La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA."— Transcript della presentazione:

1 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Durezza dellacqua Titolazioni con formazione di complessi Titolazioni con EDTA

2 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Durezza dellacqua Per durezza dell'acqua sintende un valore che esprime il contenuto di sali di calcio e magnesio oltre che di eventuali metalli pesanti presenti nell'acqua. Le acque dure hanno maggiore tendenza a formare depositi di calcare, cioè di carbonato di calcio CaCO 3

3 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Durezza dellacqua La durezza dellacqua ha effetti sulla qualità delle acque per usi domestici e industriali: –Formazione di calcare degli impianti e negli elettrodomestici –Abbattimento dellefficacia dei detersivi –Prevenzione della corrosione Per questi motivi la durezza è un parametro analitico importante che viene sempre determinato per le acque di rete

4 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Durezza dellacqua Generalmente con il termine durezza sintende riferirsi alla durezza totale La durezza permanente esprime invece la quantità di cationi rimasti in soluzione dopo ebollizione prolungata La durezza temporanea, ottenuta per differenza tra le precedenti durezze, esprime sostanzialmente il quantitativo di bicarbonati.

5 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Durezza dellacqua La durezza viene generalmente espressa in gradi francesi (°F), dove un grado rappresenta 1 mg di carbonato di calcio (CaCO 3, M = 100,09 g/mol) per 100 mL di acqua. In genere, le acque sono classificate in base alla loro durezza come segue fino a 4°F: molto dolci da 4°F a 8°F:dolci da 8°F a 12°F: mediamente dure da 12°F a 18°F: discretamente dure da 18°F a 30°F: dure oltre 30°F: molto dure

6 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Per determinare la durezza dellacqua è necessario un metodo analitico che misuri la concentrazione totale degli ioni calcio e magnesio nellacqua. Uno dei metodi più semplici e diffusi è la titolazione volumetrica basata su una reazione di complessazione

7 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Si dice complesso o composto di coordinazione un composto (cationico, anionico o neutro) formato per reazione di uno ione metallico con gruppi donatori di doppietti elettronici (leganti). ione metallico M :L ( legante) Il numero di legami che il catione metallico forma con i leganti è detto numero di coordinazione

8 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Chelati Il composto che si forma quando uno ione metallico coordina due o più gruppi donatori di un singolo legante si chiama chelato. I leganti in grado di formare chelati (detti chelanti) si distinguono in mono-, bi-, tridentati, ecc… a seconda del numero di gruppi donatori disponibili per ogni molecola di legante.

9 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Titolazioni con acidi ammino policarbossilici Lacido etilen-diammino-tetraacetico (EDTA o H 4 Y) è il titolante complessometrico più usato. È un legante esadentato, in quanto ha due gruppi amminici, ciascuno con una coppia di elettroni, e quattro gruppi carbossilici. HOOCCH 2 CH 2COOH :NCH 2 CH 2 N: EDTA

10 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione La stabilità dei complessi MY è dovuta al fatto che il legante impegna i suoi siti complessanti per dare origine ad una struttura a gabbia attorno al metallo. Complessi metallo/EDTA

11 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Reagenti per titolazioni con EDTA Lacido libero H 4 Y e il sale disodico diidrato Na 2 H 2 Y 2H 2 O sono i reagenti più comuni per le titolazioni complessometriche con EDTA. Lacido libero ha le caratteristiche di uno standard primario, mentre il sale contiene un eccesso di acqua, e viene normalmente standardizzato. EDTA forma con i cationi metallici composti di coordinazione 1:1, qualunque sia la carica del catione, quasi sempre abbastanza stabili per determinare con accuratezza il punto finale.

12 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione La costante di formazione di un complesso di EDTA è la costante di equilibrio per la reazione: M n+ + Y 4- MY (n-4)+ Le costanti di formazione condizionali o effettive sono costanti di equilibrio dipendenti dal pH che si applicano solo ad un singolo pH. Costanti di formazione dei complessi di EDTA Costanti di formazione condizionali

13 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Indicatori per titolazioni con EDTA Il più comune indicatore di ioni metallici impiegato per titolazioni con EDTA è il Nero Eriocromo T, che forma complessi rossi con la maggior parte dei metalli. Fino al punto equivalente lindicatore complessa leccesso di metallo, colorando la soluzione di rosso. Dopo il punto equivalente lindicatore viene completamente spostato dallEDTA, per cui prevale la forma libera blu.

14 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione Curve di titolazione con EDTA Titolazione di Ca 2+ e Mg 2+ con EDTA e indicatore Nero Eriocromo T.

15 DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA Titolazioni di complessazione La diminuzione del pH, rende meno pronunciata la variazione di pCa al punto equivalente. Per poter titolare una soluzione di Ca ++, si deve mantenere il pH sopra 7 (tipicamente attorno a 10). Effetto del pH sulle curve di titolazione


Scaricare ppt "DIPARTIMENTO DI CHIMICA G. CIAMICIAN – CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE – CHIMICA ANALITICA – CHIMICA ANALITICA."

Presentazioni simili


Annunci Google