La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 I GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI Remo Lucchi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 I GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI Remo Lucchi."— Transcript della presentazione:

1 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 I GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI Remo Lucchi 27 Gennaio 2010

2 2 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Premessa Liniziativa Il Quotidiano in Classe viene annualmente monitorata con una ricerca condotta presso gli studenti che vi partecipano (elaborazione di un campione rappresentativo di casi) approfondimenti su tematiche sociali Nella stessa ricerca vengono - di volta in volta - condotti anche approfondimenti su tematiche sociali. Nellultima si è toccato il fenomeno dellintegrazione sociale degli stranieri Lo stesso tema è stato contemporaneamente analizzato anche in una ricerca nazionale, rappresentativa degli adulti italiani (2.000 casi) E quindi possibile comparare le risposte del mondo adulto con quello giovanile, distinguendo fra questi i ragazzi esposti e non esposti alliniziativa Il Quotidiano in Classe Per cogliere il senso delle differenze tra adulti e giovani, ed allinterno di questi ultimi, tra esposti e non esposti, è bene ricordare brevemente alcuni risultati già acquisiti in precedenti ricerche sulle peculiarità degli adolescenti, e sugli effetti generati dalliniziativa Il Quotidiano in Classe.

3 3 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Sviluppo della presentazione Tre le aree tematiche: Il mondo degli adolescenti – futuri cittadini – e le condizioni che portano allo sviluppo del senso di cittadinanza Gli effetti delliniziativa Il Quotidiano in Classe relativamente a: Evoluzione dei rapporti con il giornale quotidiano Ricadute sullo sviluppo del senso di cittadinanza Ricadute sul clima scolastico e sulle opportunità di docenza Gli atteggiamenti verso la presenza degli stranieri: degli Italiani in generale dei giovani rispetto agli adulti degli esposti a Il Quotidiano in Classe, rispetto ai non esposti

4 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 GLI ADOLESCENTI, FUTURI CITTADINI

5 5 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Gli adolescenti, futuri cittadini Gli ambiti di riferimento degli studenti, in quanto adolescenti, sono molto ristretti: si stanno formando come individui, sono molto centrati soprattutto su loro stessi, ed in seconda battuta sul contesto primario di riferimento (famiglia, amici) Il mondo sociale è davvero secondario: ben pochi hanno già risvegliato interessi verso questo mondo, non lo si conosce, non si hanno relazioni il senso di appartenenza ad una comunità più ampia, rispetto a quella primaria di riferimento, è quindi molto modesto ne consegue che è molto modesto, ed in pratica inesistente, il senso di cittadinanza il senso di cittadinanza è destinato – pur con varie progressive approssimazioni – a permeare gli individui, al verificarsi di alcune condizioni

6 6 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Condizioni che portano allo sviluppo del senso di cittadinanza lassunzione di responsabilità, soprattutto professionali: queste portano obbligatoriamente ad accettare anche altre prospettive, oltre alla propria; ci si deve accorgere che esistono anche gli altri, che a loro volta curano i propri interessi, e che si deve imparare a rispettare; che esiste un mondo di regole che governano la vita sociale, ecc. lacquisizione di cultura. La cultura porta desiderio di esploratività, e quindi sposta automaticamente lattenzione sul mondo esterno, sugli altri, sulla gestione delle relazioni, sui diritti e doveri la cultura si autoalimenta, e spinge verso lacquisizione di strumenti di informazione, conoscenza e partecipazione. Il giornale quotidiano rappresenta uno degli strumenti principi in questa prospettiva, perché consente non solo di informarsi, ma anche di approfondire e capire.

7 7 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Condizioni che portano allo sviluppo del senso di cittadinanza - segue Questi tre ingredienti: responsabilità, cultura, giornale quotidiano, … Portano ad un crescente senso di cittadinanza Sono spesso solo funzioni del tempo che passa, sperando che non passi inutilmente, ma che sia progressivamente virtuoso e formativo La loro efficacia aumenta tanto più agiscono contemporaneamente e sinergicamente. In ogni caso anche se presi isolatamente, i singoli ingredienti hanno capacità di dare contributi rilevanti in questo senso Nello specifico, liniziativa in corso – Il Quotidiano in Classe – rientra perfettamente in questa prospettiva: non solo ha il quotidiano come interprete basilare, ma ha un potenziatore che nella vita normale non esiste: la mediazione dellinsegnante.

8 8 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 MOLTO INTERESSANTE (5) ABBASTANZA INTERESSANTE (4) COSÌ COSÌ INTERESSANTE (3) PER NIENTE INTERESSANTE (1) POCO INTERESSANTE (2) Non indica ANNO 2009 ANNO 2009 ANNO 2008 ANNO 2008 Media: 4.13 Media: 4.06 ANNO 2007 ANNO 2007 Media: 4.15 Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe Interesse verso liniziativa presso gli studenti coinvolti In particolare, liniziativa de Il Quotidiano in Classe ti è sembrata …? Giudica l iniziativa Media: 4.12 ANNO 2006 ANNO 2006

9 9 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Propensione dei ragazzi a ripetere in futuro l esperienza Il Quotidiano in Classe La ripeterei come questanno Le darei ancora più importanza, facendola diventare una materia scolastica La ripeterei, ma per un periodo più breve (1-2 mesi) Non la ripeterei più Non indica Anno scolastico Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000 Si sta discutendo se ripetere o meno in futuro l esperienza de Il Quotidiano in Classe. Tu che suggerimenti daresti? Il 90% la ripeterebbe

10 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 GLI EFFETTI DELLINIZIATIVA IL QUOTIDIANO IN CLASSE...IN GENERALE

11 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 Evoluzione dei rapporti con il giornale quotidiano 1 Ricadute sullo sviluppo del senso di cittadinanza 2 3 Gli effetti delliniziativa relativamente a... Ricadute sul clima scolastico e sulle opportunità di docenza

12 12 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 prima I giovani e i quotidiani: prima e dopo liniziativa Prima di partecipare a questo progetto, i ragazzi appaiono distanti dal quotidiano: la loro frequenza di lettura è piuttosto bassa (il 69% degli intervistati dichiara di leggerlo al massimo 1 volta al mese). si legge il quotidiano perché lo si è trovato al bar oppure in casa. questa distanza tra le fasce giovanili e i quotidiani rappresenta un fatto tutto sommato fisiologico Le diete mediatiche dei più giovani sono costellate da percorsi di intermedialità sovrapposti tra di loro (navigano su Internet mentre guardano la tv o ascoltano la radio), sono always on e non sembrano lasciare molto spazio alla lettura del quotidiano.

13 13 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 e dopo I giovani e i quotidiani: prima e dopo iniziativa –segue- Liniziativa Il Quotidiano in Classe dimostra che tale distanza può essere ridotta, e che nei giovani possono essere innescati processi di avvicinamento al mondo dei quotidiano, senza attendere necessariamente il loro passaggio alladultità. In particolare, al termine delliniziativa, i giovani sentono di essersi avvicinati in misura soddisfacente al quotidiano: il 21% dichiara di essersi avvicinato molto ed il 43% abbastanza. questa tendenza positiva si evidenzia maggiormente tra gli studenti che sono stati più a lungo esposti alliniziativa. Si nota un aumento del desiderio da parte dei ragazzi di leggere e acquistare il quotidiano e tale tensione aumenta proporzionalmente al tempo di esposizione alliniziativa.

14 14 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Valutazioni del quotidiano prima e dopo liniziativa MOLTO (5) ABBASTANZA (4) COSÌ COSÌ (3) PER NIENTE (1) POCO (2) Non indica Media: 3.41 Media: 3.75 DOPO LINIZIATIVA VICINANZA AL QUOTIDIANO COME MEZZO DINFORMAZIONE PRIMA DELLINIZIATIVA SODDISFAZIONE PER IL QUOTIDIANO STUDENTI Prima di questa esperienza eri soddisfatto della lettura di un quotidiano? Al termine di questa iniziativa quanto senti di esserti avvicinato al quotidiano come mezzo di informazione? STUDENTI

15 15 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Propensione alla lettura e allacquisto di quotidiani: dati di trend CERTAMENTE SÌ (5) PROBABILMENTE SÌ (4) INCERTO (3) CERTAMENTE NO (1) PROBABILMENTE NO (2) Non indica 2009 Media: 3.95 Media: Media: 3.80 Media: 3.97 PROPENSIONE ALLACQUISTO PROPENSIONE A LEGGERE 2004 Media: 3.99 Media: 3.78 Sei propenso, nell immediato futuro, a leggere/comprare, un quotidiano? 2001 Media: 4.02 Media:

16 16 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000 TOTALE STUDENTI TOTALE STUDENTI MEDIA: NON ESPOSTI ESPOSTI % 73% 63% Importanza attribuita ai quotidiani cartacei come mezzo di informazione MOLTO (5) ABBASTANZA (4) COSI COSI (3) PER NIENTE (1) POCO (2) Non indica Indica quanto sei interessato nel complesso ad utilizzarlo?

17 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 Evoluzione dei rapporti con il giornale quotidiano 1 Ricadute sullo sviluppo del senso di cittadinanza 2 3 Gli effetti delliniziativa relativamente a... Ricadute sul clima scolastico e sulle opportunità di docenza

18 18 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 come individui l I giovani e la loro evoluzione come individui durante liniziativa La partecipazione a questo progetto non porta a precoci adultizzazioni, ma riesce a innescare un percorso di consapevolizzazione importante. Gli studenti esposti alliniziativa, più dei non esposti: si sentono coscienziosi e autosufficienti vogliosi di fare e di sperimentare sono appassionati nelle cose che fanno credono nellimportanza di investire in una solida preparazione sono concreti e determinati puntano - più degli altri - su intelligenza, motivazione, buon senso, tenacia hanno fiducia in se stessi e si aprono al confronto con gli altri

19 19 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Essere coinvolti appassionati Avere una preparazione solida Essere Essere flessibili Essere disposti a rivedere le proprie posizioni dopo un confronto con gli altri Valorizzare la propria nazione Valorizzare il globale Essere fantasiosi Essere tradizionalisti Agire Puntare alla sicurezza Saper fare Privilegiare il lavoro di squadra Esposti Non esposti Un modello nella vita: come si vorrebbe/dovrebbe essere - analisi per esposti e non esposti - Nella vita secondo te è più importante….

20 20 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio Esposti Non esposti Valori % molto + abbastanza I RAPPORTI CON GLI AMICI I RAPPORTI CON I GENITORI LA SCUOLA/LO STUDIO I RAPPORTI DI COPPIA LO SPORT I RAPPORTI CON MEMBRI DELLA FAMIGLIA IL GIOCO/I DIVERTIMENTI I RAPPORTI CON LA GENTE DEL PROPRIO PAESE/CITTA' I RAPPORTI NEL PROPRIO QUARTIERE Aspetti/ambiti della vita in cui vale la pena investire: - analisi per esposti e non esposti- In che ambito un ragazzo della tua età dovrebbe cercare di impegnarsi al meglio, investendo il proprio tempo, ma anche assumendosi le proprie responsabilità?

21 21 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio Esposti Non esposti Persone con cui ci si consiglia/si scambia opinioni: - analisi per esposti e non esposti- Ti capita di chiedere consiglio o anche semplicemente scambi di opinione con…? Quanto spesso? COMPAGNI DI CLASSE AMICI (CONOSCIUTI FUORI DALLA SCUOLA) DELLA MIA ETA' MAMMA AMICI PIU' GRANDI DI ME PAPA' INSEGNANTI ALTRI ADULTI CHE CONOSCO NONNI ZII Valori % spesso + qualche volta

22 22 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 come cittadini l I giovani e la loro evoluzione come cittadini durante liniziativa Liniziativa Il Quotidiano in Classe agisce come un fattore di maturazione civica e sociale nei ragazzi. Presso i ragazzi esposti: si registra una miglior attitudine a lavorare in gruppo e una spiccata valorizzazione del ricorso alla collaborazione cresce linteresse per il bene comune e per le vicende del mondo politico, si acuisce il senso di appartenenza allo Stato. si interiorizzano prima e meglio le regole, si percepiscono non solo i propri diritti, ma si ha maggior consapevolezza dei propri doveri. I ragazzi esposti hanno: maggior consapevolezza delle funzioni svolte dallo Stato e dalla sue istituzioni (garanzia di democrazia, di convivenza delle parti, punto di riferimento comune) un senso civico più acuito: una presa di coscienza superiore di quelli che sono i doveri del cittadino, in primis il voto interesse maggiore per la politica e le forme di partecipazione

23 23 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Comportamenti e valori condivisi dai ragazzi Quanto condividi limportanza del lavorare in squadra come comportamento / valore e quindi lo consideri molto, abbastanza, così così, poco o per niente importante? Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.200 LAVORARE IN SQUADRA/IN GRUPPO NON ESPOSTIESPOSTI Valori % molto + abbastanza 69 75

24 24 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000 TOTALE STUDENTI TOTALE STUDENTI MEDIA: NON ESPOSTI ESPOSTI % 46% 39% La politica ti interessa? Quanto? Interesse per la politica MOLTO (5) ABBASTANZA (4) COSI COSI (3) PER NIENTE (1) POCO (2) Non indica

25 25 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 TOTALE STUDENTI TOTALE STUDENTI MEDIA: NON ESPOSTI ESPOSTI % 85% 81% Quando avrai letà per farlo pensi che andrai a votare? Propensione ad esercitare il diritto di voto CERTAMENTE SI (5) PROBABILMENTE SI (4) INCERTO (3) CERTAMENTE NO (1) PROBABILMENTE NO (2) Non indica

26 26 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Per ciascuna affermazione indica se secondo te rappresenta un dovere e quanto per i cittadini? Doveri di un cittadino nei confronti dello Stato Pagare le tasse Essere informati su ciò che accade nel proprio paese Conoscere ed essere informato sulle decisioni politiche Andare a votare Conoscere le cariche istituzionali del suo stato Conoscere la storia del proprio paese/ stato Confrontarsi con gli altri sui problemi sociali e politici Partecipare attivamente alla vita politica / essere coinvolto in prima persona Valori % molto + abbastanza Esposti Non esposti

27 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 Evoluzione dei rapporti con il giornale quotidiano 1 Ricadute sullo sviluppo del senso di cittadinanza 2 3 Gli effetti delliniziativa relativamente a... Ricadute sul clima scolastico e sulle opportunità di docenza

28 28 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Il valore delliniziativa per il mondo della scuola Il valore delliniziativa Il Quotidiano in Classe è ancora più rilevante se inquadrato nellattuale contesto dellinsegnamento nelle scuole italiane. Rispetto al recente passato, infatti, il corpo docente lamenta una maggior difficoltà nello svolgere il proprio lavoro sui banchi di scuola, dovuta sia a un piano cognitivo più debole negli studenti, sia a un calo di motivazione e di attribuzione di ruolo agli insegnanti e alla scuola. Liniziativa è in grado di creare un contesto di relazione in aula differente, nel quale il docente sente di recuperare la propria leadership e di coinvolgere in modo attivo i ragazzi. Unoccasione da non perdere per tutti quegli insegnanti che non vogliono rinunciare, vogliono investire in relazione e coinvolgimento, cercano e sperimentano nuove strade per tenere vivo il contatto con i ragazzi. Si tratta di una ristrutturazione temporanea, limitata alle ore necessarie per lo svolgimento delliniziativa, ma che tuttavia agisce nel profondo dei meccanismi e dei processi che regolano la vita di classe. I docenti riscoprono il loro ruolo di guida I ragazzi, con entusiasmo, riscoprono la curiosità, la voglia di sapere di più, di approfondire e di ricercare e di collaborare col docente.

29 29 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Grado di difficoltà nellinsegnamento rispetto al passato Rispetto a qualche anno fa Lei ritiene che fare linsegnante oggi sia più facile, più difficile o sostanzialmente uguale a prima? Più facile Più difficile Come in passato Base: insegnanti di scuola media superiore

30 30 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 La condotta dei ragazzi registrata nel corso delle attività legate alla lettura del quotidiano in classe ++= INTERESSATI + PARTECIPATIVI TRANQUILLI ANNOIATI PASSIVI IRREQUIETI Base: docenti che coordinano liniziativa nella scuola e le attività in classe, n=200 Nel complesso Lei direbbe che -finora- durante la lettura/discussione in classe del quotidiano, i ragazzi si sono mostrati…?

31 31 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 GLI ATTEGGIAMENTI VERSO LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI

32 32 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Gli atteggiamenti verso lintegrazione sociale degli stranieri 1.Gli italiani in generale hanno un atteggiamento abbastanza critico verso la presenza degli stranieri; tale atteggiamento tende a migliorare nei segmenti più colti e elitari della popolazione, laddove si registra una maggior accettazione e valorizzazione del fenomeno. 2.I giovani tendono ad essere più critici rispetto ai segmenti adulti. La criticità giovanile non deriva tanto da una rigidità di posizione nei confronti delle differenze culturali e/o religiose, quanto nellulteriore aumento di incertezza e precarietà del proprio futuro. Del resto i giovani sono individui ancora fortemente incentrati su di sé e il proprio micro-regno, oltre a non aver ancora concluso il proprio percorso cognitivo. 3.I giovani esposti alliniziativa, in quanto inseriti in un percorso di evoluzione, crescita culturale e apertura, tendono a essere più morbidi nelle loro posizioni e più aperti allo scambio interculturale e alla valorizzazione delle differenze.

33 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO degli italiani nel loro complesso: dati relativi al totale popolazione adulta 1...dei giovani rispetto agli adulti 2 3 LE OPINIONI E GLI ATTEGGIAMENTI VERSO LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI...dei ragazzi esposti verso i non esposti alliniziativa Il Quotidiano in Classe

34 34 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Gli italiani di fronte alla presenza degli stranieri Gli italiani – nel complesso- non sono ostili verso la presenza degli stranieri sul territorio, ma appaiono piuttosto intimoriti. Un primo indicatore della loro preoccupazione è rappresentato dalla percezione che hanno della numerosità delle presenze e dellentità delle presenze irregolari che sospettano siano presenti sul territorio. Per il 71% degli italiani gli stranieri sono molto o abbastanza numerosi e stanno sicuramente aumentando; tali sensazioni di affollamento si accentuano nelle aree metropolitane del Paese e presso la popolazione femminile. Tra le principali preoccupazioni: laumento della criminalità e la diminuzione della sicurezza per i cittadini. Dal punto di vista del mondo del lavoro si nota la presenza di una doppia logica: quella più imprenditoriale, che intravede lopportunità di nuova manodopera in settori un po dimenticati dai connazionali, e quella dei lavoratori, che pensano a un ulteriore frammentazione delle opportunità di posti di lavoro.

35 27 gennaio 2010GfK GroupGfK EuriskoI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI 35 Percezione sulla numerosità degli stranieri in Italia Riferendosi alla città/paese in cui vive, secondo Lei gli stranieri sono ….. ? Molto numerosi (5) Media: Abbastanza numerosi (4) Così così numerosi (3) Poco numerosi (2) Per niente numerosi (1) Molto + Abbastanza Numerosi = 71% Base: Totale italiani, n= TOT. POP. OVER L84% degli italiani, inoltre, ha la sensazione che le presenze straniere siano aumentate nellultimo anno. Gli italiani pensano che circa il 55% degli stranieri presenti sul territorio lo sia irregolarmente

36 27 gennaio 2010GfK GroupGfK EuriskoI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI 36 MOLTO NUMEROSI ABBASTANZA NUMEROSI LA PRESENZA DEGLI STRANIERI Tot. Nord ovest Nord est Centro Sud+ isole Limpatto della presenza degli stranieri sulle criticita italiane Riferendosi alla città/paese in cui vive, secondo Lei gli stranieri sono ….. ? COSI COSI NUMEROSI POCO NUMEROSI PER NIENTE NUMEROSI Analisi per aree geografiche, ampiezza centri e sesso Fino a 100 mila ab mila ab. >500 mila ab. Maschi Fem- mine Dom. D4 Base: Totale italiani, n= 2.000

37 27 gennaio 2010GfK GroupGfK EuriskoI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI 37 La presenza degli stranieri in Italia Parliamo ora in generale della presenza degli stranieri nel nostro paese. Lei come cittadino, considera questo fenomeno un fatto…. ? Molto positivo (5) Abbastanza positivo (4) Irrilevante, non cambia niente (3) Abbastanza negativo (2) Media: 2.8 Non indica Molto negativo (1) Molto + Abbastanza Positivo = 35% Molto + Abbastanza Negativo = 41% Base: Totale italiani, n= % Molto + abbastanza positivamente Nord Ovest 39% Nord Est 40% Centro 34% Sud+ isole 31% % Molto + abbastanza positivamente Elite 45% Marginali 29%

38 27 gennaio 2010GfK GroupGfK EuriskoI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI 38 Opinioni degli italiani relative alle conseguenze dovute alla presenza degli stranieri sul territorio Riempiono un vuoto occupazionale in alcuni settori Far entrare gli stranieri nel nostro paese.... Accoglierli è un fatto di civiltà Permette agli italiani di venire a contatto con mondi e culture diverse Base: Totale italiani, n= E un problema per le opportunità di lavoro degli italiani Usano i nostri servizi, ma non pagano le tasse E una minaccia per le tradizioni locali Diminuisce la sicurezza dei cittadini Aumenta la criminalità comune Aumenta la criminalità organizzata Rappresenta una minaccia per la moralità/ religione Affermazioni positive Affermazioni negative Legenda:

39 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO degli italiani nel loro complesso: dati relativi al totale popolazione adulta 1...dei giovani in generale e rispetto agli adulti dei ragazzi esposti verso i non esposti alliniziativa Il Quotidiano in Classe LE OPINIONI E GLI ATTEGGIAMENTI VERSO LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI

40 40 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 I giovani di fronte alla presenza degli stranieri: come la pensano rispetto agli adulti Uno studente su 5 si dice molto critico (21%), il 37% lo è abbastanza, mentre larea di chi giudica positivamente la presenza degli stranieri si limita al 22%. Questa è una percezione sostanzialmente omogenea tra i giovani, con differenze modeste in funzione dellarea geografica, delletà e della tipologia di scuola (solo il liceo classico si distingue per un 31% di giudizi positivi). I giovani quindi vivono meno positivamente della media degli italiani questo fenomeno: 22% lo considera un fenomeno positivo vs 35% degli italiani. Alla base del giudizio critico dei giovani sulla presenza degli stranieri cè soprattutto linsicurezza, una percezione di minaccia riferita alla quotidianità (criminalità comune) e al futuro lavorativo (disoccupazione). Si tratta quindi di preoccupazioni piuttosto concrete, legate sia allidentità generazionale (precarietà), che alla congiuntura (crisi economica). Sul giudizio dei giovani sembrano pesare meno aspetti più legati alla sfera valoriale, culturale e religiosa. I ragazzi non temono insomma la contaminazione culturale, quanto linsicurezza delle città e la precarietà, due temi per altro molto trattati dai media e molto sentiti, dibattuti.

41 41 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Percezione sulla numerosità degli stranieri in Italia: confronto tra totale italiani e i giovani Riferendosi alla città/paese in cui vive, secondo Lei gli stranieri sono….. ? Molto numerosi (5) Media: Abbastanza numerosi (4) Così così numerosi (3) Poco numerosi (2) Per niente numerosi (1) Molto + Abbastanza Numerosi = 71% 3.9 Totale ITALIANI Totale GIOVANI Molto + Abbastanza Numerosi = 76% 4.17 Media:

42 42 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 La presenza degli stranieri in Italia Parliamo ora in generale della presenza degli stranieri nel nostro paese. Lei come cittadino, considera questo fenomeno un fatto…. ? Molto positivo (5) Abbastanza positivo (4) Irrilevante, non cambia niente (3) Abbastanza negativo (2) Media: 2.8 Non indica Molto negativo (1) Molto + Abbastanza Positivo = 35% Molto + Abbastanza Negativo = 41% Totale ITALIANI Molto + Abbastanza Positivo = 22% Molto + Abbastanza Negativo = 58% 2.5 Totale GIOVANI

43 43 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Italiani Giovani Riempiono un vuoto occupazionale in alcuni settori Accoglierli è un fatto di civiltà Permette agli italiani di venire a contatto con mondi e culture diverse E un problema per le opportunità di lavoro degli italiani Usano i nostri servizi, ma non pagano le tasse E una minaccia per le tradizioni locali Diminuisce la sicurezza dei cittadini Aumenta la criminalità comune Aumenta la criminalità organizzata Rappresenta una minaccia per la moralità/ religione Affermazioni positive Affermazioni negative Legenda: Opinioni degli italiani relative alle conseguenze dovute alla presenza degli stranieri sul territorio

44 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO degli italiani nel loro complesso: dati relativi al totale popolazione adulta 1...dei giovani rispetto agli adulti dei ragazzi esposti verso i non esposti alliniziativa Il Quotidiano in Classe LE OPINIONI E GLI ATTEGGIAMENTI VERSO LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI

45 45 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Liniziativa Il Quotidiano in Classe aiuta i ragazzi a comprendere il valore dellintegrazione.... I giovani esposti si caratterizzano, rispetto ai non esposti per: una minore angoscia percepita (lo si vede dal fatto che attribuiscono una dimensione numerica al fenomeno inferiore) un tono del giudizio un filo più positivo (26% vs 21%) si attenuano le sottoscrizioni degli item critici, mentre aumentano quelle degli item positivi (lo scambio culturale, la crescita civile del paese che li accoglie) Nella società sempre più globale, il confronto, la comunicazione, la convivenza con il diverso da sé richiedono nuove capacità. Ancora una volta liniziativa riesce a dare una mano ai ragazzi.....

46 46 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000 TOTALE GIOVANI TOTALE GIOVANI MEDIA: NON ESPOSTI ESPOSTI %73%76% Riferendoti alla città/paese in cui vivi, secondo te, gli stranieri sono…? Numerosità degli stranieri percepita dagli studenti MOLTO NUMEROSI (5) ABBASTANZA NUMEROSI (4) COSI COSI NUMEROSI (3) PER NIENTE NUMEROSI (1) POCO NUMEROSI (2) Non indica

47 47 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000 Tu come giovane cittadino consideri questo fenomeno un fatto…? Giudizio sulle presenze degli stranieri in Italia MOLTO POSITIVO (5) ABBASTANZA POSITIVO (4) NON CAMBIA NIENTE (3) PER NIENTE POSITIVO (1) POCO POSITIVO(2) 22% MEDIA: % 21% Non indica NON ESPOSTI ESPOSTI TOTALE GIOVANI TOTALE GIOVANI

48 48 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Riempiono un vuoto occupazionale in alcuni settori Accoglierli è un fatto di civiltà Permette agli italiani di venire a contatto con mondi e culture diverse E un problema per le opportunità di lavoro degli italiani Usano i nostri servizi, ma non pagano le tasse E una minaccia per le tradizioni locali Diminuisce la sicurezza dei cittadini Aumenta la criminalità comune Aumenta la criminalità organizzata Rappresenta una minaccia per la moralità/ religione Affermazioni positive Affermazioni negative Legenda: Esposti Non esposti Opinioni degli italiani relative alle conseguenze dovute alla presenza degli stranieri sul territorio

49 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 ALLEGATO TECNICO-METODOLOGICO Profilo degli studenti intervistati nel corso dellanno scolastico A

50 50 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Studenti coinvolti dalliniziativa Il Quotidiano in Classe STUDENTI DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE TARGET DI ANALISI: anno scolastico Campione analizzato 4.000

51 51 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Docenti coinvolti dalliniziativa Il Quotidiano in Classe DOCENTI CHE COORDINANO LINIZIATIVA NELLE CLASSI TARGET DI ANALISI: anno scolastico Campione analizzato

52 52 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Profilo del campione - AREA GEOGRAFICA E AMPIEZZA CENTRI - NORD OVEST NORD EST CENTRO SUD e ISOLE PICCOLO (fino a ab.) MEDIO ( ab.) GRANDE ( ab.) METROPOLITANO (oltre ab.) NON INDICA AREA GEOGRAFICA: AMPIEZZA CENTRI (autodichiarata dai ragazzi): Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000

53 53 GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 gennaio 2010 Profilo del campione - TIPOLOGIA DI SCUOLA FREQUENTATA, SESSO E CLASSE FREQUENTATA - ISTITUTI TECNICI ISTITUTO PROFESSIONALE LICEO SCIENTIFICO LICEO CLASSICO LICEO PSICO-EDUCATIVO + PSICO-PEDAGOGICO + MAGISTRALE LICEO ARTISTICO+ ISTITUTO D'ARTE Base: studenti partecipanti alliniziativa Il Quotidiano in Classe; n=4.000 MASCHIO FEMMINA PRIMA SECONDA TERZA QUINTA QUARTA SESSO: CLASSE FREQUENTATA:


Scaricare ppt "GfK GroupI GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI27 GENNAIO 2010 I GIOVANI ITALIANI E LINTEGRAZIONE SOCIALE DEGLI STRANIERI Remo Lucchi."

Presentazioni simili


Annunci Google