La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DISTURBI DELLA CRESCITA DEI CAPELLI Pietro Santoianni Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Università di Napoli Federico II Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DISTURBI DELLA CRESCITA DEI CAPELLI Pietro Santoianni Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Università di Napoli Federico II Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1 DISTURBI DELLA CRESCITA DEI CAPELLI Pietro Santoianni Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Università di Napoli Federico II Dipartimento di Patologia Sistematica - Dermatologia Dipartimento di Patologia Sistematica - Dermatologia

2 La crescita dei capelli avviene a cicli, con attività intermittente Periodi di crescita sono seguiti da periodi di quiescenza - il periodo di crescita attiva, definito anagen è seguito fisiologicamente da - una fase transitoria di breve durata, definita catagen, in cui la crescita si arresta - dopo la quale i follicoli entrano nella fase di riposo detta telogen

3

4 La fase telogen - rispetto a capillizio e barba - è di maggiore durata a livello di : sopracciglia, ciglia, peli ascellari e pubici La caduta dei capelli è denominata effluvium o defluvium e la condizione che ne può risultare è definita alopecia Vi sono diversi tipi di effluvium ed alopecia

5 Le malattie caratterizzate da caduta dei capelli sono classificate in Alopecie non cicatriziali, nelle quali dal punto di vista clinico non vi è alcun segno di infiammazione tessutale, cicatrizzazione o atrofia della cute, Alopecie cicatriziali, in cui è evidente una distruzione del tessuto sotto forma di infiammazione, atrofia e cicatrizzazione

6 Alopecia areata: una larga chiazza di perdita di capelli, segno di iniziale alopecia areata

7 ALOPECIA AREATA - è una caduta localizzata di peli in aree rotonde od ovali senza evidente infiammazione della cute; - la sede più comune è il capillizio Lalopecia a. totale è rappresentata dalla caduta di tutti i capelli e delle sopracciglia Lalopecia a. universale è la perdita completa di tutti i peli del corpo ALOPECIE NON CICATRIZIALI

8 Alopecia areata: una chiazza perfettamente circolare di perdita di capelli sul vertice del c.c. di un ragazzo

9 Alopecia areata: perdita completa dei capelli del c.c. Sono presenti alcune aree di ricrescita dopo iniezione di steroidi intralesionali, e anche aree di atrofia

10 relativamente comune - circa il 20% della popolazione presenta, entro i 50 anni, almeno un episodio di aa - età : giovani, adulti e bambini - sesso : pressochè uguale incidenza - razza : tutte AA/ epidemiologia

11 Cute di aspetto normale con osti follicolari presenti Possibile lieve eritema nell'area alopecica ma assenza di veri fatti infiammatori - frequenti capelli troncati "capelli a punto esclamativo" (patognomonici) Assenza di segni cicatriziali o di atrofia - margini delle chiazze netti L'a. areata è sempre nettamente delimitata AA/esame obiettivo

12 Alopecia areata: capelli a punto esclamativo presenti alla periferia dellarea di perdita dei capelli

13 AA/storia clinica La caduta è graduale Le chiazze possono rimanere stabili - spesso presentano ricrescita spontanea della durata di alcuni mesi - nuove chiazze possono comparire mentre altre risolvono

14 AA/eziologia L'associazione con altre malattie autoimmunitarie suggerisce un processo autoimmunitario verso il bulbo pilifero * Può essere associata ad altre malattie di probabile o certa etiologia autoimmunitaria : vitiligine tiroidite di Hashimoto ipoparatiroidismo m. di Addison

15 AA/esame istopatologico I follicoli sono più piccoli del normale si arrestano nella fase anagen IV e sono situati nel derma superficiale Vi è un infiltrato infiammatorio attorno ai follicoli piliferi delle aree con lesioni attive : infiltrato linfocitario perifollicolare I vasi che irrorano le papille del pelo sono dilatati

16 AA/tricogramma La porzione prossimale del fusto presenta un assottigliamento distrofico (capelli a punto esclamativo) I bulbi piliferi hanno forma a clava - I capelli sono in anagen distrofico - aumento della percentuale in fase telogen (25-40% o più) normale: meno del 20%

17 AA -Sedi preferenziali Cuoio capelluto, sopracciglia, ciglia, pube, barba -Disposizione aree alopeciche disseminate -distinte o confluenti - Aree alopeciche seguite a volta da : caduta generalizzata o totale dei capelli (alopecia a. totale) o da caduta totale dei peli del corpo (alopecia a. universale)

18 Alopecia areata: chiazza di recente insorgenza

19 Alopecia areata: perdita di quasi lintero soppracciglio di destra in un giovane adulto

20 Alopecia areata: perdita di peli nellarea della barba

21 Alopecia areata: aree di alopecia nella regione della barba

22 alterazioni distrofiche: - la lamina ungueale può presentare tante piccolissime depressioni ( che ricordano la superficie del ditale da cucito) AA/unghie

23 AA/decorso/1 - i capelli ricrescono nella grande maggioranza dei casi entro 1-2 anni Con la ricrescita, i nuovi capelli sono inizialmente fini e non pigmentati

24 AA/decorso 2 Le recidive, tuttavia, sono frequenti Sono segni prognostici negativi : - le recidive ripetute - le alterazioni ungueali - l'alopecia totale prima della pubertà - la persitenza delle lesioni nella regione occipitale(ofiasi)

25 Alopecia areata con distribuzione alloccipite ed alle regioni parietali. Tale manifestazione prende il nome di ofiasi

26 con altre alopecie non cicatriziali : - tricotillomania - tinea capitis - alopecia da trazione - lupus eritematoso in fase iniziale - sifilide secondaria (aspetto "tarlato" della barba o del cuoio capelluto) AA/diagnosi differenziale

27 Alopecia areata: chiazza alopecica in unadolescente. Il 50% di tutti i casi di alopecia si verifica prima dei 20 anni

28 Alopecia areata mostrante ritenzione dei capelli non pigmentati. Solo i capelli pigmentati sono stati persi

29 Alopecia areata: unarea di alopecia con ricrescita. Inizialmente ricrescono capelli non pigmentati

30 AA/esami di laboratorio - Sierologia anticorpi antinucleo per escludere il lupus eritematoso VDRL e TPHA per escludere la sifilide secondaria - Preparazione con KOH per escludere la Tinea capitis

31

32 ALOPECIA ANDROGENETICA ( AAG) E la calvizie comune progressiva Si verifica per l'effetto combinato sui follicoli piliferi del cuoio capelluto: della predisposizione genetica e dell'azione degli androgeni

33 AAG Ereditarietà probabilmente : poligenica o autosomica dominante nei maschi, autosomica recessiva nelle femmine Eziologia effetto degli androgeni su follicoli piliferi geneticamente predisposti Età di insorgenza Uomini: qualsiasi età dopo la pubertà (massima espressione verso i 40 anni) Donne: jl più spesso nella sesta decade

34 AAG/esame obiettivo Nelle aree interessate i capelli sono più sottili e più corti - negli anni diventano a tipo vellus - infine si atrofizzano completamente - frequente la seborrea

35 AAG/ decorso diradamento graduale con aspetto (pattern) che varia nel tempo (classificazione di Hamilton ) - il diradamento è bilaterale - con residuo dei capelli in sede parieto-occipitale

36

37 Nelle donne (classificazione di Ludwig) - non si ha in genere un diradamento importante - l'arretramento parieto-temporale è modesto AAG

38

39 AAG/ Manifestazioni sistemiche - normalità ormonale nella maggior parte delle donne - da ricercare manifestazioni legate ad androgeni (irsutismo, mestruazioni irregolari o segni di virilizzazione)

40 TELOGEN EFFLUVIUM Sinonimo: DEFLUVIUM aumento transitorio della caduta dei normali capelli in fase telogen (dai follicoli a riposo) ( aspettoa clava )

41

42 Nel cuoio capelluto normale l80-90% dei capelli è in fase anagen il 5% in catagen e il 10-15% in telogen -Ogni giorno si perdono da 50 a 100 capelli che vengono sostituiti da altri Nel telogen effluvium questa caduta è notevolmente maggiore

43 Epidemiologia causa molto frequente di diradamento dei capelli nelle donne - compare dopo qualche mese dallevento scatenante - a volte stagionale Eziologia fattori che influiscono sulla crescita del follicolo provocando il telogen effluvium: - gravidanza - interventi di alta chirurgia - traumi anche psichici - diete drastiche - malattie debilitanti

44 Storia clinica Aumento della caduta dei capelli con diradamento di grado variabile Levento scatenante precede il telogen effluvium di 6-16 settimane Esame obiettivo Diffusa caduta di capelli tutti in fase telogen ( a clava)

45 Distribuzione La caduta dei capelli interessa diffusamente tutto il cuoio capelluto, comprese le parti laterali e posteriori della testa Unghie: levento scatenante il telogen effiuvium può influire anche sulla crescita delle unghie, provocando le linee di Beau: linee trasversali o depressioni delle lamine ungueali delle mani e dei piedi I

46 Sintomi soggettivi: alcuni soggetti avvertono sensazione di bruciore del cuoio capelluto (tricodinia) alcuni sono preoccupati eccessivamente

47 Esami di laboratorio e altri esami Tricogramma: Nel tricogramma normale, l80-90% dei capelli è in fase anagen telogen effluvium: ridotta percentuale di capelli in fase anagen, varia secondo la gravità della caduta Transferrinemia Sideremia da escludere unanemia sideropenica TSH da escludere una malattia della tiroide Sierologia: anticorpi antinucleo (ANA), VDRL, TPHA

48 Decorso e prognosi La completa ricrescita dei capelli è la regola Nel telogen effluvium post-partum, se la caduta dei capelli è grave e si ripete alle gravidanze successive, la ricrescita può non essere completa Il telogen effluvium può persistere fino a un anno dopo levento scatenante Trattamento il paziente può essere rassicurato che il processo fa parte di un normale ciclo di crescita e di caduta dei capelli Molti trattamenti hanno solo effetto placebo

49 ANAGEN EFFLUVIUM Il pattern di caduta dei capelli è simile a quello del telogen effluvium (diffuso ed esteso allintero cuoio capelluto) ma di solito la comparsa è più rapida e molto più intensa E dovuto a un arresto improvviso della crescita e a un danno a carico dei capelli in anagen che passano in fase catagen e telogen e quindi cadono Nella maggior parte dei casi lanagen effluvium è causato da farmaci, da unintossicazione o dalla chemioterapia

50 ALOPECIA FARMACO-INDOTTA ACE-inibitori Anticoagulanti Anticonvulsivanti Antimitotici ed antineoplastici Antiparkinsoniani Beta-bloccanti Contraccettivi Derivati dellergotamina (trattamento della iperprolattinemia) Farmaci usati per il trattamento delle malattie dellaffettività primaria (litio) H2-antagonisti Metalli pesanti (veleni) (tallio, mercurio) Ipocolesterolemizzanti (clofibrati) Pesticidi (acido borico) Retinoidi

51 ALOPECIA CICATRIZIALE E il risultato di danno dei follicoli piliferi per processi infiammatori di varia natura che si risolvono con la formazione di cicatrice Diverse malattie dermatologiche (che a volte interessano anche la cute glabra) possono causare alopecia cicatriziale con perdita completa dei follicoli piliferi

52 Le lesioni cutanee allinterno o alla periferia della chiazza alopecica possono essere peculiari di quella malattia ( es. il lupus eritematoso cronico cutaneo o la tinea capitis) (Alcune rare malattie limitate al capillizio possono esitare in alopecia cicatriziale: Pseudoarea di Brocq Follicolite decalvante)

53 Classificazione delle alopecie cicatriziali/1 Anomalie di sviluppo e malattie ereditarie Ittiosi recessiva legata al cromosoma X Nevi epidermici Epidermolisi bollosa Infezioni Staphylococcus aureus Tinea capitis: in seguito a kerion o a favo Virus varicella-zoster (VZV): in seguito a herpes zoster grave Neoplasie epiteliomi e linfomi Tumori annessiali Agenti fisico-chimici Traumi meccanici (compresi quelli factitii: tricotillomania)

54 Classificazione delle alopecie cicatriziali /2 Ustioni Radiazioni Agenti caustici Altre sostanze chimiche/farmaci Dermatosi diverse Lupus eritematoso Lichen planus Sarcoidosi Sclerodermia Morfea Lichen sclero-atrofico Dermatomiosite Altre

55 L'irsutismo consiste nella crescita eccessiva di peli nelle zone androgeno-dipendenti L'ipertricosi è un'eccessiva crescita di peli anche in aree non androgeno-dipendenti IRSUTISMO E IPERTRICOSI

56


Scaricare ppt "DISTURBI DELLA CRESCITA DEI CAPELLI Pietro Santoianni Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Università di Napoli Federico II Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google