami che hanno continuato a crescere parallelamente, prima di estinguersi. La rappresentazione del susseguirsi lineare di una specie dopo laltra è inesatta.

7 Il genere Australopithecus Circa quattro milioni di anni fa un gruppo di scimmie africane del genere Australopithecus, a seguito di cambiamenti climatici, cominciò a vivere nelle savane. Dallanalisi di scheletri e orme si è dedotto che fossero bipedi.

8 Il genere Homo Tra le varie specie del nuovo genere, Homo erectus cominciò a colonizzare terre fuori dallAfrica. Circa due milioni di anni fa ebbero origine altri ominidi con un cervello più sviluppato, gli appartenenti al genere Homo.

9 Il genere Homo Circa anni fa si hanno le prime tracce di una specie tipicamente eurasiatica: luomo di Neandertal, estintosi circa anni fa.

10 Il genere Homo Una specie nana, Homo floresiensis, è stata probabilmente lultima a convivere con Homo sapiens. Un caso di nanismo insulare.

11 Lorigine della specie Homo sapiens Per molto tempo i paleoantropologi si sono confrontati su due tesi contrapposte circa lorigine della specie Homo sapiens: lipotesi dellorigine multiregionale e quella dellorigine africana.

12 Lorigine della specie Homo sapiens Il più alto livello di variabilità genetica si deve trovare nel luogo dorigine della specie. Nel caso di Homo sapiens la massima variabilità genetica per il DNA mitocondriale si trova in Africa. Le popolazioni non africane hanno DNA mitocondriali meno vari. I dati di variabilità raccolti studiando il cromosoma Y hanno portato a risultati analoghi.

13 Lorigine della specie Homo sapiens LAfrica è la culla dellumanità. La carta mostra la posizione di alcuni dei più importanti siti della paleoantropologia. L«Eva mitocondriale» sarebbe una donna africana, vissuta circa anni fa.

14 Un intellettuale dallAfrica Negli scavi archeologici si trovano utensili in pietra lavorata in associazione al genere Homo, sin dallinizio della sua esistenza. Tra questi i chopper, più antichi, e le amigdale. In tempi più recenti compaiono composizioni pittoriche, ornamenti e rituali di sepoltura.

15 Un intellettuale dallAfrica Per levoluzione del linguaggio articolato sono state fondamentali: la laringe (corde vocali), la faringe (camera di risonanza) e la bocca (labbra e lingua per articolare suoni). Rispetto agli altri mammiferi la posizione della laringe è più bassa.

16 Un intellettuale dallAfrica Circa anni fa, iniziò lagricoltura, la domesticazione di piante e animali, e la fondazione dei primi villaggi stabili.

17 Lemigrazione dallAfrica Studi genetici e linguistici hanno ricostruito le migrazioni dellintera umanità. Con la diffusione di Homo sapiens su tutto il pianeta si accumularono differenze culturali e fisiche.

18 La diversità umana Nonostante levidente diversità umana, dal punto di vista genetico siamo tutti parenti. Guidati dal «pregiudizio della razza» gli antropologi hanno in passato tentato di classificare gli esseri umani in unità tassonomiche arbitrarie.

19 Homo sapiens e ambiente: un rapporto tormentato Lemancipazione dalla natura ha portato Homo sapiens a modificare radicalmente gli ecosistemi naturali. La prima grande crisi ambientale provocata dalluomo è dimostrata dalle estinzioni di grandi animali. La seconda è la conseguenza della diffusione di agricoltura e allevamento.

20 Homo sapiens e ambiente: un rapporto tormentato Nella seconda metà del XX secolo lurbanizzazione di grandi aree ha inoltre contribuito alleliminazione di molti habitat naturali. Da quando Homo sapiens è apparso sulla Terra, il tasso di estinzione è aumentato senza sosta: cè chi definisce questo fenomeno la «sesta estinzione» in massa dei viventi.


Scaricare ppt "Homo sapiens: una specie unica? Nella struttura dellocchio, nellapparato respiratorio e nellapparato riproduttore maschile si trovano esempi di imperfezioni."

Presentazioni simili


Annunci Google