La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2009/2010 RESOCONTO ATTIVITA ANNUALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA QUATTRO 1) Coordinamento progettazione interna alla SCUOLA 2) Aggiornamento e Formazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2009/2010 RESOCONTO ATTIVITA ANNUALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA QUATTRO 1) Coordinamento progettazione interna alla SCUOLA 2) Aggiornamento e Formazione."— Transcript della presentazione:

1 2009/2010 RESOCONTO ATTIVITA ANNUALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA QUATTRO 1) Coordinamento progettazione interna alla SCUOLA 2) Aggiornamento e Formazione docenti 3) Monitoraggio attrezzature e strumentazioni didattiche Grazia Cicu, Scuola Media Statale 5+12 SASSARI

2 1 Coordinamento progettazione A Etwinning B Rete Scuola Chiama Europa C Comenius

3 ORIGINES Il progetto redatto in regime di condivisione di rete tra scuole si colloca allinterno della macro-progettazione denominata IL VALORE DELLE ORIGINI, curata dallIstituto capofila M. di Castelvì di Sassari,

4

5 Promuovere e concorrere alla formazione di una identita propria, forte e radicata nel territorio

6 Partendo dallassunto che la conquista della identità personale comporta la conoscenza della realtà nella quale si opera, va da sé che lo studio della Sardegna e delle sue implicazioni, sociali, ambientali, storiche, passate e recenti ne costituisca presupposto fondamentale

7 Alla scuola tutta infatti, e a quella sarda in particolare, compete il compito di guidare i giovani alla ricerca delle proprie radici, alimentando in essi consapevolezza e dignità; …

8 poiché, ad una maggiore coscienza del proprio essere, corrisponde nel processo di formazione, la più profonda percezione dellesistenza dellaltro, è implicito il bisogno di apertura verso lesterno, la necessità di mettere in atto le azioni più opportune a sostenere lincontro col mondo di fuori, con cui entrare in relazione per interagire

9 liniziativa perciò si arricchisce di valore nel momento in cui si apre al mondo esterno, scoprendo somiglianze e differenze con altri popoli

10 E lIrlanda l isola di contatto, prescelta oltre che per le sue affinità attestate dai numerosi siti archeologici e dalle ricorrenti simbologie sorprendentemente vicine a quelli della nostra terra;

11 Ma pure per le sue notevoli differenze che riempiono di mistero e di magia il patrimonio di tradizione orale, che si sostanzia, della partecipazione e del forte contributo della sua gente, decisa a rivendicarne il dato peculiare nellintento di affermare identità e cultura proprie Bonorva, Sa Pala

12 Operazione questultima che sola può consentire lassunzione di un punto di osservazione proprio che non sia esclusivo, una collocazione dinamicamente definita, in poche parole una identità, che non sia sinonimo di chiusura, ma sia in grado di assicurare stabilità e fondatezza anche in occasione delle scelte future.

13 Lapertura verso LEuropa rappresentata dallincontro con gli studenti e i docenti della scuola di Dublino…. È occasione di conoscenza e di confronto di esperienze e getta le basi per una collaborazione futura tra scuole anche al di fuori della rete.

14 Laboratorio di archeologia Laboratorio teatro del ritmo Simbologie e affinita nella Preistoria Identità e Mobilità (Sassari - Dublino) Gemellaggio tra scuole Fiaba, tradizioni e cultura popolare Il Valore delle Origini Sardegna- Irlanda Scuola Chiama Europa 2009/10 Apertura allEuropa

15 classeFase attiv.Docenti realizz.riDocenti accoglientiN. ore previsto I G1°Italiano + cclln. 4 ore I G2°ArcheologoStoria/Geogr. / L2/ Arten. 12 ore II G1°I Italiano + cclln. 4 ore II G2°ArcheologoStoria/Geogr/ Italiano/Motorian. 10 ore III G1°Italiano + cclln. 4 ore III G2°ArcheologoStoria/Geogr. / Scienze/ Motorian. 4 ore Gr. Sc.3°Esperto esterno (Teatro-Musica) A cura della Scuola Capofilan. 30 ore

16

17

18

19

20 cooperazione mobilità scambi Per migliorarne la qualità Fra i sistemi di istruzione formazione allinterno della comunità europea dalla istruzione prescolastica alla secondaria superiore

21 Che cosa è Comenius, Quali azioni prevede? Chi vi può partecipare? Quali opportunità offre? Come si sviluppa un partenariato? Quali finanziamenti prevede? Paesi partecipanti? Quali impegni comporta?Come muoversi? In che cosa si concretizza la mobilità transnazionale? Quali scadenze bisogna tenere presenti?

22 Il programma settoriale Comenius presenta due obiettivi specifici: Sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore; Aiutare i giovani ad acquisire le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, delloccupazione e della cittadinanza europea attiva.

23 Allievi dellistruzione scolastica fino al termine degli studi secondari Istituti scolastici Personale docente e altre categorie di personale di tali istituti Associazioni,organizzazioni senza scopo di lucro, ONG

24 Agenzia nazionale LLP Commissione europea EACA 1.Mobilità 2. Partenariati 3. Progetti multilaterali 4. Reti comenius

25 . Rientrano in questa attività gli scambi di alunni e personale della scuola, lassistentato per futuri insegnanti, la possibilità per i docenti di effettuare tirocini presso istituti scolastici o imprese, la formazione in servizio per il personale docente e le visite preparatorie Rientrano in questa attività gli scambi di alunni e personale della scuola, lassistentato per futuri insegnanti, la possibilità per i docenti di effettuare tirocini presso istituti scolastici o imprese, la formazione in servizio per il personale docente e le visite preparatorie

26 Partenariati scolastici Comenius Scuole, per sviluppare progetti di apprendimento comuni per alunni e insegnanti Partenariati Comenius-Regio Organizzazioni responsabili di ogni aspetto dellistruzione scolastica, al fine di stimolare la cooperazione interregionale

27 Questa attività è incentrata sulla promozione della cooperazione transnazionale tra istituti scolastici europei attraverso progetti che permettono a scuole di Paesi diversi di lavorare insieme su temi di comune interesse

28 I partenariati possono essere: multilaterali, con almeno 3 Paesi coinvolti, bilaterali, incentrati sullapprendimento delle lingue e volti ad attivare uno scambio di classi tra due Paesi, e dal 2009 rientrano in questa azione i Partenariati Comenius Regio consorzi coordinati da unautorità locale. I partenariati possono essere: multilaterali, con almeno 3 Paesi coinvolti, bilaterali, incentrati sullapprendimento delle lingue e volti ad attivare uno scambio di classi tra due Paesi, e dal 2009 rientrano in questa azione i Partenariati Comenius Regio consorzi coordinati da unautorità locale.

29 Sono incentrati sulla partecipazione attiva degli alunni possono sviluppare varie aree tematiche: arte, scienze, lingue, ed. ambientale, eredità culturale, etc., oppure sono orientati sulla gestione scolastica e metodi pedagogici permettono scambi di esperienze e informazioni per sviluppare nuovi approcci organizzativi e didattici

30 Incontri di progetto tra tutti gli Istituti coinvolti nel partenariato Scambi di docenti e allievi coinvolti nelle attività del partenariato (es: scambi di insegnanti, visite di studio del capo dIstituto, scambi di allievi) Scambi di esperienze e buone pratiche con scuole partner Ricerca-azione, lavoro di ricerca sul partenariato Pubblicazioni e attività di documentazione sul progetto Realizzazione di disegni, oggetti artistici Rappresentazioni teatrali, spettacoli musicali Organizzazione di mostre, produzione e disseminazione di materiale informativo Preparazione linguistica di insegnanti e allievi per assicurare le competenze necessarie nella lingua/e di lavoro del partenariato Cooperazione con altri progetti legati alle stesse aree tematiche (incluse le reti comenius), incluse le mobilità agli eventi di rete se pertinente e la condivisione di esperienze con altre istituzioni nella regione Attività di autovalutazione Disseminazione delle esperienze e dei risultati del partenariato

31 Sono incentrati sullapprendimento delle lingue mirano alla promozione della diversità linguistica e devono prevedere obbligatoriamente uno scambio di classe di minimo 10 giorni tra almeno 10 alunni di almeno 12 anni di età.

32 Il finanziamento è una quota forfettaria per coprire le spese per la realizzazione del progetto (acquisto computer se necessario, preparazione linguistica, acquisto software, entrate a museo, costi amministrativi, traduzioni, documentazione, ecc.) le spese relative alle mobilità delle persone allestero.

33 da 12 a 23 mobilità il contributo è di Euro – Allo scambio di classi devono partecipare almeno 10 alunni congiuntamente 24 mobilità e oltre il contributo è di Euro – Allo scambio di classi devono partecipare almeno 20 alunni congiuntamente

34 da 4 a 7 mobilità: il contributo è E. da 12 a 23 mobilità: il contributo è E. da 8 a 11 mobilità: il contributo è E 24 mobilità e oltre: il contributo è E La modalità di realizzazione delle mobilità in termini di durata e partecipanti è a discrezione dellistituzione, ma è necessario realizzare almeno 4 mobilità nei due anni di attività.

35 Incoraggiano la cooperazione europea tra istituti e organizzazioni che hanno Progetti multilaterali attivi su materie di interesse comune e promuovono linnovazione in specifiche aree tematiche di particolare importanza per listruzione scolastica nel contesto europeo Il contributo comunitario calcolato in funzione dellentità delle attività programmate per il Progetto e la Rete. non può superare il 75% del totale delle spese eleggibili..

36 . Limporto medio in un Progetto multilaterale è di euro per due anni di attività mentre in una Rete raggiunge euro per tre anni di attività. È necessario quindi che i promotori dispongano di altre risorse e ne indichino la provenienza nel modulo di candidatura

37 27 Stati membri dellUE Norvegia, Islanda e Liechtenstein (EFTA e SEE) Paesi candidati: Turchia Paesi partecipanti

38 Possono partecipare anche i candidati della Croazia e dell'ex Repubblica iugoslava di Macedonia ; Gli altri paesi tuttavia, Italia compresa, non possono prevedere la mobilità verso la Croazia e l'ex Repubblica iugoslava di Macedonia con spese a carico dei fondi del Programma. Possono partecipare anche i candidati della Croazia e dell'ex Repubblica iugoslava di Macedonia ; Gli altri paesi tuttavia, Italia compresa, non possono prevedere la mobilità verso la Croazia e l'ex Repubblica iugoslava di Macedonia con spese a carico dei fondi del Programma.

39 C Chiede di presentare la propria candidatura di partenariato secondo lo scadenzario europeo (… Novembre) Dà la possibilità di effettuare visite preparatorie della futura collaborazione e gettare le basi del lavoro comune Chiede infine il progetto del percorso, che può abbracciare qualunque disciplina, in qualsiasi ambito culturale, entro il mese di Febbraio 2011

40 Ci si registra nel sito europeo Comenius Si compila un breve e semplice profilo e una scheda in cui si indicano gli ambiti di collaborazione di interesse comune Si sceglie la lingua di lavoro da condividere, tra cui può essere compreso anche litaliano Si consulta la banca dati cerca partner Comenius dove figurano i profili dei potenziali partner europei con cui mettersi in contatto.

41 Presentare la propria candidatura di partenariato secondo lo scadenzario europeo (Febbraio 2011) Possibilità di effettuare visite preparatorie della futura collaborazione e gettare le basi del lavoro comune (Novembre 2010 per le attività Successive)

42 Si compila la modulistica europea di progetto formulato nella lingua di lavoro condivisa Si rispetta lo scadenzario europeo che prevede il termine di presentazione entro il mese di febbraio Si aspetta lapprovazione prevista entro giugno-luglio successivo Le scansioni di progetto hanno durata biennale, perciò è inevitabile avviare il progetto di partenariato con una prima classe

43

44 Estimado Professor Hemos encontrado Vuestra direcciòn buscando escuelas para un Paternariado. Somos de Sassari, la segunda ciudad de Cerdeña. Nuestra escuela es la " Scuola Media 5+12" y nuestros chicos tienen de 12 a 14 años. Nos gustaria proponeros una colaboracìòn o paternariado siguiendo las indicationes del Programa Comenius que acaba el 19 de Febrero Nuestros alumnos estudian el idioma español y el ingles. Si para Uestedes no es un problema, los cichos preferiren utilizar el Espaňol como lengua de relaciÓn, pero somos disponibles también con el Inglés.Ya tenemos algunas ideas para proponer proyectos interesantes y finalisados a una colaboraciÓn abierta y constructiva para y entre nuestra y Vuestra Escuela. Esperamos Vuetra respuesta confiando en Vuestro interes. Hasta Pronto, Referente prof. Grazia Cicu, Scuola Media 5+12, Sassari, Sardegna, Italia. mail: tel. :

45 En cualidad de Funciòn Estrumental para la àrea 4 tengo que coordinar los proyectos didacticos de la Escuela Media 5+12,formada por dos districos distintos y con diferentes necesidades. Mi idea es de trabajar par; crear dos proyectos multiplicativos la primera hipotesis podrìa interesar dos escuelas, una en Espana y la otra en Grecia, es preferible en Corfù, la lengua de contacto podria ser el Espanol ; la segunda hipotesisvee el inglès como idioma oficial de comunicaciòn. Los temas de colabo raciòn son los siguientes: Teatro y Mùsica, Educaciòn a la ciudadanìa Educaciòn Ambiental, Geografia,Italiano y literatura, Historia, tradiciones y cocina Edad de los alumnos entre 12 y 14 anos tel. :

46 In qualità di Funzione Strumentale per l'area 4, ho il compito di coordinare la progettazione didattica nella Scuola Media 5-12, formata da due plessi distinti, con richieste diverse. La mia idea è quella di Lavorare per promuovere due progetti multilaterali; una prima ipotesi potrebbe coinvolgere due scuole, una in Spagna e l'altra in Grecia, preferibilmente Corfù o Atene; la lingua di condivisione sarebbe lo Spagnolo; la seconda ipotesi invece, prevede lIglese come lingua di comunicazione ufficiale. Gli ambiti tematici entro cui potremmo collaborare sono i seguenti: Tradizioni e Cucina, Teatro e Musica; Educazione alla Cittadinanza, Educazione Ambientale, Geografia, Italiano e letteratura, Storia, ecc.; Fascia d'età: da 12 a 14 anni

47 DATAPAESE NOME - TIPO ISTITUTO ETA' ALUNNI CITTA'CONTATTO IDEE DI PROGETTO Gen Turchia Bekir Yilmaz Primary School Ankara Fatih DOGANDEMIR richiedere al contatto (indirizzo nella lista in alto) Gen Germania Ricarda-Huch Secondary Modern School MonacoChristoph RühlemannGermania_1.doc Gen Turchia Barbaros Primary School 5-14KahramanmarasRemzi Burçin ÇETIN Gen GermaniaOSZ TIEM16-18BerlinChristian Steinbrucker Information tecnology Gen Romania Technical College Buzau Robert Harabagiu Gen TurchiaSahinler Primary school5-14Amasya Aysin Özgem YÜKSEK

48 Le scuole possono inoltre:ospitare un Assistente Comenius per un periodo da 3 a 10 mesi; sviluppare gemellaggi elettronici tra scuole europee primarie e secondarie tramite eTwinning; avviare altre iniziative volte a promuovere gli obiettivi del programma Comenius con le Misure di Accompagnamento

49 Etwinning è una forma di collaborazione virtuale con le scuole europee Si può accedere dal portale nazionale O direttamente al portale europeo.

50 Anche qui è presente una banca dati di potenziali partner con i quali collaborare virtualmente, ma se si vuole, si possono gettare le basi del partenariato Comenius e costruire un terreno di scambi e di intese da valorizzare successivamente quando si riterrà di esser pronti per partire in Europa.

51 Oggetto: autenticazione E twinnings, gemellaggio elettronico tra scuole europee Comunico che allindirizzo on-line etwinning.indire.it, è disponibile il portale europeo E twinnings, che promuove e rende visibili i gemellaggi tra scuole, creando opportunità di collaborazione e di scambio. Si tratta di uno strumento per promuovere partenariati pedagogici innovativi, che si avvale dell'applicazione delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione nei sistemi d'istruzione e di formazione. Oltre alla possibilità di stabilire una rete di relazioni con eventuali partner esterni, anche nella prospettiva di un futuro partenariato Comenius, laccesso alla piattaforma consente di conoscere le iniziative in corso finalizzate alla formazione e allaggiornamento, e di progettare eventuali visite di studio presso istituti europei, per svolgere attività comuni, condividere percorsi e obiettivi di lavoro. Sinvitano pertanto, i Sigg. Docenti a registrarsi nel sito inserendo semplicemente una loro password ed un login; è opportuno precisare che la registrazione non crea dipendenzee si può uscire dalla piattaforma in qualsiasi momento.

52 Programma di incontri universitari su tematiche legalitarie rivolti a docenti, genitori ed alunni A cadenza mensile Ottobre 2010/ Maggio 2011 Università degli Studi di Sassari Scuola Media 5+12, Sassari

53 DENTRO E FUORI DALLE REGOLE Ciclo di conversazioni e incontri tra docenti universitari e studenti della Scuola media n Pirateria e guerra da Corsa Prof. Michele Comenale Pinto, ordinario di Diritto della Navigazione Facoltà di Giurisprudenza Non rispettare le regole: minori e diritto penale Prof. Gian Paolo Demuro, ordinario di Diritto Penale Facoltà di Giurisprudenza Cosa significa essere responsabili?; Conciliazione e mediazione dei conflitti Prof.ssa Maria Antonietta Foddai, associato di Filosofia del Diritto Facoltà di Giurisprudenza

54 Gli animali hanno diritti?; Gli animali nellantica Roma Prof. Pietro Onida, associato di Istituzioni di Diritto Romano Facoltà di Giurisprudenza Il conflitto a scuola; Bullismo; Mediazione scolastica: cosa è ? Prof. Fausto Telleri, associato di Pedagogia generale Facoltà di Lettere Le regole della famiglia Prof. Gian Maria Uda, associato di Diritto di Civile Facoltà di Giurisprudenza A cosa serve la Costituzione? Dott. Guido Vecchione, magistrato Tribunale per i minori di Sassari *

55 Si è proceduto alla rilevazione numerica e all'accertamento dello stato di conservazione del materiale e delle attrezzature didattiche presenti nella Scuola, al fine di garantirne una distribuzione equa ed omogenea, estesa a tutte le sezioni.

56 ... Carte Geografiche Carte Anatomiche Attrezzature e strumenti vari Stato della Scuola FINE 30 Giugno 2010


Scaricare ppt "2009/2010 RESOCONTO ATTIVITA ANNUALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA QUATTRO 1) Coordinamento progettazione interna alla SCUOLA 2) Aggiornamento e Formazione."

Presentazioni simili


Annunci Google