La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FATTORI UMANI, CLIMA E CALAMITÀ NATURALI Marco Chiara Matteo Federico Luca Paolo Paola Gaia FONTI: libro di testo unità 6 e 7, sito ufficiale del Wwf e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FATTORI UMANI, CLIMA E CALAMITÀ NATURALI Marco Chiara Matteo Federico Luca Paolo Paola Gaia FONTI: libro di testo unità 6 e 7, sito ufficiale del Wwf e."— Transcript della presentazione:

1 FATTORI UMANI, CLIMA E CALAMITÀ NATURALI Marco Chiara Matteo Federico Luca Paolo Paola Gaia FONTI: libro di testo unità 6 e 7, sito ufficiale del Wwf e di Legambiente, articoli di giornale (da Terra,LUnità)

2 CALAMITÀ NATURALI Eventi che non possono essere scongiurati \ previsti dalluomo ERUZIONI VULCANICHE TERREMOTI E TSUNAMI URAGANI

3 CAUSE NATURALI RECENTE FORMAZIONE DEL TERRITORIO è causa di: - sismi - vulcani attivi - smottamenti lungo le catene montuose

4 COMPONENTE UMANA 1.SullEFFETTO SERRA: 1.Scarico dei gas nellatmosfera 2.Del DISSESTO IDROGEOLOGICO: - frane - alluvioni

5 EFFETTO SERRA (pag. 120 a 123) Provoca: Cambiamenti climatici (innalzamento temperature) Blocco della circolazione oceanica –Diminuzione della salinità marina –La corrente del Golfo si sposta sempre più lentamente e non arriva alle stesse latitudini settentrionali che raggiungeva in passato. –Raffreddamento del clima nelle città costiere nordeuropee Causato da: Aumento dei gas serra nellatmosfera Riduzione dello strato di ozono Combustibili fossili

6 AMBIENTE e ATTIVITA UMANE Il concetto di benessere è legato al consumo Rivoluzione industriale INQUINAMENTO (fenomeno circolare)

7 INQUINAMENTO DELLARIA CAUSE Clorofluorocarburi (cfc) Polveri sottili Nanopolveri Ossido di azoto e carbonio EFFETTI Piogge acide Danni biologici - Apparato respiratorio - Fertilità (crisi alimentare)

8 DISSESTO IDROGEOLOGICO DEFINIZIONE: Fenomeni catastrofici provocati da condizioni instabili del suolo, dovute ad uno scorretto rapporto tra i terreni e lafflusso di acque. 3500 morti in 50 anni Rischio frane e alluvioni In Italia maggior rischio al Nord Manovra di ferragosto

9 FATTORI UMANI DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO Costruzioni abusive - troppo adiacenti alle coste - su terreni franosi

10 LA MANOVRA DI FERRAGOSTO Insieme di decreti per risanare il debito pubblico italiano (fondi FAS) Lega e Berlusconi non trattano il dissesto Contro decreti PD Timore impatto sullambiente - WWF,LEGAMBIENTE,SENATORI ECODEM Terra /1 agosto 2011 Dal dissesto al condono. Manovra anti-ambiente.

11 CAMPANIA Sanatoria-vergogna Berlusconi - nuovo condono -sospensione demolizione edifici abusivi -diritto superficie 90 anni -tutela ambienti comuni Terra /1 agosto 2011 Dal dissesto al condono. Manovra anti-ambiente.

12 ITALIA A RISCHIO Rischio idrogeologico(85% dei comuni) Aiuto da LEGAMBIENTE e PROTEZIONE CIVILE Intervento su scala nazionale (es. Liguria) Informare la popolazione(rischi/sicurezza) Legambiente /10 gennaio 2012 LItalia a rischio frane e alluvioni.

13 Piano demergenza 5000000 persone in pericolo Diversi comuni attivi Investimenti Delocalizzazione edifici verso zone sicure(IMPRESA DIFFICILE)

14 INQUINAMENTO DELLACQUA CAUSE Aumento popolazione Sviluppo economico Cambiamenti climatici Interventi delluomo - Dighe e canali (salinizzazione) - Scarichi urbani o chimici EFFETTI Eutrofizzazione Sfruttamento eccessivo dellacqua potabile Degrado degli ecosistemi

15 GLI EFFETTI DELLATTIVITA UMANA SUL SUOLO SUOLO : risorsa non rinnovabile sfruttata dalluomo oltre la sua capacità biologica EFFTTI Degrado dei suoli Deforestazione Desertificazione

16 DEGRADO DEI SUOLI NORD Arature profonde, eccessivi concimi e irrigazioni SUD Monocolture e DEFORESTAZIONE CAUSE Terreni coltivabili Legna da ardere Urbanizzazione EFFETTI Cambiamenti climatici DESERTIFICAZIONE

17 EFFETTI Aridità dei terreni e scarsa fertilità Povertà rurale e della popolazione

18 AGENDA 21 Riforme e direttive del piano dazione dellONU SCOPI Tutela, salvaguardia e recupero dellambiente.

19 LA POLITICA E LAMBIENTE Negli ultimi anni la politica ha: Ridotto i finanziamenti del ministero dellambiente al minimo Permesso la costruzione di edifici che danneggiano lambiente

20 WWF Propone: Autorità di distretto Naturalizzazione dei territori Riparazione dei fondi tagliati Pianificazione di nuove opere Ridurre il consumo dei suoli liberi Tutti questi interventi hanno un costo di 30- 40 miliardi


Scaricare ppt "FATTORI UMANI, CLIMA E CALAMITÀ NATURALI Marco Chiara Matteo Federico Luca Paolo Paola Gaia FONTI: libro di testo unità 6 e 7, sito ufficiale del Wwf e."

Presentazioni simili


Annunci Google