La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA COMUNICAZIONE EMOTIVA IN RETE La gestione della comunicazione emotiva Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA COMUNICAZIONE EMOTIVA IN RETE La gestione della comunicazione emotiva Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami."— Transcript della presentazione:

1 LA COMUNICAZIONE EMOTIVA IN RETE La gestione della comunicazione emotiva Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

2 La comunicazione mantiene la sopravvivenza di un gruppo Si basa sulla condivisione di conoscenze e metodologie di lavoro Si basa sulla conoscenza reciproca e socializzazione Si basa sullelaborazione creative, riflessiva e provoca cambiamento Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

3 COMPETENZE RELAZIONALIAFFETTIVE Tecniche comunicative Interazione positiva Stile assertivo Empatia Partecipazione con contributi Concetto equilibrato di se stessi Gestire le emozioni Far fronte allo stress COMUNICAZIONE EMOTIVA Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

4 FAVORIRE AUTOREGOLAZIONEMETACOGNIZIONE Guidare le proprie emozioni Consapevolezza del proprio ruolo Valutare la propria Dipendenza dagli altri COMUNICAZIONE EMOTIVA Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

5 STILE COMUNICATIVO ASSERTIVO: Ascoltare con interesse Porre domande per verificare la comprensione Chiedere con cortesia e fermezza di poter terminare, quando si viene interrotti Apertura al dialogo e al confronto Affermare se stessi senza svalutare o sopravalutare laltro Essere leali, tolleranti, comprensivi Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

6 ESSERE CAPACI DI ASCOLTARE Ricezione del messaggio: Accogliere e registrare tutto senza critiche e pregiudizi. Elaborazione del messaggio: comprendere il focus dellaltro, la sua richiesta, la presentazione di sé, la trasmissione delle sue emozioni Risposta al messaggio: fare domande per avere chiarimenti, sintetizzare per essere certi di aver interpretato in modo esatto, dare empatia Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

7 ESSERE CAPACI DI CONQUISTARE LATTENZIONE Scegliere gli argomenti più interessanti per generare discussione sullargomentoScegliere gli argomenti più interessanti per generare discussione sullargomento Esporre in modo chiaro e breveEsporre in modo chiaro e breve Creare interesse introducendo spunti accompagnati da domandeCreare interesse introducendo spunti accompagnati da domande Stimolare la partecipazione coinvolgendo mediante la richiesta di esperienze raccolteStimolare la partecipazione coinvolgendo mediante la richiesta di esperienze raccolte Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

8 ESSERE CAPACI DI SAPER DIALOGARE Creare relazioni costruttive Provare empatia Interagire in modo collaborativo Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami

9 LA COMUNICAZIONE EFFICACE IN UN GRUPPO pragmatica: si basa sulla raccolta e analisi di dati e fatti situazionale: si relaziona alle fasi di sviluppo della comunicazione nel gruppo trasparente: è data dalle informazioni che i componenti del gruppo condividono finalizzata : riferita alle attività decise dal gruppo e elaborate in sinergia Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami


Scaricare ppt "LA COMUNICAZIONE EMOTIVA IN RETE La gestione della comunicazione emotiva Gruppo di Progetto 2: E.Centenaro, N.Ceccon, D.Foddai, R.Italiano, M.L.Zangirolami."

Presentazioni simili


Annunci Google