La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Formazione dei formatori George Boskou.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Formazione dei formatori George Boskou."— Transcript della presentazione:

1 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Formazione dei formatori George Boskou

2 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Formare i Formatori che formeranno I Partecipanti

3 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Imparare è scoprire cio che tu già sai.Imparare è scoprire cio che tu già sai. Fare è dimostrare che lo sai. Insegnare è ricordare agli altri che lo sanno bene come te. Siete tutti persone che apprendono, che fanno, che insegnano" Siete tutti persone che apprendono, che fanno, che insegnano" Richard BachRichard Bach Richard Bach Richard Bach (Illusions: The Adventures of a Reluctant Messiah, 1977) Illusions: The Adventures of a Reluctant MessiahIllusions: The Adventures of a Reluctant Messiah

4 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Linformazione non è conoscenza, La conoscenza non è il sapere, Il sapere non è verità, La verità non è bellezza, Frank Zappa, "Packard Goose"

5 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Abilità (skills) Abilità (skills) come come fasi fasi Conoscenza (knowledge) Conoscenza (knowledge) Pensiero critico Pensiero critico Capacità di prendere decisioni Capacità di prendere decisioni Atteggiamenti (attitudes) Atteggiamenti (attitudes) Etica/valori Etica/valori Comportamenti Comportamenti Lo scopo della formazione è SKA:

6 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS DIKW È una proposta per la strutturazione di dati, informazioni, conoscenza e sapere in una gerarchia di informazioni dove ciascun livello aggiunge certe caratteristiche al di sopra, e superiori, al livello precedente D ati che cosa usare; D ati che cosa usare; I nformazioni come usarla; I nformazioni come usarla; C onoscenza quando usarla; S apere perché usarla.

7 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS LivelloDefinizioneProcesso di apprendimento Risultato Dati Dati grezziRaccogliere fatti Memorizzazione (banca dati) Informazioni Dati utili e significativi Dare forma e funzionalità Comprendere (banca informazioni) Conoscenza Chiara comprensione delle informazioni Analisi e sintesi Capire (banca conoscenze) Sapere Uso della conoscenza per stabilire obiettivi e raggiungerli Discernimento e capacità di intraprendere azioni adeguate Vivere meglio (banca del sapere)

8 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS

9 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Terminologia I dati sono una serie, o più serie, di fatti oggettivi distinti, relativi ad un evento o ad un processo, e sono di scarsa utilità in sé, a meno che non siano trasformati in informazioni. I dati sono una serie, o più serie, di fatti oggettivi distinti, relativi ad un evento o ad un processo, e sono di scarsa utilità in sé, a meno che non siano trasformati in informazioni. L informazione è un dato che possiede rilevanza e utilità La conoscenza rappresenta uno stato, o unattitudine allazione e alla decisione, in una persona, organizzazione o gruppo Il sapere è la capacità di effettuare valutazioni corrette sulla base di conoscenze ed esperienze pregresse ed intuizione La conoscenza esplicita può essere articolata attraverso il linguaggio formale e trasmessa tra individui La conoscenza tacita è la conoscenza personale incorporata nellesperienza individuale e implica fattori intangibili come convinzioni personali, visione, e valori.

10 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Catena di Dati, Informazioni, Conoscenza, Sapere dati informazioni descrizione: cosa conoscenza istruzione: come spiegazione: perchè comprensione sapere cosa è meglio fare le cose bene (nel modo corretto) fare le cose giuste (adatte)

11 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Know-what. E lo stadio fondamentale della conoscenza, ed es. persone/gruppi/ organizzazioni, sanno quali sono le loro conoscenze (forse attraverso la loro formazione ufficiale) ma non sanno quando e come applicare tali conoscenze per risolvere i problemi Know-what. E lo stadio fondamentale della conoscenza, ed es. persone/gruppi/ organizzazioni, sanno quali sono le loro conoscenze (forse attraverso la loro formazione ufficiale) ma non sanno quando e come applicare tali conoscenze per risolvere i problemi Know-how. Rappresenta la capacità di tradurre la conoscenza imparata sui libri in risultati concreti, ad es. sapere quando usare una certa conoscenza per risolvere i problemi reali Know-how. Rappresenta la capacità di tradurre la conoscenza imparata sui libri in risultati concreti, ad es. sapere quando usare una certa conoscenza per risolvere i problemi reali Know-why. Va oltre lo stadio del know-how. Questa conoscenza permette agli individui di oltrepassare il know-how e di creare una leva straordinaria utilizzando la conoscenza, inclusa la capacità di far fronte ad interazioni sconosciute e situazioni impreviste Know-why. Va oltre lo stadio del know-how. Questa conoscenza permette agli individui di oltrepassare il know-how e di creare una leva straordinaria utilizzando la conoscenza, inclusa la capacità di far fronte ad interazioni sconosciute e situazioni impreviste Know-when. Rappresenta la creatività, fortemente motivata, che esiste allinterno degli individui in unazienda. Questo è lunico livello che non può essere supportato da un sistema di gestione delle conoscenze, ma può essere supportato tramite la motivazione delle risorse umane Know-when. Rappresenta la creatività, fortemente motivata, che esiste allinterno degli individui in unazienda. Questo è lunico livello che non può essere supportato da un sistema di gestione delle conoscenze, ma può essere supportato tramite la motivazione delle risorse umane

12 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS sapere conoscenza informazione dati Fatti oggettivi e distinti relativi ad un evento Un messaggio inteso a modificare lopinione di chi lo riceve Esperienza, valore, contesto applicato ad un messaggio Applicazione della conoscenza allazione Valore aggiunto: Contestualizzati Categorizzati Calcolati Corretti Sintetizzati Valore aggiunto: Confronto Conseguenza Connessione Discussione Valore aggiunto: Orientamento allazione Efficienza misurabile Decisioni più oculate Quantitativa: Costo, Velocità, Capacità, Tempismo, Rilevanza, Chiarezza Quantitativa: Interconnessione Trasferimento Utilità dellinformazione Quantitativa: Contestuale Valutativa Intuitiva Informativa Basata sullesperienza attraverso: Complessità Giudizio Euristica Valori e convinzioni

13 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS

14 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Tecniche per acquisire conoscenze 1. Interviste a esperti 2. Apprendere attraverso lezioni 3. Apprendere attraverso losservazione 4. Casi studio 5. Questionari o sondaggi 5. Questionari o sondaggi 6. Brainstorming o sessioni ad-hoc 7. Focus Groups 8. Imparare storie (fare rapporti sulle lezioni apprese) 9. Documentazione 10. Partecipazione 10. Partecipazione 11. Analisi attività 11. Analisi attività 12. Imparare dagli altri

15 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Strategie di sistema e umane Di sistema Enfatizza la conoscenza codificata in processi di knowledge management Enfatizza la conoscenza codificata in processi di knowledge management Focalizza la codifica e immagazzinamento della conoscenza tramite information technology Focalizza la codifica e immagazzinamento della conoscenza tramite information technology Sforzo di condividere la conoscenza formalmente Sforzo di condividere la conoscenza formalmenteUmane Enfatizza il dialogo attraverso i social network e i contatti da persona a persona Enfatizza il dialogo attraverso i social network e i contatti da persona a persona Focalizza lacquisizione della conoscenza attraverso persone con esperienza e capacità Focalizza lacquisizione della conoscenza attraverso persone con esperienza e capacità Sforzo di condividere la conoscenza informalmente Sforzo di condividere la conoscenza informalmente

16 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS

17 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Analisi Analisi Valutazione dei bisogni formale/informale Valutazione dei bisogni formale/informale Stabilire scopi & obiettivi Stabilire scopi & obiettivi Progettazione Progettazione stabilire il contenuto stabilire il contenuto stabilire il metodo stabilire il metodo Sviluppo Sviluppo creare il materiale creare il materiale Implementazione Implementazione effettuare la formazione effettuare la formazione Valutazione Valutazione dei risultati, tenendo conto degli obiettivi dei risultati, tenendo conto degli obiettivi Training Process: ADDIE

18 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Specifici enunciare i risultati desiderati nel dettaglio Misurabili ( o osservabili) usare verbi che descrivano cosa impareranno i partecipanti Azione descrivere unazione che i partecipanti eseguiranno Realistici raggiungibili Tempistiche Quanto tempo sarà necessario ai partecipanti per apprendere una determinata abilità? Gli obiettivi della formazione sono SMART:

19 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Di che cosa hanno bisogno i partecipanti ? Di che cosa hanno bisogno i partecipanti ? di avere un idea di come farlo? di avere un idea di come farlo? di essere capaci a farlo? di essere capaci a farlo? di essere capaci a pensare a questo in modo autonomo? di essere capaci a pensare a questo in modo autonomo? diideare soluzioni creative? di ideare soluzioni creative? Quanta informazione è necessaria?

20 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Dovè il sapere che abbiamo perso nella conoscenza? Dovè il sapere che abbiamo perso nella conoscenza? Dovè la conoscenza che abbiamo perso nellinformazione? "The Rock" by T.S. Eliot. The RockT.S. EliotThe RockT.S. Eliot

21 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Il corso di formazione perfetto DocentePartecipantiAmbienteProgrammaRisorse

22 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Laula di formazione ideale Dimensione, forma, illuminazione, ecc Finestre Tavoli, sedie MusicaParetiRinfresco Altro? Riscaldamento/condizionamento?

23 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS La documentazione del corso completa Materiale didattico (stampato e multimediale) Registro presenze per docenti e partecipanti Valutazione dei partecipanti (test di esame) Valutazione del docente da parte dei partecipanti Valutazione del corso di formazione Fotografie (se disponibili) Validazione del corso da parte di un auditor esterno Certificazione del corso da parte di un ente accreditato

24 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Non serve applicare un processo di formazione se non puoi valutarlo e documentarlo

25 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Obiettivi Punti di partenza ScopiContenutoProcedureRuoli VALUTAZIONE del corso dei partecipanti

26 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS DATI CONOSCENZA SAPERE INFORMAZIONE

27 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Grazie per lattenzione

28 Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS


Scaricare ppt "Leonardo da Vinci ASSOCIATION OF GREEK CHEMISTS Formazione dei formatori George Boskou."

Presentazioni simili


Annunci Google