La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I TRASFERIMENTI G. Rastelli 2010 I trasferimenti della persona dal letto alla sedia, alla carrozzella, alla barella e viceversa, vanno effettuati con modalità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I TRASFERIMENTI G. Rastelli 2010 I trasferimenti della persona dal letto alla sedia, alla carrozzella, alla barella e viceversa, vanno effettuati con modalità"— Transcript della presentazione:

1 I TRASFERIMENTI G. Rastelli 2010 I trasferimenti della persona dal letto alla sedia, alla carrozzella, alla barella e viceversa, vanno effettuati con modalità che garantiscano la sicurezza dellindividuo, allo scopo di prevenire cadute, lesioni articolari conseguenti a manovre incongrue da parte delloperatore.

2 …. MANOVRE PER AIUTARE LA PERSONA AD ALZARSI DALLA SEDIA …. G. Rastelli 2010

3 …. MANOVRE PER AIUTARE LA PERSONA AD ALZARSI DAL LETTO …. G. Rastelli 2010

4 …. MANOVRE PER TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZELLA EFFETTUATO DA UN OPERATORE …. G. Rastelli 2010

5 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 1° Modalità – Fase 1 porsi ai lati del paziente appoggiare il dorso della mano distale (rispetto alla testa del paziente ) dietro la sua spalla facendola passare sotto lascella appoggiare la mano prossimale (rispetto alla testa del paziente) sul letto

6 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 1° Modalità – Fase 1 sollevare il paziente facendo forza sugli arti inferiori e sul braccio craniale

7 G. Rastelli 2010 Il primo operatore sostiene il paziente da dietro ed effettua la presa crociata, appoggia un ginocchio sul piano del letto. Il secondo operatore posiziona la carrozzina, ben frenata, a fianco del letto, la direziona con lo schienale alla testa del paziente, ne rimuove il bracciolo dal lato del trasferimento ed i poggiapiedi. Il letto viene abbassato fino a livello del piano di seduta della carrozzina. TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 1° Modalità – Fase 2

8 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 1° Modalità – Fase 2 Il secondo operatore afferra le gambe del paziente in prossimità delle ginocchia e, sincronizzando i movimenti, i due effettuano il trasferimento

9 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 2° Modalità – Fase 1 porsi ai lati del paziente appoggiare il dorso della mano distale (rispetto alla testa del paziente ) dietro la sua spalla facendola passare sotto lascella appoggiare la mano prossimale (rispetto alla testa del paziente) sul letto

10 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 2° Modalità – Fase 1 sollevare il paziente facendo forza sugli arti inferiori e sul braccio craniale

11 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 2° Modalità – Fase 2 Il primo operatore afferra da dietro, con presa avvolgente, le spalle e il bacino del paziente, mentre il secondo operatore, posto lateralmente al paziente, ne afferra le gambe. Muovendosi in sincronia, effettuare una rotazione del paziente di 90°, posizionandolo seduto sul bordo del letto

12 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DAL LETTO ALLA CARROZZINA EFFETTUATO DA DUE OPERATORI – 2° Modalità – Fase 3 Dopo aver messo il paziente a braccia conserte, effettuare la presa crociata, Appoggiando un ginocchio sul letto afferrare da sotto, con la mano libera, le ginocchia del paziente e, sollevandolo di peso, con movimento in sincronia, trasferirlo sulla carrozzina. La carrozzina deve essere posizionata, ben frenata, non troppo vicina al letto

13 G. Rastelli 2010 TRASFERIMENTO DALLA CARROZZINA AL LETTO EFFETTUATO DA DUE OPERATORI il primo operatore posiziona le gambe del paziente sul letto nel caso di persone particolarmente rigide il posizionamento delle gambe sul letto può essere difficoltoso e controindicato. In questo caso loperatore provvederà ad afferrare le gambe del paziente con la stessa modalità e seguendo la stessa procedura prevista per il trasferimento letto carrozzina il secondo operatore, alle spalle del paziente, effettua la presa crociata

14 G. Rastelli 2010 SPOSTAMENTO LETTO – BARELLA DELLA PERSONA NON COLLABORANTE Posizionare la barella, ben frenata, nello spazio in fondo al letto, non tra i letti. I tre operatori, tutti dallo stesso lato del paziente, posizionano le mani rispettivamente sotto le spalle, sotto il bacino e a livello delle ginocchia del paziente che viene spostato al bordo del letto

15 G. Rastelli 2010 SPOSTAMENTO LETTO – BARELLA DELLA PERSONA NON COLLABORANTE con movimenti sincroni, trasferire la persona assistita sulla barella


Scaricare ppt "I TRASFERIMENTI G. Rastelli 2010 I trasferimenti della persona dal letto alla sedia, alla carrozzella, alla barella e viceversa, vanno effettuati con modalità"

Presentazioni simili


Annunci Google