La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Guida pratica per lutilizzo dei Buoni Vacanze (Aggiornato al 21 Ottobre 2010)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Guida pratica per lutilizzo dei Buoni Vacanze (Aggiornato al 21 Ottobre 2010)"— Transcript della presentazione:

1 Guida pratica per lutilizzo dei Buoni Vacanze (Aggiornato al 21 Ottobre 2010)

2 Dal 2 Agosto 2010 con la pubblicazione del Decreto del Ministro del Turismo si è riattivata la procedura per prenotare i Buoni Vacanze Utilizzo Individuale Il Buono puo essere acquistato per se stessi e per la propria famiglia (secondo quanto risulta dal parametro reddituale ISEE della famiglia) Possono usufruire del Buoni Vacanze anche i cittadini dellUnione Europea residenti in Italia e gli Extracomunitari con regolare permesso di soggiorno e di residenza Per il rilascio della certificazione del reddito ISEE bisogna rivolgersi alle struttute CAF-CISL impegnate nellassistenza in termini gratuiti anche dellinvio informatico della richiesta di acquisto. La Dichiarazione ISEE deve essere conservata per eventuali controlli

3 Dopo la prenotazione i Buoni Vacanze devono essere pagati presso la Banca Intesa San Paolo entro 10 giorni Utilizzo Individuale Servono per acquistare servizi presso le strutture convenzionate e nel limite del loro importo. Epossibile usufruirne in più strutture e in periodi diversi ma non allestero e non nel comune di residenza I Buoni devono essere utilizzati entro il 3 Luglio 2011 (escluso il periodo dal 20 Dicembre 2010 al 6 Gennaio 2011)

4 Il Buono è individuale o famigliare e può essere utilizzato per partecipare ad iniziative di Turismo Sociale promosse dall ETSI e dalle associazioni ANTEAS SERVIZI adibite a ruolo di promotrici con la condizione però che le attività si realizzino presso le strutture convenzionate Utilizzo Collettivo E aperto il confronto con gli enti locali per discutere dei sostegni al Turismo Sociale attraverso la fruizione dei Buoni Vacanze, con eventuali interventi di supporto, come azioni aggiuntive per particolari tipologie di soggiorno (climatici – curativi – sollievo) o azioni di rateizzazione dei Buoni Vacanze per specifiche categorie. Nei comuni in cui tradizionalmente era previsto un sostegno al soggiorno degli anziani, bisogna sostenere lesigenza che lintervento dei comuni venga mantenuto al di la dei Buoni Vacanze

5 Importante il ruolo ed il supporto che possono svolgere la FNP e l ANTEAS che già in alcuni territori hanno lesperienza dei Soggiorni di Sollievo Ruolo FNP e ANTEAS Eimpegno dellANTEAS e della FNP, di costruire un progetto per rivendicare iniziative specifiche di sostegno al Turismo di Sollievo e Climatico Per informazioni più dettagliate e risposte ai quesiti, consultare il sito Guida allutilizzo dei Buoni Vacanze


Scaricare ppt "Guida pratica per lutilizzo dei Buoni Vacanze (Aggiornato al 21 Ottobre 2010)"

Presentazioni simili


Annunci Google