La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come usare limpegno ambientale per promuovere la reputazione e limmagine aziendale Maurizio Maione TecnoPolo Tiburtino 17/7/2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come usare limpegno ambientale per promuovere la reputazione e limmagine aziendale Maurizio Maione TecnoPolo Tiburtino 17/7/2008."— Transcript della presentazione:

1 Come usare limpegno ambientale per promuovere la reputazione e limmagine aziendale Maurizio Maione TecnoPolo Tiburtino 17/7/2008

2 La sostenibilità: un concetto per il mercato La centralità del tema ambientale è oggi sostenuto da valori positivi La sostenibilità è un valore positivo che supera la logica del limite delle risorse (cfr. anni 70) La sostenibilità crea un paradigma dellaccettabilità per il nostro modello di sviluppo e di consumo … … quindi la sostenibilità difende e crea diritto di cittadinanza al mercato

3 Dal mercato dei prodotti al mercato dei valori Con il nuovo accento posto sulla sostenibilità è cambiato di pari passo anche il mercato (e la società) Da mercati di massa concentrati sulla disponibilità a basso prezzo di prodotti si è passati a mercati globalizzati il cui il prodotto è veicolo di valori/emozioni Dalla qualità del prodotto in termini fisici si è passati ad un nuovo concetto di qualità che contiene anche riferimenti etici, valoriali e comportamentali

4 Cosa sta succedendo …

5 I mega trend Ecco come è cambiata la sensibilità ambientale/etica in 40 anni Rachel Carson, Silent Spring, – UN Environmental Conference 1972 First Green Consumer titles GREEN LIMITS Protest against WTO,1999 ETHICS SUSTAINABILITY Source: Henley Centre Headlight Vision, An Inconvenient Truth, 2006

6 I consumatori/cittadini Una nicchia di consumatori/cittadini attivi si fa largo … ATTIVO PASSIVO CONSUMATORE Primi fattori decisivi di scelta performance e costo CITTADINO Considerazioni, in secondo piano, sugli aspetti etici CONSUMATORE Fattori di prezzo e performance meno cruciali CITTADINO Il cittadino può essere felice di ridurre le sue aspettative su prezzo e performance in cambio di contenuti etici UNA MINORANZA ATTRATTA DA BRAND DI NICCHIA MAGGIORANZA Source: [TBA].

7 I driver esterni Un sondaggio in UK per KPMG nel 2008 evidenzia che per un quarto del campione il principale stimolo per ladozione di politiche di sostenibilità riguarda la reputazione e i consumatori 25% delle risposte indica driver esterni che attengono alla percezione Fonte: KPMG Climate Change Business Leaders Survey, 2008

8 La reputazione è il cuore La reputazione è lelemento soft sempre più importante nel creare e definire il valore di unazienda Unindagine svolta da HK presso gli AD e i senior manager di oltre 250 aziende della top 500 di Fortune evidenzia come la responsabilità, letica e la gestione degli impatti (in una parola la sostenibilità) siano i principali elementi della costruzione della reputazione: Fonte: HK Corporate Reputation Watch 2007 ElementoTotaleUSAEuropaAsia Rapporti con comunità Gestione ambientale Etica/valori Rapporti con clienti/stake holders

9 Dalla notorietà alla reputazione Secondo Kevin Roberts il marketing (e la società) hanno sperimentato una nuova svolta. Lha definita quella dei LoveMarks, cioè dei brand in grado di creare empatia Un lovemark è un prodotto che combina amore (capacità di attrazione) e rispetto che suscita nel mercato/consumatore Fonte: Lovemarks I nuovi protagonisti del mercato: Alta empatia + grande rispetto Capacità di creare consenso oltre la semplice notorietà I lovemarks hanno un loro posto nella società che va oltre il ruolo economico Lazienda è soggetto sociale attivo

10 La situazione in Italia

11 Ambiente e qualità della vita temi top of mind Nonostante i tempi difficili la tutela ambientale è un tema importante per il consumatore italiano Fonte: Osservatorio RSI Lorien Consulting 2008

12 Cresce un approccio critico e selettivo Nel processo di metamorfosi da cliente/consumatore a cliente/cittadino anche in Italia cresce lattenzione sulle esternalità del prodotto Fonte: Osservatorio RSI Lorien Consulting 2008 Molto daccordo:

13 E il cliente è sempre più cittadino Ormai oltre un terzo dei consumatori ha uno stile di vita (e di consumo) che contempla almeno un comportamento ispirato alla sostenibilità Fonte: Osservatorio RSI Lorien Consulting 2008

14 Fra il dire e il fare Anche se la traduzione in comportamenti di acquisto/azioni varia molto da tipologia a tipologia: Fonte: Osservatorio RSI Lorien Consulting 2008

15 Fai bene e fallo sapere

16 Comunicare la sostenibilità Appare evidente che comunicare il proprio impegno ed il proprio posizionamento sulla sostenibilità possono creare un premium differenziale per lazienda Unefficace strategia di sostenibilità, unita ad una capacità di comunicazione su questi temi, può creare un vantaggio competitivo Sono molti i target interessati a questo tipo di informazioni (stakeholders, gruppi di pressione, analisti e osservatori, business community, gruppi di consumatori ecc. ecc.)

17 Il rischio del green washing Ma comunicare la sostenibilità può essere rischioso Troppo spesso si comunica su questi temi senza considerarne la specificità Per evitare rischi di accuse di green washing ecco un elenco degli errori da evitare: –Mai schemi di comunicazione mono direzionale (accettare il confronto) –Fornire un substrato di dati e di informazioni concrete –Ricercare il sostegno di terze parti/fare networking –Adottare il massimo livello di trasparenza possibile

18 I tre assett principali Una corretta strategia di comunicazione sulla sostenibilità si basa su tre assi di azione: –Cause Related Marketing –Accountability/trasparenza/certificazioni –Third parties endorsement/negoziazioni con stake holders Unazienda in grado di comunicare/agire sul sociale; che fornisce solide basi documentali e aderisce a standard certi e verificabili, che accetta il confronto con lesterno è unazienda sostenibile che può comunicare in modo credibile la sostenibilità

19 Un percorso teorico Ecco come una PMI con una propria politica di eccellenza ambientale potrebbe operare per crearsi una reputazione: Eccellenza delle prestazioni/soluzioni (e.i. efficienza energetica) Premi / riconoscimenti Progetti culturali/educativi Certificazioni / verificabilità Storie esemplari (promozione media) Rapporti col mondo della ricerca Trend miglioramento (best practice) Cause related marketing Sponsorizzazioni/TPE

20 Il futuro è alle porte Anche nel prossimo futuro gli assi su cui sviluppare il proprio posizionamento e la relativa comunicazione ambientale rimarranno sostanzialmente invariati Quello che cambierà sempre di più la velocità di produzione di comunicazione, la personalizzazione estrema, la facilità di aggregazione e di attivazione sociale Cè molto dellera digitale in questi fenomeni (blogs, community, social networking) ma è una tendenza che si vede anche negli schemi tradizionali di comunicazione Per questo in futuro, ancora più di oggi, non ci sarà spazio per limprovvisazione o per le attività spot Un ascolto ed uninterlocuzione costanti saranno vitali, così come un controllo continuo sulla reputazione aziendale


Scaricare ppt "Come usare limpegno ambientale per promuovere la reputazione e limmagine aziendale Maurizio Maione TecnoPolo Tiburtino 17/7/2008."

Presentazioni simili


Annunci Google