La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Area Programmazione e Controllo REGIONE TOSCANA Settore Strumenti della programmazione regionale e locale La programmazione regionale orientata ai territori:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Area Programmazione e Controllo REGIONE TOSCANA Settore Strumenti della programmazione regionale e locale La programmazione regionale orientata ai territori:"— Transcript della presentazione:

1 Area Programmazione e Controllo REGIONE TOSCANA Settore Strumenti della programmazione regionale e locale La programmazione regionale orientata ai territori: il patto per lo sviluppo locale in Toscana Maria Chiara Montomoli

2 Come nasce il Patto per lo sviluppo locale? !Scollamento politiche: strategico-operative regionali-locali programmazione- pianificazione !Collaborazione tra livelli istituzionali (governance)

3 Il Programma regionale di sviluppo e il PASL Progetto locale Forma contrattuale volontaria Provincia Regione Enti locali Enti sovra regionali Privati Piano locale di sviluppo Dpef per lo sviluppo Stato, UE, altri enti Project financing, concessioni, privatizzazioni

4 La nuova legge regionale 49/99 Art. 12 bis Strumento: negoziale e volontario, concertato Soggetti partecipanti: Regione, Enti Locali (ruolo Provincia), parti sociali, associazioni ambientaliste e altri soggetti pubblici e privati Oggetto: coordinamento e integrazione determinazioni programmatorie e progettuali Territorio interessato: di norma la provincia

5 Le caratteristiche del Pasl Accordo pattizio volontario Ruolo della Provincia Metodo della concertazione Coordinamento della programmazione Soggetti pubblici e privati governance

6 Fasi della costruzione del patto (art. 12 bis L.R. 49/99) 1)Intesa politica Regione/Provincia (parere EE.LL., parti sociali e ambientalisti) Priorità atti programmazione Ev. sottoscritto anche da altri EE.LL.

7 Fasi della costruzione del patto (art. 12 bis L.R. 49/99) 2) Costruzione PASL vero e proprio Concertazione locale Ruolo Provincia Ruolo Regione (GR) Sottoscrizione = impegno Progetti, risorse e strumenti (schede)

8 Fasi della costruzione del patto (art. 12 bis L.R. 49/99) 3) Attuazione Realizzazione azioni schede progettuali Attività di monitoraggio e valutazione

9 Integrazione fra strumenti di Programmazione e strumenti di Pianificazione territoriale PRSPIT Programma di Indirizzo settoriale integrato Livello regionale PLSPTCLivello provinciale Programma di Indirizzo settoriale integrato Livello di sistema locale Atti di programmazione strategica Livello comunale Piano Strutturale Piano settoriale PASL

10 Stato dellarte Intese firmate Firenze (Prov+Com) Firenze (Circondario Empolese Valdelsa) Grosseto Siena Arezzo Pistoia Prato Lucca Massa Carrara Livorno Pisa Documento area vasta (FI-PO-PT)

11 Esperienza Grosseto Intesa (ottobre 2003) Strumento locale: 1.Strategico: Distretto rurale 2.Concertativo: Comitato di distretto Assi Imprese Infrastrutture beni ambientali e culturali Distretto rurale Servizi pubblici Lavoro e formazione Incentivi per lo sviluppo locale

12 Esperienza Firenze Assi Intesa (PR/Circondario ) (gennaio 2005) Servizi Infrastrutture Imprese, qualità del lavoro e sicurezza Commercio e Turismo Sviluppo sostenibile e Politiche sociali Assi Intesa (PR/Comune) (febbraio 2004) Mobilità Poli espositivi Fiume Arno Innovazione e ricerca E-government Marketing territoriale Qualità urbana

13 Esperienza Siena Intesa (febbraio 2004) Strumento concertativo: sub-patto di livello locale Obiettivo generale: Consolidare il percorso di sviluppo sostenibile Assi Istruzione e formazione. Competitività del sistema economico Ambiente, cultura, turismo Distretti rurali – Agricoltura Sistema delle Infrastrutture/trasporti Centro Carni di Chiusi Rilancio del settore termale Tematiche trasversali: governo del territorio e società dellinformazione

14 Esperienza Lucca Intesa (febbraio 2005) Strumento strategico: Piano di sviluppo locale Provincia /CCIAA Esperienza di governance scala provinciale Assi Innovazione Comunicazione Risorse ambientali Risorse umane Centri urbani

15 Esperienza Pisa Intesa RT- Prov (febbraio 2005) Forte connotazione tecnologica Assi Sviluppo economico Ambiente Mobilità Sviluppo risorse umane Innovazione – sviluppo tecnologico

16 Esperienza Area Vasta Intesa RT- province FI- PO-PT (gennaio 2005) Strategie sovraprovinciali (Area metropolitana) Tematiche: sviluppo economico, politiche infrastrutturali e mobilità, sistema formazione- saperi-ricerca, politiche ambientali Istituzione CONFERENZA INTERPROVINCIALE DELLA TOSCANA CENTRALE. (strumento concertazione) identificazione di progettualità prioritarie di area metropolitana, comuni ai tre PASL (FI-PO-PT) Governance metropolitana

17 Dove stiamo andando? Ruolo della Provincia Partecipazione Coordinamento/ cooperazione Soggetti pubblici e privati (governance) Territorializzazione interventi Integrazione

18 Riferimenti Pagina web strumenti della programmazione Area Programmazione e controllo Settore Strumenti della programmazione regionale e locale e mail:


Scaricare ppt "Area Programmazione e Controllo REGIONE TOSCANA Settore Strumenti della programmazione regionale e locale La programmazione regionale orientata ai territori:"

Presentazioni simili


Annunci Google