La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 1 ING. FULVIO SCIA Seminario tecnico di approfondimento sul Bando della Regione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 1 ING. FULVIO SCIA Seminario tecnico di approfondimento sul Bando della Regione."— Transcript della presentazione:

1 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 1 ING. FULVIO SCIA Seminario tecnico di approfondimento sul Bando della Regione Campania POR 2000/2006. Misura 1.12 Azione A) E C) Incentivazione al Risparmio Energetico, alla Produzione di energia da Fonti Rinnovabili ed alla Cogenerazione Distribuita. Interventi monosettoriali ed in ambito di Progetti Integrati Bando

2 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 2 Con Delibera di Giunta Regionale n° 168 del 15 febbraio 2005 è stato approvato il DISCIPLINARE REGIONALE – MISURA 1.12 AZIONE a) E c) quale strumento della Regione Campania a sostegno degli interventi di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile e di risparmio energetico, a valere sui fondi della misura 1.12 del POR Campania , nel rispetto delle condizioni del Regolamento 70/2001/CE DISCIPLINARE

3 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 3 Sostegno alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, allincremento dellefficienza energetica ed al miglioramento dellaffidabilità della distribuzione di energia elettrica a servizio delle aree produttive punta ad accrescere la quota del fabbisogno energetico regionale soddisfatta da energia prodotta da fonti rinnovabili, ad incrementare lefficienza energetica nei processi produttivi, a promuovere il risparmio energetico regionale ed a migliorare laffidabilità della distribuzione di energia elettrica a fini produttivi LA MISURA POR

4 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 4 Il 21 luglio 2006 è stato pubblicato sul BURC n°32 e sul sito della Regione Campania il BANDO: INCENTIVAZIONE AL RISPARMIO ENERGETICO, ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI ED ALLA COGENERAZIONE DISTRIBUITA - INTERVENTI MONOSETTORIALI ED IN AMBITO DI PROGETTI INTEGRATI - BANDO MISURA 1.12 AZIONE A & C

5 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 5 IL BANDO SI RIFERISCE ALLE AZIONI DELLA MISURA 1.12: -AZIONE A) Regime di aiuto a sostegno della realizzazione e/o dellampliamento di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili come definite nel Decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 che attua la direttiva 2001/77/CE; -AZIONE C) Regime di aiuto a sostegno del miglioramento dellefficienza energetica delle PMI. In particolare, vengono disciplinate le procedure dirette alla concessione ed alla erogazione, da parte della Regione Campania, di contributi alle PMI e Consorzi di PMI per la realizzazione di interventi strategici in tema di risparmio energetico attraverso cogenerazione distribuita e produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile nei settori di attività ammissibili LE AZIONI A & C

6 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 6 –IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA da fonti rinnovabili, così come definite del D. Lgs 387/03 –IMPIANTI DI COGENERAZIONE, utilizzanti le tecnologie definite allallegato I della Direttiva 2004/8/CE, nel rispetto delle condizioni tecniche stabilite dallAutorità per lEnergia Elettrica ed il Gas GLI IMPIANTI REALIZZABILI

7 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 7 Il Bando si riferisce ad interventi da realizzare in due ambiti: monosettoriale progettazione integrata gli interventi monosettoriali previsti dallazione A della misura 1.12 riguarderanno lintero territorio regionale gli interventi monosettoriali previsti dallazione C della misura 1.12 riguarderanno le aree della Regione Campania interessate da Progetti Integrati (circa 530 Comuni su 551 totali di cui allallegato G) gli interventi in ambito di Progettazione Integrata (azioni A & C), riguarderanno le aree della Regione Campania interessate da 11 Progetti Integrati di cui allAllegato F AMBITI TERRITORIALI

8 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 8 Le risorse pubbliche disponibili per la concessione degli aiuti relativi ai progetti in ambito monosettoriale, per le azioni a) & c) sono pari a ,00 Le risorse relative agli interventi da realizzare in ambito di progettazione integrata, sono pari complessivamente ad ,50 e ripartite per ogni PI DISPONIBILITA FINANZIARIE

9 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 9 Le risorse relative agli interventi da realizzare in ambito di progettazione integrata, sono ripartite tra gli 11 Progetti Integrati approvati coinvolti 1.Grumo Nevano-Aversa ,00 2.Calitri ,59 3.San Marco dei Cavoti ,00 4.SantAgata dei Goti-Casapulla ,00 5.Nocera Inferiore ,00 6.San Giuseppe Vesuviano ,00 7.Protofiliere Provinciali ,00 8.Polo Orafo Campano ,00 9.Area Giuglianese ,00 10.Città del Fare ,93 11.Area Nolana – Clanio ,98 Totale ,50 PROGETTI INTEGRATI

10 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 10 I soggetti destinatari delle agevolazioni sono piccole e medie imprese (PMI) e Consorzi di PMI costituiti nei modi di legge ed aventi caratteristiche di PMI, con sede legale nel territorio dellUnione Europea. Per la definizione di PMI si rinvia alla citata Raccomandazione 2003/361/CE, recepita con D.M. 18/04/2005. I SOGGETTI DESTINATARI

11 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 11 I REQUISITI PER ESSERE PMI D.M. 18/04/2005 Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese. Art La categoria delle microimprese, delle piccole imprese e delle medie imprese (complessivamente PMI definita PMI) è costituita da imprese che: a) hanno meno di 250 occupati, e b) hanno un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro, oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro. piccola 2. Nell ambito della categoria delle PMI, si definisce piccola impresa l impresa che: a) ha meno di 50 occupati, e b) ha un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro. microimpresa 3. Nell ambito della categoria delle PMI, si definisce microimpresa l impresa che: a) ha meno di 10 occupati, e b) ha un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro. 4. I due requisiti di cui alle lettere a) e b) dei commi 1, 2 e 3 sono cumulativi, nel senso che tutti e due devono sussistere.

12 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 12 – Azione a) sono ammissibili esclusivamente le iniziative promosse da imprese, singole o consorziate, operanti nel settore di attività, codice – produzione di energia elettrica, di cui alla sezione E- ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ACQUA CALDA, della classificazione ISTAT Ateco – Azione c) sono ammissibili le iniziative promosse da PMI e Consorzi di PMI in tutti i settori di attività economiche, fatte salve le specifiche limitazioni e le esclusioni in vigore previste dalla regolamentazione comunitaria. In particolare sono escluse le iniziative promosse da imprese operanti nellambito delle sezioni di attività A, B e C. Nellambito della sezione D, sono escluse le iniziative promosse da imprese operanti nei settori della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli di cui allallegato I del Trattato CE, del siderurgico, delle costruzioni navali, delle fibre sintetiche e dellindustria automobilistica. SETTORI DI ATTIVITÀ DEI SOGGETTI DESTINATARI Bando

13 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 13 1.Iscrizione al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. per lesercizio di una delle attività codificate dallISTAT (ATECO 2002) e ammissibili al presente bando. Le imprese, comunque costituite ed iscritte alla C.C.I.A.A. ma non ancora operanti alla data di presentazione della domanda, dovranno documentare lavvenuto inizio dellattività alla presentazione della documentazione finale 2.Ubicazione della unità locale interessata dal programma di investimenti: - azione a) della misura 1.12 in ambito monosettoriale, lintero territorio regionale - azione c) della misura 1.12 in ambito monosettoriale, i territori dei 530 Comuni della Regione Campania interessati da Progetti Integrati di cui allallegato G) - per gli interventi degli 11 PI [azioni a) & c)], nelle aree interessate dagli stessi REQUISITI DEI SOGGETTI DESTINATARI

14 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE Essere in regola con i rispettivi contratti collettivi di lavoro 4.Non trovarsi in una delle condizioni di difficoltà previste dagli Orientamenti Comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà 5.Trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria. REQUISITI DEI SOGGETTI DESTINATARI

15 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 15 I costi sostenuti dalle imprese dovranno essere relativi a spese strettamente connesse al raggiungimento delle finalità della Misura 1.12 e rispettare la normativa comunitaria vigente in materia di ammissibilità delle spese per operazioni cofinanziate dai fondi strutturali di cui al Regolamento (CE) 448/2004 In particolare sono ammissibili a contributo le seguenti spese: A.spese tecniche di progettazione e collaudo tecnico-amministrativo B.suolo aziendale, sue sistemazioni e indagini geognostiche, solo se strettamente necessarie; C.immobili ed opere murarie e assimilate; D.macchinari, impianti ed attrezzature varie; E.immobilizzazioni immateriali. SPESE AMMISSIBILI

16 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 16 1.Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie % 2.Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas % 3.Impianti Idroelettrici % 4.Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas % 5.Impianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili % 6.Impianti Eolici % 7.Impianti Fotovoltaici con contributo in conto capitale (realizzati nei PI che abbiano programmato interventi nellambito della Misura 1.12) % 8.Impianti Fotovoltaici (che richiedano il beneficio del conto energia)...20% INTENSITA DELLAIUTO

17 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 17 MEZZI PROPRI Il destinatario delle agevolazioni deve partecipare al finanziamento dellinvestimento ammissibile con un apporto minimo, al netto di qualsiasi aiuto e del ricorso al credito, pari al 25 % dellammontare dellinvestimento ammissibile stesso Nel rispetto del regolamento CE 70/2001, gli aiuti di cui al presente bando non sono cumulabili con altri aiuti di Stato ai sensi dell'articolo 87, paragrafo 1, del trattato, né con altre misure di sostegno comunitario in relazione agli stessi costi ammissibili, quando tale cumulo darebbe luogo al superamento dei massimali di aiuto previsti per la Regione Campania nella vigente Carta degli aiuti a finalità regionale ovvero 35% ESN maggiorato del 15% ESL. CUMULABILITÀ E AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

18 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 18 Grumo Nevano-Aversa ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO Intensità dellaiuto a Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 35% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40%

19 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 19 Grumo Nevano-Aversa ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA Indicatori Punteggio 1 Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40 2 Istanze proposte da Consorzi di PMI costituiti tra imprese di produzione di Energia e imprese utilizzatrici operanti nel Distretto industriale, di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO, e/o DC INDUSTRIE CONCIARIE, FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN CUOIO, PELLE E SIMILARI della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECORI Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 4 Istanze proposte da Consorzi di PMI per la realizzazione di Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa 5 5 Istanze per la realizzazione di Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proposte da imprese operanti nei settori, di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO, e/o DC INDUSTRIE CONCIARIE, FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN CUOIO, PELLE E SIMILARI della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECORI Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 7 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

20 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 20 Calitri ,59 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTI AMMISSIBILI Intensità dellaiuto c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40% cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30%

21 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 21 Calitri ,59 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Istanze proposte da imprese operanti nei settori di attività di cui alla classe DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO della classificazione delle attività economiche ATECORI Istanze proposte da Consorzi di PMI10 3 Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 4 Impianti utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 5 Impianti utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

22 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 22 San Marco dei Cavoti ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianto per la produzione di energia eolica attraverso linstallazione di aerogeneratori per una potenza installata minima pari a 16 MW. 25% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40%

23 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 23 San Marco dei Cavoti ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Impianto per la produzione di energia eolica attraverso linstallazione di aerogeneratori per una potenza installata minima pari a 16 MW. 40 2Istanze proposte da Consorzi di PMI10 3 Istanze per la realizzazione di impianti di cogenerazione distribuita proposte da imprese operanti nel Distretto industriale, di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO, della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECORI Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

24 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 24 SantAgata dei Goti-Casapulla ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianto per la produzione di energia eolica attraverso linstallazione di aerogeneratori per una potenza installata minima pari a 14 MW. 25% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40%

25 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 25 SantAgata dei Goti-Casapulla ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Impianto per la produzione di energia eolica attraverso linstallazione di aerogeneratori per una potenza installata minima pari a 16 MW. 40 2Istanze proposte da Consorzi di PMI10 3 Istanze per la realizzazione di impianti di cogenerazione distribuita proposte da imprese operanti nel Distretto industriale, di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO, della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECORI Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

26 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 26 Nocera Inferiore ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 35% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40%

27 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 27 Nocera Inferiore ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40 2 Istanze proposte da Consorzi di PMI costituiti tra imprese di produzione di Energia e imprese utilizzatrici operanti nel Distretto 10 3 Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 4 Istanze proposte da Consorzi di PMI per la realizzazione di impianti di cogenerazione distribuita 10 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

28 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 28 San Giuseppe Vesuviano ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianti Fotovoltaici con contributo in conto capitale60% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40% aImpianti Fotovoltaici (che beneficiano del conto energia)20%

29 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 29 San Giuseppe Vesuviano ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1Realizzazione di impianti fotovoltaici40 2Istanze proposte da Consorzi di PMI10 3 Istanze proposte da imprese operanti nel Distretto industriale, di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO, della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECORI Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

30 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 30 Protofiliere Provinciali ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 35% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40%

31 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 31 Protofiliere Provinciali ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40 2 Istanze proposte da Consorzi di PMI costituiti tra imprese di produzione di Energia e imprese utilizzatrici 10 3 Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 4 Istanze proposte da Consorzi di PMI per la realizzazione di impianti di cogenerazione distribuita 10 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

32 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 32 Polo Orafo Campano ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto A Impianti Fotovoltaici con contributo in conto capitale60% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI CImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% C Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40% aImpianti Fotovoltaici (che beneficiano del conto energia)20%

33 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 33 Polo Orafo Campano ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1Realizzazione di impianti fotovoltaici40 2Istanze proposte da Consorzi di PMI10 3 Istanze proposte da imprese di cui alle classi: - DJ METALLURGIA, FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN METALLO limitatamente ai codici Produzione metalli preziosi e semilavorati - DN ALTRE INDUSTRIE MANIFATTURIERE limitatamente alla sezione Fabbricazione di gioielleria e oreficeria - G COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI BENI PERSONALI E PER LA CASA limitatamente ai codici: Commercio all'ingrosso di orologi e gioielleria Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria e argenteria della classificazione ISTAT Ateco Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 7 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

34 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 34 Area Giuglianese ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 35% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40%

35 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 35 Area Giuglianese ,00 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40 2 Istanze proposte da Consorzi di PMI costituiti tra imprese di produzione di Energia e imprese utilizzatrici 10 3 Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 4 Istanze proposte da Consorzi di PMI per la realizzazione di impianti di cogenerazione distribuita 10 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

36 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 36 Città del Fare ,93 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTO PREVISTO DALLA SCHEDA DI PROGETTO intensità dellaiuto a Impianti Fotovoltaici con contributo in conto capitale60% ALTRI INTERVENTI AMMISSIBILI cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40% aImpianti Fotovoltaici (che beneficiano del conto energia)20%

37 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 37 Città del Fare ,93 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1 Realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica di potenza compresa tra 20KW e 50KW. 40 2Istanze proposte da Consorzi di PMI10 3 Istanze proposte da imprese di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO DC INDUSTRIE CONCIARIE, FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN CUOIO, PELLE E SIMILARI(19.3 FABBRICAZIONE DI CALZATURE) DD INDUSTRIA DEL LEGNO E DEI PRODOTTI IN LEGNO DK FABBRICAZIONE DI MACCHINE ED APPARECCHI MECCANICI DM FABBRICAZIONE DI MEZZI DI TRASPORTO(fatte salve le limitazioni comunitarie) F IMPIANTISTICA E COSTRUZIONI k Terziario avanzato della classificazione ISTAT Ateco Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 6 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

38 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 38 Area Nolana – Clanio ,98 PROGETTAZIONE INTEGRATA azione INTERVENTI AMMISSIBILI intensità dellaiuto c Impianti di Cogenerazione da Biomassa provenienti da colture dedicate a rapida rotazione o da Biogas proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie con potenza non superiore a 50 MWe 50% c Impianti di Cogenerazione da altre tipologie di Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 40% cImpianti di Cogenerazione da fonti convenzionali non rinnovabili30% aImpianti Idroelettrici con potenza non superiore a 10 MWe40% a Impianti di produzione di energia elettrica da Biomassa o Biogas con potenza non superiore a 50 MWe 35% aImpianti Eolici25% aImpianti Fotovoltaici (che beneficiano del conto energia)20%

39 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 39 Area Nolana – Clanio ,98 PROGETTAZIONE INTEGRATA IndicatoriPunteggio 1Istanze proposte da Consorzi di PMI10 2 Istanze proposte da imprese operanti nel Distretto industriale, di cui alle classi: DB INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO, della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECORI Sottoscrizione di contratti di servizio tra il consorzio beneficiario e le imprese del Distretto relativi alla fornitura di biomassa da parte delle imprese di produzione e alla fornitura di energia elettrica o termica da parte dellimpresa produttrice di energia. 5 4 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 15 5 Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 10

40 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 40 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE I soggetti interessati dovranno inviare domanda di partecipazione al bando in bollo, così come previsto dalla vigente disciplina della relativa imposta. Le domande debitamente sottoscritte dal rappresentate legale del soggetto richiedente, dovranno essere inoltrate, unitamente alla documentazione richiesta comprensiva dellelenco dettagliato della stessa, allAmministrazione Regionale Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 16,00 del 18 0ttobre 2006 ed essere inviate esclusivamente tramite servizio di Poste Italiane a mezzo plico raccomandato. E consentita, entro lo stesso limite temporale, la consegna della raccomandata con le procedure dellautoprestazione previste dallart. 8 del D. Lgs. n° 261/99.

41 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 41 ALLEGATI ALLA DOMANDA a)Scheda sintetica delliniziativa proposta per la specifica tecnologia di intervento riportante la programmazione temporale della spesa b)Relazione tecnica descrittiva del progetto proposto c)Progetto preliminare, redatto secondo quanto previsto dall articolo 18 e successivi del DPR 554/99 attuativo della L.109/94 e s.m.i, corredato dal quadro finanziario dellinvestimento e da rilievi cartografici e/o planimetrie opportune d)Certificato di iscrizione al Registro delle Imprese della CCIAA e)Documentazione comprovante la piena disponibilità giuridica del suolo e degli immobili interessati al programma. f)Dichiarazione sostitutiva dellatto di notorietà attestante la natura, la decorrenza e la durata del diritto reale di godimento (nel caso il soggetto richiedente sia titolare del solo diritto di godimento)

42 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE g)Perizie giurate, relative alle analisi di mercato per la definizione del prezzo dacquisto degli immobili e dei suoli h)Copia autentica, ai sensi degli art. 18, 19, 47 del DPR 445/2000, dellultimo bilancio approvato dal quale risulti che il Patrimonio Netto sia pari al 25% dellinvestimento proposto i)Certificato di Regolarità Contributiva INPS ed INAIL o Documento Unico di Regolarità Contributiva j)Informativa firmata ai sensi dellart. 13 del D.Lgs 196/2003, k)Qualora il proponente faccia ricorso ad una ESCO, contratto di affidamento alla Società di Servizi Energetici da parte della o delle aziende proponenti presso cui verrà effettuata la realizzazione ALLEGATI ALLA DOMANDA

43 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 43 Con D.G.R. n°1239 del 30/09/2005 sono state individuate specifiche priorità di finanziamento a favore delle istanze presentate da Consorzi PMI e per le istanze che propongono impianti di cogenerazione distribuita con utilizzo prevalente, come fonte primaria, di biomassa o biogas proveniente da colture dedicate a rapida rotazione (SRF) e da biomassa proveniente da processi derivanti da utilizzo di reflui zootecnici o da trasformazioni lattiero casearie PRIORITA

44 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 44 GRADUATORIE La concessione del contributo avverrà sulla base di due graduatorie specifiche: una in ambito monosettoriale riguardante i progetti previsti dallazione a) e azione c) una, in ambito di progettazione integrata, per i singoli 11 PI precedentemente elencati Le graduatorie saranno formate sulla base del valore che assumeranno specifici indicatori di valutazione, determinati in relazione a caratteristiche qualitative e quantitative delle iniziative proposte e specifici criteri di priorità definiti dalla Giunta Regionale e dai Soggetti Responsabili dei Progetti Integrati. Gli aiuti saranno concessi per ogni graduatoria fino alla concorrenza delle somme disponibili.

45 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 45 Punteggio 1Istanze proposte da Consorzi PMI10 2 A)Impianti produzione di energia elettrica da biomassa o biogas10 B) Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti fonti convenzionali non rinnovabili 5 C) Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa o biogas 15 D) Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti biomassa proveniente da colture dedicate a rapida rotazione 30 E) Impianti di cogenerazione distribuita utilizzanti, come fonte primaria, biomassa o biogas derivante da processi tecnologici che utilizzano reflui zootecnici o provenienti da trasformazioni lattiero-casearie 25 Le iniziative ritenute ammissibili verranno sottoposte alla valutazione dei parametri tecnico-economici, relative a ciascuna tipologia di intervento; qualora il punteggio attribuito superi la soglia minima, verranno attribuiti al progetto i seguenti punteggi aggiuntivi GRADUATORIA REGIONALE MONOSETTORIALE - INDICATORI -

46 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 46 GRADUATORIA REGIONALE MONOSETTORIALE INDICATORI Punteggio 3 Documentazione atta a comprovare che le biomasse di cui è previsto lutilizzo vengono prodotte nella Regione Campania 10 4Impianti Idroelettrici10 5 Impianti fotovoltaici (realizzati esclusivamente da imprese che abbiano richiesto i benefici del conto energia di cui ai D.M. 28/07/2005 e 06/02/2006 del Ministero delle Attività Produttive (oggi Ministero dello Sviluppo Economico), pubblicato sulla G.U. n° 181 del 5 agosto 2005) 10 6 Ricorso alle Società di Servizi Energetici - ESCO * - con rapporto di energy management (Contract Energy Management), con lo scopo di fornire la consulenza tecnica progettuale necessaria alla realizzazione degli interventi previsti dal presente bando, documentato da contratto di affidamento. * accreditata dallAutorità per lEnergia Elettrica ed il Gas, antecedentemente alla data di presentazione della domanda 5 GRADUATORIA REGIONALE MONOSETTORIALE - INDICATORI -

47 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 47 Scheda tecnica C1: IMPIANTI DI COGENERAZIONE DA BIOMASSA Scheda tecnica C2: IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA BIOMASSA Scheda tecnica C3: IMPIANTI DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTE IDROELETTRICA Scheda tecnica C4: IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTE FOTOVOLTAICA Scheda tecnica C5: IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTE EOLICA Scheda tecnica C6: IMPIANTI DI COGENERAZIONE DA FONTI CONVENZIONALI SCHEDE TECNICHE

48 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 48 PRESENTAZIONE DOMANDE - entro il 18 ottobre 2006 dovranno essere presentate le domande di partecipazione, la documentazione richiesta ed il relativo progetto preliminare, redatto secondo l articolo 18 e successivi del DPR 554/99 attuativo della Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni, corredato dal quadro finanziario dellinvestimento e da rilievi cartografici e/o planimetrie opportune, sottoscritto da tecnico abilitato INIZIO LAVORI – linizio dei lavori di realizzazione dellintervento dovrà avvenire entro 220 giorni solari consecutivi a decorrere dalla data della notifica del contributo stesso ULTIMAZIONE LAVORI - le opere dovranno essere completate e documentate entro il termine di 460 giorni solari consecutivi a decorrere dalla stessa data di ricevimento della notifica di assegnazione del contributo TEMPI DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI E DI ESECUZIONE LAVORI

49 O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 49 GRAZIE PER LATTENZIONE! ING. FULVIO SCIA


Scaricare ppt "O RDINE DEGLI I NGEGNERI DELLA P ROVINCIA DI N APOLI - C OMMISSIONE A MBIENTE 1 ING. FULVIO SCIA Seminario tecnico di approfondimento sul Bando della Regione."

Presentazioni simili


Annunci Google