La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giornata della sicurezza Il ruolo di RFI con la nascita dellAgenzia Giovanni Costa Roma, 24 giugno 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giornata della sicurezza Il ruolo di RFI con la nascita dellAgenzia Giovanni Costa Roma, 24 giugno 2008."— Transcript della presentazione:

1 Giornata della sicurezza Il ruolo di RFI con la nascita dellAgenzia Giovanni Costa Roma, 24 giugno 2008

2 2 D.P.R. n. 753, del 11 luglio 1980 D.P.R. n. 277, del 8 luglio 1998 D.P.R. n. 146, del 16 marzo 1999 D. D. del Ministero dei Trasporti e della Navigazione n. 247/VIG3, del 22 maggio 2000 Decreto del Ministero dei Trasporti n. 138-T, del 31 ottobre 2000 (Atto di Concessione) D.P.R. n. 299, del 24 maggio 2001 D. Legislativo n. 188, del 8 luglio 2003 D. Legislativo n. 268 del 30 settembre 2004 Decreto Ministeriale 20 ottobre 2005 Sicurezza nelle gallerie ferroviarie Direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 13/2006/DIV5 del 9 marzo 2006 Direttiva del Min. dei Trasporti del 20/10/06 D..Legislativo n. 162 del 10 agosto 2007 Direttiva del Min. dei Trasporti 169T del 31/10/07 Direttiva del Min. dei Trasporti 81T del 19/03/08 D.Legislativo n. 163 del 10 agosto 2007 Legislazione Italiana e altri Atti rilevanti Dir. 91/440/CEE Dir. 95/18/CE Dir. 95/19/CE Dir. 96/48/CE Dir. 2001/ /CE Dir. 2001/16/CE Reg. 881/2004 Dir. 2004/49/CE Dir. 2004/51/CE Dir. 2004/50/CE Terzo pacchetto Direttive Europee Riferimenti normativi

3 3 Il recente sviluppo normativo Direttive CE 49/2004 e 51/2004 Atto di concessione RFI Normativa specifica DecretoLegislativo162/2007 ( sicurezza della gestione dell Infrastruttura, della circolazione e linterazione fra Imprese ferroviarie e gestori) Convenzione M.Tras.- Agenzia Sicurezza- FS maggio 2008 Verbale n.1, ratificato da Decr. Dirig giugno 2008 Avvio operatività Agenzia Sicurezza

4 4 Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria Gestori Infrastruttura Imprese Ferroviarie Organismo investigativo (nazionale) Certificato di sicurezza indagini norme e standard valutazione componenti verifica sottosistemi Autorizzazione di sicurezza Organismi Notificati Laboratori Prescr.di esercizio Scenario da Direttiva Sicurezza

5 5 I compiti dellAgenzia della Sicurezza (D.L. 162/2007) /1 L'Agenzia e' incaricata di svolgere i seguenti compiti: a) definire il quadro normativo in materia di sicurezza, proponendone il necessario riordino, ed emanare anche su proposta dei Gestori delle infrastrutture tecniche e gli standard di applicazione; b) controllare, promuovere e, se del caso imporre, le disposizioni e l'emanazione delle prescrizioni di esercizio da parte dei Gestori delle Infrastrutture e delle Imprese ferroviarie, in coerenza con il quadro normativo nazionale di cui alla lettera a); c) stabilire i principi e le procedure e la ripartizione delle competenze degli operatori ferroviari in ordine all'emanazione delle disposizioni di cui alla lettera b); d) autorizzare la messa in servizio di sottosistemi di natura strutturale costitutivi del sistema trans-europeo ad alta velocità e convenzionale a norma dell'articolo 14 della direttiva 96/48/CE e successive modificazioni e della direttiva 2001/16/CE del 19 marzo 2001, e successive modificazioni ed in conformità ai pertinenti requisiti essenziali; e) verificare l'applicazione delle disposizioni e prescrizioni tecniche relativamente al funzionamento ed alla manutenzione; f) verificare che i componenti di interoperabilità siano conformi con i requisiti essenziali a norma dell'articolo 10 della direttiva 96/48/CE e successive modificazioni e della direttiva 2001/16/CE del 19 marzo 2001 e successive modificazioni ; g) autorizzare la messa in servizio di materiale rotabile e degli altri sottosistemi di natura strutturale nuovi o sostanzialmente modificati, non ancora oggetto di una STI o parzialmente coperti dalle STI sulla base delle dichiarazioni di verifica CE e dei certificati di omologazione;

6 6 I compiti dellAgenzia della Sicurezza (D.L. 162/2007) /2 h) emettere il certificato di omologazione di un prodotto generico, di un'applicazione generica o di un componente dopo aver verificato le attività effettuate dal Verificatore Indipendente di Sicurezza prescelto dal fabbricante o dal suo mandatario stabilito nella Comunità, dall'ente appaltante, dall'impresa ferroviaria o dal gestore dell'infrastruttura interessato; i) rilasciare, rinnovare, modificare e revocare i pertinenti elementi che compongono i certificati di sicurezza e le autorizzazioni di sicurezza rilasciati a norma degli articoli 14 e 15 e controllare.che ne siano soddisfatti le condizioni e i requisiti e che i gestori dell'infrastruttura e le imprese ferroviarie operino conformemente ai requisiti del diritto comunitario o nazionale; l) verificare che il materiale rotabile sia debitamente immatricolato e che le informazioni in materia di sicurezza contenute nei registri dell'infrastruttura e del materiale rotabile, istituiti a norma dell'articolo 24 della direttiva 2001/16/CE e successive modificazioni, siano precise ed aggiornate; m) istituire e aggiornare il registro di immatricolazione nazionale del materiale rotabile autorizzato ad essere messo in servizio; n) compiere attività di studio, ricerca, approfondimento in materia di sicurezza del trasporto ferroviario, anche recependo indicazioni emergenti dalle indagini e dalle procedure svolte dall'organismo investigativo sugli incidenti e gli inconvenienti ferroviari per il miglioramento della sicurezza; svolgere attività di consultazione in materia di sicurezza ferroviaria a favore di pubbliche amministrazioni e attività propositiva anche nei confronti del Parlamento in vista della approvazione di norme di legge atte a garantire livelli più elevati di sicurezza delle ferrovie;

7 7 I compiti dellAgenzia della Sicurezza (D.L. 162/2007) /3 o) formulare proposte e osservazioni relative a problemi della sicurezza ferroviaria ad ogni soggetto od autorità competenti; p) impartire ai gestori delle infrastrutture ed alle imprese ferroviarie direttive, raccomandazioni in materia di sicurezza, nonché in ordine agli accorgimenti e procedure necessarie ed utili al perseguimento della sicurezza ferroviaria; q) collaborare, nel rispetto delle rispettive funzioni, con l'Agenzia ferroviaria europea per lo sviluppo di obiettivi comuni di sicurezza e di metodi comuni di sicurezza per consentire una progressiva armonizzazione delle norme nazionali, coordinandosi con tale Agenzia in vista dell'adozione delle misure di armonizzazione e monitoraggio dell'evoluzione della sicurezza ferroviaria europea; r) qualificare i Verificatori indipendenti di sicurezza per i processi di omologazione.

8 8 RFI - Gestore dellInfrastruttura Disposizioni Prescrizioni Standard tecnici Omologazioni Certificazioni di interoperabilità Messa in servizio impianti Investimenti Infrastruttura Gestione Circolazione Manutenzione Infrastruttura Ispettorato sicurezza circolazione Inchieste e altre indagini Modifica assetto gestione Sicurezza Ferroviaria Certificato di Sicurezza Disposizioni Prescrizioni MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI Atto di Concessione Norme e Standard di Sicurezza Trenitalia Del Fungo Giera Servizi Ferroviari FNM Rail Traction Company IMPRESE FERROVIARIE CERTIFICATE …. Licenza AUTORITA PREPOSTA ALLA SICUREZZA ORGANISMO INVESTIGATIVO Autorizzazione di sicurezza

9 9 Entrata in vigore del d.l. 162/2007 Adozione regolamenti Assunzione attribuzioni da parte dellAgenzia Espletamento selezione pubblica Assegnazione incarichi al personale dellAgenzia 23/10/07 23/04/0823/07/08 23/10/08 23/04/09 Max 6 mesi Max 12 mesi FASE TRANSITORIA: IN SEDE DI PRIMA APPLICAZIONE: A REGIME: Permane lassetto preesistente LAgenzia svolge i propri compiti con max 193 persone FS in convenzione LAgenzia svolge i propri compiti con max 300 dipendenti con selezione pubblica con max 50% dei posti riservati alle persone in convenzione Max 3 mesi 3 mesi Tempistica D.Legislativo 162/2007 Situazione attuale Non ancora espletato Non ancora espletato

10 10 Stato di avanzamento applicazione D.L. 162/07 Convenzione tra RFI, Agenzia e Ministero dei Trasporti (funzionamento Agenzia con personale di provenienza FS) 21/5/08 Primo verbale di passaggio di competenze e personale da RFI allAgenzia 6/6/08 Ratifica del verbale di passaggio con Decreto Dirigenziale del Ministero dei Trasporti 16/6/08

11 11 Convenzione MT-AS-RFI del 21 maggio 2008 Lassunzione delle attribuzioni in materia di sicurezza del trasporto ferroviario da parte dellAgenzia avverrà entro il termine di cui allart. 4 comma 7 del DL162/07 in uno o più scaglioni, concordati tramite verbali redatti dalle parti.. e ratificati con apposito Decr. Dirig. del M.T. In sede di prima approvazione del D.L., lAgenzia assicura lesercizio delle attribuzioni che assume attraverso lutilizzo di personale appartenente al Ministero dei trasporti e a Società del Gruppo FS o altre Società ed Enti RFI garantirà il necessario supporto allAgenzia … fino alla completa assunzione della stessa delle proprie attribuzioni

12 12 Verbale n.1 del 6 giugno 2008 ratificato con D.D del 10 giugno 2008 Trasferimento competenze, precedentemente espletate da RFI, allAgenzia Attribuzione allAgenzia della vigilanza delle funzioni in materia di sicurezza attualmente attribuite al Gestore dellinfrastruttura LAgenzia ha facoltà di condurre ispezioni e indagini che dovesse ritenere necessarie per lassolvimento dei propri compiti LAgenzia assume la gestione dei registri … relativi al personale autorizzato a svolgere le mansioni di condotta, accompagnamento e formazioni treni e verifica del materiale rotabile Individuazione del personale della Direzione Tecnica di RFI necessario per il funzionamento dellAgenzia e delle interfacce: ing. Giulio Margarita, per lAgenzia verso RFI, ing. Pasqualino Mari, per RFI verso lAgenzia, ing. Alvaro Fumi, per RFI su questioni di competenza CESIFER

13 13 Effetti del primo verbale di passaggio 1/2 AREE DI COMPETENZA TRASFERITE DA RFI ALLAGENZIA EMANAZIONE NORME E STANDARD DI SICUREZZA OMOLOGAZIONE DI MATERIALE ROTABILE O SUE PARTI RILASCIO, RINNOVO, MODIFICA E REVOCA DEL CERTIFICATO DI SICUREZZA ALLE IF AUDIT, ATTIVITÀ ISPETTIVA, MONITORAGGIO SULLE IF Per tali ambiti e per le attività ad esse correlate lAgenzia diviene linterlocutore diretto delle Imprese Ferroviarie Le attività di vigilanza sulle funzioni in materia di sicurezza che non sono oggetto del primo verbale continuano ad essere svolte da RFI sotto la vigilanza dellAgenzia

14 14 Effetti del primo verbale di passaggio 2/2 PERSONALE RFI UTILIZZATO DALLAGENZIA Tutto il personale delle seguenti strutture operative della Direzione Tecnica di RFI: CESIFER (SOLO SEDE CENTRALE) NORME E STANDARD DI CIRCOLAZIONE SISTEMA DI GESTIONE SICUREZZA CIRCOLAZIONE TRENI ED ESERCIZIO FERROVIARIO

15 15 La Direzione Tecnica DIREZIONE TECNICA CERTIFICAZIONE SICUREZZA IMPRESE FERROVIARE ASSISTENTE PER LE PROBLEMATICHE DI CARATTERE NORMATIVO AMMINISTRATORE DELEGATO RFI NORME E STANDARD DI CIRCOLAZIONE SICUREZZA E SEGNALAMENTO TELECOMUNICAZIONI E SUPERVISIONE ARMAMENTO ENERGIA ELETTRICA SISTEMA GESTIONE SICUREZZA CIRCOLAZIONE TRENI ED ESERCIZIO FERROVIARIO CERTIFICAZIONE CONFORMITA ISTITUTO SPERIMENTALE ASSISTENTE DIREZIONE NORME, STANDARD, SVILUPPO E OMOLOGAZIONE QUALITA E SICUREZZA PROGETTO ATC PROGETTO ACS INGEGNERIA CIVILE GEOLOGIA CORPO STRADALE GALLERIE PONTI INTERAZIONE TRA ARMAMENTO E SEDE FERROVIARIA AMBIENTE

16 16 Evoluzione ruolo Direzione Tecnica Prima La Direzione Tecnica di RFI svolge il ruolo di autorità della sicurezza sotto la vigilanza del Ministero dei Trasporti La Direzione Tecnica svolge il ruolo di supervisione tecnica dei processi di sicurezza interni ad RFI, e di interfaccia con lAgenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria Dopo Regime transitorio (max 12 mesi)


Scaricare ppt "Giornata della sicurezza Il ruolo di RFI con la nascita dellAgenzia Giovanni Costa Roma, 24 giugno 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google