La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dieta o stile di vita Le diete funzionano? Che cosè la zona? La dieta e gli ormoni: Insulina Insulina Glucagone Glucagone Eicosanoidi Eicosanoidi Il cibo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dieta o stile di vita Le diete funzionano? Che cosè la zona? La dieta e gli ormoni: Insulina Insulina Glucagone Glucagone Eicosanoidi Eicosanoidi Il cibo."— Transcript della presentazione:

1 Dieta o stile di vita Le diete funzionano? Che cosè la zona? La dieta e gli ormoni: Insulina Insulina Glucagone Glucagone Eicosanoidi Eicosanoidi Il cibo Macronutrienti CarboidratiCarboidrati ProteineProteine GrassiGrassi Come mangiare Il blocco e i blocchetti

2 Visita Dietologo Lista alimenti Stress

3 Perdita di peso ha poco a che vedere con la forza di volontà Con una dieta pro-zona e possibile mangiare abbastanza da essere sazi e allo stesso tempo perdere peso il peso ideale rapporto in 0\0 massa grassa e massa magra.

4 Lobiettivo è quello di proporvi un vero e proprio metodo di alimentazione che vi permetterà di migliorare la vostra condizione psicofisica

5 25 secoli fa Il primo a considerare il cibo come un farmaco fu Ippocrate il padre della medicina che affermò: IL CIBO SIA LA TUA MEDICINA E LA TUA MEDICINA SIA IL CIBO. 25 secoli più tardi iniziammo a capire quanto avesse ragione grazie a Barry Sears.

6 Mediterranea Dissociata Vegetariana Metabolica A zona

7 La zona è un metodo alimentare che lo scienziato americano Barry Sears ha sviluppato per raggiungere attraverso luso bilanciato del cibo uno stato ottimale di salute in cui lorganismo lavora al massimo dellefficienza.

8 1.La zona è la migliore difesa contro i rischi del cancro; 2.Esercita un effetto benefico su molte malattie Diabete Artrite Aiuta a prevenire le cardiopatie Depressione Sindrome della fatica cronica 3. Ci permetterà di esprimerci al più alto livello di performance: ora dopo ora, giorno dopo giorno, mese dopo mese 4. La zona non impone alcun cibo strano o innaturale MANGIARE SI DEVE, TANTO VALE FARLO CON INTELLIGIENZA

9 5. La zona è lo stato metabolico in cui lorganismo lavora al massimo picco di efficienza 6. Nella zona la mente è rilassata, ma vigile e focalizzata con precisione 7. Il corpo è sciolto, forte e infaticabile 8. Il calo di peso è più esattamente la perdita di grasso e più automatico 9. Raffreddori- influenze- allergie colpiscono con minore frequenza e con effetti leggeri. 10. Prevenzione dellAterosclerosi- Ipertensione- Ipercolesterolemia 11. Controlla i livelli dellinsulina ed è quindi utile nel trattamento del diabete tipo due

10 Secreta dalle cellule beta del pancreas per abbassare la glicemia stimolata dai carboidrati È fondamentalmente un ormone di immagazzinamento che permette ai macronutrienti ( Carboidrati, Proteine e Grassi) di entrare nelle cellule per essere usati subito o per essere accumulati a lungo termine Alti livelli di insulina impediscono il rilascio di grasso corporeo dal tessuto adiposo

11 INSULINA LIVELLI ALTI Risultato 1.Aumento di peso 2.Aumento rischio di malattie croniche 3.Accelerazione processo invecchiamento LIVELLO BASSO 1.Le cellule patiscono una specie di digiuno poiché una certa quantità di insulina è in ogni caso necessaria per rifornirle di sostanze nutrienti

12 Secreto dalle cellule Alfa del pancreas aumenta valori della glicemia mobilizzando dal fegato il glicogeno immagazzinato. La secrezione di glucagone e stimolata dal contenuto proteico di un pasto Il glucagone può essere visto come ormone di mobilizzazione alti livelli dinsulina prevengono il rilascio di glucagone

13 sono ormoni derivati dagli acidi grassi essenziali a 20 atomi di carbonio CONTROLLANO flusso sanguigno stato infiammatorio LEQUILIBRIO DEGLI EICOSANOIDI determina lo stato di benessere di un individuo sottogruppi degli EICOSANOIDI: Prostaglandine trombossani leucotrieni

14 Si mangia meno grassi e si diventa più grassi Nessun medico potrà mai sostenere che ladipe in eccesso rende più sani

15 Nella zona potete liberare i grassi dai tessuti utilizzarli come carburante energetico 24 h al giorno perdendo così peso e contemporaneamente godendo di maggiore energie

16 Continuo accumularsi di adipe Sonnolenza post prandiale 2h. Iperinsulinemia Perdita di concentrazione Aumento eicosanoidi cattivi

17 Corretto rapporto di macronutrienti carboidrati proteine grassi Effetti biochimici del cibo quelli di 40 milioni di anni fa controllo di macronutrienti vi porta nella zona Come regolare i livelli dinsulina? mangiando ad ogni pasto la giusta combinazione di macronutrienti Carboidrati Grassi Proteine

18 A basso indice glicemico VERDURA FRUTTA Evitare cibi ad alto indice glicemico

19 Lassunzione di proteine determina linnalzamento del glucagone Le proteine consigliate sono quelle che non contengono acidi grassi saturi e acido arachidonico EVITARE CARNE DI: Capra Pecora Maiale Bovino Formaggi molto grassi FAVOREVOLI Pesce Pollo Tacchino Latticini Latte parzialmente scremato Yogurt magro Albume Uovo tofu

20 GRASSI nocivi per la salute: - SATURI - IDROGENATI GRASSI consigliati: -Olio Ext. V. di Oliva - Noci -Pinoli - Pistacchi -Mandorle - Omega 3

21 Un detto orientale dice: Noi siamo quello che mangiamo….ma specialmente quello che beviamo! Bere minimo 1,5 litri al giorno Espellere dal corpo sostanze nocive Stimola la buona conservazione della cellula Evita la disidratazione Viso e collo mostrano meno segni e rughe Lorganismo umano con linvecchiamento tende ad ossidarsi Migliore antiossidante

22 Assicuratevi che ogni pasto o spuntino vi porti nella zona mangiando: 1. La giusta combinazione di proteine a basso contenuto di grassi saturi 2. Il giusto tipo di carboidrati a basso indice glicemico 3. Un cucchiaino di grasso buono monoinsaturi 4. Consumate sempre 1 pasto entro 1h dal risveglio 5. Mangiate almeno 5 volte al giorno -3 pasti + 2 spuntini-

23 6. Non lasciate passare più di cinque ore tra un pasto e laltro e non più di tre ore tra lo spuntino e il pasto successivo Il momento migliore per mangiare è quando non avete fame 8. Spuntino nel tardo pomeriggio 9. Spuntino prima di coricarsi 10. Mangiate più frutta e verdura 11. Ridurre pane-pasta-cereali-amidi 12. Bere almeno 1 litro e mezzo 2litri di acqua al giorno

24 Il blocco è ununità di misura che esprime una miscela di macronutrienti in un rapporto di CARBOIDRATI 9 g. PROTEINE 7 g. GRASSI 3 g. MINIBLOCCO BLOCCO CARBOIDRATI + PROTEINE + GRASSI

25 3 MINIBLOCCHI DI PROTEINE 30 g. di petto di pollo 30 g. di petto di pollo 3 MINIBLOCCHI DI CARBOIDRATI Un piatto di minestra di verdure 320 g. di zucchine 3 MINIBLOCCHI DI GRASSI 1/3 di cucchiaino di olio di oliva 1/3 di cucchiaino di olio di oliva 30 g. di petto di pollo 180 g. di macedonia 1/3 di cucchiaino di olio di oliva Un esempio da 3 blocchi

26 5 dita = 5 pasti 1 palmo = 1porzione di proteine magre 1pugno=1 porzione di carboidrati sfavorevoli pane pasta o riso

27 I colazione entro 1 h dal risveglio Pranzo entro 5 h dalla colazione Spuntino entro 5 h dal pranzo Cena entro 3 h dalla merenda Spuntino prima di coricarsi


Scaricare ppt "Dieta o stile di vita Le diete funzionano? Che cosè la zona? La dieta e gli ormoni: Insulina Insulina Glucagone Glucagone Eicosanoidi Eicosanoidi Il cibo."

Presentazioni simili


Annunci Google