La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

XVIII concorso intergruppo alpini Val Grigna Feriti Camilla Salvadori Moira Classe III c Berzo inferiore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "XVIII concorso intergruppo alpini Val Grigna Feriti Camilla Salvadori Moira Classe III c Berzo inferiore."— Transcript della presentazione:

1 XVIII concorso intergruppo alpini Val Grigna Feriti Camilla Salvadori Moira Classe III c Berzo inferiore

2 - ha una grande fede - ama la famiglia - ama il lavoro - ama la sua patria - ama la montagna - ama e custodisce la natura - è un uomo generoso - ha il senso del dovere - ha il senso della solidarietà - è un uomo sincero - fa dell'umiltà la sua forza - è amico di tutti - ama l'allegria - è leale e schietto - è custode delle tradizioni e dei costumi. Chi è lalpino? - ha grande senso dell'onore - è pronto alla difesa della patria - ricorda doverosamente i caduti - difende i valori della società - è esempio di altruismo - è legato alla propria bandiera - non scende a compromessi sui principi - è pronto ad aiutare i bisognosi ed i più deboli - è pronto al sacrificio - ha un alto senso civico - predilige l'amore e la pace - ama la verità e la giustizia - tramanda ai giovani la storia con l'esempio - e perché no... anche un buon bicchier di vino

3 Gli alpini, da sempre si sono presi cura della comunità, proteggendola nei tempi passati e aiutandola in ogni evenienza ancora oggi. Abbiamo deciso di concentrare il nostro lavoro sugli Alpini sul loro soccorso in Abruzzo per il terremoto del 06 aprile Gruppo alpini di Corteno Golgi

4 06 aprile 2009 Terremoto in Abruzzo

5 In ogni parte del mondo se né parlato

6 Abbiamo raccolto alcune testimonianze: Signor Baffelli Luigi E Nicola Caratti

7 ...Luigi Baffelli… Abbiamo avuto il piacere di poter parlare con il signore Luigi Baffelli, iscritto dal 1970 al gruppo Avis di Malegno, che ci ha raccontato la sua esperienza in Abruzzo. Faceva parte del progetto dellAvis nazionale per ricostruire la casa dello Studente, per questa opera sono stati raccolti per lacquisto dei banchi e di materiale scolastico. La riunione si è tenuta nelle tendopoli il 21 ottobre. Dopo questa esperienza ha scritto un racconto che ci ha letto in classe. Ringraziamo il signor Baffelli per la sua sentita testimonianza.

8 Caratti Nicola, ho 29 anni e sono volontario del soccorso della Croce Rossa Italiana sezione di Valle Camonica da 9 anni. I settori in cui lavora il mio gruppo sono il 118, assistenza a gare e manifestazioni, trasporto infermi, protezione civile, servizi socio- assistenziali anche con disabili, educazione sanitaria per pubblici, privati e nelle scuole. Ho deciso di andare in Abruzzo per poter dare una mano e quando la CRI Lombardia ha raccolto i nominativi per le partenze dei volontari ho dato la mia disponibilità per la partenza (compilando un modulo in cui abbiamo inserito i nostri dati,qualifiche, patenti militari possedute). Siamo partiti per un periodo di 10gg il 25/05/09 in 10 (8 volontari del soccorso e 2 infermiere volontarie) da Brescia con due furgoni e siamo giunti al campo base CRI de l'Aquila situato presso l'ex area industriale Finmek dopo otto ore di viaggio. Appena arrivati, dopo il controllo dei documenti, ci è stata assegnata una tenda; subito dopo abbiamo visitato il campo scortati da una guida, che ci ha spiegato in cosa consisteva il lavoro e in che modo era organizzata la vita all'interno del campo. In sostanza il Campo Base della Croce Rossa in cui mi trovavo non era un campo d'accoglienza abitato da civili, il nostro compito era quello di gestire gli 11 campi CRI presenti in zona dal punto di vista logistico (cibo, tende, abiti, prodotti per l'igiene...), distribuzione direttamente alla popolazione sempre di cibo,vestiti,prodotti per igiene,acqua spazzolini ecc., distribuzione pasti caldi (2500 al giorno + quelli per noi) per scuole, uffici e campi di civili senza cucina. Il lavoro quindi consisteva soprattutto nel gestire i nostri magazzini,la distribuzione ai civili o ai campi accoglienza, preparazione e distribuzione pasti più poi tutte le mansioni riguardanti il campo stesso (pulizia, manutenzione, organizzazione personale ecc.). La gestione del personale è stata fondamentale da parte della segreteria del campo, benché fossimo in 70 persone di vari gruppi CRI il lavoro era tanto e ci si dava da fare ininterrottamente dalle 6,30 di mattina fino alle 22, Caratti Nicola …

9 ... Abbiamo raccolto alcune foto …

10

11

12

13

14 ... Migliaia di sfollati …

15 … Migliaia di feriti …

16 Gli alpini hanno aiutato le persone sfollate, hanno ricostruito edifici, ma soprattutto hanno dimostrato per l ennesima volta il loro amore nei confronti della comunità, il loro impegno nel salvaguardare la natura, la loro forza di volontà. Non resta altro che rivolgere un enorme GRAZIE a queste persone che tutti i giorni si impegnano e usano il loro tempo per rendere la nostra vita migliore, per aiutare i bisognosi e per soccorrere chiunque abbia bisogno …


Scaricare ppt "XVIII concorso intergruppo alpini Val Grigna Feriti Camilla Salvadori Moira Classe III c Berzo inferiore."

Presentazioni simili


Annunci Google