La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MODELLO A DUE VIE DI LETTURA. LINGUAGGIO SCRITTO E LINGUAGGIO PARLATO La comprensione e la produzione del linguaggio parlato si sviluppano molto precocemente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MODELLO A DUE VIE DI LETTURA. LINGUAGGIO SCRITTO E LINGUAGGIO PARLATO La comprensione e la produzione del linguaggio parlato si sviluppano molto precocemente."— Transcript della presentazione:

1 MODELLO A DUE VIE DI LETTURA

2 LINGUAGGIO SCRITTO E LINGUAGGIO PARLATO La comprensione e la produzione del linguaggio parlato si sviluppano molto precocemente e sfruttano meccanismi biologici specializzati e universali. La comprensione e la produzione del linguaggio scritto si sviluppano solo a partire dalletà scolare e richiedono processi di apprendimento esplicito. - I primi sistemi di scrittura cuneiformi emersero intorno alla fine del quarto millennio a.C. - Capacità linguistiche homo sapiens raggiunsero il livello attuale fra i e i anni fa.

3 Sistemi logografici –i simboli corrispondono a unità di significato Sistemi sillabici –i simboli corrispondono a sillabe Sistemi alfabetici –i simboli corrispondono ai suoni distintivi (fonemi) della corrispondente lingua parlata I SISTEMI DI SCRITTURA

4 –Nei sistemi di scrittura alfabetici consonantici compaiono obbligatoriamente soltanto i segni corrispondenti ai suoni consonantici –Nei sistemi di scrittura alfabetici regolari ogni segno scritto riproduce un fonema –Nei sistemi di scrittura alfabetici fonologicamente trasparenti (o superficiali) la corrispondenza tra grafemi e fonemi tende a essere biunivoca –Nei sistemi di scrittura alfabetici ortograficamente opachi (o profondi) la corrispondenza tra grafemi e fonemi non è precisa

5 IL PROCESSO DI LETTURA E RAPIDO E AUTOMATICO TR ROSSOVERDE EFFETTO STROOP Nome del colore? 1)Non possiamo ignorare il significato di una parola scritta 2)Il processo di lettura è veloce 3)Il recupero del significato di una parola interferisce con il recupero di un concetto vicino

6 IL MODELLO A DUE VIE DELLA LETTURA Coltheart, Rastle, Perry, Langdon & Ziegler, 2001 Il processo di lettura è scomponibile in una serie di componenti funzionali Il processo di lettura ad alta voce può avvenire attraverso due procedure: via non lessicale via lessicale Le due vie hanno in comune la prima componente e lultima

7 Sistema Semantico Lessico Ortografico in entrata Conversione G/F cane /kane/ Lessico Fonologico in uscita Buffer Fonemico Analisi Visivo Ortografica Lo stadio iniziale della lettura di una parola è una analisi visivo- ortografica dellinput.

8 Nello stadio finale linformazione che permette la corretta pronuncia della parola viene trasferita in un magazzino di memoria temporaneo detto buffer fonemico. Sistema Semantico Lessico Ortografico in entrata Conversione G/F cane /kane/ Lessico Fonologico in uscita Buffer Fonemico Analisi Visivo Ortografica Lo stadio iniziale della lettura di una parola è una analisi visivo- ortografica dellinput.

9 Il processo di lettura ad alta voce può avvenire attraverso due procedure: via non lessicale via lessicale

10 Sistema Semantico Lessico Ortografico in entrata Conversione G/F cane /kane/ Lessico Fonologico in uscita Analisi Visivo Ortografica Buffer Fonemico Via non lessicale Permette di leggere una parola grazie alle regole di conversione grafema-fonema.

11 Via lessicale NON SEMANTICA Permette il riconoscimento della forma intera di una parola attivando la corrispondente entrata lessicale prima nel lessico ortografico e poi nel lessico fonologico Sistema Semantico Lessico Ortografico in entrata Conversione G/F Lessico Fonologico in uscita Analisi Visivo Ortografica Buffer Fonemico cane /kane/ Che cosa è il lessico? Equivalente mentale di un dizionario

12 Via lessicale SEMANTICA la pronuncia di una parola viene recuperata dal lessico mentale dopo che ne è stato recuperato il significato Sistema Semantico Lessico Ortografico in entrata Conversione G/F Lessico Fonologico in uscita Analisi Visivo Ortografica Buffer Fonemico cane /kane/ Il Sistema semantico è una componente separata

13 La via non lessicale E indispensabile per leggere parole sconosciute. E grazie a questa procedura che riusciamo a leggere parole nuove, mai incontrate prima. PERCHE DUE VIE? La via lessicale E indispensabile per leggere parole irregolari, come yacht, che può essere letta correttamente solo attraverso lattivazione della rappresentazione fonologica della parola nel lessico fonologico, attivata a sua volta dalla rappresentazione ortografica.

14 Dislessia di superficie –I pazienti dislessici di superficie tendono a leggere le parole regolari meglio di quelle irregolari e a regolarizzare queste ultime –Questi sintomi possono essere spiegati postulando un disturbo selettivo della via lessicale di lettura con preservazione della via non-lessicale Il modello a due vie e i disturbi acquisiti della lettura

15 Dislessia fonologica Nella dislessia fonologica si osserva una corretta lettura delle parole sia regolari sia irregolari ma vi è una lettura deficitaria delle non-parole Secondo il modello a due vie, ciò si può spiegare postulando un disturbo selettivo delle componenti non lessicali e una preservazione delle componenti lessicali Il modello a due vie e i disturbi acquisiti della lettura

16 Modello a due vie della scrittura Via lessicale diretta –Per le parole conosciute, e per quelle in cui la corrispondenza suono-scrittura non è regolare, la forma scritta della parola viene recuperata nel lessico ortografico Via non lessicale –i suoni che compongono la sequenza fonologica (fonemi o insiemi di fonemi) vengono analizzati e convertiti in una stringa di grafemi La scrittura

17

18 –Il modello a due vie della scrittura permette di spiegare un disturbo acquisito detto disgrafia fonologica –Nella disgrafia fonologica si osserva una scrittura corretta delle parole sia regolari sia irregolari ma vi è una scrittura deficitaria delle non-parole –Secondo il modello a due vie, ciò si può spiegare postulando un disturbo selettivo delle componenti non lessicali e una preservazione di quelle lessicali La disgrafia fonologica

19 Stadio logografico –Età prescolare –Vengono apprese le proprietà più salienti delle parole (per es., il gruppo mm nella parola mamma) Stadio alfabetico –Vengono discriminate le singole lettere –Vengono messe in corrispondenza le lettere con i suoni –Vengono lette parole nuove Apprendimento della lettura

20 Stadio ortografico –9-10 anni di età –Riconoscimento della forma globale di una buona parte delle parole –Le strategie dello stadio precedente (conversione tra segni grafici e suoni) sono usate in parallelo, per es. nella lettura di parole nuove

21 Stadio fonologico –Il bambino usa regole di corrispondenza fonemi- grafemi Stadio ortografico –Come nello stadio ortografico della lettura, il bambino usa rappresentazioni lessicali (in questo caso ortografiche) dellintera parola Apprendimento della scrittura


Scaricare ppt "MODELLO A DUE VIE DI LETTURA. LINGUAGGIO SCRITTO E LINGUAGGIO PARLATO La comprensione e la produzione del linguaggio parlato si sviluppano molto precocemente."

Presentazioni simili


Annunci Google