La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Azione verbale verbi non durativi verbi durativi v. puntuali v. trasformativi v. risultativi v. stativi v. continuativi v. telici I passo: distinguere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Azione verbale verbi non durativi verbi durativi v. puntuali v. trasformativi v. risultativi v. stativi v. continuativi v. telici I passo: distinguere."— Transcript della presentazione:

1 Azione verbale verbi non durativi verbi durativi v. puntuali v. trasformativi v. risultativi v. stativi v. continuativi v. telici I passo: distinguere i verbi non durativi da quelli durativi. II passo: distinguere i verbi non telici da quelli telici: a) applicare il test Se qcn. V-ava... b) applicare il test del Paradosso dellimperfetto.

2 Se qualcuno V-ava ed e stato interrotto, si puo dire che ha V-ato? Risposta positiva: verbo non telico. Esempio: Se Marco scriveva ed e stato interrotto, si può dire che ha scritto? – SI, verbo non telico (manca di una finalità implicita) Risposta negativa: verbo telico. Esempio: Se Anna scriveva una mail ed e stata interrotta, si può dire che ha scritto una mail? – NO, telico (possiede una finalità implicita) Struttura inaccettabile o attivazione del valore iterativo o storico dellimperfetto: verbo puntuale. Esempio: Se Franco cadeva ed e stato trattenuto, si può dire che e caduto? (Cadeva – valore iterativo o storico, questa struttura linguistica risulta poco accettabile, puntuale

3 PARADOSSO DELLIMPERFETTO In quel momento qualcuno o qualcosa stava V-ando, ma in seguito si è visto che non ha V-ato Enunciato logico: il verbo e telico. Esempio: In quel momento Gianni stava facendo i compiti di matematica, ma in seguito si e visto che non li ha fatti (finiti tutti). Enunciato logico, verbo telico. Enunciato non logico: il verbo non e telico. Esempio: In quel momento Luisa stava camminando, ma in seguito si e visto che non ha camminato. Enunciato non logico, verbo non telico.

4 Distinzione tra verbi stativi e verbi continuativi 1. Gli stativi non ammettono limperativo: a) *Sappi il greco! b) *Sii magro! c) *Sii intelligente! 2. Gli stativi non ammettono la perifrasi progressiva: a) *Sta sapendo il greco. b) *Sta essendo magro. c) *Marco sta essendo intelligente.

5 3) Gli stativi non ammettono la sostituzione con la proforma farlo: a) *Lui sapeva il latino ed anche a Marco sarebbe piaciuto farlo. b) *Lei era magra ed anche a Luisa sarebbe piaciuto farlo. 4) gli stativi non possono essere modificati da avverbi intenzionali (a bella posta, apposta, consapevolmente, deliberatamente, di proposito, premeditatamente, volontariamente, volutamente): a) *Sa apposta il latino. b) *E intenzionalmente più alto di lui. 5) gli stativi non ammettono il presente con valore futurale: a) *Domani sono felice. b) *Domani sarò felice. Se uno solo dei test risulta negativo, il verbo e stativo.

6 I verbi durativi non telici che ammettono questi test sono detti continuativi: a) Studia il greco! b) Sta leggendo. c) Gioca a calcio e anche Luigi vuole farlo. d) Dice bugie consapevolmente. I continuativi non ammettono la perifrasi continua: a) *Maria andava dormendo. b) *Maria andava esultando.

7 Test per lidentificazione degli eventi atelici a)gli atelici sono agrammaticali se combinati con un avverbiale contenente in, mentre i telici risultano grammaticali: *Lui corre in unora. (verbo atelico) *Lei sa il greco in unora. (verbo atelico) Lui ha finito il corso in due mesi. (verbo telico) Lei è partita in meno di mezzora. (verbo telico)

8 Test per lidentificazione degli eventi atelici b) gli atelici sono grammaticali se combinati con un avverbiale contenente per, mentre i telici risultano agrammaticali: Lei corre per unora. (verbo atelico) Ha amato Marina per molti anni. (verbo atelico) *Lui ha mangiato la caramella per unora. (verbo telico) *Lei ha lavato la camicia per unora. (verbo telico)

9 Glagolski lik u srpskom jeziku Imperfektivni glagoli u srpskom jeziku imaju dva lika: Neprekidno-trajni (durativni): spavati (dormire), gledati (guardare), govoriti (parlare), praviti (costruire), lučiti (secernere), smatrati (ritenere), hodati (camminare), plivati (nuotare) itd. Učestali (iterativni) : kucati (bussare, battere a macchina), kašljati (tossire), treptati (battere le ciglia), udarati (colpire), ponavljati (ripetere), kijati (starnutire) itd.

10 Svršeni glagoli imaju više likova: Trenutno-svršeni glagoli (trepnuti, kucnuti, lupiti, udariti, pasti, sesti...) odgovaraju kategoriji punktualnih glagola. Početno-svršeni glagoli (zatreperiti, zapevati, zazvoniti, zalajati, propištati, prozboriti, progovoriti...) označavaju svršeni početni trenutak radnje Ingresivni glagoli (zagristi, zaseći, zagledati se, uzbuniti se, zasedeti se...) označavaju početak radnje i u većoj ili manjoj meri zalaze u njeno vršenje. Nazivaju se i svršeno-produžni ili neodređeno- svršeni, jer se njima označava početak radnje i njeno vremenski neodređeno vršenje. Završno-svršeni lik (izgubiti, izgoreti, pročitati, poorati,uzorati, zasejati, propasti, prodati, zatvoriti...) upućuju na svršenost završnog momenta radnje, ili su izgubili svoje izvorno značenje (poginuti):

11 Vežbe: na sajtu preuzeti dokument Azione verbale esercizi preko veze: naliza/materijalizakontrastivnu.htm


Scaricare ppt "Azione verbale verbi non durativi verbi durativi v. puntuali v. trasformativi v. risultativi v. stativi v. continuativi v. telici I passo: distinguere."

Presentazioni simili


Annunci Google