La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INFERMIERISTICA CLINICA NELLA SALUTE MENTALE E IN AREA PSICHIATRICA Scienze infermieristiche e tecniche neuropsichiatriche e riabilitative Claudia Battiston.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INFERMIERISTICA CLINICA NELLA SALUTE MENTALE E IN AREA PSICHIATRICA Scienze infermieristiche e tecniche neuropsichiatriche e riabilitative Claudia Battiston."— Transcript della presentazione:

1

2 INFERMIERISTICA CLINICA NELLA SALUTE MENTALE E IN AREA PSICHIATRICA Scienze infermieristiche e tecniche neuropsichiatriche e riabilitative Claudia Battiston Cell:

3

4 Legge 23 dicembre 78, n°833 Istituzione del servizio sanitario nazionale Art. 1 - I princìpi. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività mediante il servizio sanitario nazionale. La tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto della dignità e della libertà della persona umana.

5 Legge 23 dicembre 78, n°833 Istituzione del servizio sanitario nazionale Art 2.- Gli obiettivi. la tutela della salute mentale privilegiando il momento preventivo e inserendo i servizi psichiatrici nei servizi sanitari generali in modo da eliminare ogni forma di discriminazione e di segregazione pur nella specificità delle misure terapeutiche, e da favorire il recupero ed il reinserimento sociale dei disturbati psichici;

6 Art Norme per gli accertamenti ed i trattamenti sanitari volontari e obbligatori. Gli accertamenti ed i trattamenti sanitari sono di norma volontari. Nei casi di cui alla presente legge e in quelli espressamente previsti da leggi dello Stato possono essere disposti dall'autorità sanitaria accertamenti e trattamenti sanitari obbligatori, secondo l'articolo 32 della Costituzione, nel rispetto della dignità della persona e dei diritti civili e politici, compreso per quanto possibile il diritto alla libera scelta del medico e del luogo di cura. Gli accertamenti e i trattamenti sanitari obbligatori di cui ai precedenti commi devono essere accompagnati da iniziative rivolte ad assicurare il consenso e la partecipazione da parte di chi vi è obbligato. L'unità sanitaria locale opera per ridurre il ricorso ai suddetti trattamenti sanitari obbligatori, sviluppando le iniziative di prevenzione e di educazione sanitaria ed i rapporti organici tra servizi e comunità.

7 Art Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori per malattia mentale Il trattamento sanitario obbligatorio per malattia mentale può prevedere che le cure vengano prestate in condizioni di degenza ospedaliera solo se esistano alterazioni psichiche tali da richiedere urgenti interventi terapeutici, se gli stessi non vengano accettati dall'infermo e se non vi siano le condizioni e le circostanze che consentano di adottare tempestive ed idonee misure sanitarie extraospedaliere.

8 Art Procedimento relativo agli accertamenti e trattamenti sanitari obbligatori in condizioni di degenza ospedaliera per malattia mentale e tutela giurisdizionale Chi è sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio, e chiunque vi abbia interesse, può proporre al tribunale competente per territorio ricorso contro il provvedimento convalidato dal giudice tutelare

9 che cosè la psicosi? Le teorie sulla malattia, i sintomi, lesperienza.

10 Che cosè la psicosi? Il termine psicosi viene usato per descrivere i disturbi che influiscono sulle funzioni mentali, con conseguente perdita del rapporto con la realtà Gli episodi psicotici colpiscono 3 giovani su 100 per cui è una malattia molto più comune del diabete. La maggior parte dei giovani si rimette completamente. La psicosi può colpire chiunque ed è curabile come qualsiasi altra malattia..

11 Quali sono i sintomi? Confusione Convinzioni false Allucinazioni Cambiamenti emotivi Cambiamenti comportamentali

12

13 Quali sono i sintomi? Confusione Le funzioni mentali relative alla vita di tutti i giorni diventano confuse o non seguono una successione logica. La persona si esprime con frasi poco chiare o che non hanno alcun senso ed ha difficoltà a concentrarsi, a seguire una conversazione o a ricordarsi le cose. Le sue funzioni mentali par che siano molto rapide o molto lente.

14 Quali sono i sintomi? Convinzioni false La persona che soffre di un episodio psicotico è comune che abbia convinzioni false, tali convinzioni prendono il nome di deliri. Essa è convinta che i suoi deliri siano veri al punto che anche il discorso più logico non riesce a farle cambiare idea.

15 Quali sono i sintomi? Allucinazioni La persona che si trova in uno stato di psicosi vede, sente, odora o prova cose che in realtà effettivamente non esistono. Per esempio potrebbe udire voci che nessun altro riesce ad udire o potrebbe vedere cose inesistenti. Le cose potrebbero avere un sapore o un odore come se fossero avariate o addirittura avvelenate.

16 Quali sono i sintomi? Cambiamenti emotivi Lo stato emotivo della persona che soffre di psicosi potrebbe cambiare senza un motivo apparente. Per esempio potrebbe sentirsi strana ed esclusa dalla realtà e potrebbe percepire il mondo che la circonda in maniera lontana ed astratta. Gli sbalzi di umore sono comuni per cui potrebbe sentirsi insolitamente eccitata o depressa oppure potrebbe chiudersi in sé stessa o comportarsi freddamente nei confronti degli altri.

17 Quali sono i sintomi? Cambiamenti comportamentali L ʼ individuo che soffre di psicosi si comporta in modo diverso dal solito. Può essere estremamente attivo o letargico oppure può rimanere tutto il giorno senza far niente. Talvolta ride quando non è il caso o va in collera oppure è sconvolto senza una causa apparente. Spesso i cambiamenti comportamentali sono correlati ai sintomi sopra descritti.

18 Quali sono i sintomi? I sintomi variano da una persona allaltra e potrebbero cambiare col tempo.

19 Quali sono le cause della psicosi? La scienza medica ci dice che la psicosi è causata da un insieme di fattori (di tipo ambientale, psicosociale e biologico) che creano una vulnerabilità che dà luogo a sintomi psicotici durante l ʼ adolescenza o la prima giovinezza.

20 Quali sono le cause della psicosi? I sintomi spesso emergono negli individui vulnerabili come reazione a tensioni emotive, abuso di droghe o cambiamenti sociali. Alcuni fattori potrebbero essere più o meno importanti in una persona che in un ʼ altra. Nel primo episodio di psicosi, le cause sono particolarmente poco chiare.

21 le possibili cause e il decorso del disturbo mentale considerando linterazione di fattori diversi

22 Modello vulnerabilità-stress non causalità diretta ma fattori di predisposizione e fattori scatenanti presupposto: sofferenza mentale non ha cause univoche, immutabili, valide sempre e ovunque neanche per la stessa persona unicità dellesperienza umana fattori di rischio e protezione

23 Predisposizione e vulnerabilità fattori di rischio aumentano la probabilità che da una condizione di equilibrio si passi ad uno stato di sofferenza psichica mentre fattori di protezione aumentano la resistenza delle persone agli eventi stressanti e concorrono al mantenimento dello stato di benessere.

24 momenti critici del ciclo vitale - i passaggi da unetà allaltra, in particolare ladolescenza - i momenti critici e di passaggio della vita familiare (fidanzamento, matrimonio, gravidanza, nascita dei figli, separazione, divorzio, allontanamento dei figli, presenza di anziani da sostenere, morte di uno dei coniugi) i fattori di rischio (1 )

25 eventi di vita stressanti - disagio sociale (disoccupazione, emigrazione, difficoltà abitative, malfunzionamento dei sistemi scolastici) - assenza o malfunzionamento del servizio sanitario i fattori di rischio (2)

26 presenza della rete sociale - figure familiari di riferimento - accesso allistruzione - sistema sanitario funzionante i fattori di protezione capacità individuali di risposta allo stress

27 predisposizione e vulnerabilità nel ciclo di vita LIVELLO 1 PERIODO PRENATALE E PERINATALE -predisposizione genetica -fattori intra-uterini -traumi alla nascita -legami parentali -danni cerebrali LIVELLO 2 PERIODO DELLO SVILUPPO - Danni cerebrali - Infezioni - Apprendimento e stile di vita - Stili nelle comunicazioni familiari

28 LIVELLO 3 FATTORI SCATENANTI – Uso di droghe/farmaci – Eventi di vita stressanti – Ambiente stressante LIVELLO 4 PERIODO DELLA MALATTIA – Uso di droghe/farmaci – Eventi di vita stressanti – Ambiente familiare stressante – Stigma e isolamento sociale – Riabilitazione del ruolo sociale – Modelli di assistenza istituzionale predisposizione e vulnerabilità nel ciclo di vita

29 predisposizione e vulnerabilità nel ciclo di vita

30 Oceano dentro...

31

32 FALSE CREDENZE nessuno guarisce dalla schizofrenia la schizofrenia non e curabile Le persone con schizofrenia sono : violente e pericolose, fanno perdere la ragione anche agli altri (contagio), sono pigre e inaffidabili, non hanno carattere,non possono riferire in modo corretto gli effetti del trattamento, dicono cose senza senso, sono imprevedibili, si aggravano progressivamente

33 il pregiudizio in salute mentale riguarda : PERICOLOSITA INGUARIBILITA INCOMPRENSIBILITA IRRESPONSABILITA INPRODUTTIVITA

34 lo stigma e il risultato del pregiudizio nei confronti della malattia mentale

35 IL PREGIUDIZIO (stigma) E UNO DEI FATTORI DI RISCHIO IN ORDINE AL DECORSO E ALLESITO DELLA MALATTIA. PRODUCE CONSEGUENZE GRAVISSIME

36 LO STIGMA SI ALIMENTA: nel mondo dei mass-media nellintera popolazione allinterno dei servizi socio-sanitari allinterno dei servizi di salute mentale allinterno delle persone affette da disturbo mentale

37

38 GRAZIE E BUON LAVORO Claudia Battiston Cell:


Scaricare ppt "INFERMIERISTICA CLINICA NELLA SALUTE MENTALE E IN AREA PSICHIATRICA Scienze infermieristiche e tecniche neuropsichiatriche e riabilitative Claudia Battiston."

Presentazioni simili


Annunci Google