La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LE COMPONENTI DEL SISTEMA INFORMATIVO. 2 1.Un patrimonio di dati 2.Un insieme di procedure per per lacquisizione ed il trattamento di dati e per la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LE COMPONENTI DEL SISTEMA INFORMATIVO. 2 1.Un patrimonio di dati 2.Un insieme di procedure per per lacquisizione ed il trattamento di dati e per la."— Transcript della presentazione:

1 1 LE COMPONENTI DEL SISTEMA INFORMATIVO

2 2 1.Un patrimonio di dati 2.Un insieme di procedure per per lacquisizione ed il trattamento di dati e per la produzione di informazioni 3.Un insieme di persone che sovraintendono a tali procedure 4.Un insieme di mezzi e strumenti necessari al trattamento, trasferimento, archiviazione, di dati e informazioni

3 3 A COSA SERVE IL SISTEMA INFORMATIVO INPUT DATI che descrivono i fenomeni da rappresentare OUTPUT INFORMAZIONI destinate a soddisfare con efficacia ed efficienza le esigenze conoscitive interne ed esterne dazienda S. I.

4 4 COERENZA DEL SIA Coerenza interna Principio di efficienza del SIA A parità di risultati prodotti dal SI deve essere ricercata quella combinazione di risorse interne che assuma il valore minimo. Coerenza esterna Principio di efficacia del SIA Si riferisce alla rispondenza delloutput del SI alle aspettative dei destinatari dellinformazione.

5 5 A COSA SERVE IL SISTEMA INFORMATIVO Realtà da rappresentare: Fenomeni interni Fenomeni esterni Sistema Informativo Sistema delle informazioni: Monetarie/non monetarie Quantitative/qualitative

6 6 INFORMAZIONI NATURA quantitative qualitative a valore OGGETTO fatti interni dazienda fatti di relazione economica circostanze dambiente OGGETTO fatti interni dazienda fatti di relazione economica circostanze dambiente METODOLOGIA contabile extracontabile

7 7 disposizioni di legge e rapporti di natura contrattuale VINCOLI/autonomia forma documentale elaborazioni semplici e ripetitive rappresentazione di fenomeni interni passati intervallo fenomeni/informazioni ampio INFORMAZIONI PER LINTERNOPER LESTERNO Orientate verso pianificazione e controllo strategici controllo direzionale controllo operativo decisioni strutturate decisioni semi-strutturate decisioni non strutturate Vincolo al sistema Elemento di elasticità del sistema

8 8

9 9 Esigenze informative interne esterne DATI INFORMAZIONI EFFICACIAEFFICACIA Raccolta dei dati Classificazione dei dati Elaborazione dei dati Comunicazione dei dati Interpretazione dei dati PROCESSO INFORMATIVO EFFICIENZA MEZZI TECNICI RISORSE UMANE

10 10 MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO Il modello del sistema di controllo (Forrester, 1961) Il S.I. costituisce un sottosistema del più vasto sistema di controllo delle attività critiche aziendali. Svolge un ruolo di standardizzazione nella rilevazione e nella misurazione dei fenomeni aziendali che interessano più centri di controllo. Linsieme dei centri di controllo e di decisione costituiscono il sistema di controllo dellazienda. S.I. Rete informativa intesa al supporto di tutti i centri di controllo e di decisione. Processo di conversione di decisioni in azioni.

11 11 MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO Il modello di scomposizione in relazione alle attività supportate (Anthony, 1967) 1.Attività strategiche o di pianificazione strategica Processo decisionale sugli obiettivi di medio/lungo termine, sui loro cambiamenti, sulle risorse da acquisire e usare per il loro raggiungimento, sulle politiche da seguire nellimpiego di tali risorse. 2.Attività tattiche o di programmazione e controllo Processi mediante i quali i dirigenti si assicurano che le risorse disponibili vengano usate efficacemente ed efficientemente per il raggiungimento degli obiettivi dellimpresa. 3.Attività operative Esecuzione di tutti quei compiti che permettono lo svolgimento delle attività caratteristiche

12 12 MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO Il modello delle decisioni programmate e non programmate (Simon, 1960) Mentre Anthony correla le differenze tra le attività da svolgere con il livello gerarchico a cui si collocano le persone nella struttura aziendale, Simon lega le diversità alla programmabilità o meno delle decisioni, e per conseguenza, alle attività da svolgere. Pertanto ad ogni livello della struttura ogni persona e chiamata a svolgere un mix di compiti che comportano una combinazione di attività completamente strutturate, parzialmente strutturate e difficilmente strutturabili.

13 13 MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO CONCLUSIONE Il S.I. può essere inteso come linsieme dei supporti necessari per le diverse classi di attività. I supporti informativi per ciascuna classe di attività sono differenti tra loro in relazione sia al contenuto dellattività da supportare (Anthony), sia alle modalità secondo le quali ogni attività viene abitualmente svolta (Simon). In una azienda esistono classi di attività differenti che richiedono supporti informativi differenti.

14 14 Il modello dei tre sottosistemi (McFarlan, Nolan, Norton, 1973) MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO 1.Sistema Informativo Operativo 2.Sistema Informativo Direzionale 3.Sistema Informativo Strategico

15 15 DATI INFORMAZIONI dallesterno per lesterno per i processi decisionali interni dai processi operativi interni decisioni operative decisioni tattiche decisioni strategiche

16 16 MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO Decision Support System (DSS) Management Information System (MIS) Electronic Data Processing (EDP) S.I. DIREZIONALE 1.Controllo strategico 2.Controllo direzionale S.I. OPERATIVO 1.Controllo operativo (Gorry e Scott Morton, 1971)

17 17 I modelli di origine informatica. Il S.I.automatizzato (Scott Morton, 1978) MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO Decision Support System (DSS) Management Information System (MIS) Electronic Data Processing (EDP) Aspetti differenti Facilitare i compiti manageriali inerenti le decisioni non routinarie Facilitare lattività routinaria di programmazione e controllo direzionale Alleggerire il lavoro impiegatizio Finalità rispettive

18 18 1.Sistemi di elaborazione dati EDP 2.Sistemi di reporting direzionale MIS 3.Sistemi di supporto alle decisioni DSS 4.Sistemi integrati ERP EVOLUZIONE DEI SISTEMI INFORAMATIVI AUTOMATIZZATI

19 19 1.Sistemi di elaborazione dati EDP (Electronic Data Processing) Attività operative altamente strutturate e ripetitive Personale Contabilità generale Procedure autonome ed indipendenti Modello a isole

20 20 2.Sistemi di reporting direzionale MIS (Management Information Systems) Attività direzionali semi-strutturate Pianificazione Programmazione Controllo Breve-medio periodo Contabilità analitica Controllo di gestione. REPORT

21 21 3.Sistemi di supporto alle decisioni DSS (Decision Support Systems) Attività direzionali non strutturate Sistema basato sulla tecnologia informatica, che supporta efficientemente ed efficacemente un decisore, in un dominio circoscritto, nelle scelte relative a problemi complessi e non strutturabili, attraverso limpiego di modelli decisionali e informazioni sul problema considerato. Generazione di informazioni sintetiche Modelizzazione delle realtà attraverso simulazioni

22 22 MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO Suddivisione per aree funzionali Generalmente impiegata con riferimento al S.I. operativo, incontra delle difficoltà se applicata al livello direzionale Non presenta caratteristiche di validità generale, bensì dipende dalle attività economiche che limpresa svolge E fortemente correlata con la struttura organizzativa S.I. Marketing S.I. Produzione S.I. R&S S.I..… S.I. Direzionale

23 23 SistemaDescrizione Livello aziendale Elaborazione ordini Introduzione elaborazione monitoraggio ordini Operativo Analisi di mkt Analisi dei prezzi Identificazione clienti e mkt determinazione prezzi Direzionale Previsioni delle tendenze di vendita Previsione delle vendite nellarco di 5 anni Strategico S.I. VENDITE E MARKETING

24 24 S.I. PRODUZIONE SistemaDescrizione Livello aziendale Controllo delle macchine Controlla lazione delle macchine e dei dispositivi Operativo Pianificazione della produzione Consente di decidere quando e come devono essere realizzati nuovi prodotti Direzionale Individuazione degli impianti Decide dove situare nuovi impianti di produzione Strategico

25 25


Scaricare ppt "1 LE COMPONENTI DEL SISTEMA INFORMATIVO. 2 1.Un patrimonio di dati 2.Un insieme di procedure per per lacquisizione ed il trattamento di dati e per la."

Presentazioni simili


Annunci Google