La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A.2008-2009 Convegno PROGETTabile venerdì

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A.2008-2009 Convegno PROGETTabile venerdì"— Transcript della presentazione:

1 Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Convegno PROGETTabile venerdì 29 maggio 2009 Marco Anoni Gli asset dei processi organizzativi

2 Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Estratto da Risorse Umane: persone relazioni, valore (edit. McGraw-Hill, Milano 2009) Giovanni Costa e Martina Giannecchini

3 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Premessa: risorse umane e strategia Creare coesione tra gestione RU e strategia in unorganizzazione produttiva, in un servizio, nella realizzazione di un progetto attraverso due approcci: 1. Approccio strumentale 2. Approccio costitutivo

4 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Approcci strategia – gestione RU Approccio strumentale 1. Approccio strumentale è tipico nel rapporto lineare definita la strategia la RU è un soggetto passivo; caratteristiche e comportamenti della persona corrispondono ai bisogni di business o alla realizzazione di attività/servizi.

5 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Approcci strategia – gestione RU Approccio costitutivo 2. Approccio costitutivo le RU entrano in maniera costitutiva, e non solo strumentale, nella definizione del vantaggio competitivo e nella realizzazione di attività/servizi; la RU è messa in condizione di essere un soggetto portatore di valore originale e autonomo; avere una propria collocazione nel sistema organizzativo; essere capace di sviluppare e di ri-generare competenze e relazioni anticipando le esigenze del cliente esterno e interno. Lorganizzazione deve essere in grado di integrare persone nella struttura e nella strategia.

6 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Resource Based View Lapproccio costitutivo è coerente con la Resource based view in questo approccio vengono mobilitati INVISIBLE ASSETS ovvero risorse che non si materializzano (come ad es. impianti, strumenti, prodotti, …); gli invisible assets non compaiono in bilancio ma costituiscono il fondamento del vantaggio competitivo.

7 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Invisible Assets: quali sono Sapere tecnologico. Immagine organizzativa. Conoscenze accumulate sul sistema/mercato e sui clienti-utenti-consumatori. Competenze del management. Cultura dimpresa/organizzativa/di servizio.

8 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Invisible Assets: le caratteristiche Gli invisible assets sono tutte risorse basate sullaccumulo di informazione e conoscenza. Gli invisible assets hanno un valore difficilmente quantificabile; se opportunamente gestito non è sottoposto allusura nel tempo a differenza delle immobilizzazioni tecniche; è suscettibile di unespansione cumulativa.

9 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Conclusioni: risorse umane e strategia Lintegrazione organizzativa e strategica delle politiche di GRU è tradizionalmente centrata sul personale. Si tratta invece in questa prospettiva di gestire uno stock e gestire un flusso di conoscenze

10 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Gestire uno stock e … Lo stock consiste nel capitale intellettuale dellorganizzazione che è embedded (incorporato) nelle persone; nei sistemi operativi (routine-procedure-politiche). Il capitale intellettuale comprende capitale umano (skill, conoscenze, competenze delle persone); capitale sociale (relazioni e convenzioni che legano le persone); capitale organizzativo (i processi, le routine ovvero le capabilities).

11 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A … e gestire un flusso Il flusso riguarda la conoscenza che viene creata, trasferita, resa operativa dentro lorganizzazione. E attraverso tale flusso di conoscenza che lorganizzazione mantiene e sviluppa lo stock di capitale intellettuale.

12 Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso Studio 1 progetto di Rete Servizi per lImmigrazione Marco Anoni

13 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 1 – Strategia di intervento Le RU entrano in maniera costitutiva, e non solo strumentale, nella definizione del vantaggio competitivo e nella realizzazione di attività/servizi La strategia di intervento utilizzata in avvio del progetto realizzazione delle richieste del committente regionale attuazione di un percorso di coinvolgimento attivo degli attori del territorio. Nella progettazione e realizzazione della Rete Informativa Immigrazione è stato importante il contributo propositivo dei singoli attori per inserire, in ogni area tematica relativa allintegrazione (alloggio, lingua, lavoro, mediazione linguistico-culturale, integrazione sociale-scuola, associazionismo) le singole specificità in termini di esperienza, attività e servizi.

14 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 1 – Modalità di lavoro in 3 passi Questa modalità di lavoro può essere declinata in tre importanti passaggi: a. analisi dei singoli bisogni di ciascun attore b. condivisione e sintesi tra gli attori c. riconoscimento della rete degli attori attraverso la validazione del prodotto

15 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 1 – Approccio costitutivo (1) la RU è messa in condizione di essere un soggetto portatore di valore originale e autonomo; avere una propria collocazione nel sistema organizzativo; essere capace di sviluppare e di ri-generare competenze e relazioni anticipando le esigenze del cliente esterno e interno a. analisi dei singoli bisogni di ciascun attore come anticipato sono state raccolte le singole esigenze da tutti gli attori istituzionali coinvolti dallattività di progetto.

16 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 1 – Approccio costitutivo (2) Lorganizzazione deve essere in grado di integrare persone nella struttura e nella strategia. b. condivisione e sintesi tra gli attori in seconda battuta sono stati elaborati, sintetizzati e restituiti gli elementi emersi nella costruzione della banca dati e quindi approvati da tutti i rappresentanti degli attori coinvolti (Comitato di Indirizzo e Pilotaggio); il sistema informativo (database) è stato sperimentato da ciascun rappresentante con i propri referenti tecnici/operatori (workshop di condivisione e di sviluppo) e successivamente sono state riportate le indicazioni di miglioramento del sistema da parte dei singoli al Comitato di Pilotaggio; quando tutte le modifiche sono state implementate è stata presentata in Comitato di Pilotaggio per la sua validazione lultima versione del sistema informativo alla presenza del committente, lassessore Regionale e la direzione referente;

17 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 1 - Invisible Assets Gli invisible assets sono tutte risorse basate sullaccumulo di informazione e conoscenza c. riconoscimento della rete degli attori attraverso la validazione del prodotto la pubblicazione della Rete Informativa Immigrazione on-line (visibile a tutti) ha ufficializzato non soltanto uno strumento tecnico ma anche il riconoscimento della rete degli attori coinvolti e le modalità di collaborazione e di interconnessione dei soggetti che la compongono.

18 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 1 - Conclusioni: ru e strategia Lintegrazione organizzativa e strategica delle politiche di GRU è tradizionalmente centrata sul personale. Si tratta invece in questa prospettiva di gestire uno stock e un flusso di conoscenze La strategia descritta è relativa allavvio di progetto. Nei prossimi anni di realizzazione sarà interessante valutare se la modalità di lavoro di rete adottata, parallelamente alla costruzione dello strumento, permette di sviluppare ulteriormente lattività oppure nel concreto ne costituisce un rallentamento o un ostacolo.

19 Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso studio 2 ente di formazione professionale Marco Anoni

20 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 2 - Approccio strumentale definita la strategia la RU è un soggetto passivo; caratteristiche e comportamenti della persona corrispondono ai bisogni di business o alla realizzazione di attività/servizi. Esperienza passata negativa: inserimento numerico del personale come da quota prevista su invio esterno dal collocamento in base a graduatoria ( ora cpi) Difficoltà a garantire la quota prevista (L.68/99 = % variabile dei dipendenti in organico in base alle dimensioni dellazienda)

21 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 2 – Approccio costitutivo la RU è messa in condizione di essere un soggetto portatore di valore originale e autonomo; avere una propria collocazione nel sistema organizzativo Esperienza presente: selezione mista interna/esterna del profilo richiesto (formatore, docente, tutor) sulla base dei titoli, delle competenze-esperienze e della motivazione personale di soggetti diversamente abili (L.68/99). Definizione dellattività di formatore/docente in funzione della RU selezionata.

22 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 2 – Approccio costitutivo la RU è messa in condizione di essere capace di sviluppare e di ri-generare competenze e relazioni anticipando le esigenze del cliente esterno e interno Tirocinio di 1 anno attraverso accordo con SIL-Provincia e Azienda (L.68/99) in vista dellassunzione. Conferimento della commessa di lavoro esterna (art.14 DLGS 276/2003) a cooperativa di servizi per diversamente abili dove la persona è assunta.

23 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Caso 2 - Invisible Assets Immagine organizzativa = capacità di integrare la quota di lavoratori diversamente abili valorizzando il contributo. Conoscenze accumulate sul sistema/mercato e sui clienti-utenti-consumatori = esperienza sul cliente interno (mission educativa dellente) e sul cliente esterno (ottemperare alla L.68/99). Competenze del management = esperienza maturata rispetto alle difficoltà incontrate dal management precedente. Cultura dimpresa/organizzativa/di servizio = know how aziendale di efficacia e di efficienza.

24 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Il ciclo del valore delle risorse umane

25 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Il ciclo del valore delle risorse umane Le persone Il capitale umano e le competenze A livello individuale Scolarizzazione e professionalizzazione A livello organizzativo Scelta tra mercato interno ed esterno del lavoro Interno - training on the job, formazione Esterno – reclutamento e selezione, comunicazione A livello istituzionale Scuola e ricerca scientifica …ma le competenze sono solo un potenziale

26 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Il ciclo del valore delle risorse umane Le relazioni Il contratto giuridico, psicologico e sociale A livello individuale I termini del contratto di lavoro Le reciproche aspettative A livello organizzativo Linserimento organizzativo La gestione dei gruppi professionali A livello istituzionale Il quadro giuridico e culturale La segmentazione dei mercati del lavoro

27 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Il ciclo del valore delle risorse umane La prestazione Il valore generato dallapporto delle persone A livello individuale Qualità e intensità dello sforzo Il grado di collaborazione e cooperazione A livello organizzativo Gli strumenti di controllo della prestazione Lorganizzazione del lavoro A livello istituzionale Il contesto competitivo e tecnologico Il sistema delle aspettative reciproche

28 Organizzazione e Gestione del Personale - Prof. Marco AnoniScienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A Il ciclo del valore delle risorse umane La valorizzazione Lincontro con il mercato e la riscossione del premio A livello individuale Ricompense intrinseche ed estrinseche Esperienza e sviluppo professionale A livello organizzativo Sistema di ricompensa Utilità percepita dal cliente A livello istituzionale Mercato del prodotto Mercato del lavoro


Scaricare ppt "Organizzazione e Gestione del Personale – Prof. Marco Anoni Scienze della Formazione – c.so Servizio Sociale, A.A.2008-2009 Convegno PROGETTabile venerdì"

Presentazioni simili


Annunci Google