La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

27 Ottobre 2012 LUnione Europea. Origini e Sviluppi VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Marco Lombardo Dottore di ricerca in Diritto dellUnione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "27 Ottobre 2012 LUnione Europea. Origini e Sviluppi VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Marco Lombardo Dottore di ricerca in Diritto dellUnione."— Transcript della presentazione:

1 27 Ottobre 2012 LUnione Europea. Origini e Sviluppi VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Marco Lombardo Dottore di ricerca in Diritto dellUnione europea - Università di Bologna e Strasburgo Responsabile Europa e Relazioni internazionali - Partito Democratico di Bologna

2 VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Schema della lezione. a) Introduzione b) Levoluzione dellUnione economica e monetaria c) Problemi attuali e proposte per il futuro

3 I. Introduzione a) LUnione europea come processo di integrazione b) Allargamento e approfondimento come chiavi di lettura dellintegrazione europea c) Brevi cenni sui principi strutturali dellUnione europea come Comunità di diritto: attribuzione delle competenze, primato, effetto diretto. VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

4 Lapprofondimento dellintegrazione europea

5 Lallargamento dellintegrazione europea

6 II. Levoluzione dellUnione economica e monetaria I Trattati di Roma ed il sistema di Bretton Woods La creazione del serpente monetario europeo Dal sistema monetario allEuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

7

8

9 La prima fase ( )

10 Preparazione dellUnione monetaria ; i Paesi con debito eccessivo ed il protocollo sulla procedura di disavanzo pubblico eccessivo Il coordinamento delle politiche economiche: i criteri di convergenza economica -stabilità dei prezzi; tassi di interessi a lungo termine; VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA La seconda fase ( )

11 La terza fase ( ) Il Patto di crescita e stabilità: obiettivi e contenuto LUnione monetaria e leuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

12 Quadro istituzionale dellUnione economica e finanziaria: a) BCE b) SEBC c) Ecofin d) Eurogruppo II. Levoluzione dellUnione economica e monetaria VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

13 La BCE nel quadro istituzionale dellUnione economica e finanziaria La Banca Centrale Europea è listituzione dellUE che si occupa di mantenere la stabilità dei prezzi in uneconomia di mercato aperta ed in libera concorrenza. Il consiglio direttivo della BCE è costituito dal Presidente, dal Vice-Presidente, da 4 membri e dai governatori delle banche centrali dei Paesi dellArea Euro. II. Levoluzione dellUnione economica e monetaria VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

14

15

16

17

18

19

20 Squilibrio (dinamico?) tra pilastro monetario e pilastro economico NellUE esiste uno squilibrio tra il pilastro monetario (di competenza esclusiva, governato da istituzioni sovranazionali come la BCE) ed il pilastro economico e fiscale (di competenza degli Stati membri, in cui le istituzioni europee hanno solo compiti di coordinamento di politiche economiche e fiscali nazionali). III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

21

22 Art. 126 TFUE: gli Stati membri hanno il divieto di evitare disavanzi pubblici eccessivi. Mantenere i conti in ordine significa: avere un rapporto deficit/PIL entro il 3% ed avere un rapporto di debito pubblico/PIL che non vada oltre il 60%, in conformità ai criteri di convergenza del Patto di Stabilità e Crescita. Il Patto già modificato nel 2005 risulta ancora debole sul versante della crescita e troppo rigido sul versante della stabilità. Il Patto impone stringenti vincoli di bilancio soprattutto per gli enti locali; da tempo si auspica una sua ulteriore modifica in senso più flessibile, introducendo una distinzione tra spesa corrente ed investimenti. III. Problemi attuali e proposte per il futuro LA PROCEDURA DI DISAVANZO PUBBLICO ECCESSIVO ED IL PROBLEMA DEI P.I.I.G.S VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

23 LA PROCEDURA DI DISAVANZO PUBBLICO ECCESSIVO: IL CASO DELLA GRECIA Art. 126 TFUE: In caso di sforamento dei conti pubblici, la Commissione può avviare una procedura di disavanzo pubblico eccessivo. La sospensione della procedura di disavanzo pubblico eccessivo in Francia (2003) e Germania (2004) ed il moral hazard nel caso della Grecia. III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

24

25

26

27 IL CASO ITALIA: LA LETTERA DELLA BCE E LAGENDA MONTI «Caro Primo Ministro, Il Consiglio direttivo della Banca centrale europea il 4 Agosto ha discusso la situazione nei mercati dei titoli di Stato italiani. Il Consiglio direttivo ritiene che sia necessaria un'azione pressante da parte delle autorità italiane per ristabilire la fiducia degli investitori (…). Il Consiglio direttivo ritiene che l'Italia debba con urgenza rafforzare la reputazione della sua firma sovrana e il suo impegno alla sostenibilità di bilancio e alle riforme strutturali III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

28 IL CASO ITALIA: LA LETTERA DELLA BCE E LAGENDA MONTI A) Misure per la crescita «Nell'attuale situazione, riteniamo essenziali le seguenti misure: 1.Vediamo l'esigenza di misure significative per accrescere il potenziale di crescita (…) Le sfide principali sono: l'aumento della concorrenza, il miglioramento della qualità dei servizi pubblici, la competitività delle imprese e l'efficienza del mercato del lavoro, la piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali e dei servizi professionali, la riforma del sistema di contrattazione salariale collettiva, la revisione delle norme che regolano lassunzione e il licenziamento dei dipendenti, stabilendo un sistema di assicurazione dalla disoccupazione e un insieme di politiche attive per il mercato del lavoro. VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

29 IL CASO ITALIA: LA LETTERA DELLA BCE E LAGENDA MONTI B) Misure per la sostenibilità delle finanze pubbliche. Nuove misure di correzione del bilancio; anticipo dellobbligo di pareggio del bilancio nel 2013; tagli di spesa, interventi nel sistema pensionistico; riduzione significativa dei costi del pubblico impiego e, se necessario, riducendo gli stipendi; una clausola di riduzione automatica del deficit; divieto di assunzione di indebitamento, anche commerciale; tagli alle spese delle autorità regionali e locali, compresa labolizione delle province. VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

30 IL CASO ITALIA: LA LETTERA DELLA BCE E LAGENDA MONTI (...) Il tutto da realizzare con decreto legge ed entro la fine di settembre. Confidiamo che il Governo assumerà le azioni appropriate. Con la migliore considerazione, Mario Draghi, Jean-Claude Trichet VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

31 Il Six Pack Il Fiscal Compact Il nuovo Regolamento sulle Agenzie di Rating La Tobin Tax La tassa sulle transazioni finanziarie EuroUnionBonds EuroProjectBonds III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

32 Imposta sulle transazioni finanziarie (ITF). Proposta di direttiva che istituisce unimposta comune riservata alle transazioni finanziarie il cui obiettivo principale è, da un lato, far partecipare il settore finanziario ai costi della crisi - creando un gettito annuale di 57 miliardi di euro che costituirebbe una nuova risorsa per il bilancio dellUE - e, dallaltro, evitare la speculazione finanziaria e garantire il corretto funzionamento del mercato interno. III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

33 EuroUnionBonds: sono titoli di debito pubblico europeo che servono a ristrutturare i debiti pubblici nazionali degli Stati membri dellUnione monetaria e a difendere leuro dagli attacchi speculativi sui mercati dei credit default swap (CDS). Proposti da Quadro Curzio e Romano Prodi nel 2011 non sono stati approvati per la ferma opposizione della Cancelliera Merkel che vuole evitare misure di collettivizzazione del debito sovrano. III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

34 EuroProjectBonds: sono emissioni obbligazionarie finalizzate alla realizzazione di specifici progetti. Lo scopo degli EPB è coinvolgere i capitali privati nel finanziamento di grandi infrastrutture pubbliche e progetti di interesse europei. Al momento è attiva una fase pilota che riguarda oltre 100 progetti e che prevede la garanzia della BEI. III. Problemi attuali e proposte per il futuro VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

35 Considerazioni conclusive. Verso un governo economico europeo? VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

36 Grazie per lattenzione!! Per saperne di più scrivi a


Scaricare ppt "27 Ottobre 2012 LUnione Europea. Origini e Sviluppi VERSO UNAUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Marco Lombardo Dottore di ricerca in Diritto dellUnione."

Presentazioni simili


Annunci Google