La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Di Corinna Traversa III-H. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti, mobili, accessori di ogni sorta. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Di Corinna Traversa III-H. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti, mobili, accessori di ogni sorta. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti,"— Transcript della presentazione:

1 Di Corinna Traversa III-H

2 Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti, mobili, accessori di ogni sorta. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti, mobili, accessori di ogni sorta. Eppure, anche quando chiediamo una diversa sfumatura, una tonalità più brillante, raramente dedichiamo anche solo un fuggevole pensiero alla varietà dei composti che ci permettono di indulgere alla nostra passione per i colori Eppure, anche quando chiediamo una diversa sfumatura, una tonalità più brillante, raramente dedichiamo anche solo un fuggevole pensiero alla varietà dei composti che ci permettono di indulgere alla nostra passione per i colori

3 Lestrazione e preparazione dei coloranti, menzionate in testi cinesi già nel 3000 a.C., potrebbero essere state i più antichi tentativi umani di cimentarsi con la chimica. I coloranti più antichi erano ottenuti principalmente da animali e da piante; dalle radici, dalle foglie, dalla corteccia o dalle bacche Murice IndacoCarthamus-tinctorius Malva

4 La porpora di Tiro ricavata dal mollusco Murex Brandaris era il più costoso tra i coloranti antichi. La mitologia greca attribuisce la sua scoperta alleroe greco Eracle, anche se questo mito è lequivalente di un racconto fenicio con protagonista leroe Melquart. Si ritiene infatti che la produzione del colorante abbia avuto inizio nella città portuale mediterranea di Tiro, nellimpero fenicio (phoinix = rosso) Murex Brandaris MelquartEracle Tiro

5 La porpora di Tiro era il più costoso tra i coloranti antichi. Colorava le toghe dei senatori romani, le vesti dei faraoni egizi e gli abiti dei nobili reali europei. Dallantichità la porpora e le stoffe così tinte rimasero connesse con limmagine del lusso e del potere civile e religioso di cui furono il simbolo Porpora Toga romana maschileVeste patrizia femminile Leone III Imperatrice Eugenia di Francia

6 Unaltra sostanza molto apprezzata era lindaco ricavato dalla pianta Indigofera Tintoria, di colore blu molto intenso. Come la porpora di Tiro anche lindaco prevedeva un intensivo uso di mano dopera. Solo alla fine del XIX secolo il chimico tedesco Adolf Von Baeyer produsse in laboratorio un indaco artificiale, che dopo anni fu raffinato e messo in commercio come principale colorante dei blue jeans Indaco

7 I due coloranti antichi più comuni che furono usati per ottenere tonalità di rosso hanno fonti molto diverse ma strutture chimiche simili. Il primo proviene dalla radice della robbia (Rubia tinctorum). Questa pianta, appartenente alla famiglia delle rubiacee contiene nella radice il colorante rosso alizarina. Proprio questa molecola rese possibile linganno teso da Alessandro Magno allesercito persiano nel 320 a.C. Robbia

8 Un altro colorante di alizarina, noto come rosso di Turchia perché veniva estratto da una pianta coltivata da secoli nel Mediterraneo orientale, era usato dallesercito francese per tingere le giubbe dei soldati. I coloranti sono da tempo associati a uniforme militari. Un altro esempio sono le giubbe blu fornite dalla Francia agli americani durante la Rivoluzione Americana che erano tinte con indaco. Soldati francesi Soldati americani

9 Il terzo colore primario dopo il rosso della robbia e il blu dellindaco, era una tonalità brillante giallo- arancione estratta dagli stigmi del fiore dello zafferano (Crocus sativus). La coltivazione dello zafferano declinò durante la Rivoluzione industriale per i suoi costi eccessivi e ora è limitato alla gastronomia e allindustria alimentare.

10 I coloranti sono composti organici colorati che vengono incorporati nelle fibre dei tessuti. Il colore che vediamo dipende dalle lunghezze donda della luce visibile riflesse, non da quelle assorbite. I composti precursori dei colori organici sono incolori, ma reagendo a determinate reazioni chimiche producono colori specifici. AntrachimoneAlizarina Indaco

11 A partire dagli ultimi decenni del Settecento furono creati coloranti sintetici che modificarono radicalmente lattività tradizionale degli artigiani. Il primo di questi coloranti artificiali fu lacido picrico, la molecola a tripla nitrazione usata negli esplosivi della Prima guerra mondiale.

12 Come ci insegna la scienza le scoperte possono molto spesso essere involontarie e inaspettate. Un esempio è la creazione in laboratorio del color malva ad opera del chimico Perkin a metà dellOttocento. Egli stava sintetizzando un farmaco antimalarico dalla chinina ma ottenne una sostanza rosso- brunastra: la mauveina. Raffinando in seguito questa sostanza ottenne il color malva che rivoluzionerà il mondo della moda. Malva Mauveina Colorante malva Abito di fine 700 color malva

13 Perkin utilizzò come intermedio della sintesi della mauveina lanilina, un amminobenzene oggi universalmente conosciuto come un cancerogeno per luomo. Provoca soprattutto tumori della vescica, renali, epatici, cutanei e del sangue. Sembra che il tumore della vescica colpisca più frequentemente coloro che durante la loro vita hanno avuto prolungate esposizioni di coloranti di anilina contenuti nelle vernici. Anilina Calzolai Vernici

14 Le molecole dei coloranti hanno cambiato la storia. Prodotte a partire dalle loro fonti naturali per migliaia di anni, crearono alcune fra le prime industrie dellumanità. Meno di un secolo dopo la sintesi del colorante malva da parte di Perkin, conglomerati chimici giganteschi dominavano non solo il mercato dei coloranti, ma anche una fiorente industria della chimica organica volta a produrre nei primi del Novecento esplosivi, armi da fuoco e farmaci Prime industrie dell800 Industria chimica in un campo di concentramento Industria chimica moderna Missili della Prima guerra mondiale Farmaci


Scaricare ppt "Di Corinna Traversa III-H. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti, mobili, accessori di ogni sorta. Noi usiamo i coloranti per tingere indumenti,"

Presentazioni simili


Annunci Google