La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Risk management in Ospedale Walter G. Locatelli Vice Presidente FIASO e Responsabile Laboratorio, Direttore Generale ASL Milano La gestione integrata del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Risk management in Ospedale Walter G. Locatelli Vice Presidente FIASO e Responsabile Laboratorio, Direttore Generale ASL Milano La gestione integrata del."— Transcript della presentazione:

1 Risk management in Ospedale Walter G. Locatelli Vice Presidente FIASO e Responsabile Laboratorio, Direttore Generale ASL Milano La gestione integrata del rischio nelle strutture sanitarie Milano, 21 giugno 2012 Aula De Donato - Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 Il Risk Management in ospedale tra governance e assicurazioni

2 Risk management in Ospedale

3 MAPPATURA DEI RISCHI MAPPATURADELCONTENZIOSO

4 Risk management in Ospedale 1. Correlati allutente –Attività finalizzate alle cure del paziente –Riservatezza dei dati personali e sensibili –Informazione e consenso –Documentazione (cartella clinica / SDO …) –Equità di trattamento 2. Correlati allAzienda –Miglioramento della qualità –Accreditamento istituzionale –Livelli di assistenza –Grado di specializzazione 1 CLASSIFICAZIONE DEI RISCHI

5 Risk management in Ospedale 3. Correlati ai dipendenti –Sicurezza degli ambienti di lavoro –Violazione dei diritti civili –Mobbing e molestie sessuali 4. Altri –Disastri naturali (incendi, alluvioni, uragani …) –Impianti di ossigenazione –Materiali pericolosi –Ecc. 2 CLASSIFICAZIONE DEI RISCHI

6 Risk management in Ospedale

7 Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano concernente la gestione del rischio clinico e la sicurezza dei pazienti e delle cure. Marzo 2008

8 Risk management in Ospedale IL PUNTO DI PARTENZA Anno 2004

9 Risk management in Ospedale LE INIZIATIVE SEGUE

10 Risk management in Ospedale Ogni anno linee guida e obiettivi: 1.Inserire i dati; 2.Segnalazione degli eventi sentinella; 3.Almeno 3 progetti di miglioramento; 4.Corretto utilizzo del consenso informato; 5.Osservare le raccomandazioni Ministeriali (es. corretto uso farmaci, prevenzione cadute, etc …) 6.Prevenzione delle violenze o dei danni operatori 7.Inviare in Regione il Piano Annuale di Valutazione del Rischio

11 Risk management in Ospedale I TRAGUARDI RAGGIUNTI 12 anni

12 Risk management in Ospedale I TRAGUARDI RAGGIUNTI

13 Risk management in Ospedale LIVELLO STRATEGICO GRUPPO DI COORDINAMENTO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO

14 Risk management in Ospedale

15 I TRAGUARDI RAGGIUNTI

16 Risk management in Ospedale Mappatura dei sinistri aziendali (report dettaglio / sinistri SSR Mappatura dei sinistri aziendali (report dettaglio / sinistri SSR Ufficio Pubblica Tutela Documento di Valutazione del Rischio D.Lgs. 81/2008 Documento di Valutazione del Rischio D.Lgs. 81/2008 Sistema di gestione per la Qualità (Non conformità, (Non conformità, Audit, JCI) Documento programmatico programmatico Della sicurezza D.Lgs. 196/2003 Codice Etico- comportamentale Sistema di raccolta Delle segnalazioni Reclami degli utenti URP

17 Risk management in Ospedale PIANO DI CONTINUITA OPERATIVA E DISASTER RECOVERY

18 Risk management in Ospedale PIANO DI CONTINUITA OPERATIVA E DISASTER RECOVERY

19 Risk management in Ospedale Procedura specifica di processo: continuità operativa La gestione della continuità operativa, affinché risulti efficace nella sua azione di minimizzazione dei rischi, richiede il coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali di governo (Direzione Generale, e Direzione Strategica) ed il coordinamento di tutte le funzioni di supporto (sistema informativo, logistico, tecnico, acquisti, prevenzione e protezione, ecc…). Conformemente alle disposizioni legislative, alle best practice in materia di business continuity indicate nelle normative standard internazionali, richiamate attraverso delle linee guida anche da Regione Lombardia, lorganizzazione della business continuity è così strutturata:

20 Risk management in Ospedale 1.Il Comitato di Gestione della Continuità Operativa (organo di governo) presieduto dal Direttore Generale e composto dal management aziendale di alto livello; 2. il Gruppo di Supporto e Coordinamento Tecnico (struttura di supporto) coordinato dal Responsabile Continuità Operativa e composto da funzionari aziendali con specifiche competenze individuati e designati dalle Funzioni Aziendali rappresentate nel Comitato di Gestione; 3.un Team di Assistenza e Pronto Intervento che vede la presenza del Responsabile di Processo coinvolto dallincidente (Assistenza) e composto da un gruppo di operatori tecnici (pronto intervento).

21 Risk management in Ospedale Disegno del Modello Organizzativo

22 Risk management in Ospedale Definizioni e Acronimi


Scaricare ppt "Risk management in Ospedale Walter G. Locatelli Vice Presidente FIASO e Responsabile Laboratorio, Direttore Generale ASL Milano La gestione integrata del."

Presentazioni simili


Annunci Google