La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede Unindagine di Istituto IARD rps per Passio 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede Unindagine di Istituto IARD rps per Passio 2010."— Transcript della presentazione:

1 I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede Unindagine di Istituto IARD rps per Passio 2010

2 Il progetto Passio 2010 e i giovani Allinterno del progetto Passio 2010 è stata predisposta unintera sezione dedicata ai giovani, intitolata Il futuro tra paure e speranze. Giovani in dibattito sul domani La ricerca che viene presentata ne è parte integrante, essendo articolata sulle tematiche chiave attorno a cui si è sviluppata la sessione giovani del progetto

3 Metodologia Lindagine è stata realizzata dallIstituto IARD rps attraverso un questionario CAWI su un campione di giovani italiani, nella fascia anni, segmentato in relazione al genere, alletà e al luogo di residenza. Le rilevazioni, attraverso un questionario strutturato autocompilato on-line, sono state effettuate nella seconda metà del mese di marzo 2010 I confronti con il 2004 sono riferiti ai dati della Sesta indagine IARD sulla condizione giovanile in Italia, descritti nel volume Giovani, religione e vita quotidiana (R. Grassi, 2006, Il Mulino)

4 Nota informativa ai sensi dellart 2 delibera 153/02/CSP dellAGcom Soggetto realizzatore: ISTITUTO IARD RPS (in collaborazione con SWG srl) Committente e acquirente: Associazione Culturale La Nuova Regaldi Data di esecuzione: dal 22/03/2010 al 26/03/2010. Oggetto della rilevazione: progetto Passio 2010 Tipo di rilevazione: sondaggio realizzato con tecnica di rilevazione CAWI su un campione stratificato per quote di 1000 soggetti maggiorenni detà compresa tra i 18 e i 29 anni residenti in Italia, rappresentativi delluniverso di riferimento (su 4319 contatti). Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall'ISTAT. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di zona, sesso ed età. Il documento completo è disponibile sul sito:

5 LE TIPOLOGIE RELIGIOSE DEI GIOVANI ITALIANI

6 Una lettura complessiva In un generale contesto di indebolimento delle appartenenze formali giovanili, anche il rapporto con le chiese appare in crisi. Complessivamente circa l80% del campione intervistato evidenzia una attenzione verso la dimensione del sacro, che però sempre meno si identifica in una appartenenza religiosa specifica e sempre più in una relazione individuale con una dimensione divina al di fuori dei canoni tradizionali Ad entrare maggiormente in crisi sono le adesioni ritualistiche e intimistiche al cattolicesimo, in cui, lo sganciamento ad una comunità di appartenenza indebolisce ulteriormente i legami e tende a sfociare in un maggiore individualismo religioso

7 Tipologie religiose Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione 2004 (N=1709) Rilevazione 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

8 I GIOVANI E LA FEDE

9 Meno cattolici, ma più convinti Rispetto al 2004 diminuisce notevolmente la quota di giovani che si definiscono cristiani cattolici che, nella fascia anni sono ora poco più del 50% Alla riduzione della quota di chi si definisce cattolico (-14%), non corrisponde una riduzione altrettanto netta della quota di chi ritiene importante la religione per la propria vita (-3%), dove, anzi, si registra un leggero aumento di coloro che la definiscono molto importante (+1,6%)

10 Fede professata al momento dellintervista Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione 2004 (N=1709) Rilevazione 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

11 Importanza attribuita alla religione Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione 2004 (N=1709) Rilevazione 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

12 Il valore della fede Complessivamente di fronte alla richiesta di autovalutare lintensità della propria fede il campione si spacca in 3 tronconi: coloro che la definiscono bassa o nulla (36%), coloro che la definiscono alta o molto alta (32%) e coloro che si pongono in una situazione intermedia (31%) La percezione della valenza della fede è in stretta connessione con la generale collocazione rispetto alla dimensione religiosa. In generale alla fede viene riconosciuta una funzione di sostegno (psicologico e relazionale) e guida (offre un senso e una speranza); meno un valore di riferimento morale.

13 Valutazione del proprio livello di fede al momento dellintervista Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione 2004 (N=1709) Rilevazione 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

14 Cosa comporta avere fede Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione marzo 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010 Cattolici praticanti Cattolici intimisti/ritualisti Cattolici non praticanti Credenti che non si riconoscono in una chiesa Atei/ agnostici

15 LA PARTECIPAZIONE

16 Cresce la polarizzazione I dati sulla partecipazione confermano rispetto al 2004, una polarizzazione tra una minoranza (in crescita) di soggetti molto coinvolti, ed una maggioranza di giovani che non partecipano a riti ed iniziative, ma rimangono comunque interessati alla dimensione spirituale In diminuzione la fiducia nella Chiesa che crolla tra i non credenti (solo il 2% la definisce alta o molto alta) e si riduce al 39% tra i praticanti, dove si registra comunque un picco dell81% tra i cosiddetti ferventi (la tipologia che dichiara la religione molto importante ed una frequenza assidua alla messa e alla preghiera individuale)

17 Due tendenze Alcuni indicatori (che dovranno essere adeguatamente approfonditi), sembrano indicare un processo di tifizzazione, con la creazione di gruppi contrapposti le cui posizioni a favore o contro la Chiesa si stanno consolidando Allo stesso tempo aumenta la partecipazione saltuaria ad eventi ed iniziative promosse da enti religiosi (culturali, di formazione e di solidarietà), segno dellaffermarsi di percorsi di ricerca del sacro di tipo più individualistico, secondo le regole del più ampio mercato formativo e culturale

18 Fiducia, partecipazione, interesse Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione marzo 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

19 Partecipazione a particolari momenti liturgici Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione 2004 (N=1709) Rilevazione 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

20 GLI ATTEGGIAMENTI NEI CONFRONTI DELLA SCIENZA E DELLA VITA

21 La scienza è la depositaria del sapere La fiducia nella scienza si conferma particolarmente alta, anche se nella consapevolezza che non è in grado di dare spiegazioni su ogni cosa; Tra i non credenti il primato della scienza è un assoluto, non conciliabile con una dimensione religiosa Tra i credenti praticanti, invece, è più forte la percezione di una conciliabilità tra fede e scienza

22 Il rapporto tra scienza e fede Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione marzo 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010

23 Lo spartiacque della bioetica I temi di bioetica creano una frattura profonda tra credenti praticanti e non credenti. Tra questi ultimi è nettamente prevalente un atteggiamento che ritiene il singolo individuo unico artefice delle proprie scelte e quindi unico responsabile anche per quanto riguarda la vita e la morte Ciò detto questo atteggiamento non è completamente alieno nemmeno tra chi si professa praticante né tra coloro che si mostrano più ortodossi rispetto alla fede, che fanno comunque registrare percentuali elevate di soggetti favorevoli alleutanasia (29%), allaborto (21%) e alla fecondazione assistita eterologa (31%)

24 Gli atteggiamenti verso la vita Giovani italiani, 18-29enni. Rilevazione marzo 2010 (N=1000) Elaborazioni Istituto IARD per progetto Passio 2010 Percentuale di intervistati favorevoli alle azioni indicate per tipologia religiosa

25 I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede Unindagine di Istituto IARD rps per Passio 2010


Scaricare ppt "I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede Unindagine di Istituto IARD rps per Passio 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google