La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Spazio, Territorio, Città Monica Massari Università degli Studi di Firenze Facoltà di Architettura Corso di Laurea in Design Industriale Lunedì 16 Marzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Spazio, Territorio, Città Monica Massari Università degli Studi di Firenze Facoltà di Architettura Corso di Laurea in Design Industriale Lunedì 16 Marzo."— Transcript della presentazione:

1 Spazio, Territorio, Città Monica Massari Università degli Studi di Firenze Facoltà di Architettura Corso di Laurea in Design Industriale Lunedì 16 Marzo 2009

2 Spazio La condizione che rende possibile lo stare insieme: la società stessa prende forma nello spazio; Diversi tipi di spazio: spazio geografico, spazio economico, spazio temporale, etc. Centralità dello spazio sociale: modo in cui le attività dei gruppi sociali organizzano il territorio, modificandone la morfologia e le strutture; Morfologia sociale: (Durkheim) distribuzione dei fenomeni sociali sul territorio;

3 Territorio e Spazialità Territorio: porzione di spazio geografico organizzata giuridicamente, i cui confini costituiscono ununità amministrativa, cioè uno spazio politico; Spazialità: dimensione soggettiva del concetto più generale di spazio sociale; modalità attraverso cui lindividuo si muove nello spazio, fa esperienza dello spazio e delle relazioni sociali che vi si trovano;

4 Città: una definizione iniziale…. Un insediamento relativamente vasto, denso e duraturo di persone socialmente eterogenee [Louis Wirth]

5 Concetti intermedi fra spazio sociale e spazialità - - Comunità: relazioni sociali che gli individui che vivono in un determinato territorio intrecciano fra loro; - - Luogo: connotazione più nettamente spaziale, fisica, dove gli individui e gli oggetti occupano una porzione di spazio specifica; - - Contesto sociale: unione fra luogo fisico e insieme di relazioni sociali, unione fra luogo e comunità;

6 Non-luogo Marc Augè: la trasformazione simbolica e architettonica di determinati luoghi (centri commerciali, aeroporti, etc.) che presentano caratteristiche opposte rispetto a quelle che caratterizzano i luoghi che sono identitari, relazionali, storici (es. dimora, residenza…); Spazi dellanonimato…

7 La città nella riflessione sociologica M. Weber (La città 1920) il luogo ove ha sede un mercato e dove la popolazione stabile copre una parte economica essenziale del suo fabbisogno giornaliero sul mercato locale e in particolare (…) con prodotti che la popolazione locale e quella degli immediati dintorni ha fabbricato oppure acquistato per la vendita sul mercato Funzione economica, ma anche funzione politica (città autocefala);

8 La città nella riflessione sociologica G. Simmel (1903) La metropoli e la vita dello spirito Corrispondenze tra forme spaziali e forme del vivere sociale; Individuo blasè: ritmi intensi, densità, continua stimolazione, distacco -> tutto appare di un colore uniforme, grigio, opaco, incapace di suscitare preferenze…; Effetti negativi e positivi della vita metropolitana: anonimità, ma anche libertà;

9 La città nella riflessione sociologica La Scuola di Chicago u u Approccio ecologico: considera il comportamento degli individui nello spazio urbano sulla base del modello naturalistico; attenzione agli spazi fisici in cui avvengono le interazioni e si realizzano i comportamenti; u u Approccio qualitativo, osservazione partecipante: città come laboratorio sociale; mondo ricco di vita, di dettagli, di particolari…

10 La Scuola di Chicago u u Modi in cui lambiente e lo spazio vengono modificati dalluomo attraverso specifiche modalità di insediamento; u u Problemi sociali che comporta il fatto di vivere in contesti urbani: emarginazione, disuguaglianze, delinquenza, …

11 La Scuola di Chicago u u Modalità attraverso cui gli individui e i gruppi si distribuiscono sul territorio; teoria delle aree naturali: lo spazio della città viene suddiviso in aree diverse sia sotto il profilo sociale (popolazione) che funzionale (attività);

12 La città nella riflessione sociologica u u Città come micro-laboratorio che consente di visualizzare processi sociali di più ampia portata: La città viene osservata come sistema sociale a sé stante (approccio esogeno); Losservatore si situa allinterno della città (approccio endogeno);

13 La metropoli Approccio esogeno u u Urbanizzazione: percorsi di popolamento della città; primaria e secondaria; u u Urbanesimo: stile di vita tipico della città (componente culturale); u u Conurbazione: incorporazione di comuni minori (area/regione metropolitana); u u De-urbanizzazione: declino urbano; u u Sub-urbanizzazione: trasformazione delle zone rurali in appendici della città (periferie, sobborghi); u u Ru-urbanizzazione: commistione, scambi di valori e di stili di vita fra ambienti urbani e rurali; nuovi modelli di pianificazione urbana e rurale;

14 La metropoli Tipologia di popolazione che le abita e le frequenta u u Metropoli di prima generazione: residenti e pendolari; u u Metropoli di seconda generazione: anche i consumatori di beni e servizi: city users; u u Metropoli di terza generazione: frequentate anche dai metropolitan businessmen: alti ivelli di consumo, servizi ad-hoc di alto livello;

15 La metropoli Approccio endogeno u u M. Castells: questione urbana: esistenza di processi di polarizzazione sociale fra fasce sociali ricche e povere, cittadini e stranieri, inclusi ed esclusi; u u Città come luogo di riproduzione di beni e consumi collettivi a cui non tutti possono accedere allo stesso modo; u u Situazioni di tensione, lotta, disagio sociale; u u Sottoproletariato segregato: componente razziale, economico-lavorativa e socio-culturale; u u Principio della separazione spaziale; u u Politiche di prevenzione;


Scaricare ppt "Spazio, Territorio, Città Monica Massari Università degli Studi di Firenze Facoltà di Architettura Corso di Laurea in Design Industriale Lunedì 16 Marzo."

Presentazioni simili


Annunci Google