La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La struttura organizzativa Identifica il raggruppamento di individui in unità organizzative e di unità organizzative nellinsieme dellorganizzazione Indica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La struttura organizzativa Identifica il raggruppamento di individui in unità organizzative e di unità organizzative nellinsieme dellorganizzazione Indica."— Transcript della presentazione:

1 La struttura organizzativa Identifica il raggruppamento di individui in unità organizzative e di unità organizzative nellinsieme dellorganizzazione Indica i rapporti di dipendenza formale compresi il numero di livelli gerarchici e lo span control di manager e supervisori Comprende la progettazione di sistemi che assicurino comunicazione e coordinamento

2 ORGANIGRAMMA FOTOGRAFIA AZIENDALE STRUTTURA FORMALE FATTO IN PARTICOLARI MOMENTI DEL CICLO DI VITA VANTAGGI –RAPPRESENTARE GLI ELEMENTI DELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA –STRUMENTO DI COMUNICAZIONE VISIVA –FORNISCE INFORMAZIONI CIRCA LA DIVISIONE DEI COMPITI SVANTAGGI –NON RAPPRESENTA LA STRUTTURA INFORMALE –NON RAPPRESENTA I COMPITI, LE MANSIONI ASSEGNATI ALLE FUNZIONI –NON DICE NULLA SULLA REALE IMPORTANZA DELLE SINGOLE POSIZIONI

3 Lorganigramma La struttura organizzativa viene rappresentata dallorganigramma E la rappresentazione visiva di un intero sistema di attività e processi fondamentali di una organizzazione mostra le varie parti di una organizzazione, il modo in cui sono collegate le posizioni e unità organizzative

4 MACROSTRUTTURA MICROSTRUTTURA GERARCHIA: ORDINE TRAMITE IL QUALE DEVONO CIRCOLARE LE INFO E I COMPITI ALLINTERNO DELLAZIENDA. IMPLICA: –Programmazione –Comunicazione –Direzione –Coordinamento –Motivazione –Controllo FUNZIONE: COMPETENZA SPECIFICA DI OGNI SINGOLO MEMBRO ALLINTERNO DELLAZIENDA (produzione, personale….)

5 Le organizzazioni sono strutturate secondo un sistema di potere codificato dalle posizioni catalogate in termini di gerarchia e funzioni

6 Lo schema base degli organigrammi Ha la forma piramidale che permette lottimizzazione delle funzioni di collegamento e informazione Ottimizzazione:possibilità di collegare un numero elevato di posizioni con una rete di rapporti limitata, riducendo al massimo i percorsi per collegare due punti diversi dello stesso sistema

7 Con 7 livelli gerarchici è possibile teoricamente controllare 1 milione di posizioni progressione geometrica 10 alla n-1 dove n è il n. del livello n>=1 <=7 1 livello 10 alla 0 =1 elemento, 2-10,3-100,..7= 10 alla 7-1 =

8 La struttura a catena :31 posizioni, collegamenti interessati 30 numero max livelli gerarchici comunicazioni da una posizione allaltra in modo indiretto a b

9 Struttura gerarchica posizioni 31 collegamenti interessati 4 Contatti a-b = 4 ab

10 Struttura radiale Posizioni 31 collegamenti A-B =1 A B

11 Organigramma :struttura semplice

12 Limprenditore esercita direttamente il controllo economico, il potere di direzione e di coordinamento accentrando su di sé: Definizione strategie di impresa:mercati, tecnologie, risorse Gestione quotidiana attività operative:attribuzione incarichi e priorità attività Scelta collaboratori e loro coordinamento

13 Assunzione diretta dellimprenditore della responsabilità lavoro altrui

14 I collaboratori Svolgono attività meramente esecutive: produzione beni erogazione servizi Non hanno responsabilità dirette Hanno scarsi margini di autonomia e le eccezioni sono rivolte allimprenditore la struttura organizzativa è poco elaborata e il livello di formalizzazione risotto al minimo

15 Caratteristiche struttura semplice E poco elaborata Il livello di formalizzazione è ridotto al minimo I ruoli sono intercambiabili La struttura organizzativa è poco definita Non cè sviluppo dimensione verticale orizzontale

16 Vantaggi della forma semplice Tipica delle piccole imprese Vicinanza alla clientela Reattività ai cambiamenti esterni Rapidi processi decisionali (accentramento potere nella figura imprenditore) Adatta ad ambienti semplici e dinamici Fino a quando imprenditore coordina tutte attività formalizzare i ruoli è inutile appesantimento struttura

17 Svantaggi forma semplice Sovraccarico del vertice, dipendenza da una sola persona Scarse competenze gestionali Insoddisfazioni persone che hanno scarse possibilità di affermazione Dipendenza dal ciclo di vita professionale delle persone Non accesso a competenze elevate e a tecnologie sofisticate

18 Dalla forma semplice alla forma gerarchico funzionale La crescita delle dimensioni aziendali e della complessità della gestione impone nuovi modelli organizzativi Sviluppo dimensione verticale per delegare ad altri la funzione di direzione e coordinamento delle attività operative prima svolta solamente dallimprenditore Sviluppo dimensione orizzontale:la crescente divisione del lavoro richiede specializzazione, maggiore formalizzazione delle unità organizzative che prendono il nome di funzioni aziendali Sviluppo di maggiori competenze per ottenere più elevate prestazioni

19 Organigramma gerarchico funzionale

20 Linee di comunicazione Rapporti gerarchici Rapporti funzionali

21 Rapporti gerarchici e funzionali Il rapporto gerarchico comporta una dipendenza disciplinare ed esecutiva Il rapporto funzionale comporta una trasmissione di informazioni, consulenze non obbligatorie ma utili allo svolgimento del lavoro

22 Caratteristiche struttura gerarchico funzionale Il vertice strategico prende il nome di direzione generale che non si identifica necessariamente nella figura dellimprenditore ma si estende alle persone che hanno responsabilità globale dellorganizzazione la direzione generale definisce con chiarezza e in modo stabile i criteri di specializzazione delle attività e dei modelli di coordinamento più idonei indicando i criteri per la valutazione e la misurazione dei risultati raggiunti la direzione generale definisce le strategie e le scelte di fondo dellorganizzazione la direzione generale gestisce le relazioni interaziendali e i rapporti con i portatori di interesse istituzionali: accordi con fornitori e clienti, istituzioni finanziarie istituzioni pubbliche

23 Le direzioni funzionali Programmano e coordinano le attività funzionali e valutano le loro prestazioni Nei confronti dei livelli inferiori emanano ordini vincolanti e fissano i limiti della discrezionalità decisionale degli organi esecutivi Nei confronti dei livelli superiori trasmettono informazioni sulle prestazioni svolte e indicazioni per ridefinire le scelte strategiche e migliorare il processo decisionale

24 I manager di funzione Mantengono i contatti con i manager delle altre unità con le quali hanno rapporti di collaborazione attraverso lo scambio di informazioni, risorse materiali e la condivisione di risorse umane Prendono decisioni tattiche e operative delle unità organizzative che presidiano Delegano una parte delle loro funzioni ai loro collaboratori

25 Principi che regolano la struttura gerarchico funzionale Unità di comando Area di controllo Linee di comunicazione

26 Unità di comando Ogni posizione fa riferimento ad un unico superiore gerarchico per evitare incertezze e sovrapposizioni di ruoli Direzione, controllo, delega, potere avocativo/sostitutivo Inform.,Attuaz.ne

27 Gli organi di line Sono collocati lungo la linea gerarchica Hanno autorità formale nel prendere decisioni poiché ad essi sono delegate dallorgano superiore Il processo di delega può essere ulteriormente sviluppato verso il basso creando altri livelli gerarchici

28 Conflitti di competenza e scavalcamento funzioni a b

29 Conflitti di competenza e scavalcamento di posizione In a) il capo reparto commerciale deve decidere se ignorare le disposizioni del direttore della produzione o informare il direttore commerciale chiedendo istruzioni altrimenti si verifica duplicità di comando In b) è il DG che interviene scavalcando il direttore amministrativo. Questo determina svuotamento del ruolo del responsabile intermedio

30 Area di controllo Il numero di posizioni assegnate ad ogni superiore è chiamato Area di Controllo (Span of control) Il numero non può essere definito a priori, dipende dalla complessità funzioni svolte e dalla tecnologia Lesperienza ha indicato il numero ottimale fra 7 e 10

31 Andamento area controllo in relazione al livello gerarchico Le funzioni diventano più complesse Larea di controllo si amplia

32 Numero dei livelli e catena di comando La struttura gerarchico-funzionale deve essere costruita per limitare il numero dei livelli e lallungarsi della catena di comando che unisce le posizioni Una catena di comando troppo estesa porterebbe a difficoltà di coordinamento e distorsioni nella circolazione delle informazioni

33 Numero livelli e catena comando

34 Linee di comando troppo estese. difficoltà di coordinamento

35 Rapporti gerarchici e funzionali Il rapporto gerarchico comporta una dipendenza disciplinare ed esecutiva Il rapporto funzionale comporta una trasmissione di informazioni, consulenze non obbligatorie ma utili allo svolgimento del lavoro

36 Linserimento del Vice Vicario Il Vice Vicario non possiede autorità autonoma, interviene in assenza DG. La sua discrezionalità è limitata. Svolge ruoli formali

37 La posizione di Vice Ha precisa e circoscritta delega a operare con autorità DG in aree o problemi specifici organizzazione. Possiede una discrezionalità media

38 Il Vice Operativo: ha autorità sulla struttura. Situazione tipica delle strutture complesse CDA Presidente V

39 Gli organi di staff Per coordinare meglio le strutture gerarchico funzionali che con il crescere delle dimensioni possono dare luogo ad eccessivo settorialismo, alla frammentazione del processo di comunicazione e decisione vengono inseriti gli organi di staff Le posizioni di vertice essendo in numero limitato rispetto alla complessità aziendale necessitano di supporti esterni per fornire competenze senza rapporti di subordinazione

40 Problemi di comunicazione: lestendersi della struttura allontana nelle comunicazioni le posizioni estreme

41 Gli staff on line E costituito da posizioni organizzative e personale dellazienda che occupa posizioni lungo la linea gerarchica che si vedono assegnati: compiti di coordinamento delle attività soluzione problemi ricorrenti delle aree sottoposte progettazione di operazioni che richiedono competenze e conoscenze provenienti da posizioni gerarchiche e funzionali differenti

42 Staff on line

43 Staff off line Sono costituiti da professionalità esterne allazienda e collocati a contatto con il vertice dellorganizzazione Sono professionisti autonomi che intrattengono relazioni saltuarie gli staff on line sono più formalizzati, si riuniscono regolarmente gli staff off line si riuniscono a seconda esigenze

44 Staff off line


Scaricare ppt "La struttura organizzativa Identifica il raggruppamento di individui in unità organizzative e di unità organizzative nellinsieme dellorganizzazione Indica."

Presentazioni simili


Annunci Google