La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

06/05/2014 1 La Divina Commedia di Dante È eccezionale, unico perché si svolge in condizione di divina illuminazione. Dalla verità dellilluminazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "06/05/2014 1 La Divina Commedia di Dante È eccezionale, unico perché si svolge in condizione di divina illuminazione. Dalla verità dellilluminazione."— Transcript della presentazione:

1

2 06/05/2014 1

3 La Divina Commedia di Dante È eccezionale, unico perché si svolge in condizione di divina illuminazione. Dalla verità dellilluminazione divina discende la verità del messaggio. Questo viaggio non deve essere considerato soltanto una finzione letteraria destinata a rappresentare il viaggio di tutti i cristiani che attraverso quella via si liberano dal peccato. Piuttosto deve essere paragonato allesperienze oltremondane assolutamente irripetibili, di Enea e di San Paolo. 06/05/2014 2

4 La biografia Nato nel 1265, di famiglia della piccola nobiltà fiorentina,con scarse risorse economiche. Studia presso i francescani. 1274: primo incontro con Beatrice Portinari, morta a solo 25 anni nel Testimonianza stilnovista di questo amore è fornita dalle Rime e dalla Vita Nuova (1292/1294). La morte della donna amata getta Dante in una profonda crisi religiosa dalla quale si solleva dedicandosi agli studi filosofici. A partire dal 1295, il poeta partecipa attivamente alla vita politica fiorentina, iscrivendosi alla Corporazione dei Medici e Speziali. Entra i a fare parte di alcuni organi amministrativi municipali fino al Priorato dal Firenze è in quegli anni al centro di feroci lotte di potere tra due fazioni guelfe i Bianchi e i Neri. Dante si schiera con i Bianchi. Quando i Neri si impadroniscono di Firenze (1301), Dante viene condannato allesilio, fino alla sua morte nel Dante fa molti trasferimenti: in Toscana poi nel Nord dellItalia (Veneto e Lombardia). Scrive molte opere incompiute: il De Vulgari Eloquentia, opera di carattere linguistico in latino, la Monarchia nella quale espone il proprio pensiero politico, il Convivio (una sorta di enciclopedia). Conclude la sua produzione poetica con la Divina Commedia, la sua opera maggiore. 06/05/2014 3

5 I quattro sensi della Commedia Letterale Allegorico Morale Anagogico E lautore stesso a indicarli nel II, V, 2-5 del Convivio e nella XIII epistola. 06/05/2014 4

6 5

7 Inferno I dannati sono infatti ripartiti in tre categorie, ciascuna localizzata in una sezione decrescente della cavità sotterranea. L'ordinamento delle pene, come dice Virgilio nell'Inferno, prefigura una gerarchia del male basata sull'uso della ragione. I peccatori più vicini a Dio e alla luce, posti cioè nei primi più vasti gironi, sono gli incontinenti, quelli cioè che hanno fatto il minor uso della ragione nel peccare. Seguono i nolenti, che a loro volta sono stati accecati dalla passione, sebbene a un livello di intelligenza maggiore dei primi. Gli ultimi sono i fraudolenti e i traditori, che hanno invece sapientemente voluto e realizzato il male. Tutti i peccatori dell'inferno hanno una caratteristica comune, percepiscono la lontananza da Dio come la pena maggiore. Virgilio spesso farà trasparire dalle sue parole e atteggiamenti un senso di nostalgia, un sentimento eterno mai destinato a cessare. 06/05/2014 6

8 7

9 8

10 Il Purgatorio Ha la forma di una montagna suddivisa in sette gironi. La collocazione dei peccatori espianti è regolata dal peccato più grave, punito nel primo girone, al peccato meno grave, punito nel settimo. Rispettando la graduatoria morale dei sette peccati capitali. 06/05/2014 9

11 10

12 Pena del contrappasso È il rapporto tra la colpa e pene e Dante stesso a definirlo nellInferno (XXVIII, v. 142) Così sosserva in me lo contrappasso. Dante indica una corrispondenza qualitativa tra peccato e castigo. 06/05/

13 Il Paradiso È la sede dei beati che risiedono tutti insieme nellEmpireo, il cielo che comprende tutti gli altri nove, che rappresenta la sede di Dio. La candida rosa è linsieme di tutti i beati. Dante realizza la contemplazione di Dio come fulgurazione, esperienza ineffabile. 06/05/

14 06/05/

15 LEmpireo, sede delle anime beate Dante le vede tutte insieme, ma Dio per fargli comprendere il diverso grado della loro beatitudine (minore quanto più il cielo è lontano da Dio) ha voluto che esse gli si mostrassero nei vari cieli Il Paradiso 06/05/

16 Il viaggio di Dante Dante percorre lInferno, il Purgatorio e il Paradiso. Questo viaggio nel mondo dei morti è il simbolo del destino delluomo. Laggettivo Divina non appartiene a Dante. Fu Boccaccio ad attribuirlo alla Commedia. Nel 1555 compare per la prima volta nelledizione veneziana curata da Ludovico Dolce 06/05/

17 Alcuni esempi delloccorrenza del numero 3 Il poema è articolato in 3 cantiche. 33 sono i canti di ciascuna cantica, ad eccezione dellInferno che consta di 34 canti ma, il primo che funge da proemio, è necessario per arrivare al computo finale di 100 canti. La Commedia è composta in terzine a rime incatenate affinché ogni rima ricorre 3 volte. 06/05/

18 La selva oscura Dante si mette in scena nella Divina Commedia. A 35 anni, si ritrova in una selva oscura. Questa selva selvaggia simboleggia la vita del peccato morale e intellettuale. Dante deve quindi ritrovare la diritta via, quella del bene. 06/05/

19 Inferno Per raggiungere la perfezione, luomo deve prima conoscere il male. In Inferno, i dannati sono puniti da mostri o diavoli per leternità. Più si scende nel cono infernale, più i peccati puniti sono gravi. In fondo dellInferno, Dante vede Lucifero, mostro con tre teste. 06/05/

20 La montagna del Purgatorio permette agli uomini che si sono pentiti prima della morte di espiare i propri peccati. Un giorno, accederanno al Paradiso.Purgatorio 06/05/

21 Arrivato in Paradiso, lanima diventa beata e può accedere alla visione di Dio.Paradiso 06/05/

22 Le guide di Dante Dante viene accompagnato nel suo viaggio da due guide, in successione: - il poeta latino Virgilio, simbolo della ragione umana - la donna che amava, Beatrice, simbolo della fede divina 06/05/

23 Alcuni personaggi incontrati In Inferno, Dante incontra Paolo Malatesta e Francesca da Rimini (morti nel 1285) nel cerchi dei lussuriosi (quelli che non hanno saputo resistere a una passione proibita). Anche in Inferno, le due anime sono unite, simbolo di amore passionale. 06/05/

24 Alcuni personaggi incontrati In Inferno, Dante incontra il conte Ugolino (morto nel 1288) nel cerchio dei traditori della patria. Il personaggio è famoso perché, imprigionato con i figli e nipoti, fu lasciato morire di fame. 06/05/


Scaricare ppt "06/05/2014 1 La Divina Commedia di Dante È eccezionale, unico perché si svolge in condizione di divina illuminazione. Dalla verità dellilluminazione."

Presentazioni simili


Annunci Google