La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ATTIVITA e DIDATTICA PSICOMOTORIA LEZ 18 – 11 - 06 Marina Taffara SSIS di Rovereto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ATTIVITA e DIDATTICA PSICOMOTORIA LEZ 18 – 11 - 06 Marina Taffara SSIS di Rovereto."— Transcript della presentazione:

1 ATTIVITA e DIDATTICA PSICOMOTORIA LEZ 18 – Marina Taffara SSIS di Rovereto

2 Età prescolare (3 - 5 anni) Organizzazione del tempo e dello spazio attraverso la funzione percettiva Strutturazione dello schema corporeo attraverso la funzione di interiorizzazione Fase del CORPO PERCEPITO Rappresentazione mentale attraverso la funzione simbolica Prendono avvio 3 importantissime funzioni psico - motorie, che determineranno in futuro altrettante acquisizioni fondamentali A. Lo sviluppo funzionale

3 Passaggio dalla corsa trotterellata alla corso fluida Il lanciare è difficile, poco preciso, simile al getto La presa è buona Il controllo sul salto è difficile, si sostituisce con lo scavalcare, la rincorsa è interrotta dallo stacco Corsa Salto Lancio Presa Arrampicata Buona abilità nellarrampicata semplice, anche se frammentata, senza ritmo esecutivo Età prescolare (3 - 5 anni) continua Cosa osservo? Fase del CORPO PERCEPITO A. Lo sviluppo funzionale

4 Età prescolare (3 -5 anni) continua Sviluppo cefalo-caudale e prossimo-distale del controllo Controllo motorio Velocità La velocità e la rapidità sono basse e mal organizzate Lateralità Non è affermata, ma la padronanza manuale è netta. Inizia la distinzione dx-sx (5 anni) Fase del CORPO PERCEPITO Cosa osservo? A. Lo sviluppo funzionale

5 Età prescolare (3 -5 anni) continua Fase del CORPO PERCEPITO ESERCITAZIONE 1 Organizzazione spazio-tempo Schema corporeo Rappresentazione mentale Cosa posso fare?

6 Età scolare (6 -11 anni) Prendono avvio e si consolidano via via 3 importantissime funzioni psico - motorie, che sviluppano in futuro altrettante acquisizioni fondamentali Dallegocentrismo alla cooperazione: sapersi porre anche da latri punti di vista (vedi es. dx e sx degli altri) Rappresentazio ni mentali di corpi statici e dinamici: presa di coscienza del corpo nella sua totalità Sviluppo delle capacità condizionali: forza, resistenza e reciproco rapporto con le coordinative Fase del CORPO RAPPRESENTATO A. Lo sviluppo funzionale

7 Più fluida e economica solo dopo gli 8 anni Si evolvono moltissimo, contribuendo alla strutturazione di capacità fondamentali quali lanticipazione, la coordinazione oculo-manuale La rincorsa e lo stacco iniziano ad essere consecutivi, inizia ad essere presente il ritmo di esecuzione e la fase di volo, la percezione dello stacco e della spinta Corsa Salto Lancio Presa Cosa osservo? Età scolare (6 -11 anni) Fase del CORPO RAPPRESENTATO A. Lo sviluppo funzionale

8 Coordinazione Incrementa notevolmente con possibilità di accoppiare movimenti tra arti inferiori e superiori Cosa osservo? Età scolare (6 -11 anni) Fase del CORPO RAPPRESENTATO Motivazione Nasce il primo istinto alla competizione e alla ricerca del risultato, avviato dal riconoscimento dellaltro A. Lo sviluppo funzionale

9 Età scolare (6-11 anni) continua ESERCITAZIONE 2 Dallegocentrismo alla cooperazione Capacità condizionali Rappresentazione mentale corpi statici e dinamici Fase del CORPO RAPPRESENTATO Cosa posso fare?

10 Età scolare (12-14 anni) E considerata la fase del miglior apprendimento motorio. Non è unetà di crisi da un punto di vista motorio. E importantissimo incrementare la quantità e la qualità delle proposte. Rafforzamento della capacità condizionali e della respirazione durante il gesto o lazione compiuta Rafforzamento della rappresentazio ni mentali di corpi dinamici: dettagli esecutivi e apprendimento a prima vista Migliora la sensibilità dei piedi e la coordinazione intersegmentaria (rapporto tra i segmenti corporei) Fase del PRE-PUBERALE e PUBERALE A. Lo sviluppo funzionale

11 Più fluida e economica solo dopo gli 8 anni Si evolvono moltissimo, contribuendo alla strutturazione di capacità fondamentali quali lanticipazione, la coordinazione oculo-manuale La rincorsa e lo stacco iniziano ad essere consecutivi, inizia ad essere presente il ritmo di esecuzione e la fase di volo, la percezione dello stacco e della spinta Corsa Salto Lancio Ripresa Cosa osservo? Età scolare (12-14 anni) Fase del PRE-PUBERALE e PUBERALE A. Lo sviluppo funzionale

12 Cosa posso fare? Età scolare (12-14 anni) continua ESERCITAZIONE 3 Coordinazione intersegmantaria Capacità condizionali Rappresentazione mentale corpi dinamici Fase del PRE-PUBERALE e PUBERALE

13 Età scolare (14 anni in su) E il periodo in cui si accentuano le differenze sessuali e in cui si stabilizzano le capacità coordinative e la loro variabile disponibilità. Potenziamento della maestria motoria: possibilità di trasferire i propri schemi motori a situazioni complesse e imprevedibili Rafforzamento del controllo motorio sottile, della precisione, della fluidità Migliora leconomia del movimento. Fase del PUBERALE e ADOLESCENZA A. Lo sviluppo funzionale

14 Età scolare (14 anni in su) continua ESERCITAZIONE 4 Maestria motoriaControllo fineEconomia del movimento Fase del PUBERALE e ADOLESCENZA Cosa posso fare?


Scaricare ppt "ATTIVITA e DIDATTICA PSICOMOTORIA LEZ 18 – 11 - 06 Marina Taffara SSIS di Rovereto."

Presentazioni simili


Annunci Google