La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Hard Disk Andrea Asta Filippo Zaniboni. 2 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Sommario oHard DiskHard Disk Meccanica Elettronica oStoriaStoria oCaratteristicheCaratteristiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Hard Disk Andrea Asta Filippo Zaniboni. 2 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Sommario oHard DiskHard Disk Meccanica Elettronica oStoriaStoria oCaratteristicheCaratteristiche."— Transcript della presentazione:

1 Hard Disk Andrea Asta Filippo Zaniboni

2 2 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Sommario oHard DiskHard Disk Meccanica Elettronica oStoriaStoria oCaratteristicheCaratteristiche Capacità Tempo di accesso Velocità di trasferimento Velocità di rotazione Buffer Interfaccia oFile systemFile system oClusterCluster Definizione Frammentazione Deframmentazione o Interfacce Interfacce ATA: Advanced Technology AttachmentATA: Advanced Technology Attachment SATA: Serial ATA SCSI: Small Computer System InterfaceSCSI: Small Computer System Interface o RAID RAID Implementazioni Livelli o SAN: Storage Area Network SAN: Storage Area Network o Prezzi Prezzi o Credits Credits

3 3 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk oPeriferica non volatile dove vengono memorizzati i dati a lungo termine Detta periferica di archiviazione di massa oÈ diviso in 2 parti fondamentali Parte meccanica Parte elettronica oSono prodotti in 2 dimensioni standard 3,5 pollici (pc) 2,5 pollici (notebook)

4 4 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Meccanica oÈ composto da uno o più dischi composti da due superfici magnetiche dove vengono memorizzati i dati oI dati sono scritti per mezzo di una testina di lettura e scrittura che crea dei campi magnetici oI dischi girano ad una velocità rotazionale costante attorno ad un asse centrale oOgni disco ha una sola testina che si muove lungo tutto il raggio del disco

5 5 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Meccanica oLa testina è distante alcuni nanometri dal disco oLa parte meccanica è sigillata dentro lHD per evitare che si deteriori oLHD è sigillato inoltre per evitare che qualcosa finisca tra la testina e il disco

6 6 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Curiosità oUn HD normale, quindi sigillato, non può lavorare oltre i 3000m, perché la pressione è troppo bassa e la testina viene schiacciata contro il disco oPer tali usi esistono particolari Hard Disk

7 7 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Meccanica oGli HD non sono sigillati ermeticamente oOgni HD ha un filtro dellaria tra il tappo sopra il disco e la scatola del HD oIl filtro evita che entri dello sporco lasciando passare però aria ed umidità oMolta umidità potrebbe danneggiare irreparabilmente la testina, facendo si che questa si incolli al disco

8 8 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Meccanica oPer proteggere lHD cè una parte del disco detta Landing Area dove viene mandata la tesina nel caso succeda qualcosa, come per esempio se viene a meno lalimentazione oLa testina viene spinta contro il disco e finché questo gira la testina viene sorretta dal cuscino daria oQuando il disco non gira la testina atterra sul disco oLe testine generalmente sono progettate per un numero massimo di circa atterraggi

9 9 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Meccanica

10 10 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Meccanica

11 11 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Suddivisione del Disco oLHDD è formato da più dischi Ogni disco è scrivibile su entrambe le facce oOgni disco è diviso in Piste Settori oPer accedere ad un dato, necessitiamo quindi di 3 informazioni Disco (faccia) Pista Settore

12 12 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Tracce e Settori oTracce Sono degli anelli (ideali) presenti su ogni piatto e sono identificati da un numero intero che parte da zero. oSettori Sono parti delle tracce (una traccia è divisa in settori) Rappresentano la minima quantità di memorizzazione di dati che supporta il disco La dimensione del settore viene calcolata in base al numero di piatti presenti nel disco fisso e alla capacità di esso.

13 13 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Tracce e Settori

14 14 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Elettronica oÈ composto da una scheda stampata avvitata al contenitore della parte meccanica oLaccesso ai dati avviene grazie alle leggi del magnetismo La testina di lettura sfrutta le diverse polarità (Nord, Sud) per cambiare un dato o prelevarlo oHa il compito di controllare: I movimenti della testina Il motore Lettura/scrittura dei dati

15 15 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Storia oPrimo Hard Disk della storia Inventato nel 1955 Creato dallIBM per il computer IBM305 Inventato da Reynold Johnson Formato da 50 dischi… …di diametro 24 pollici luno! Capacità di 5MB Denominazione originaria: Fixed Disk Utilizzo di una sola testina

16 16 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Storia oNel 1961 fu annunciato lIBM1301 Prevedeva una testina per ogni disco Tempi di accesso ridotti notevolmente oNel 1973 lIBM introduce il modello 3340 Winchester Usava una particolare saldatura Dischi- Testine Formato da due dischi da 30MB luno Il nome diventò sinonimo di HDD Gli HDD moderni utilizzano ancora questo modello

17 17 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Storia oProblemi degli Hard Disk fino agli anni Ottanta Dimensioni esagerate Costi elevati Risorse elevate (tensione, corrente) oNella prima versione del PC (IBM5150) lHard Disk non era previsto nella distribuzione industriale!

18 18 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Storia oNel 1980 viene introdotto il modello ST506 Dimensioni ridotte: 5.25 pollici Capacità di 5MB Utilizzo di un motore passo passo oDopo gli anni 80 si ebbe una crescita esponenziale delle prestazioni e delle capacità offerte dagli Hard Disk

19 19 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware TimeLine oAnni 50 Primi Hard Disk oAnni 80 Primi HDD a 5.25 pollici Creazione di SCSI oAnni 90 Hard Disk fino a 10GB oDopo il 2000 Interfaccia Serial ATA Hard Disk fino a 500Gb Miglioramento di SCSI (SAS)

20 20 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Caratteristiche oLHard Disk è spesso la causa principale del rallentamento di un computer Le sue prestazioni sono molto inferiori a quelle che compongono il resto dei personal computer oLe sue caratteristiche principali sono: Capacità Tempo di accesso Velocità di trasferimento Velocità di rotazione Buffer di memoria Interfaccia

21 21 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Capacità oIn genere espressa in GigaByte (GB) I produttori usano i GigaByte metrici, invece della approssimazioni per potenze di due… … ciò significa che un HD di una data capacità è in realtà poco più piccolo oPuò essere aumentata aumentando la densità dei dati sul disco, il numero di dischi, oppure la grandezza dei dischi stessi oLa capacità commerciali attualmente variano dagli 80 GB ai 500 GB

22 22 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Tempo di accesso oSi tratta del tempo medio necessario perché un dato posto in una parte a caso del disco possa essere reperito oQuesto tempo dipende dalla velocità del disco e dalla velocità della testina oSpesso non viene menzionata dal produttore oÈ attorno ai 10 ms per gli HD standard, mentre per quelli ad alte prestazioni (15000 giri) è di 3-4 ms

23 23 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Tempo di accesso oE dato dalla somma di 3 tempi Tempo di selezione della pista Tempo di selezione del settore Tempo effettivo di trasferimento

24 24 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Velocità di trasferimento oÈ la quantità di dati che un HD è in grado leggere/scrivere su un disco in un determinato tempo (di solito 1 secondo) oPer incrementare questa velocità solitamente si usano dischi più veloci, oppure si aumenta la densità dei dati oQuesta velocità è teorica, e tale velocità viene raggiunta raramente

25 25 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Velocità di rotazione oE la velocità di rotazione dei dischi oMaggiore è questo valore, maggiore è la velocità di accesso ai dati Ma è necessario un buon sistema di ventilazione! oSi misura in RPM (Giri al Minuto) oVelocità più comuni 7200RPM – 15000RPM PC 5400RPM Notebook

26 26 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Buffer di memoria oDetto anche cache oSi tratta di una piccola memoria in genere di alcuni MB oHa il compito di memorizzare gli ultimi dati letti o scritti dal disco oSe un programma richiede ripetutamente le stesse informazioni, queste possono essere reperite nel buffer invece che sul disco oPoiché è un componente elettronico la sua velocità di trasferimento è molto maggiore rispetto a quella del disco

27 27 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Interfaccia oÈ la modalità di collegamento tra lHard Disk e la scheda madre oLe più comuni sono: ATA SATA SCSI

28 28 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware File System oÈ un metodo di organizzare e memorizzare i dati sul disco, in modo da essere recuperati facilmente e nel più breve tempo possibile oDeve organizzare lo spazio allinterno dei settori oOffre gli strumenti per creare, muovere ed eliminare sia file che cartelle oSicurezza: basata su liste di controllo di accesso che permettono di definire per ciascun elemento del file system di quali permessi (lettura, scrittura, modifica ecc.) dispone ciascun utente.

29 29 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware File System oEsistono una vasta quantità di file system. oI sistemi operativi moderni sono spesso in grado di accedere a diversi file system oI più conosciuti, nonché quelli implementati in Windows e MSDOS, sono: FAT FAT32 NTFS

30 30 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Cluster oLunità minima di allocazione di un file è chiamata cluster Un cluster è un numero intero di settori del disco Un file occupa minimo un cluster, ma può occuparne di più oLa dimensione dei cluster è gestita dal Sistema Operativo E un numero intero che indica il numero di settori utilizzati Dipende dal file system Può essere cambiata

31 31 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Frammentazione oNon sempre è possibile registrare i cluster uno di seguito all'altro Se lo spazio libero contiguo presente su disco non è sufficiente a contenere tutti i cluster di un file, questi vengono registrati sparsi per il disco rigido negli spazi liberi disponibili… …è il fenomeno della frammentazione oLa frammentazione dei cluster rallenta le fasi di lettura e registrazione del file.

32 32 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Deframmentazione oIl software di deframmentazione cerca di riunire tutti i cluster di tutti i file frammentati In questo modo, cerca di velocizzare laccesso ai dati oAlcune utility di deframmentazione hanno la capacità di assegnare particolari zone del disco rigido, dalle quali il caricamento è più veloce, ai file più utilizzati e/o a quelli del sistema operativo.

33 33 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Interfacce oDispositivo fisico che permette la comunicazione tra Hd e Motherboard (BUS) oEsistono 3 standard di interfacce: ATA: Advanced Technology Attachment SATA: Serial ATA SCSI: Small Computer System Interface oOgni interfaccia è incompatibile con le altre poiché dotata di una interfaccia (connettore) differente dalle altre e poiché lavorano in maniera differente

34 34 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware ATA oChiamata anche IDE, EIDE, ATAPI, UDMA, PATA oTale interfaccia era la più diffusa sino al 2004 oHa un connettore formato da 40 PIN oUtilizzata per periferiche di archiviazione di massa e per CD/DVD drive oSe due unità vengono collegate allo stesso canale è necessario configurare una delle due come master e laltra come slave oLunità master viene elencata come prima dal S.O. oEsiste anche una altro modo per collegare due periferiche assieme, il cable select, tramite il quale viene deciso dal collegamento col cavo quale periferica è master e quale è slave

35 35 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware ATA ~ Cavi oSono dotati di 2 o 3 connettori oHanno una lunghezza media compresa tra i 40cm e i 90cm oPermettono il trasferimento di dati di 16 o 32 bit per volta oNe esistono di due tipi, uno formato da 40 fili, uno formato da 80 oIl cavo con 80 conduttori prevede un filo di massa per ciascun conduttore, riducendo gli effetti di induzione elettromagnetica tra conduttori adiacenti

36 36 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware ATA ~ Cavi

37 37 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware ATA ~ Standard oEsistono vari standard IDE oLo standard più usato al giorno doggi è lIDE6, poiché è lultimo ad essere stato progettato e anche il più veloce StandardVelocità IDE016,6 MB/s IDE125,0 MB/s IDE233,3 MB/s IDE344,4 MB/s IDE466,7 MB/s IDE5100,0 MB/s IDE6133,0 MB/s

38 38 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SATA oSATA => Serial ATA oStandard di connessione per periferiche di memorizzazione oInterfaccia per dispositivi interni oDestinata a sostituire ATA oConnessione di tipo seriale NellATA era di tipo parallelo!

39 39 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SATA vs ATA ATA SAT A

40 40 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Difetti di ATA oTransfert Rate limitato a 133MB/s oE prevista la connessione fino a due dispositivi contemporaneamente, ma… Solo un dispositivo per volta può comunicare! Le due periferiche, quindi, non possono comunicare tra loro oI cavi piatti utilizzati rallentano il raffreddamento del sistema

41 41 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SATA ~ Pregi Velocità Gestione Cavi Hot Swap SATASATA

42 42 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SATA ~ Caratteristiche oIl cavo di collegamento è composto solo da 4 fili contro i 40 dello standard ATA oUtilizzo di cavi sottili Raffreddamento del sistema più facile oPossibilità di collegare e scollegare dispositivi mentre il sistema è in funzione (hot swap) oVelocità di trasferimento fino a 150MB/s Nelle future versioni previste velocità di 300MB/s e fino a 600MB/s

43 43 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SATA ~ Cavi oCavi flessibili oEstremità di 8 millimetri oPregi rispetto ai cavi ATA Sono più pratici Sono meno ingombranti… Quindi favoriscono il passaggio dellaria… …garantendo quindi una corretta ventilazione del sistema oI connettori non possono essere inseriti al contrario… …Grazie ad una asimmetria fisica

44 44 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SATA ~ Cavi oConnettore di alimentazione simile al cavo di trasmissione dei dati. oPiù largo, costituito da 15 conduttori, che trasportano le tre diverse tensioni di alimentazione necessarie: 3,3V, 5V e 12V. oDurante la transizione tra l'interfaccia IDE ed il Serial ATA sono previsti diversi convertitori per rendere compatibili i due standard. Alimentazione, i connettori standard di alimentazione sono sostituiti dai cavi di alimentazione Serial ATA, che hanno un connettore femmina standard e due connettori maschi SATA. Dati, è necessario un ponte che converta la trasmissione di dati parallela in seriale e viceversa

45 45 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI oSmall Computer System Interface Interfaccia standard per la comunicazione tra dispositivi interni tramite un bus Si pronuncia scasi Introdotta nel 1986 Utilizzata soprattutto per le periferiche di memorizzazione di massa Ideato per favorire Intercambiabilità dei dispositivi Compatbilità dei dispositivi

46 46 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI oSmall Computer System Interface Interfaccia standard per la comunicazione tra dispositivi interni tramite un bus Si pronuncia scasi Introdotta nel 1986 Utilizzata soprattutto per le periferiche di memorizzazione di massa Ideato per favorire Intercambiabilità dei dispositivi Compatbilità dei dispositivi

47 47 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Diffusione oPregi di SCSI Velocità oDifetti di SCSI Costi più elevati oDiffusione Un tempo era legata a tutte le periferiche Oggi si usa solo nelle workstation e periferiche di fascia alta oAltre interfacce più economiche ATA/IDE (hard disk) USB (periferiche)

48 48 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Esempio di terminale

49 49 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Cenni storici Shugart Technology NCR Corporation SASIBYSE SCSI Fusione Progetti

50 50 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Standardizzazione oLo SCSI viene creato già con lo scopo di diventare uno standard oLa standardizzazione arriva nel 1986 Standard ANSI: Specifica SCSI oDa allora lo SCSI viene adottato come standard industriale oFurono create e diffuse diverse versioni di SCSI

51 51 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Versioni oSCSI – 1 Versione originale (1986) Bus a 8 bit Velocità fino a 5MB/s Lunghezza massima dei cavi: 6 metri Utilizza livelli logici 0-5V

52 52 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Versioni oSCSI – 2 Lanciata nel 1989 Seguono varianti Fast-SCSI e Wide-SCSI Velocità fino a 10MB/s Alcune varianti arrivano a 20MB/s Lunghezza massima dei cavi: 3 metri

53 53 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Versioni oSCSI – 3 Lanciato nel 1992 Con il nome di Ultra-SCSI Velocità fino a 20MB/s per sistemi a 8 bit Velocità fino a 40MB/s per sistemi a 16 bit Seri problemi di funzionamento Causati anche solo da piccoli difetti fisici nei cablaggi

54 54 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Versioni oUltra – 2 Lanciata nel 1997 Cavi lunghi fino a 12 metri Corretti i problemi causati dai disturbi Velocità fino a 80MB/s oUltra – 3 Lanciata nel 1999 Correzione automatica degli errori di trasmissione Velocità fino a 160MB/s

55 55 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Versioni oVersioni moderne Prodotte dal 2003 Aumentano solo le velocità di trasferimento Ultra – 320 => 320MB/s Ultra – 640 => 640MB/s oiSCSI Versione pensata per Ethernet Incorpora SCSI-3 e TCP/IP

56 56 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Architettura oSCSI-1 Definisce le operazioni di base Caratteristiche fisiche del bus Sequenza di segnali elettrici per ogni azione oSCSI-2 Definizione di un set di istruzioni

57 57 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SCSI ~ Architettura oIl set di comandi SCSI si chiama SAM SAM => SCSI Architecture Model oE inclusa nei dispositivi che si avvalgono degli standard Fibre Channel SSA InfiniBand iSCSI USB IEEE 1394 Serial Attached SCSI

58 58 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID oSistema che usa un insieme di dischi per condividere o replicare informazioni oLe funzione dei RAID sono: Visione unica di tutto lo spazio disponibile Aumento delle prestazioni di lettura/scrittura Aumento della sicurezza dei propri dati oEsistono vari tipi o livelli di RAID, ognuno differente dagli altri oBrevettato per la prima volta da IBM nel 1978

59 59 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Implementazioni DATA STRIPING oI dati vengono divisi in segmenti di uguale lunghezza e vengono scritti su dischi differenti oQueste partizioni vengono divise sui dischi mediante (ES: Round Robin) HARDWARE O SOFTWARE oIl RAID può essere implementato sia con HW che con SW oSW Il SO gestisce linsieme di dischi attraverso un normale controller Più lento del metodo HW oHW Richiede un controller RAID I sistemi più grandi possono essere collegati tramite Fibra Ottica Prestazioni migliori In genere supporta il scambio a caldo (Hot Swaping) permettendo di sostituire il disco mentre il sistema è in esecuzione

60 60 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~Livelli Standard oSono i livelli di RAID definiti ufficialmente oSono indicati da un numero progressivo oVanno da 0 a 6 (esiste anche un un livello 7 sviluppato proprietariamente da un produttore hardware) oAlcuni livelli sono combinabili tra loro per ottenere livelli RAID più complessi

61 61 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 0 oDivide i dati equamente tra 2 o più dischi senza informazioni di parità o ridondanza oUsato per: Aumentare le prestazioni Creare un piccolo numero di grandi dischi virtuali da un grande numero di piccoli dischi fisici oLa sua affidabilità è uguale allaffidabilità media dei dischi usati oIl File System è diviso tra tutti i dischi oSe un disco si guasta i dati contenuti in quel disco non possono essere più recuperati dal File System oPossono essere recuperati con qualche strumento particolare, ma sicuramente i dati saranno incompleti o corrotti

62 62 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 1 oCrea una copia esatta di dati su 2 o più dischi oIl sistema può avere capacità massima pari a quella del disco più piccolo oLaffidabilità del sistema aumenta con laumentare dei dischi oAumenta le prestazioni di lettura poiché i dati possono essere letti da un disco mentre laltro è occupato

63 63 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 2 oAttualmente non viene più utilizzato oDivide i dati sui dischi a livello di BIT oI dati vengono protetti con un codice di controllo sulla parità (codice Hamming) oOgni operazione di accesso ai dati richiede lutilizzo di tutti i dischi

64 64 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 3 oDivide i dati sui dischi a livello di byte oUn disco dedicato esclusivamente alla parità oEstremamente raro nella pratica o2 grossi svantaggi Per fare un RAID3 ad esempio tra 2 dischi ne servono 3 Ogni operazione di accesso ai dati richiede lutilizzo di tutti i dischi

65 65 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 4 oDivide i dati sui dischi a livello di blocchi oUn disco dedicato esclusivamente alla parità oPer fare un RAID4 ad esempio tra 2 dischi ne servono 3 oOgni disco lavora indipendentemente quando viene richiesto un singolo blocco

66 66 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 5 oDivide i dati sui dischi a livello di blocchi oLa parità viene divisa tra tutti i dischi appartenenti al sistema oQuesto metodo può essere implementato sia in maniera HW che SW

67 67 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 6 oDivide i dati sui dischi a livello di blocchi oLa parità viene divisa tra tutti i dischi appartenenti al sistema 2 volte oÈ inefficiente quando il numero di dischi utilizzati è limitato

68 68 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 7 oHa le stesse caratteristiche e funzionalità del RAID 5 oNon rappresenta uno standard in quanto si tratta di una configurazione RAID proprietaria oÈ una configurazione implementata da Storage Computer Corporation. oLe configurazioni sono variabili e dipendenti dal tipo di implementazione oCè processore dedicato alla gestione simultanea di un certo numero di processi, per aumentare le prestazioni in fase di scambio dati con i dischi

69 69 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livelli Annidiati oSono configurazioni RAID di un certo livello applicate su una configurazione RAID di altro livello oConsente di compensare le mancanze di un certo livello, con le peculiarità di un altro livello oNon esistono tutte le combinazioni di abbinamento, ma solo alcune, perché la combinazione di due livello di RAID simili non comporta alcun vantaggio.

70 70 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 0+1 oViene usato sia per replicare che per condividere dati tra diversi dischi oLa configurazione minima per un RAID0+1 è di 4 dischi oSfruttando la velocità fornita del RAID0 si implementa la sicurezza replicando i dati su altri dischi oIl guasto di un disco provoca linaccessibilità al ramo contenente i dischi in RAID0, ma la copia speculare in RAID1 consentirà il recupero dei dati e il funzionamento del sistema oRISULTATO: 2 dischi grandi la metà della somma dei dischi

71 71 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware RAID ~ Livello 1+0 oSi velocizza laccesso con un RAID0, laccesso a dati già protetti con oTollera il guasto anche di due dischi, purché questi, non facciano parte della stessa coppia di RAID1. oRISULTATO: 1 disco grande quanto la somma di tutti i dischi

72 72 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SAN ~ Storage Area Network oRete ad alta velocità di dispositivi di memorizzazione di massa condivisi oProtocolli standard: ISCSI: Internet SCSI FC: Fibre Channel oUn sistema SAN lavora in modo che i dispositivi di memorizzazione siano disponibili a qualunque computer connesso alla rete oVANTAGGIO: La potenza di calcolo dei computer e dei server soprattutto è utilizzata x le applicazioni poiché i dati non risiedono in uno di questi

73 73 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware SAN ~ Storage Area Network oLe periferiche di archiviazione sono collegate per mezzo di canali (di solito FC), HUB, ROUTER oNormalmente una SAN usa dischi collegati in RAID per migliorare prestazioni e affidabilità

74 74 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk ~ Prezzi 3,5 IDE CapacitàCacheVelocitàRPMMarcaPrezzo 80GB2MB133MB/s7200Maxtor50,00 80GB8MB133MB/s7200Maxtor54,00 160GB8MB133MB/s7200Maxtor74,00 200GB8MB133MB/s7200Maxtor88,00 250GB16MB133MB/s7200Maxtor93,00 300GB16MB133MB/s7200Maxtor116,00

75 75 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk ~ Prezzi 3,5 SATA CapacitàCacheVelocitàRPMMarcaPrezzo 80GB8MB150MB/s7200Hitachi60,00 160GB8MB150MB/s7200Hitachi96,00 250GB8MB150MB/s7200Hitachi113,00 160GB8MB150MB/s7200Western84,00 74GB8MB150MB/s10000Western195,00 150GB16MB150MB/s10000Western354,00

76 76 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk ~ Prezzi 3,5 SATA CapacitàCacheVelocitàRPMMarcaPrezzo 80GB8MB150MB/s7200Maxtor55,00 160GB8MB150MB/s7200Maxtor77,00 200GB8MB150MB/s7200Maxtor87,00 250GB16MB150MB/s7200Maxtor100,00 300GB16MB150MB/s7200Maxtor121,00 500GB16MB150MB/s7200Maxtor313,00

77 77 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk ~ Prezzi 3,5 SATA CapacitàCacheVelocitàRPMMarcaPrezzo 160GB8MB150MB/s7200Seagate94,00 200GB8MB150MB/s7200Seagate107,00 250GB16MB150MB/s7200Seagate115,00 500GB16MB150MB/s7200Seagate415,00

78 78 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk ~ Prezzi 3,5 SCSI CapacitàCacheVelocitàRPMMarcaPrezzo 73GB8MB320MB/s10000Maxtor283,00 146GB8MB320MB/s10000Maxtor576,00 73GB8MB320MB/s15000Maxtor508,00

79 79 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Hard Disk ~ Prezzi 2,5 IDE CapacitàCacheVelocitàRPMMarcaPrezzo 40GB2MB ,00 80GB2MB ,00 100GB2MB ,00 120GB2MB ,00

80 80 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Credits oSiti web Versione italiana Versione inglese (più completa) (prezzi)http://www.essedishop.it


Scaricare ppt "Hard Disk Andrea Asta Filippo Zaniboni. 2 [Zaniboni - Asta] Progetto Hardware Sommario oHard DiskHard Disk Meccanica Elettronica oStoriaStoria oCaratteristicheCaratteristiche."

Presentazioni simili


Annunci Google