La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STATO ITALIANO LEZIONE 7. Statuto Albertino (1848) Con il processo di unificazione nazionale diviene la prima Costituzione italiana e resta in vigore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STATO ITALIANO LEZIONE 7. Statuto Albertino (1848) Con il processo di unificazione nazionale diviene la prima Costituzione italiana e resta in vigore."— Transcript della presentazione:

1 STATO ITALIANO LEZIONE 7

2 Statuto Albertino (1848) Con il processo di unificazione nazionale diviene la prima Costituzione italiana e resta in vigore 100 anni Stato liberale di diritto / divisione dei poteri A differenza di altre forme di governo costituzionale puro, il Re ha forti poteri –Nomina membri del Senato –Sanzione sulle leggi –Nomina e revoca dei Ministri –Nomina dei giudici

3 Caratteri ed evoluzione Octroyée Breve (liberale) e flessibile –Violazioni con leggi ordinarie Evoluzione della costituzione materiale –Modificazioni tacite della forma di governo –Shifting della sovranità verso il Parlamento … –… cui i Governi chiedono la fiducia preventiva –Distacco del Governo dal Re –Responsabilità politica verso il Parlamento –Forma di governo parlamentare

4 Finanza Costituzione finanziaria (art. 30) Corte dei conti = longa manus del Parlamento 1869 – Legge Cambray-Digny –Separazione tra contabilità e amministrazione –Ragionerie dello Stato = funzioni di freno –Controllo interno di legittimità sugli impegni di spesa –Prevenzione degli abusi

5 Legislazione amministrativa Formazione dello Stato amministrativo 1853 – Legge Cavour sui Ministeri –Direzioni generali / Prefetture –Leve centrali di comando –Chi controlla il Ministro, e tramite questi, le direzioni generali e i prefetti, controlla tutto lo Stato-amministrazione –Otto ministeri – funzioni pubbliche liberali (non ingenernza, garanzia e tutela del mercato)

6 Piramide del potere Catene di gerarchia – vertice=Ministro –Lattività amministrativa deve essere conforme a legge e circolari –Potere generale di annullamento –Controllo sulla gestione del bilncio Stato amministrativo accentrato –Costante della storia italiana … –Ma a partire dai 90 declina e si delegittima, verso lalto (istituzioni sovranazionali) e verso il basso (federalismi)

7 Poteri locali Accentramento amministrativo Azzeramento del pouvoir municipal –Supremazia della legge / tutela prefettizia – controllo finanziario –Comune=Organo dello Stato 1865 – Legge comunale e provinciale 1889/1934 – Testi unici Ruolo delle Province –disegnate a tavolino –Prefetto + consiglio provinciale

8 Declino del modello liberale Avventure coloniali Spesa pubblica e disavanzo di bilancio –Opposizione della destra (pareggio del bilancio) Amministrazione e politica –Corte dei conti captata dal Governo –1877 – Ministero del Tesoro –Dissociazione tra entrate e spese –Spinta ulteriore a dilatare la spesa

9 Transizione 1982 – Governo Rudinì - prime riforme sociali (INAIL) –Encicliche leonine / Partito socialista Rivolta del pane –Stato dassedio –Eccidio di milano (Bava Beccaris) Pelloux – leggi liberticide –Ostruzionismo parlamentare 1903 – Sale al potere Antonio Giolitti

10 Età giolittiana Consapevolezza di crisi e ruolo dello Stato –INA / intervento nel Mezzogiorno / nazionalizzazione ferrovie / municipalizzazioni 1912 – Suffragio (quasi) universale –Apertura al proletariato –Avvio dello Stato pluriclasse –Progetto di tassazione progressiva –1919 Suffragio universale / Elezioni vinte dai ceti popolari –1920 – Occupazione delle fabbriche Reazioni dellélite economica –Utilizzazione dello squadrismo fascista

11 Fascismo Prosegue la crisi dello Stato liberale... Fascismo interventista. … con una nuova costituzione economica Stato sociale / 1926/36 leggi bancarie / 1933 I.R.I. (sistema partecipazioni statali) / 1939 Funzione sociale delle proprietà /Crescita delle pubbliche amministrazioni Forma autoritaria Devitalizzazione del Parlamento, abolizione del pluralismo e delle opposizioni, controllo sui giudici, élite di governo. Crisi del costituzionalismo e dello stato di diritto

12 Repubblica Caduta del Fascismo –Governo Badoglio –Armistizio (1943) Referendum istituzionale (1946) –Forma repubblicana Assemblea Costituente (1946) –Forze politiche della Resistenza –Governo provvisorio 1948 Costituzione / 18 aprile Elezioni politiche –vittoria della DC / governo monocolore / estromissione del Partito comunista

13 Costituzione repubblicana Democratico-sociale / lunga / rigida / Programmatica Culture differenti del Sozialer Rechtsstaat Cultura cattolica –Solidarismo / Corporativismo Cultura comunista –Economia mista –Società di transizione –Statalismo

14 Valori fondamentali Principio personalista –Centralità della persona Principio pluralista –Riconoscimento della diversità Principio lavorista –Legittimazione fondata sul lavoro Principio democratico –limitazione del potere della maggioranza

15 Costituzione materiale Forma di governo reale –Partitocrazia / ruolo della DC –conventio ad excludendum –Perdita di centralità del Parlamento –Dinamismo dellesecutivo Potere per enti Inattuazione della Costituzione Continuità dello Stato amministrativo

16 Crisi fiscale Violazione della Costituzione economica –Disavanzo eccessivo / Assenza di rientro –Debito / moneta / Inflazione strutturale 1978/80 - Legge finanziaria Divorzio Tesoro/Banca Centrale 1981 – Corte costituzionale 90 – Crisi fiscale, UE, Magistratura penale Riforme obbligate


Scaricare ppt "STATO ITALIANO LEZIONE 7. Statuto Albertino (1848) Con il processo di unificazione nazionale diviene la prima Costituzione italiana e resta in vigore."

Presentazioni simili


Annunci Google