La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Sport e attività motorie educative per la disabilità Maurizio Sibilio e Felice Corona University of Salerno, Italy University.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Sport e attività motorie educative per la disabilità Maurizio Sibilio e Felice Corona University of Salerno, Italy University."— Transcript della presentazione:

1 NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Sport e attività motorie educative per la disabilità Maurizio Sibilio e Felice Corona University of Salerno, Italy University of Naples, Italy NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Sport e attività motorie educative per la disabilità Maurizio Sibilio e Felice Corona University of Salerno, Italy University of Naples, Italy

2 ICIDH e ICF L'ICIDH del 1980 è una classificazione delle «conseguenze delle malattie» che si focalizza sull'impatto delle malattie o di altre condizioni di salute che ne possono derivare. LICF del 2000/01 è, invece, una classificazione delle «componenti della salute» che identificano gli elementi costitutivi della salute. Organizzazione Mondiale della Sanità SISTEMI DI CLASSIFICAZIONE OMS

3 Per disabilità si intende qualsiasi limitazione o carenza della capacità di svolgere una attività nel modo e nellampiezza considerati normali. E loggettivazione della menomazione Handicap esprime la valutazione attribuita ad una condizione individuale che si discosta dalla norma. Nel quadro dellassistenza sanitaria, handicap è lo svantaggio che consegue alla menomazione o allinvalidità. Menomazione è un termine generico che comprende ogni disturbo o interferenza con la normale struttura e la regolare funzione del corpo, incluse le funzioni psichiche. Sequenza di Concetti ICDH 1980 Malattia Menomazione Disabilità Handicap

4 Parte 1: Funzionamento e disabilità Parte 2: Fattori Contestuali Funzioni e Strutture Corporee Attività e Partecipazione Fattori Ambientali Fattori Personali Cambiam. Strutture Corporee CapacitàPerformance Facilitatori/Barriere Cambiam. Funzioni Corporee Classificazione Parti Componenti Costrutti/qualificatori Domini Domini relativi alla Salute Domini correlati alla salute

5 Interazione di Concetti ICF 2001 ) Condizioni di salute (disturbo / malattia) Fattori AmbientaliFattori Personali Funzioni e strutture corporee (Menomazione ) Attività ( Limitazione) Partecipazione (Restrizione)

6 Funzioni & Strutture Corporee Le funzioni corporee sono le funzioni fisiologiche (comprese le funzioni psicologiche). Le strutture corporee sono le parti anatomiche del corpo, come gli organi, gli arti ed i loro componenti Attività & Partecipazione Attività & Partecipazione Per codificare questa componente si usano due costrutti : Capacità: indica il più alto livello probabile di funzionamento in un ambiente standard Performance: ciò che un individuo fa nel suo ambiente FunzioniStruttureCapacità Performance Performance Parte 1: Funzionamento e disabilità

7 Cute e strutture correlate Funzioni della cute e delle strutture correlate Strutture correlate al movimento Funzioni neuromuscoloscheletriche e correlate al movimento Strutture correlate al sistema genitourinario e riproduttivo Funzioni genitourinarie e riproduttive Strutture correlate allapp. digerente e ai sistemi metabolico e endocrino Funzioni dellapparato digerente e dei sistemi metabolico e endocrino Strutture dei sistemi cardiovascolare, immunologico e dellapparato respiratorio Funzioni dei sistemi cardiovascolare, ematologico, immunologico e dellapparato respiratorio Strutture coinvolte nella voce e nelleloquio Funzioni della voce e delleloquio Occhio, orecchio e strutture correlate Funzioni sensoriali e dolore Strutture del sistema nervoso Funzioni mentali FUNZIONI E STRUTTURE

8 Fattori Ambientali Prodotti tecnologici Ambiente naturale e cambiamenti ambientali effettuati dalluomo Relazioni e sostegno sociale Atteggiamenti Servizi, sistemi e politiche Facilitatori Barriere Parte 2: Fattori Contestuali

9 Domini relativi alla salute Vista Udito Linguaggio Digestione Escrezione corporea Fertilità Attività sessulae Cute & disfigurement Respiro Dolore Affect Sonno Energia / vitalità Cognizione Comunicazione Mobilità e Destrezza Domini correlati alla salute Cura di sè: alimentazione Attività quotidiane: attività domestiche, lavorative o scolastiche Funzionamento sociale: relazioni interpersonali Partecipazione sociale: discriminazione/stigma Domini ICF utilizzati nelle Indagini Internazionali OMS

10 Questa nuova classificazione introduce e rafforza il concetto della identificazione del diversamente abile come altrimenti abile, senza collocarlo in una nicchia di isolamento o categoriale, ma esprimendo una valutazione generale che va a riconsiderare in maniera radicale la funzionalità umana Dallhandicap alle abilità diverse

11 SPORT& DISABILITY in ITALY

12 ; 34% ; 66% Men Women Italian population million people Disabled population million people ; 34% ; 66% Men Women

13 2006: atleti tesserati 0.14 % della popolazione italiana STRUTTURE E MODELLI ORGANIZZATIVI SPORTIVI IN ITALIA

14 Comitato Italiano Paralimpico (CIP) 700 società sportive affiliate atleti partecipanti atleti tesserati Dipartimento 1Pallacanestro Dipartimento 2Nuoto, Canoa-Kayak, Vela, Canottaggio, Waterbasket, Sport dell'acqua Dipartimento 3Atletica leggera Dipartimento 4Scherma, Tiro con l'arco, Tiro a Segno Dipartimento 5Sport invernali: Sci alpino, Sci nordico, Curling, Biathlon, Hockey su slitta sul ghiaccio, Danza sportiva in carrozzina Dipartimento 6Tennis, Tennistavolo, Bocce, Showdown Dipartimento 7Attività di Squadra: Torball, Goalball, Calcio Dipartimento 8Ciclismo, Equitazione, Judo Dipartimento 9Disabilità Intellettiva e Relazionale: Atletica leggera, Nuoto, Tennistavolo, Tennis, Equitazione, Ginnastica, Bocce, Pallacanestro, Sport invernali SPORT AND DISABILITY

15 Special Olympic Che io possa vincere, se non riuscissi che io possa provarci con tutte le mie forze (Enruice Kennedy Shiver) Sport dimostrativi inseriti nelle attività RowingMountain bike SpinningGolf SnowboardCiclismo BowlingTennistavolo atleti 170 nazioni familiari di volontari grandi eventi lanno SPORT AND DISABILITY

16 La promozione dellavviamento allo sport dei disabili e per la diffusione della cultura dellintegrazione attraverso lo sport per tutti La definizione degli obiettivi da inserire nei programmi di educazione fisica e sportiva per i disabili nella scuola La definizione delle competenze richieste ai docenti per avviare alla pratica sportiva i disabili nelletà scolare La società può ostacolare la performance di un individuo sia creando delle barriere, sia non fornendo facilitatori ICF – OMS Classifications, 2001 SCHOOL È necessario realizzare una ricerca specifica per contribuire ad affermare il diritto allo sport delle persone disabili attraverso:


Scaricare ppt "NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Sport e attività motorie educative per la disabilità Maurizio Sibilio e Felice Corona University of Salerno, Italy University."

Presentazioni simili


Annunci Google