La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLI AUSILI MAGGIORI: AUSILI PER IL BAGNO LETTINO DOCCIA IDRAULICO, ALTEZZA REGOLABILE, COMANDO A PEDALE AZIONABILE DA ENTRAMBI I LATI G. Rastelli 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLI AUSILI MAGGIORI: AUSILI PER IL BAGNO LETTINO DOCCIA IDRAULICO, ALTEZZA REGOLABILE, COMANDO A PEDALE AZIONABILE DA ENTRAMBI I LATI G. Rastelli 2010."— Transcript della presentazione:

1 GLI AUSILI MAGGIORI: AUSILI PER IL BAGNO LETTINO DOCCIA IDRAULICO, ALTEZZA REGOLABILE, COMANDO A PEDALE AZIONABILE DA ENTRAMBI I LATI G. Rastelli 2010

2 GLI AUSILI MAGGIORI: LETTO SANITARIO G. Rastelli 2010

3 REQUISITI ERGONOMICI possibilità di abbassare il più possibile il piano del letto snodabilità a livello della testiera e degli arti inferiori presenza di ruote bloccabili sicurezza e stabilità possibilità di ancorare l'alzamalati e le sponde di contenimento comfort per il paziente semplicità di utilizzo per l'operatore sia riguardo lo spostamento del letto sia per la regolazione dei comandi, preferibilmente elettrici IL LETTO SANITARIO G. Rastelli 2010

4 AUSILI ERGONOMICI MINORI: TELO AD ALTO SCORRIMENTO teli per il riposizionamento del paziente allettato dotati di maniglie sui lati G. Rastelli 2010

5 AUSILI ERGONOMICI MINORI Asse rigida per il trasferimento facilitato del paziente in presenza di dislivelli sino a 20 cm. telo accessorio che, posizionato tra paz. e ausilio, favorisce il trasferimento G. Rastelli 2010

6 ATTIVITÀ DI SPOSTAMENTO CON LUTILIZZO DI AUSILI MINORI

7 G.Rastelli 2010 LA DEAMBULAZIONE La deambulazione è una capacità funzionale acquisita e sviluppata gradualmente dellindividuo Assume caratteristiche automatiche riflesse che migliorano e ottimizzano le prestazioni quotidiane Dopo i 65 anni circa 1/3 degli anziani è a rischio di cadute Lalterata funzionalità del cammino è responsabile di circa il 53% delle cadute Levento traumatico causa una riduzione della capacità motoria, deficit dellautonomia, e, nei casi più gravi, la morte.

8 G. Rastelli 2010 LASSISTENZA ALLA DEAMBULAZIONE Lassistenza alla deambulazione è indicata in tutti quelle condizioni nelle quali la persona assistita è in grado di spostarsi ma presenta delle difficoltà correlate ad alterazioni della salute fisica a seguito di eventi morbosi:convalescenza dopo una malattia, stati cachettici, astenia etc. luso di ausili o sostegni è indicato invece, nelle condizioni di deficit parziale o totale di uno o di ambedue gli arti inferiori.

9 G. Rastelli 2010 LASSISTENZA ALLA DEAMBULAZIONE Luso di ausili e sostegni ha lo scopo di: evitare che il peso del corpo gravi su di un arto o articolazione affetti da patologia compensare deficienze funzionali neuro muscolari e scheletriche: ad esempio paralisi di un arto il deambulatore è indicato per quei soggetti che non possono usare il bastone o le stampelle perché troppo deboli o affetti da paresi degli arti inferiori

10 G. Rastelli 2010 LA DEAMBULAZIONE: PRINCIPI DA CONSIDERARE 1. la posizione del tronco: deve essere eretta 2.La posizione del bacino: deve essere portato in avanti sullarto di appoggio

11 G. Rastelli 2010 LA DEAMBULAZIONE: PRINCIPI DA CONSIDERARE 3.La posizione dellarto di appoggio: il piede deve essere ben appoggiato sulla superficie di cammino, il ginocchio non deve essere flesso ma ben teso 4.La posizione dellarto sospeso: fase oscillante, la flessione del ginocchio deve consentirne il sollevamento in modo che il piede non strisci sulla superficie

12 G.Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE È il primo appoggio che viene utilizzato quando il cammino comincia ad essere insicuro o limitato a tratti brevissimi. Solitamente si porta dal lato opposto allarto inferiore maggiormente compromesso Lutilizzo di questo strumento presuppone una buona coordinazione del movimento e lassenza di problemi di equilibrio e di deterioramento cognitivo. Dal punto di vista psicologico il bastone è tra gli appoggi più facili da accettare insieme alla stampella.

13 G. Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE Stampella canadese con appoggio regolabile. Scarica parte del peso del corpo attraverso uno o tutti e due gli arti superiori.

14 G. Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE Tripode e Quadripode con impugnatura anatomica. Conferiscono una migliore stabilità durante la deambulazione. Regolabili in altezza Vi sono anche versioni adatte ai bambini.

15 G. Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE Deambulatore pieghevole con due ruote e due puntali. Utile alle persone con problemi di equilibrio statico o dinamico.

16 G. Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE Deambulatore con ascellari, pieghevole. Utile alle persone che, oltre ad avere problemi di equilibrio, presentano deficit di prensilità delle mani o di controllo dei movimenti delle braccia.

17 G. Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE Deambulatore pieghevole con ruote, sedile e cestello portaoggetti. Utile alle persone che pur presentando difficoltà nella deambulazione possono e desiderano svolgere attività pratiche.

18 G. Rastelli 2010 GLI AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE Deambulatore pieghevole con ruote, sedile ribaltabile e cestello portaoggetti Il manubrio è regolabile, schienale di sicurezza

19 G. Rastelli 2010 ALTRI AUSILI : LA CARROZZINA Non è un ausilio che supporta la deambulazione ma un presidio sostitutivo. Viene utilizzata in presenza di impossibilità a mantenere la postura eretta o a compiere quellinsieme di azioni coordinate che consentono il cammino.


Scaricare ppt "GLI AUSILI MAGGIORI: AUSILI PER IL BAGNO LETTINO DOCCIA IDRAULICO, ALTEZZA REGOLABILE, COMANDO A PEDALE AZIONABILE DA ENTRAMBI I LATI G. Rastelli 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google