La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TABELLE ED INDICATORI STATISTICI RELATIVI ALLAMBITO TERRITORIALE SOCIALE XVI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TABELLE ED INDICATORI STATISTICI RELATIVI ALLAMBITO TERRITORIALE SOCIALE XVI."— Transcript della presentazione:

1 TABELLE ED INDICATORI STATISTICI RELATIVI ALLAMBITO TERRITORIALE SOCIALE XVI

2 Totale popolazione residente all 1/1/* anni anni > 64 anni Totale residenti Totale anni anni anni 16Belforte del Chienti 246 1, ,747 Caldarola 267 1, ,832 Camporotondo di Fiastrone Cessapalombo Colmurano ,287 Gualdo Loro Piceno 327 1, ,532 Monte San Martino Penna San Giovanni ,211 Ripe San Ginesio San Ginesio 428 2, ,131 3,825 Sant'Angelo in Pontano ,523 Sarnano 406(12%) 2102(61%) (27%) 3,438 Serrapetrona ,010 Tolentino 2,741 12,758 1,822 5,829 5,107 4,789 20,288 Totale ATS 16 5,435 26,166 3,854 11,585 10,727 10,813 42,414 13%62%25%

3 Popolazione in età compresa tra 0 – 21 anni residente all 1/1/ an ni 3-5 an ni 6-10 an ni an ni an ni 0-17 anni an ni Totale resid enti 16Belforte del Chienti ,747 Caldarola ,832 Camporotondo di Fiastrone Cessapalombo Colmurano ,287 Gualdo Loro Piceno ,532 Monte San Martino Penna San Giovanni ,211 Ripe San Ginesio San Ginesio ,825 Sant'Angelo in Pontano ,523 Sarnano (14,50) 100 3,438 Serrapetrona ,010 Tolentino , ,288 Totale ATS 16 1,092 1,074 1,797 1,085 1,521 6,569 1,493 42, %

4 Minori e interventi in affido e in comunità - Anno 2008 MinoriInterventi Totalein affidoin comunità sia in affido e comunità Totalein affidoin comunità COLMURANO LORO PICENO SARNANO TOLENTINO ATS 16 - Monti Azzurri

5 Anno 2003Anno 2004Anno 2005Anno 2006Anno 2007Anno 2008 ATS 16 79, , , , , ,423 Totale Regione 6,502,026 7,344,199 8,661,532 10,374,840 12,227,438 13,805,575 Affidamento familiare + comunità – spesa totale

6 TIPOLOGIE NUCLEI FAMILIARI (Fonte Istat – Italia – Valori medi % - ANNI 2002/2006 ) ANNI SINGLEFamiglie fino a 5 persone Famiglie estese * Coppie con figli Coppie senza figli Mono- genitori ali Coppie non coniuga te Famiglie ricostitu ite ,4%6,8%5,3%58,9%29,2%11,9%3,9%4,8% ,1%6,5%4,9%57,2%30,2%12,6%4,3%5,3%

7 AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO INTERVENTI A FAVORE DELLA FAMIGLIA

8 SERVIZI ED INTERVENTI A A FAVORE MINORI E DELLA FAMIGLIA – ATS XVI sostegno scolastico minori sportelli informativi, di consulenza,… interventi per situazioni emergenziali di famiglie con minori interventi inter-culturali ….. Piano interventi a favore degli immigrati L.R. 2/ Servizio Sociale Professionale: consulenza, vigilanza ed affido di minori con disagio sociale. U.P.S. Comune Tolentino Contributi economici a famiglie con ISEE > ad. Piano interventi L.R.30/98 Asilo Nido e Centro Infanzia - 7 Spazio bambini/e e famiglie ( 3 ) Centri Aggregazione infanzia – adolescenza - 6 Educativa domiciliare Servizi di sostegno alle funzioni genitoriali ( Colonie e centri estivi, …) Piano Infanzia e Adolescenza 2009 Servizio/intervento attivatiPiano /Progetto

9 SERVIZI ED INTERVENTI A A FAVORE MINORI E DELLA FAMIGLIA – ATS XVI Piano /ProgettoServizio/intervento attivati Progetto Ri-Condividendo… ( ATS – DDP) Interventi di prevenzione primaria al disagio giovanile sostegno alla funzione educativa di genitori ed insegnanti Progetto Conosco….Scelgo (ATS – Distretto Sanitario) ? Interventi prevenzione delle poli-dipendenze e bullismo Valorizzazione del ruolo educativo della famiglia e scuola Interventi ex omni e ragazze madri ( Prov. –ATS ) Contributi economici Contributi per nascita figli ( Comuni – INPS) Contributi economici Equipe integrata per adozioni/affidi ( ATS – Asur) Consulenza,valutazione, presa in carico,…… Famiglie in…. Pista (Provincia –ATS) Interventi personalizzati di supporto alle funzioni genitoriali.

10 Progetti Family Social Care (1° anno) FAMIGLIE IN PISTA FAMIGLIE IN PISTA: fondo emergenza 6 (PAI) MI AFFIDO A TE MI AFFIDO A TE: servizio di sostegno familiare 3 fam. ( in fase di attuazione ) PIU COMUNITA SOCIALE PIU COMUNITA SOCIALE: potenziamento della 18 ore sett.li figura professionale di assistente sociale per gli interventi a favore delle famiglie UNA MIGLIORE PRESA IN CARICO UNA MIGLIORE PRESA IN CARICO: Potenziamento 20 ore sett.li della figura professionale dello psicologo nellequipe integrata e consultorio familiare SPAZIO FAMIGLIA SPAZIO FAMIGLIA: servizio di mediazione familiare 10 casi e spazi neutri (Ass. Girasole)

11 ATS XVI – FASI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO APPOGGIO FAMILIARE - Mi affido … a te! FASE 1: CREAZIONE LOCANDINA FASE 1: CREAZIONE LOCANDINA FASE 2: INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE. Attraverso conferenza stampa, comunicazioni su mass-madia (giornali,sito, radio, tv locali locale ),volantinaggio ed incontri in ogni Comune per informare le persone disponibili allappoggio familiare. Attori che gestiscono la seconda fase: - Comunità Attiva; - CGS; - Caritas; - Acli; - Avulss; - etc… Attraverso un concorso artistico che verrà attuato all interno degli Ist. Comprensivi si sceglierà un logo che accompagnerà tutta la campagna di sensibilizzazione per la creazione di un elenco famiglie disponibili all affido. Attori che gestiscono la prima fase: Scuole - GLATAD: Istituto comprensivo di Sarnano e San Ginesio; - PARS: Colmurano e Caldarola. - GIRASOLE: Tolentino. Hanno partecipato 520 alunni delle scuole primarie e secondarie inferiori. Ha vinto unalunna della scuola primaria di S.Angelo in Pontano

12 FASE 3 Realizzazione ELENCO di persone per lAppoggio familiare FASE 3 Realizzazione ELENCO di persone per lAppoggio familiare FASE 4 FORMAZIONE FASE 4 FORMAZIONE Informazione e Formazione delle persone e famiglie iscritte all Elenco comunale. - Creazione Elenco per Comune di famiglie disponibile alle diverse forme di appoggio familiare

13 A P P O G G I O F A M I L I A R E

14 LINEE GUIDA APPOGGIO FAMILIARE - Competenza Il servizio di appoggio familiare e disposto dallEnte locale su proposta dei Servizi sociali e/o socio-sanitari del territorio. - Gestione Il servizio di appoggio familiare è gestito dallATS XVI (UPS – Comuni – Comunità Montana ) prevedendo una significativa collaborazione anche con le Associazioni del terzo settore presenti che si occupano di tutela dei minori e delle famiglie. - Beneficiari Beneficiari del servizio di appoggio familiare sono i minori da 0 a 17 anni, italiani e stranieri residenti, la cui famiglia risulti carente di risorse parentali, amicali e di punti di riferimento che supportino la famiglia stessa nellesercizio della sua funzione

15 – Modalità operative Il servizio di appoggio familiare verrà attivato dai Servizi Sociali o Socio- Sanitari che svilupperanno un Piano assistenziale individualizzato (PAI) nel quale verranno indicate:le particolari esigenze del minore, i soggetti che effettuano lappoggio familiare, le azioni, la durata, ecc. Il P.A.I. inoltre verrà sottoscritto anche dalla famiglia del minore e da coloro che attuano il servizio di appoggio familiare. Il servizio cessa, oltre che per la naturale scadenza temporale prevista nel P.A.I., allorché siano venute meno le condizioni che lo hanno determinato. – Soggetti di appoggio (a- Chi sono) Possono essere soggetti di appoggio: - nuclei familiari anagrafici - persone singole con o senza figli. -Il soggetto di appoggio deve aver raggiunto la maggiore età, certificare di non aver o aver procedimenti civili e/o penali a proprio carico, e di essere

16 in possesso di precedenti positive esperienze educative o partecipato a specifici percorsi di formazione promossi da Enti Pubblici o da Enti del Terzo settore accreditato/autorizzato. (b- Elenco) I soggetti che danno disponibilità al servizio di appoggio familiare saranno iscritti in appositi Elenchi validi a livello territoriale comunale. (c- Formazione) Sono previsti incontri informativi e di sensibilizzazione per i soggetti iscritti nellElenco e specifici percorsi formativi per coloro che vogliono dare disponibilità per affidi familiari o adozioni. - Garanzie agli affidatari di sostegno, alla famiglia dorigine,al minore Ai soggetti che effettuano lappoggio familiare è garantito il supporto sociale, psicologico, medico specialistico da parte dei competenti servizi sociali e sanitari del territorio. Alla famiglia ed al minore, se necessario, è garantito durante tutto il percorso dellappoggio, il sostegno sociale, psicologico e medico specialistico degli operatori dei servizi territoriali ( Ente Locale e/o Asur- Zona territoriale incaricati del caso.

17 - Assicurazione Coloro che esercitano lappoggio familiare durante lattività sono coperti da apposita polizza assicurativa ( RCT / INAIL ) da parte dellATS XVI. -Rimborso spese Con riferimento alle vigenti disposizioni che regolamentano lattività di volontariato possono essere concessi rimborsi spesa alle Associazioni/soggetti di appoggio da parte dei Comuni o ATS XVI. - Revisione LATS XVI entro il biennio di attuazione delle presenti linee guida può di concerto con gli Enti interessati apportare modiche ed integrazioni. Per quanto non previsto dalle presenti linee guida si fa riferimento alla normativa che disciplina lattività di volontariato.

18 AMBITO TERRITORIALE SOCIALE XVI


Scaricare ppt "TABELLE ED INDICATORI STATISTICI RELATIVI ALLAMBITO TERRITORIALE SOCIALE XVI."

Presentazioni simili


Annunci Google