La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ROSARIO LIVATINO www.gesuiti.it/moscati/Ital3/Livatino_DL.html Chi domanda giustizia deve poter credere che le sue ragioni saranno ascoltate con attenzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ROSARIO LIVATINO www.gesuiti.it/moscati/Ital3/Livatino_DL.html Chi domanda giustizia deve poter credere che le sue ragioni saranno ascoltate con attenzione."— Transcript della presentazione:

1 ROSARIO LIVATINO Chi domanda giustizia deve poter credere che le sue ragioni saranno ascoltate con attenzione e serietà; che il giudice potrà ricevere ed assumere come se fossero sue e difendere davanti a chiunque Canicattì, 3 ottobre 1952 – Agrigento, 21 settembre 1990 Il più alto simbolo e il più alto segno giuridico è la dettatura dei dieci comandamenti, il decalogo, nel quale il legislatore, il "facitore del diritto", è Jhwh, Dio della giustizia e dellamore

2 ROSARIO LIVATINO ROSARIO LIVATINO, un giovane, giudice, un cristiano. Uno dei cosiddetti "giudici ragazzini" chiamati a fronteggiare "Cosa nostra". LItalia lo conobbe dalle pagine dei giornali soltanto allindomani della sua morte, avvenuta il 21 settembre 1990, mentre percorreva la statale 640 per recarsi ai lavoro presso il Tribunale di Agrigento. Dopo il barbaro assassinio, la sua figura ha cominciato a distinguersi nellimmaginario di chi vive nellItalia di oggi ma ne sogna una diversa. Un servitore dello Stato. "Un martire della giustizia e, indirettamente, anche della fede..."", come ha detto di lui Giovanni Paolo II ad Agrigento il 9 maggio del Dio è come un perno su cui gira tutto ciò che è. Tutto viene e ritorna a Dio, Dio è principio e fine. L'uomo nella sua follia peccaminosa pensa spesso al principio, ma molto raramente alla fine...

3 ROSARIO LIVATINO Si occupò delle più delicate indagini antimafia, di criminalità comune ma anche (nell'85) di quella che poi negli anni '90 sarebbe scoppiata come la "Tangentopoli siciliana". Fu proprio Rosario Livatino, assieme ad altri colleghi, ad interrogare per primo un ministro dello Stato.

4 ROSARIO LIVATINO Da Canicattì tutte le mattine raggiungeva la sede del Tribunale, ad Agrigento, una manciata di chilometri percorsi in automobile. Prima di entrare in ufficio, la visita puntuale alla chiesa di S. Giuseppe, vicino al Palazzo di Giustizia, dove si fermava a pregare. Lo ricorda bene mons. Giuseppe Di Marco, vicario diocesano, allora parroco, che molte volte si era domandato chi fosse quel giovane così raccolto, concentrato nelle sue preghiere. Canicattì (AG)

5 ROSARIO LIVATINO "Non sapevo chi fosse, avevo solo capito che era un magistrato… Rimaneva per un po e poi se ne andava in silenzio. Solo dopo la tragedia, quando ho visto la sua foto sul giornale, ho capito chi era". I casi più difficili del suo lavoro di giudice, Rosario li risolveva lì, ai piedi dellaltare, la mattina prima di entrare in Tribunale. Lì Saro invocava lassistenza dello Spirito Santo per poter giudicare con retto giudizio, per scegliere ciò che era meglio da farsi "e scegliere è una delle cose più difficili che luomo sia chiamato a fare…", aveva scritto.

6 ROSARIO LIVATINO it.wikipedia.org/wiki/Rosario_Livatino Dal 1993 il vescovo di Agrigento ha incaricato Ida Abate, che del giudice fu insegnante, di raccogliere testimonianze per la causa di beatificazione. Una signora, Elena Valdetara, afferma di essere stata guarita da una grave forma di leucemia, grazie all'intervento del giudice che le sarebbe apparso in sogno, in abiti sacerdotali, spronandola a trovare in sé stessa la forza per superare la malattia.

7 ROSARIO LIVATINO "Il magistrato deve, nel momento del decidere, dimettere ogni vanità e soprattutto ogni superbia; deve avvertire tutto il peso del potere affidato nelle sue mani... disposto e proteso a comprendere luomo che ha di fronte e a giudicarlo senza atteggiamento da superuomo, ma anzi con costruttiva contrizione". Rosario Livatino

8 ROSARIO LIVATINO LICEO CLASSICO ROSARIO LIVATINO DI SAN MARCO DEI CAVOTI (BN) Elaborazione e grafica Prof.ssa LUCIA GANGALE 20 settembre 2010


Scaricare ppt "ROSARIO LIVATINO www.gesuiti.it/moscati/Ital3/Livatino_DL.html Chi domanda giustizia deve poter credere che le sue ragioni saranno ascoltate con attenzione."

Presentazioni simili


Annunci Google