La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Organismo-Azienda 04/05/20148. 9 1 - Strategia 04/05/201410 2 - Struttura Organigramma Organigramma Flussi Flussi produttivi mansionari mansionari.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Organismo-Azienda 04/05/20148. 9 1 - Strategia 04/05/201410 2 - Struttura Organigramma Organigramma Flussi Flussi produttivi mansionari mansionari."— Transcript della presentazione:

1 Organismo-Azienda 04/05/20148

2 9 1 - Strategia

3 04/05/ Struttura Organigramma Organigramma Flussi Flussi produttivi mansionari mansionari

4 04/05/ – Sistemi gestionali Informazione Informazione comunicazioni interne comunicazioni esterne Pianificazione Pianificazione breve-medio-lungo p. Controllo Controllo statistiche-report Ricompense Ricompense remunerazione

5 04/05/ – Stile Direzionale Codice comune di comportamenti e di pensiero Codice comune di comportamenti e di pensiero ( es: cordialità al cliente – Mc Donald – aspetto esteriore e abbigliamento – IBM aspetto esteriore e abbigliamento – IBM Comunicativa e gentilezza ……..) Comunicativa e gentilezza ……..)

6 04/05/ Skills Abilità del proprio posto e altre abilità necessarie per lazienda come: Abilità del proprio posto e altre abilità necessarie per lazienda come: Analisi finanziaria Analisi finanziaria e Pianificazione di Marketing Pianificazione di Marketing

7 04/05/ Staffing Capacità dellazienda di attirare a sé Capacità dellazienda di attirare a sé (reclutare) persone valide (cervelli validi) (reclutare) persone valide (cervelli validi) e di allocarle nel giusto posto nel quale esse e di allocarle nel giusto posto nel quale esse possono esercitare il loro talento possono esercitare il loro talento

8 04/05/ – Sistema di valori prevalente E la cultura aziendale…….. E la cultura aziendale…….. la condivisione di uguali valori guida, obiettivi, policy di base aziendali, la condivisione di uguali valori guida, obiettivi, policy di base aziendali, Il Software del software

9 04/05/ IL Potere e lo stile direzionale Definizione di Management Definizione di Management Possiamo definire il management come lavorare con individui/gruppi e mediante individui/gruppi per conseguire obiettivi organizzativi. Possiamo definire il management come lavorare con individui/gruppi e mediante individui/gruppi per conseguire obiettivi organizzativi.

10 04/05/ La definizione di Potere Rogers definisce il potere come: Rogers definisce il potere come: Il potenziale di influenza Il Potere è dunque una risorsa che può essere utilizzata o meno. - la Leadership, quindi, è semplicemente qualsiasi tentativo di influenzare, mentre il potere si può definire come il potenziale di influenza di un Leader. Il potere, cioè, è la risorsa che permette a un leader di influenzare gli altri o di ottenerne il consenso.

11 04/05/ I 7 Poteri

12 04/05/ Il Potere Coercitivo Il potere coercitivo si basa sulla paura. Il potere coercitivo si basa sulla paura. Si stima che un leader con un forte potere coercitivo induca allobbedienza, perché la mancata ottemperanza alle sue decisioni comporterà punizioni come incarichi di lavoro poco desiderabili, richiami o addirittura il licenziamento

13 04/05/ IL Potere di legittimazione Il potere di legittimazione si basa sulla Il potere di legittimazione si basa sulla posizione occupata dal leader. Di solito, più la posizione è elevata, maggiore tende ad essere il potere di legittimazione. Un leader con un forte potere di legittimazione induce gli altri al consenso o li influenza perché pensano che abbia diritto, grazie alla sua posizione nella organizzazione, ad aspettarsi che ci si attenga alle sue raccomandazioni

14 04/05/ IL Potere specialistico Il potere specialistico si basa sul possesso da parte del leader dellesperienza specialistica, delle capacità e delle conoscenze che, attraverso il rispetto influenzano gli altri. Il potere specialistico si basa sul possesso da parte del leader dellesperienza specialistica, delle capacità e delle conoscenze che, attraverso il rispetto influenzano gli altri. Si ritiene che un leader con un forte potere specialistico possieda lesperienza specifica necessaria ad agevolare il comportamento lavorativo altrui. Questo rispetto porta ad obbedire ai desideri del leader

15 04/05/ Il Potere esemplare Il potere esemplare si basa sulle caratteristiche personali del leader. Il potere esemplare si basa sulle caratteristiche personali del leader. In genere, un leader con un forte potere esemplare è apprezzato e ammirato dagli altri grazie alla sua personalità. Questo apprezzamento e questa ammirazione per il leader e questa identificazione con lui influenzano gli altri.

16 04/05/ Il potere premiante Il potere premiante si basa sulla capacità del leader di offrire ricompense ad altre persone, convinte che il loro consenso porterà a ottenere incentivi positivi in termini economici, di promozioni o di riconoscimento Il potere premiante si basa sulla capacità del leader di offrire ricompense ad altre persone, convinte che il loro consenso porterà a ottenere incentivi positivi in termini economici, di promozioni o di riconoscimento

17 04/05/ Il Potere informativo Il potere informativo si basa sul possesso da parte del leader di informazioni che gli altri percepiscono come preziose, o dal suo accesso ad esse. Il potere informativo si basa sul possesso da parte del leader di informazioni che gli altri percepiscono come preziose, o dal suo accesso ad esse. Questa base del potere influenza gli altri perché essi hanno bisogno di tali informazioni, o vogliono essere aggiornati su quello che succede

18 04/05/ Il Potere connettivo Il potere connettivo si basa sui contatti del leader con persone importanti o influenti allinterno o allesterno dellorganizzazione. Il potere connettivo si basa sui contatti del leader con persone importanti o influenti allinterno o allesterno dellorganizzazione. Un leader con un forte potere connettivo induce gli altri allobbedienza perché essi mirano a ottenere il favore o evitare ogni contrasto con lui.

19 04/05/ Lefficacia dellorganizzazione, come quella del Leader, è una funzione sia del rendimento, sia della soddisfazione. I risultati di molte ricerche in vari contesti/ambiti, sembrano indicare che la base di potere appropriata sia notevolmente influenzata da variabili situazionali. In altri termini è possibile che i Leader abbiano bisogno di varie basi di potere a seconda delle situazioni.

20 04/05/201427

21 04/05/ Il comportamento di una persona può essere condizionato, agendo sulle sue azioni (risposte) con rinforzi positivi che premiano o rinforzi avversivi che puniscono/inibiscono i comportamenti. Lattenzione alle persone comporta sempre un rinforzo Lasse portante del management è il rapporto fra Responsabile/Manager e Collaboratori

22 04/05/ Esempi: Io sono un Capo maldisposto verso le risorse umane (stimolo) loro sono conflittuali (risposta) ed io sono ancora più maldisposto (rinforzo avversivo) Io sono un Capo maldisposto verso le risorse umane (stimolo) loro sono conflittuali (risposta) ed io sono ancora più maldisposto (rinforzo avversivo) Io sono aperto e disponibile (stimolo), loro si fidano e sono propositivi (risposta) e io li rassicuro (rinforzo positivo) mostrando la mia disponibilità e riconoscenza

23 Efficacia: utilizzare le risorse a disposizione per raggiungere meglio gli obiettivi prefissati (le risorse sono fisse e devo migliorare il raggiungimento degli obiettivi) Efficacia: utilizzare le risorse a disposizione per raggiungere meglio gli obiettivi prefissati (le risorse sono fisse e devo migliorare il raggiungimento degli obiettivi) Efficienza: utilizzare il minor numero possibile di risorse per raggiungere gli obiettivi prefissati (gli obiettivi sono fissi e devo migliorare lutilizzo delle risorse) Efficienza: utilizzare il minor numero possibile di risorse per raggiungere gli obiettivi prefissati (gli obiettivi sono fissi e devo migliorare lutilizzo delle risorse)

24 Il Management – –La Direzione o Management è larte e/o la scienza di ottenere determinate prestazioni per mezzo e da parte delle persone in gruppi formalmente organizzati in vista degli obiettivi dei gruppi e attraverso lassunzione continua di decisioni concepite come scelte fra possibili alternative.


Scaricare ppt "Organismo-Azienda 04/05/20148. 9 1 - Strategia 04/05/201410 2 - Struttura Organigramma Organigramma Flussi Flussi produttivi mansionari mansionari."

Presentazioni simili


Annunci Google