La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MANOSCRITTI ITALIANI AD ESZTERGOM György Domokos - 18 febbraio 2010 - PONTI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MANOSCRITTI ITALIANI AD ESZTERGOM György Domokos - 18 febbraio 2010 - PONTI."— Transcript della presentazione:

1 MANOSCRITTI ITALIANI AD ESZTERGOM György Domokos - 18 febbraio PONTI

2 1. Tesi di laurea di Zsuzsanna Pehartz e Agata di Fazio Ragguaglio del viaggio della Regina dUngheria 1631 datazione, localizzazione personaggi parti del testo problemi paleografici contenuto del testo

3 Meszlényi Antal, canonico di Esztergom acquista il manoscritto nel 1930 circa in Campo defiori Ipotesi: 1532? Maria dUngheria, vedova di Luigi II? Vera data: 1632! Maria Anna di Spagna, Regina dUngheria come epiteto

4 Maria Anna di Spagna ( )

5 Le parti Ragguaglio Difficolta del viaggio Istruzioni al foriero Computo delle robe da mangiare Computo delle carrozze

6 I luoghi

7 1. ragguaglio 1. Raggualio del viaggio della Regina dUngaria[1][1] LEcc[ellentissi]mo Sig[no]re M. Tadeo Barberino[2] Nipote di N[ostro] S[ignore][3] et Ambasciatore alla[2][3] li 20 gennaio 1631 Regina dVngaria giunse in Macerata, la sera del Venerdi che la matina era partita Sua Maesta da detta citta di macerata per Loreto. alloggio in Casa del Em[inentissi]mo Cardinal dAudi Vescovo di quella, riceuto dalAbbate e da ministri di Sua em[inen]za… [1] Maria Anna di Spagna ( ) [1] [2] Taddeo Barberini (-1647)[2] [3] Urbano VIII[3]

8 Il viaggio …negandoseli il baldacchino, non haueria S(ua) ecc[ellen]za hauto audienza, e chsua Maesta saria per il medesimo uiaggio tornata a dietro, fu risoluto di darli il baldacchino si come segui dalla porta del suo appartamento del palazzo nouo, sino a quella della Ciesa, non si contentarno e lo uolse ro anco dentro della Ciesa sino alaccqua benedetta, ancor che li fosse mostr… … guardia della Regina spinti tumultuosamente sino alla Santa Cappella doue la il medesimo mastro di Cerimonie adalta uoce disse ad un notario chi si era fatta uiolenza e per forza, usciti del rito conueneuole… [1] Maestro di casa del papa. Urbano VIII lo mando con titolo di nunzio straordinario per servire la regina nello stato ecclesiastico [1] [2] Cerimoniale: complesso di norme tradizionali che regola presso uno stato lo svolgimento di solenni[2] [3] Maestro di cerimonie: cerimoniere, personaggio al seguito di un capo di stato incaricato di dirigere le cerimonie ufficiali. GDLI, II p [3]

9 3. LIstruzione al foriero Ser[enissi]ma Regina dUngheria Se nandarà à dirittura a Fermo dove primieram[en]te procurarà abboccarsi con il Fr[at]ello di Mons[igno]r della Ripa, dal quale ne riceverà informat[io]ne et aiuto di quanto occorrerà, come anco valersi dellautorità di Mons[igno]r Gover[nato]re e Priori de luoghi secondo loccasioni. Riconoscerà li Palazzi che vi sono, haverà riguardo, che dove haverà da rice- versi S[ua] M[aes]tà sia di prospettiva il più bello, e se acaso vi fusse altro di mag- gior commodità, e di meno prospettiva, potrà eleggersi questo. Che lappartam[en]to o piano nobile si stabilischi per la M[aes] tà Sua di stanze almeno tre oltre alla sala, cioè Anticamera, Camera per dare audienza e Camerà da dormire, e potendo essere di maggior numero, sarebbe meglio. Che le Camere dellaudienza, e da dormire siano parate con li param[en]ti di N[ostra] S[ignora] con i suoi Baldacchini, sedie, tavolini, coperte, inginocchiatori, quadretto a capo il letto, vaso di acqua santa, seggetta, orinale, e le portiere alle finestre della Camera, dove Sua Ma[es]tà dormirà, campanella, lettiera con i suoi fornim[en]ti, materazzi, capezzali, coscini, lenzoli, e stato che si porteranno da Roma.. …Che siano ottimam[en]te spazzate, e pulite, e spolverizzate tutte le soffite, e che non trapelli aria in qualsivoglia appartam[en]to da muri, cortile, corridori, et altri luoghi. [1] Foriero: chi ha lincarico di precedere lesercito o il corteo di un principe per provvedere agli alloggiameti e alle vettovaglie. GDLI, VI, p [1]

10 4. Computo delle robe di mangiare 6. Robbe mangiative, et altro, che bisogna per lalloggio della Regina dUngheria Vitelle piccole 25 il giorno n[umer]o 25 Vaccine grossi 4 il g[iorn]o n[umer]o 4 Castrati 50 il g[iorn]o n[umer]o 50 Capponi 150 il g[iorn]o n[umer]o 150 Galline 500 il g[iorn]o n[umer]o 500 Pollastri 300 il g[iorn]o n[umer]o 300 …….

11 5. Computo delle carrozze 6. Rollo delle carrozze, lettighe e cavalli da sella, e soma, che conduce la ser[enissi]ma Regina d Ungheria, che parti da Napoli per imbarcarse in Ancona. S[ua] M[aes]tà Carozzi n[umer]o trenta Lettighe quattro Cavalli da sella in tutto n[umer]o 996 Cavalli da soma Mule da stanghe Duca dAlva[1] Lettighe sei [1] [1] Antonio Alvarez Duca dAlva [1]

12 2. Dispaccio del periodo degli anni (e seguenti) In parte edito, in parte censurato (illustrazioni separatamente) datazione, localizzazione personaggi parti del testo problemi paleografici contenuto del testo


Scaricare ppt "MANOSCRITTI ITALIANI AD ESZTERGOM György Domokos - 18 febbraio 2010 - PONTI."

Presentazioni simili


Annunci Google