La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Piano regionale prevenzione incidenti domestici La realtà degli incidenti domestici in ambito nazionale, regionale e locale. Epidemiologia del rischio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Piano regionale prevenzione incidenti domestici La realtà degli incidenti domestici in ambito nazionale, regionale e locale. Epidemiologia del rischio."— Transcript della presentazione:

1 Piano regionale prevenzione incidenti domestici La realtà degli incidenti domestici in ambito nazionale, regionale e locale. Epidemiologia del rischio di caduta nellanziano Mirandola, 27 ottobre 2009 Dr. Claudio Vaccari Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena

2 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Le fonti dei dati: Indagine Multiscopo ISTAT Sistema Informativo Nazionale sugli Infortuni in Ambienti di Civile Abitazione (SINIACA) Studio European Home and Leisure Accidents Surveillance System (EHLASS) Registro regionale schede di dimissioni ospedaliere (SDO) Piano regionale prevenzione incidenti domestici

3 I limiti delle fonti dei dati. Nessuna fonte attualmente disponibile è in grado di fornire dati esaustivi. Manca una definizione di caso univoca. Linquadramento epidemiologico del fenomeno infortunistico può derivare solo dallintegrazione delle varie fonti disponibili. Piano regionale prevenzione incidenti domestici

4 Definizioni di incidente domestico. ISTAT: Linfortunio domestico è un infortunio avvenuto in abitazione privata, anche se non di proprietà dellinfortunato, sia allesterno che allinterno di essa, compresi terrazzi, garage, cantine, soffitte, scale, pianerottoli, cortili, e giardini; avvenuto in modo accidentale non per volontà altrui o dellinfortunato e che abbia causato qualsiasi tipo di lesione. SINIACA: Tutti gli infortuni che avvengono in casa e nelle pertinenze EHLASS: Nel sistema europeo di sorveglianza degli incidenti domestici e del tempo libero viene considerato incidente domestico e del tempo libero un incidente che non sia stradale, né lavorativo, né dovuto a violenza procurata o autoinflitta. Piano regionale prevenzione incidenti domestici

5 Numero complessivo di incidenti domestici stimati in Italia (Tutte le classi di età) Piano regionale prevenzione incidenti domestici

6 Numero stimato di persone coinvolte in un infortunio domestico in Italia. Fonte: ISPESL 2002

7 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fonte: Istituto Superiore di Sanità La sorveglianza degli Incidenti domestici in Italia 22 Nov 2005 Indagine Multiscopo ISTAT Incidenza stimata di incidenti domestici in Italia in tutte le classi di età (anno 2001) Totale 5000 (casi ogni ab/anno) Donne 6800 (casi ogni ab/anno) Uomini 3000 (casi ogni ab/anno)

8 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Numero stimato di accessi al Pronto soccorso per infortunio domestico in Italia in tutte le classi di età (anno 2004) / Incidenza stimata di accessi al Pronto Soccorso in Italia in tutte le classi di età (anno 2004) 2.300/2.900 (casi su ab/anno) Fonte: Istituto Superiore di Sanità La sorveglianza degli Incidenti domestici in Italia 22 Nov 2005

9 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Incidenza ricoveri ~ 230 (casi su ab/anno) Costo annuo ricoveri Fonte: Istituto Superiore di Sanità La sorveglianza degli Incidenti domestici in Italia 22 Nov 2005 Numero di ricoveri ospedalieri/anno stimati per infortunio domestico in Italia in tutte le classi di età (anno 2004)

10 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Mortalita per causa incidentale Italia 2006 Morti per incidente domestico circa 7000 Morti per incidente stradale circa 6000 Morti per infortunio sul lavoro circa 1400

11 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fonte: Sistema Informativo Nazionale sugli Infortuni in Ambienti di Civile Abitazione (SINIACA)

12 Piano regionale prevenzione incidenti domestici ACCESSI AL PRONTO SOCCORSO PER ID Il 10-15% sono anziani >80 anni Le donne sono colpite 3-4 volte in più rispetto ai maschi Il 46% degli accessi è causato da cadute I dati SINIACA evidenziano (ISS ) :

13 Piano regionale prevenzione incidenti domestici 3 aprile 2008 Fonte: Sistema Informativo Nazionale sugli Infortuni in Ambienti di Civile Abitazione (SINIACA)

14 Piano regionale prevenzione incidenti domestici RICOVERI PER ID Il 60% di tutti ricoveri per ID è costituito da persone >60 anni Il 20-30% di tutti i ricoveri per ID è costituito da anziani >80 anni Il 58% dei ricoveri è causato da cadute I dati SINIACA evidenziano (ISS ) :

15 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fonte: Registro regionale schede di dimissione ospedaliera Numero di schede di dimissione ospedaliera (SDO) per infortunio domestico nella Regione Emilia Romagna (anno 2006 ) Totale SDO 4092 CLASSI DETA NUMERO SDO

16 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Risultati dellindagine condotta nel 2003 in Provincia di Modena dal Servizio di Epidemiologia del Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL Modena ID in provincia di Modena Distribuzione per età delle chiamate al 118, degli ingressi al PS, dei ricoveri e dei decessi per incidente domestico

17 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Risultati dellindagine condotta nel 2003 in Provincia di Modena dal Servizio di Epidemiologia del Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL Modena ID in provincia di Modena * Si stimano circa 7000 ingressi per incidenti domestici nei centri di PS della provincia di Modena nel 2003

18 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Distribuzione degli incidenti domestici per ambiente ove si sono verificati Cucina15-20 % Scale, ballatoi10-15 % Bagno 7- 9 % Soggiorno, stanza da letto 5-10 % Parcheggio, garage, cantina 6- 9 % Fonte: Istituto Superiore di Sanità La sorveglianza degli Incidenti domestici in Italia 22 Nov 2005

19 Piano regionale prevenzione incidenti domestici 89,5% Persone che hanno dichiarato di considerare questo rischio piccolo o assente Bassa percezione del rischio infortunio domestico AUSL di Modena - PASSI 2007 (n=445)

20 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Circa un terzo delle persone al di sopra dei 65 anni e la metà di quelle sopra gli 80 anni, è soggetta ad almeno una caduta l anno, e il 20% di questi deve ricorrere a cure mediche (Laquintana 2002) Una caduta su dieci provoca lesioni importanti la più grave delle quali è senz altro la frattura di femore che nel 75% dei casi porta a morte l anziano entro il primo anno dall evento (Bruyer e Reginster 2001). Le cadute nellanziano

21 Piano regionale prevenzione incidenti domestici La frequenza delle cadute aumenta con lavanzare delletà Le donne cadono più frequentemente degli uomini e si fratturano con maggiore facilità Le cadute nellanziano

22 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Si stima che : Il 60% delle cadute avvenga allinterno delle abitazioni Il 30% negli spazi pubblici Il 10% nelle strutture residenziali Le cadute nellanziano

23 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fattori predisponenti le cadute nell anziano Le cadute degli anziani derivano dall'interazione di diversi fattori che gli studi di metanalisi cosi identificano: Fattori intrinseci Fattori estrinseci Fattori ambientali Alcuni di essi sono modificabili ed altri no. J Am Geriatr Soc, 49: , 2001

24 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fattori intrinseci Età Sesso Storia di precedenti cadute Disturbi motori Alterazione della vista Deterioramento cognitivo Incontinenza urinaria La paura di cadere Stato nutrizionale Presenza di polipatologie Riduzione della forza muscolare

25 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fattori estrinseci Uso di ausili per la deambulazione Abbigliamento incongruo Tipo di scarpe Isolamento sociale Difficoltà finanziarie Farmaci Alcool

26 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Fattori ambientali Ridotta o eccessiva illuminazione Tappeti, mobili bassi, cavi elettrici a pavimento Pavimenti scivolosi o sconnessi Pavimenti con chiaroscuri (scacchiere, disegni) Mancanza di corrimano ( scale) Mancanza di appigli manuali (bagno) Gradini alti e/o poco profondi Percorsi a rischio interni od esterni allabitazione

27 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Incidenti Domestici

28 Piano regionale prevenzione incidenti domestici Piano Regionale Prevenzione Incidenti Domestici

29 Piano regionale prevenzione incidenti domestici

30

31

32 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Piano regionale prevenzione incidenti domestici La realtà degli incidenti domestici in ambito nazionale, regionale e locale. Epidemiologia del rischio."

Presentazioni simili


Annunci Google