La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

II Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2007 e prospettive 2008-2010 Gennaio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "II Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2007 e prospettive 2008-2010 Gennaio 2008."— Transcript della presentazione:

1 II Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2007 e prospettive Gennaio 2008

2 Sommario Premessa pag. 3 Elenco delle Aziende partecipanti allindaginepag. 4 Caratteristiche delle Aziende: Settore prevalente di attività pag. 5 Dipendentipag. 6 Fatturatopag. 7 Ricerca e sviluppopag. 8 Brevetti pag. 9 Andamento del mercato aziendale prevalente 2007: Europa pag. 10 Italia pag. 11 Liguriapag.12 Previsioni per il 2008: Fatturatopag.13 Dipendentipag. 14 Exportpag. 15 Previsioni sviluppo high-tech triennio : Fatturatopag.16 Dipendentipag. 17 Principali difficoltà per la crescita delle imprese high-techpag. 18 Interesse a localizzarsi nel costituendo Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo agli Erzellipag. 19 Ripartizione dimensionale dei mq. Richiestipag. 20 Conclusionipag.21 Questionario 2

3 Si tratta della seconda indagine svolta da Dixet - il Club delle Aziende tecnologiche genovesi - in collaborazione con Confindustria Genova. Sono state interpellate, a cavallo tra lo scorso mese di dicembre 2007 ed il gennaio 2008, tramite lallegato questionario, le imprese high-tech operanti a Genova. Hanno risposto allindagine, trasmettendo i loro dati, 79 aziende, di cui lelenco nominativo è riportato nella tabella 1, che rappresentano più del 50% delluniverso. I dati raccolti forniscono una corretta e valida rappresentazione dellintero comparto e delle sue principali articolazioni. 3 Premessa

4 Elenco delle Aziende partecipanti allindagine (in ordine alfabetico) 4 tab. 1 Indagine 2008

5 Caratteristiche delle Aziende: Settore prevalente di attività (Possibilità di più risposte) 5 tab. 2 Indagine 2008 INDAGINE 2007 DATI 2008

6 Caratteristiche delle Aziende: Numero dipendenti 6 tab. 3 Indagine 2008 INDAGINE 2007DATI 2008

7 Caratteristiche delle Aziende: Fatturato in milioni di Euro 7 tab. 4 Indagine 2008 INDAGINE 2007DATI 2008

8 Caratteristiche delle Aziende: Incidenza R&S sul totale fatturato 8 tab. 5 Indagine 2008 INDAGINE 2007 DATI 2008

9 Brevetti depositati nellultimo triennio 9 tab. 6 Indagine 2008 – Nuovi dati

10 Andamento del mercato aziendale prevalente nel 2007 Europa 10 tab. 7 Indagine Nuovi dati

11 Andamento del mercato aziendale prevalente nel 2007 Italia 11 tab. 8 Indagine Nuovi dati

12 Andamento del mercato aziendale prevalente nel 2007 Liguria 12 tab. 9 Indagine Nuovi dati

13 Previsioni per il 2008 – Fatturato 13 tab. 10 Indagine 2008 INDAGINE 2007DATI 2008

14 Previsioni per il 2008 – Dipendenti 14 tab. 11 Indagine 2008 INDAGINE 2007DATI 2008

15 Previsioni per il 2008 – Export 15 tab. 12 Indagine 2008 INDAGINE 2007 DATI 2008

16 Previsioni di sviluppo dellhigh-tech nel triennio Fatturato 16 tab. 13 Indagine Nuovi dati

17 Previsioni di sviluppo dellhigh-tech nel triennio Dipendenti 17 tab. 14 Indagine Nuovi dati

18 Principali difficoltà per la crescita delle imprese high-tech (possibilità di più risposte) 18 tab. 15 INDAGINE 2007 Indagine 2008 DATI 2008

19 Il primo nucleo di immobili per le aziende high-tech del Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo agli Erzelli, sarà pronto alla fine del Interesse dellazienda a localizzarsi. 19 tab. 16 Indagine Nuovi dati

20 Ripartizione dimensionale dei mq. richiesti 20 tab. 17 Indagine 2008

21 Conclusioni Allindagine, realizzata a cavallo tra la fine del 2007 e linizio del 2008, hanno partecipato 79 aziende (che corrispondono ad unoccupazione di circa addetti) contro le 71 aziende dellindagine dello scorso anno. Lindagine conferma che le filiere principali dellhigh-tech genovese riguardano lICT, lelettronica, lautomazione e la robotica per un valore complessivo del 70%. Allindagine hanno partecipato 56 aziende che hanno unoccupazione inferiore a 50 addetti, mentre sono 9 le aziende che registrano unoccupazione superiore alle 250 unità: si consolidano, in altre parole, le nuove imprese high-tech, mentre si conferma limportanza delle grandi aziende tecnologiche presenti a Genova. Ben 39 aziende investono in Ricerca e Sviluppo oltre il 5% del fatturato e 19 imprese risultano aver complessivamente depositato 840 brevetti nellarco dellultimo triennio. 21

22 Conclusioni In sintesi, da questa nuova indagine Dixet-Confindustria emerge: a)nel 2007 il comparto ha confermato una rilevante crescita che, nel suo insieme, può essere stimata intorno all8%. Tuttavia il mercato ligure, soprattutto per linformatica, appare molto meno dinamico rispetto a quello nazionale e internazionale; b)le previsioni per il 2008 risultano molto positive: oltre il 70% delle aziende prevede incrementi del fatturato, dei dipendenti (53%) e dellexport (51%). Si può stimare per il 2008 un incremento delle attività intorno al 10%. c)le imprese sono molto ottimiste anche sulle previsioni per il triennio : il 69% prevede incrementi del fatturato. Per il 59% delle imprese dovrebbe aumentare anche loccupazione. d)Nellindagine 2008 – a differenza di quella dellanno precedente – cresce la quota delle imprese che hanno difficoltà a reperire personale qualificato. Dato che le imprese si stanno spingendo verso produzioni avanzate e di frontiera, cè la necessità di personale sempre più qualificato. Questo conferma la necessità di accelerare le iniziative – quale ad esempio avvio del Politecnico – che vadano nella direzione di una forte e positiva collaborazione tra Università ed Imprese high-tech. 22

23 Conclusioni Lindagine comprendeva infine la seguente domanda: Il primo nucleo di immobili per le aziende high–tech del Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo agli Erzelli sarà pronto alla fine del La sua azienda è interessata a localizzarsi?. Hanno risposto positivamente 50 aziende pari al 65% del totale. Le stesse aziende che hanno risposto positivamente richiedono una superficie complessiva di mq. (il 53% in acquisto e il resto in affitto): una richiesta estremamente alta e che vorrebbe essere soddisfatta in tempi ristretti (2010). In conclusione, emerge un forte miglioramento delle aspettative delle imprese high-tech genovesi. Ci sono quindi le premesse per accelerare il processo di sviluppo facendo leva su un positivo rapporto tra investimenti pubblici ed investimenti privati. Nellhigh-tech, tenuto conto della forte competizione a livello mondiale bisogna tuttavia giocare danticipo con determinazione ed efficacia. 23


Scaricare ppt "II Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2007 e prospettive 2008-2010 Gennaio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google