La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contributo alladattamento italiano delle scale di PROTEZIONE (F.I.S.) e PARTECIPAZIONE PATERNA (N.F.S.) : unindagine esplorativa Dipartimento di Psicologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contributo alladattamento italiano delle scale di PROTEZIONE (F.I.S.) e PARTECIPAZIONE PATERNA (N.F.S.) : unindagine esplorativa Dipartimento di Psicologia."— Transcript della presentazione:

1 Contributo alladattamento italiano delle scale di PROTEZIONE (F.I.S.) e PARTECIPAZIONE PATERNA (N.F.S.) : unindagine esplorativa Dipartimento di Psicologia Università degli Studi di Torino

2 Linteresse scientifico per il coinvolgimento paterno e per il ruolo del padre nello sviluppo del bambino ha conosciuto negli ultimi anni un notevole incremento. Numerose ricerche associano un positivo coinvolgimento paterno allo sviluppo nel bambino di competenze: Cognitive (Easterbrooks & Goldberg, 1984; Nugent, 1991; Bing, 1963; Goldstein, 1982; Radin, 1982); Emotive (Cox, Owen, Henderson & Margand, 1992; Biller, 1993; Pruett, 1977); Sociali (Van Schaick & Stolberg, 2001).

3 Per tutto il secolo scorso i dati di ricerca sulla famiglia si sono concentrati esclusivamente sulla relazione madre-bambino. Linteresse per il padre e, soprattutto per il suo ruolo nello sviluppo del bambino, ha sostenuto lattenzione dei ricercatori solo a partire dagli anni 60 (Lamb, 1997) in riferimento ai cambiamenti sociali, culturali, economici e demografici a cui la società andava incontro (Cabrera, Tamis-LeMonda, 2004).

4 Questi cambiamenti hanno portato i ricercatori ad indagare sulle nuove differenti strutture familiari e sulla ridefinizione dei ruoli di madre e padre quali: lingresso della donna nel mondo del lavoro, che ha permesso agli uomini di essere maggiormente coinvolti e responsabili nelle funzioni di cura nei figli; la soddisfazione del padre coinvolto attivamente nel proprio ruolo e una migliore acquisizione di competenza in qualità di genitore.

5 Limiti delle ricerche I dati delle ricerche sulla famiglia si sono concentrati quasi esclusivamente sulla relazione madre-bambino; necessità di integrare teoria, valutazione, analisi e applicazione; notevoli dubbi circa laffidabilità dei dati di ricerca provenienti dai padri.

6 Father Involvement Scale (FIS, Finley & Schwartz, 2004) R.Quaglia, A. Ceci, L. E. Prino

7 La F.I.S. indaga le principali funzioni paterne, distinte in 20 domini, secondo quanto emerso dalle ricerche di Hawkins e Palkovitz (1999) Valuta le percezioni retrospettive di adolescenti e giovani adulti Ciascun item della Scala valuta il coinvolgimento del padre in diversi aspetti della relazione con il figlio

8 Per ciascun dominio, lintervistato esprime un giudizio sullesperienza avuta, secondo una scala Likert a cinque punti: 1. MAI COINVOLTO 2. COINVOLTO DI RADO 3. QUALCHE VOLTA COINVOLTO 4. SPESSO COINVOLTO 5. SEMPRE COINVOLTO

9 Traduzione Ladattamento linguistico delle Scale e degli item è stato realizzato attraverso la verifica del grado di sovrapposizione tra la versione originale e la back-translation, operata da due traduttori, rispettivamente madrelingua italiano e madrelingua americano.

10 Campione 361 soggetti (52,4% maschi e 47,6% femmine) Età media di 22,2 anni Il 95% nazionalità italiana - 26,3% è figlio unico, mentre quasi i tre quarti dei soggetti del campione (73,7%) ha almeno un fratello o una sorella; -letà media delle madri è di 51,9 anni, quella dei padri di 55 anni; -la situazione lavorativa delle madri del campione è la seguente: 25% impiegata, 21% insegnante, 12% libera professionista, 7% operaia e il rimanente 35% altro (casalinga, pensionata, disoccupata, etc.); - loccupazione del padre risulta essere così distribuita: 33% libero professionista, 28% impiegato, 11% operaio, 5% imprenditore, 4% insegnante, 19% altro (pensionato, disoccupato, etc.).

11 Analisi dei dati Lanalisi dei dati è stata effettuata con il pacchetto statistico SPSS 12.0 per Windows. - L α di Cronbach risulta pari a 0,93. - Per mezzo dellanalisi fattoriale (Massima verosimiglianza con rotazione Varimax), sono stati individuati quattro fattori: 1.Fattore Espressivo; 2.Fattore Autonomia/Trasmissione dei Valori; 3.Fattore Autorevolezza/Accettazione delle Norme; 4.Fattore Strumentale.

12 I° Fattore Espressivo spiega il 44,7% della varianza Comprende gli item Gioco Gioco Compartecipazione Compartecipazione Prestare attenzione Prestare attenzione Sviluppo emotivo Sviluppo emotivo Sviluppo fisico Sviluppo fisico Relazioni amicali Relazioni amicali Crescita spirituale Crescita spirituale

13 Item Fattore I (Espressivo) (α =,871) Fattore II (Autonomia Trasmissione di valori) (α =,809) Fattore III (Autorevolezz a) (α =,714) Fattore IV (Strumentale) (α =,778) Espressivo Gioco, divertimento, svago Compartecipazione alle attivit à e agli interessi Nel prestare attenzioni Insegnamento e accompagnamento Sviluppo emotivo Sviluppo fisico Relazioni amicali Crescita spirituale

14 II° Fattore Autonomia-trasmissione di valori spiega il 17,3% della varianza Comprende gli item Sviluppo dellindipendenzaSviluppo dellindipendenza Crescita di responsabilitàCrescita di responsabilità Sviluppo di competenzeSviluppo di competenze Crescita etico-moraleCrescita etico-morale

15 Item Fattore I (Espressivo) (α =,871) Fattore II (Autonomia Trasmissione di valori) (α =,809) Fattore III (Autorevolezz a) (α =,714) Fattore IV (Strumentale) (α =,778) Autonomia-trasmissione di valori Sviluppo dell'indipendenza Crescita di responsabilit à Sviluppo di competenze Crescita etico-morale Sviluppo sociale

16 III° Fattore Autorevolezza-accettazione delle norme spiega il 9,53% della varianza Comprende gli item Essere protettivo Essere protettivo Consigliare Consigliare Disciplina Disciplina Sostegno economico Sostegno economico

17 Item Fattore I (Espressivo) (α =,871) Fattore II (Autonomia Trasmissione di valori) (α =,809) Fattore III (Autorevolezz a) (α =,714) Fattore IV (Strumentale) (α =,778) Autorevolezza Nell'essere protettivo Nel consigliare Nella disciplina Sostegno economico

18 IV° Fattore Strumentale spiega l 8,61 % della varianza Comprende gli item Sviluppo intellettuale Sviluppo intellettuale Scuola-lavoro Scuola-lavoro Avanzamento nella Avanzamento nella carriera carriera

19 Item Fattore I (Espressivo) (α =,871) Fattore II (Autonomia Trasmissione di valori) (α =,809) Fattore III (Autorevolezz a) (α =,714) Fattore IV (Strumentale) (α =,778) Strumentale Nella scuola- lavoro Sviluppo intellettuale Avanzamento della carriera

20 VARIABILI DI SFONDO Lo strumento mostra una buona sensibilità alle diverse variabili di sfondo che possono essere prese in considerazione. DIFFERENZE IN BASE AL SESSO FAMIGLIA INTATTA O DISGREGATA

21 ItemMaschiFemmineDifferenza Medie I fattore Espressivo -Gioco, divertimento, svago 3.27 (1.13)3.30 (1.22)-.03 -Compartecipazione a att. e interessi 3.24 (1.07)3.05 (1.13)+.19 -Nel prestare attenzioni 3.52 (1.09)3.58 (1.21)-.06 -Insegnamento e accompagnamento 3.43 (1.07)3.40 (1.20)+.03 -Sviluppo emotivo 3.28 (1.04)3.17 (1.14)+.11 -Sviluppo fisico 3.18 (3.11)3.11 (1.23)+.07 -Relazioni amicali 2.88 (1.09)2.87 (1.13)+.01 -Crescita spirituale 2.80 (1.29)2.79 (1.37)+.01 II fattore Autonomia -Sviluppo dell'indipendenza 3.68 (1.19)3.69 (1.12)+.01 -Crescita di responsabilità 4.10 (0.95)3.98 (1.06)+.12 -Sviluppo di competenze 3.52 (1.05)3.49 (1.16)+.03 -Crescita etico-morale 4.05 (0.98)3.99 (1.06)+.06 III fattore Autorevolezza -Sviluppo sociale 3.52 (1.10)3.23 (1.14)+.29 -Nell'essere protettivo 3.54 (1.11)4.02 (1.19)-.48 -Nel consigliare 3.61 (1.12)3.42 (1.12)+.19 -Nella disciplina 4.12 (0.87)4.11 (0.97)+.01 -Sostegno economico 4.28 (1.02)4.36 (0.95)-.08 IV Fattore Strumentale -Nella scuola-lavoro 3.55 (1.19)3,69 (1.13)-.14 -Sviluppo intellettuale 3.54 (1.17)3.67 (1.14)-.13 -Avanzamento della carriera 3.61 (1.26)3.50 (1.13)+.11

22 Sviluppo sociale T test : Sviluppo sociale (t = 2,416, df = 356, p < 0,05) I figli maschi riportano un coinvolgimento maggiore del padre nella dimensione dello sviluppo sociale: tale risultato potrebbe essere interpretato con riferimento alle teorie che vedono la funzione paterna maggiormente rivolta verso la socialità (Lamb, 1997).

23 Essere protettivo T test: Essere protettivo (t = -3,990, df = 357, p < 0,001) Le figlie femmine sottolineano maggiormente la protezione riservata loro. La protezione paterna verso le figlie femmine potrebbe essere un retaggio culturale, un ruolo ancora vivo per inerzia.

24 Famiglia intatta vs disgregata Il giudizio dei soggetti appartenenti a famiglie disgregate (con genitori separati o divorziati) è nettamente inferiore in tutti gli item, rispetto ai giudizi di individui cresciuti in famiglie intatte. Le distribuzioni analizzate con il test T evidenziano 17 differenze significative su 20; non raggiungono la significatività statistica Crescita spirituale, Gioco, divertimento, svago e Relazioni amicali.

25 ItemFamiglia intatta Famiglia disgregata Differenza di medie I fattore Espressivo -Gioco, divertimento, svago3.30 (1.18)3.07 (1.12)-.23 -Compartecipazione a att. e interessi 3.20 (1.10)2.57 (.92)-.63 -Nel prestare attenzioni3.60 (1.11)2.96 (1.12)-.64 -Insegnamento e accompagnamento3.46 (1.13)2.93 (1.09)-.53 -Sviluppo emotivo3.28 (1.08)2.61 (1.01)-.67 -Sviluppo fisico3.20 (1.14)2.50 (1.16)-.70 -Relazioni amicali2.90 (1.11)2.57 (1.06)-.33 -Crescita spirituale2.83 (1.33)2.39 (1.21)-.44 II fattore Autonomia -Sviluppo dell'indipendenza3.75 (1.07)2.86 (1.33)-.89 -Crescita di responsabilità4.11 (.94)3.30 (1.36)-.81 -Sviluppo di competenze3.55 (1.09)3.11 (1.11)-.44 -Crescita etico-morale4.09 (1.00)3.32 (.99)-.77 III fattore Autorevolezza -Sviluppo sociale3.42 (1.11)2.93 (1.21)-.49 -Nellessere protettivo3.83 (1.15)3.04 (1.27)-.79 -Nel consigliare3.57 (1.12)2.89 (1.08)-.68 -Nella disciplina4.18 (.86)3.37 (1.26)-.81 -Sostegno economico4.40 (.92)3.50 (1.33)-.90 IV Fattore Strumentale -Nella scuola-lavoro3.67 (1.14)3.07 (1.29)-.60 -Sviluppo intellettuale3.64 (1.13)3.14 (1.20)-.50 -Avanzamento della carriera3.62 (1.19)2.75 (1.11)-.87

26 Conclusioni Lindagine condotta mette in luce una buona affidabilità dello strumento e la sensibilità a numerose variabili di sfondo rende possibile approfondire lo studio della funzione paterna arrivando a delinearne alcune caratteristiche salienti, con riferimento a una pluralità di situazioni familiari. Tale indagine si configura come punto di partenza per successivi miglioramenti: il gruppo di ricerca è impegnato nella riformulazione di alcuni item che possono risultare di difficile comprensione (sviluppo fisico, sviluppo emotivo, crescita spirituale).

27 Nurthurant Fathering Scale (Finley, 1998; William & Finley, 1997) C. Longobardi, C.C. Scalco, E. Sclavo

28 La Scala NFS si compone di 9 item, ognuno dei quali ha lobiettivo di indagare a posteriori la valutazione che il soggetto compie circa la presenza del padre negli anni della sua preadolescenza e adolescenza. Ogni item è valutato secondo una scala Likert a cinque punti: es. 1. moltissimo 2. molto 3. non molto 4. piuttosto poco 5. per niente

29 Traduzione Come nel caso della scala F.I.S. ladattamento linguistico della Scala e degli item è stato realizzato attraverso la verifica del grado di sovrapposizione tra la versione originale e la back-translation, operata da due traduttori, rispettivamente madrelingua italiano e madrelingua americana.

30 Analisi dei dati Sottoposta ad analisi delle componenti principali (ACP), ladattamento della NFS ha evidenziato, in conformità con la versione originale, -un singolo fattore (varianza spiegata = 54,83%), -un elevato indice di consistenza interna (α di Cronbach =.893).

31 La fotografia ottenuta dalle risposte dei soggetti partecipanti presenta una percezione di una figura paterna presente e attenta alle necessità del figlio soprattutto per gli aspetti di sostegno e soddisfazione di bisogni soprattutto emotivi. Il 61,8% dei figli valuta la figura del padre positivamente e soltanto un 13% la valuta in maniera non pienamente sufficiente. A conferma delle aspettative iniziali, gli item che ottengono distribuzioni meno positive fanno riferimento al periodo adolescenziale, alla possibilità di confidarsi con il genitore o di trascorrere il tempo libero insieme: in questi casi la moda si sposta sul valore centrale della scala e il 33% dei soggetti esprime la scarsa propensione a confidarsi con il padre su aspetti personali della loro vita.

32 VARIABILI DI SFONDO Come si verifica per la Scala F.I.S., anche la N.F.S. mostra una buona sensibilità alle diverse variabili di sfondo che possono essere prese in considerazione. DIFFERENZE IN BASE AL SESSO FAMIGLIA INTATTA O DISGREGATA

33 Sottoposti gli item allanalisi del test T rispetto al sesso, si nota la sussistenza di una differenza significativa nelle risposte tra maschi e femmine con riferimento allitem 4 - Sentivi che avresti potuto confidarti con tuo padre? (su aspetti personali importanti). Le femmine ottengono una media inferiore rispetto ai maschi (M femmine = 2,83; M maschi = 3,16; t = 2,695; p <,01). Litem 4 sembra strettamente legato al fattore espressivo della Scala F.I.S.; si notano correlazioni in entrambi i sottogruppi, ma più significative con i soggetti di sesso femminile (r =,564, p<0,001). Anche la valutazione generale del padre (item 8) appare essere influenzata dal sesso del figlio, evidenziando una migliore valutazione da parte dei figli maschi (M femmine = 3,52; M maschi = 3,86; t = 2,921; p <,01).

34 Prendendo in considerazione i soggetti che hanno vissuto in età preadolescenziale in una famiglia intatta o in una famiglia disgregata, si rilevano le maggiori discrepanze: il test T restituisce valori significativi per tutti i nove item della scala. La presenza del padre in famiglia garantisce, ovviamente, maggiori possibilità di scambio e di creazione di un legame emotivo significativo. La distanza tra padre e figlio, oltre ad impedire la possibilità di condividere quotidianamente il tempo libero (t = 2,354; p <,05), rende difficile per i figli sentire il sostegno emotivo e affettivo del padre (t = 5,531; p <,001) e quindi vedere soddisfatte le proprie esigenze (t = 4,725; p <,001).

35 Comp arazione con la Father Involvement Scale Prima di concludere pare opportuno soffermarsi sul confronto tra la scala qui presentata e la FIS, scala che valuta il coinvolgimento paterno con riferimento a venti differenti domini. Tutti i nove item della NFS correlano positivamente (r di Pearson), ma con forza differente, con i venti domini della FIS. In questa esposizione ci soffermeremo, pertanto, sulle correlazioni più forti, con valore maggiore di 0,4 e significatività minore di 0,001.

36 In particolare litem 2 della NFS, Disponibilità nel sostenere il figlio, presenta alti valori di correlazione con tutti e quattro i fattori della FIS, delineandosi come atteggiamento necessario per linstaurarsi di un rapporto soddisfacente tra padre e figlio in tutti gli ambiti considerati dalla FIS. Altri item, invece, trovano maggiori correlazioni allinterno di un singolo fattore della FIS. È il caso, ad esempio, dellitem 5 Disponibilità del padre nel tempo libero, che appare fortemente associato a tutti i domini dellambito del Fattore Espressivo. Con riferimento, infine, allitem 1, relativo alla Fierezza di essere padre, emerge una maggiore correlazione con la dimensione del Fattore Trasmissione dei Valori, in particolare con gli item Crescita di responsabilità e Crescita etico-morale, lasciando supporre che tra i sentimenti trasmessi dal padre vi sia anche quello della genitorialità.

37 Conclusioni Il lavoro effettuato ha dimostrato laffidabilità dello strumento che presenta un elevato indice di consistenza interna (α =.893). Dallanalisi dei dati emerge, infatti, la validità della Scala nella valutazione dei vissuti retrospettivi di protezione e della qualità affettiva della relazione sperimentata con il padre. La possibilità di confrontare la Nurturant Fathering Scale con la Father Involvement Scale permette di ideare future ricerche volte allapprofondire e alla conoscenza che i figli hanno dei genitori, del padre in particolare.


Scaricare ppt "Contributo alladattamento italiano delle scale di PROTEZIONE (F.I.S.) e PARTECIPAZIONE PATERNA (N.F.S.) : unindagine esplorativa Dipartimento di Psicologia."

Presentazioni simili


Annunci Google