La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 2 – Richiami di economia aziendale Redditività Bilancio Conto economico Stato patrimoniale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 2 – Richiami di economia aziendale Redditività Bilancio Conto economico Stato patrimoniale."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 2 – Richiami di economia aziendale Redditività Bilancio Conto economico Stato patrimoniale

2 Mario Bolognani Redditività Redditività è la capacità della gestione di generare ricavi capaci di remunerare congruamente i fattori produttivi impiegati (capitale e lavoro), dopo aver coperto i costi e pagate le imposte, e di fare ciò con continuità nel tempo

3 Mario Bolognani Valore, profitto e portatori di interesse Lattività dellimpresa crea valore la produzione crea valore nei processi di trasformazione La commercializzazione crea valore nella scambio (trasporto merci, speculazione ecc.) Il valore viene distribuito tra diversi shareholder (azionisti) e stakeholder o portatori di interesse (dipendenti, manager, fornitori, clienti) Lutile di esercizio (profitto dimpresa) è una misura del valore che riguarda tutti i portatori di interessi

4 Mario Bolognani Il bilancio desercizio (IV Direttiva UE) Stato patrimoniale (SP) : situazione istantanea che registra ricchezze possedute (inclusi i crediti) e i debiti ad una certa data (di norma il 31/12) Conto economico (CE) : ricavi, costi e risultato desercizio in un determinato periodo (di norma dal 1/1 al 31/12) Nota integrativa : documento che illustra le decisioni prese dagli amministratori dellimpresa nel redigere il bilancio, in modo da favorirne lintelligibilità, spiegando le voci inserite nello SP e nel CE

5 Mario Bolognani Conto economico Ricavi = valore della produzione Costi Equazione fondamentale: Ricavi – costi = utile

6 Mario Bolognani AttivoPassivo (+ Patr. Netto) Crediti vs soci Immobilizzazioni materiali immateriali (costi R&S) finanziarie (partecipazioni) Attivo circolante: Rimanenze (magazzino) Crediti vs. clienti Cassa Attività finanziarie Ratei e risconti attivi Patrimonio netto Capitale sociale Riserve Utili (perdite) a nuovo Utile (perdita) desercizio Fondi Rischi e oneri T.F.R. Debiti Obbligazioni Ratei e risconti passivi Schema dello Stato patrimoniale

7 Mario Bolognani Collegamento stato patrimoniale / conto economico SP --> Attivo n = Passivo n + P. N. n P.N. n = Patrimonio netto = P.N. n-1 + U n A n = P n + P. N. n = P n + P.N. n-1 + U n CE --> Ricavi n – Costi n = U n

8 Mario Bolognani Aspetti economici di gestione - Ricavi Ricavi (di un periodo): valore monetario pattuito con i clienti dei servizi e dei beni Corrispondono a fatti reali (erogazione di servizio o consegna del bene) Prescindono dallincasso (aspetto finanziario) e dalla fatturazione (adempimento fiscale) Lammontare del ricavo può essere diverso per lo stesso servizio o bene (sconto pattuito)

9 Mario Bolognani Aspetti economici di gestione - Costi Costi (di un periodo): controvalore monetario pattuito con i fornitori di tutte le risorse impiegate per conseguire i ricavi di quel periodo (fornitori in senso lato, inclusi i lavoratori) Limpiego delle risorse può avere un rapporto diretto con ricavi (costo del venduto) o indiretto (costi di struttura, come costi di vendita, spese generali e di amministrazione) I costi: Corrispondono a fatti reali (impiego effettivo della risorsa) Prescindono da pagamenti e fatturazioni Sconti

10 Mario Bolognani Conto economico È un prospetto riepilogativo dei ricavi e dei costi che descrive il risultato economico dellimpresa in un dato periodo Il risultato economico della gestione è la differenza tra tutti i ricavi e tutti i costi che lazienda ha sostenuto nel periodo ( utile o perdita di gestione ) I ricavi e i costi possono essere: Operativi se conseguiti e sostenuti per lattività caratteristica dellimpresa Finanziari (proventi e oneri finanziari) se derivano da operazioni finanziarie (su titoli, partecipazioni, svalutazioni o rivalutazioni, interessi…) Straordinari se non dipendono dallattività caratteristica o finanziaria dellimpresa

11 Mario Bolognani Ratei e risconti Ratei : quote di ricavi o di costi di competenza dellesercizio attuale, il cui effetto monetario avrà luogo nellesercizio successivo Ratei passivi: debiti per pagamenti non ancora avvenuti (costi di competenza dellesercizio in corso, con pagamenti differiti allesercizio successivo, p. e. affitti ) Ratei attivi :crediti per incassi futuri (p. e. lavori in corso nelle commesse ) Risconti : quote di costi o di ricavi di competenza dell'esercizio successivo che però hanno già avuto la loro manifestazione finanziaria : Risconti attivi: p. e. costi sostenuti in anticipo per poste di competenza dell'esercizio successivo (p. e. rate di assicurazioni) Risconti passivi: p. e. ricavi anticipati per attività che saranno svolte nellesercizio successivo

12 Mario Bolognani Ebit, Mol o Ebitda Ebit (Earning before interests and taxes) è il risultato operativo, cioè la differenza tra i ricavi e i costi operativi e rappresenta la capacità dellimpresa di fare il proprio mestiere nel proprio mercato Ebitda (Earning before interest, taxes, depreciation and amortization) o Mol (Margine operativo lordo) tiene conto solo dei costi oggettivi (certi e documentati); indicatore non soggetto a valutazioni arbitrarie

13 Mario Bolognani Ammortamenti È il processo di suddivisione di un costo pluriennale (un investimento) in tante quote annuali quanti sono gli anni di utilizzo dellinvestimento (entro un sistema di regole definite per legge) Le diverse quote confluiscono in un fondo ammortamento annuale La quota di ammortamento è discrezionale (dipende dalle stime di vita utile del bene)

14 Mario Bolognani Utile Dopo Ebit possiamo avere: Utili o perdite di origine finanziaria (proventi e oneri finanziari) Utili o perdite di origine straordinaria (sopravvenienze attive e passive) Il risultato prima delle imposte (o utile lordo) è la somma algebrica dei tre risultati parziali: operativo, finanziario e straordinario Utile netto dellesercizio = risultato prima delle imposte-imposte sul reddito ; è il profitto dimpresa

15 Mario Bolognani Struttura di un conto economico A. Valore della produzione (ricavi) B. Costi della produzione (materie prime, servizi, personale) C. Ebitda = A-B D. Ammortamenti, svalutazioni e accantonamenti E. Ebit = C - D F. Proventi e oneri finanziari (p. e. svalutazioni di partecipazioni) G. Proventi e oneri straordinari (p. e. plus/minus-valenze di beni immobili) H. Risultato prima delle imposte = E - (F + G) I. Imposte sul reddito desercizio J. Utile netto (o profitto) = H - I In grassetto la gestione caratteristica o tipica o operativa

16 Mario Bolognani Altri indicatori di redditività ROS (Return on sales) = Risultato operativo (Ebit)/Ricavi da vendite, misura la redditività delle vendite ROE (Return on equity) = Utile netto / Mezzi propri (patrimonio netto = capitale netto = capitale sociale+riserve+utili- perdite ) ROI (Return on investment) = Risultato operativo (Ebit)/capitale investito (che include il denaro preso a prestito dalle banche) ROE e ROI misurano la redditività del capitale ROA (Return On Assets) = Utile netto / Totale attività dello stato patrimoniale ( crediti, impianti, partecipazioni azionarie, rimanenze, cassa…)


Scaricare ppt "Lezione 2 – Richiami di economia aziendale Redditività Bilancio Conto economico Stato patrimoniale."

Presentazioni simili


Annunci Google