La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PSICOMOTRICITA LA PSICOMOTRICITA È uno strumento importante, determinante, sul piano educativo. È uno strumento importante, determinante, sul piano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PSICOMOTRICITA LA PSICOMOTRICITA È uno strumento importante, determinante, sul piano educativo. È uno strumento importante, determinante, sul piano."— Transcript della presentazione:

1 LA PSICOMOTRICITA LA PSICOMOTRICITA È uno strumento importante, determinante, sul piano educativo. È uno strumento importante, determinante, sul piano educativo. Leducazione della motricità significa avere una relazione intellettuale e affettiva del soggetto con il mondo esterno Leducazione della motricità significa avere una relazione intellettuale e affettiva del soggetto con il mondo esterno

2 La psicomotricità è espressione in cui si trova uno stretto legame tra : MOTRICITA MOTRICITA Sviluppo della INTELLIGENZA Sviluppo della INTELLIGENZA AFFETTIVITA AFFETTIVITA

3 Ha lo scopo di potenziare lo sviluppo Ha lo scopo di potenziare lo sviluppo EMOTIVO - PSICOLOGICO – COGNITIVO del bambino del bambino e di recuperare le carenze delle varie fasi evolutive della personalità legata allo sviluppo del bambino e di recuperare le carenze delle varie fasi evolutive della personalità legata allo sviluppo del bambino È quindi indirizzata a tutti i bambini che, per motivi diversi, hanno subito un rallentamento dello sviluppo PSICOMOTORIO-AFFETTIVO-COGNITIVO

4 Lo sviluppo psicomotorio del bambino segue delle TAPPE DI CRESCITA e maturazione neuro- motoria. LE BOULCH divide tre Tappe evolutive: 1. O-3 anni, Corpo-Vissuto; anni, Corpo-Percepito; anni, Corpo-Rappresentato.

5 CORPO-VISSUTO Il bambino utilizza il corpo a livello intuitivo e lo percepisce come oggetto totale del meccanismo di relazione

6 CORPO-PERCEPITO Il bambino inizia: a conoscere se stesso; a conoscere se stesso; a rapportarsi con lambiente e gli oggetti; a rapportarsi con lambiente e gli oggetti; ad integrarsi con gli altri; ad integrarsi con gli altri; ad imparare a muoversi nello spazio; ad imparare a muoversi nello spazio; a migliorare il controllo della postura e della motricità fine. a migliorare il controllo della postura e della motricità fine.

7 CORPO-RAPPRESENTATO Il bambino è più consapevole del Sé corporeo ed è capace di giungere ad una rappresentazione mentale e quindi di progettare delle azioni e degli SCHEMI MOTORI

8 La seconda tappa CORPO PERCEPITO (3-6 anni) è la tappa in cui il bambino ha IMMAGINE DI SE, DEL PROPRIO CORPO E quindi la formazione dello SCHEMA CORPOREO

9 COME SI STRUTTURA LO SCHEMA CORPOREO: MEDIANTE:a) SENSAZIONI b) MOVIMENTI c) AZIONI d) GIOCHI VISSUTI e) MODI DI PORSI, ESPRIMERSI, COMUNICARE

10 Lo sviluppa delle varie funzioni motorie è legato a: Lo sviluppa delle varie funzioni motorie è legato a: 1. ESPERIENZA 2. INTELLIGENZA 3. AFFETTIVITA

11 Favorire lasse corporeo tramite la motricità aiuta il bambino nellapprendimento di: Favorire lasse corporeo tramite la motricità aiuta il bambino nellapprendimento di: 1. LETTURA E SCRITTURA 2. SVILUPPO SOCIALE-AFFETTIVO- EMOTIVO 3. SVILUPPO DELLE CAPACITA INTELLETTIVE

12 PER LA FORMAZIONE DI TALI SCHEMI MOTORI CI SERVIAMO DELLEDUCAZIONE PSICOMOTORIA. PER LA FORMAZIONE DI TALI SCHEMI MOTORI CI SERVIAMO DELLEDUCAZIONE PSICOMOTORIA. LEVOLVERSI DELLE CAPACITA PSICOMOTORIE DETERMINANO LO SVILUPPO DELLO SCHEMA CORPOREO LEVOLVERSI DELLE CAPACITA PSICOMOTORIE DETERMINANO LO SVILUPPO DELLO SCHEMA CORPOREO

13 DAL MOVIMENTO SI ORIGINANO E SI SVILUPPANO DAL MOVIMENTO SI ORIGINANO E SI SVILUPPANO a) C ONDOTTE MOTORIE DI BASE Coordinazione generale/equilibrio Coordinazione generale/equilibrio b) CONDOTTE NEURO – MOTORIE Coordinazione occhio-mano- Coordinazione occhio-mano- piede/respirazione/rilassamento/lateralità piede/respirazione/rilassamento/lateralità c) CONDOTTE PERCETTIVO – MOTORIE che si correlano alla memoria, intuizione, allevolversi dello schema corporeo che si correlano alla memoria, intuizione, allevolversi dello schema corporeo

14 QUESTE SINGOLE CAPACITA PSICOMOTORIE INSIEME ALLA SOMATOGNOSI E LO SPAZIO – TEMPO (RITMO), CONDUCONO ALLORGANIZZAZIONE DELLO SCHEMA CORPOREO

15 LO SVILUPPO INTELLETTIVO DEL BAMBINO INIZIA MEDIANTE LA SENSAZIONE La sensazione nasce da: La sensazione nasce da: stimolo esterno organi di senso neuroni s. n. centrale

16 QUANTO MAGGIORI SONO GLI STIMOLI TANTO –PIU INTEGRI SONO GLI ORGANI DI SENSO –TANTO PIU VELOCE E LO SVILUPPO PSICHICO PSICHICO - PIU ESPERIENZA SENSORIALE E MOTORIA - PIU ARRICCHIMENTO MENTALE

17 Lattività motoria favorisce lattività mentale Lattività motoria favorisce lattività mentale Lattività mentale affina lattività motoria Lattività mentale affina lattività motoria

18 Riassumendo le capacità psicomotorie vanno educate in modo tale da condurci allorganizzazione dello schema corporeo, che si traduce nei vari sistemi di schemi motori.

19 Leducazione delle capacità psicomotorie e leducazione degli schemi motori sono, nella scuola dellinfanzia, tra gli obiettivi specifici di CORPO MOVIMENTO E SALUTE

20 OBIETTIVI SPECIFICI 1. Educazione e strutturazione delle capacità psicomotorie; 2. Educazione degli schemi posturali e degli schemi motori di base; 3. Educazione senso- percettiva; 4. Conoscenza dei concetti base; 5. Educazione al gioco.

21 Educazione e strutturazione delle capacità psicomotorie Presa di coscienza dei segmenti corporei o SOMATOGNOSI Presa di coscienza dei segmenti corporei o SOMATOGNOSI Consolidamento della lateralità e lorientamento Consolidamento della lateralità e lorientamento Coordinazione dinamico-generale Coordinazione dinamico-generale Spostamento spazio temporale Spostamento spazio temporale Rilassamento e respirazione Rilassamento e respirazione

22 Educazione degli schemi posturali e degli schemi motori di base Correre Correre Saltare Saltare Lanciare Lanciare Afferrare Afferrare Strisciare Strisciare Rotolare Rotolare

23 Educazione senso- percettiva Uditiva, percepire r riconoscere i rumori e i suoni diversi e saperli discriminare Uditiva, percepire r riconoscere i rumori e i suoni diversi e saperli discriminare Visiva, ricerca di elementi vari e riproduzioni simboliche Visiva, ricerca di elementi vari e riproduzioni simboliche Tattile cinestetico, percepire e riconoscere: la qualità degli oggetti, le parti del proprio corpo e le posizioni del corpo Tattile cinestetico, percepire e riconoscere: la qualità degli oggetti, le parti del proprio corpo e le posizioni del corpo

24 Conoscenza dei concetti base Spaziali Spaziali Geometrici Geometrici Quantitativi Quantitativi Sensoriali Sensoriali Di movimento Di movimento Comparativi Comparativi Di ordine Di ordine Di successione temporale Di successione temporale

25 Educazione al gioco Laspetto ludico è lo stimolo e la spinta per motivare il bambino, interessarlo, farlo partecipare attivamente il che significa: SOCIALIZZAZIONESPONTANEITACREATIVITA

26 OBIETTIVI EDUCATIVI Il movimento contribuisce alla formazione della PERSONALITA. Con appropriati successi individuali o di gruppo, promuoviamo AUTOSTIMA e ETEROSTIMA. AUTOSTIMA e ETEROSTIMA. Il successo trasforma la componente emotiva insicurezza nel bambino H ad un buon concetto di sé ( favorendo un buon concetto di sé aumenta il valore di autostima).

27 OBIETTIVI EDUCATIVI 1. accrescere la stima di sé attraverso il movimento; 2. sviluppare le proprie potenzialità; 3. riconoscere le proprie capacità e i propri limiti. Integrazione tra i bambini con bisogni educativi speciali e bambini normodotati, provoca continue stimolazioni, le quali hanno capacità di promuovere e sollecitare in loro attività appropriate e multiformi. Integrazione tra i bambini con bisogni educativi speciali e bambini normodotati, provoca continue stimolazioni, le quali hanno capacità di promuovere e sollecitare in loro attività appropriate e multiformi.

28


Scaricare ppt "LA PSICOMOTRICITA LA PSICOMOTRICITA È uno strumento importante, determinante, sul piano educativo. È uno strumento importante, determinante, sul piano."

Presentazioni simili


Annunci Google