La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Lapplicazione dei nuovi Principi di Revisione alle PMI Civitanova Marche – 8 ottobre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Lapplicazione dei nuovi Principi di Revisione alle PMI Civitanova Marche – 8 ottobre 2010."— Transcript della presentazione:

1 1 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Lapplicazione dei nuovi Principi di Revisione alle PMI Civitanova Marche – 8 ottobre 2010

2 2 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Il controllo contabile e i riferimenti legislativi D.P.R. 31 marzo 1975, n. 136: Attuazione della delega ex art.2 della Legge 216/74 sul Controllo contabile e la Certificazione dei bilanci delle società quotate in Borsa. D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58: Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria (Legge Draghi). D. Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6: Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative (Riforma Vietti). Legge del 28 dicembre 2005, n. 262: Disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari (Legge sul Risparmio). D. Lgs. 27 gennaio 2010, n attuazione della direttiva 2006/43/CE, relativa alla revisione legale dei conti annuali e dei conti consolidati.

3 3 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione La Revisione La revisione è il processo sistematico e analitico di verifica del bilancio svolto al fine di esprimere un parere professionale sul bilancio medesimo.

4 4 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione COSA NON E LA REVISIONE NON E un giudizio sulla bontà delle scelte aziendali. NON E un parere sul futuro dellazienda. NON E un giudizio sul valore dellazienda. NON E una ricerca di frodi o irregolarità.

5 5 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione STRUMENTI DI REVISIONE Principi Contabili Principi di Revisione

6 6 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione I Principi Contabili I principi contabili stabiliscono le modalità di contabilizzazione degli eventi di gestione, i criteri di valutazione e quelli di esposizione in bilancio. Sono quei principi che hanno autorevole sostegno ed avallo dalla dottrina ragionieristica più evoluta, così da diventare di generale accettazione anche in un contesto internazionale.

7 7 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Tipologia dei Principi Contabili 1.Principi Contabili Nazionali statuiti dagli Ordini Nazionali dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e dallOIC 2. Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS)

8 8 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Principi Contabili Nazionali 1. Principi generali o postulati del bilancio di esercizio 2. Principi contabili applicati I principi contabili applicati si inquadrano nellambito dei principi generali.

9 9 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Postulati più importanti Utilità Chiarezza Neutralità Prudenza Continuità di applicazione Competenza Comparabilità Costo come criterio base Adeguata informativa supplementare

10 10 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Utilità Il bilancio deve essere di concreta utilità per il maggior numero possibile di destinatari i quali, nellattendibilità dei suoi dati, devono trovare la base comune per la composizione degli interessi contrapposti.

11 11 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Chiarezza Il bilancio deve essere analitico e corredato dalle note esplicative (N.I.): Classificazione in voci omogenee e senza compensazioni Separazione dei costi e ricavi di gestione dagli altri costi e ricavi Separazione dei componenti ordinari di reddito da quelli straordinari

12 12 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Neutralità Il bilancio di esercizio deve essere preparato per una moltitudine di destinatari e deve fondarsi su principi contabili indipendenti e imparziali verso tutti i destinatari, senza servire o favorire gli interessi o le esigenze di particolari gruppi.

13 13 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Prudenza I profitti non realizzati non devono essere contabilizzati Le perdite devono essere contabilizzate anche se non ancora realizzate

14 14 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità di applicazione I principi contabili ed i criteri di valutazione applicati devono restare invariati nel tempo. I cambiamenti devono costituire una eccezione e devono essere menzionati e quantificati nellinformativa al bilancio.

15 15 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Competenza Leffetto dei fatti aziendali deve essere rilevato contabilmente nel periodo (esercizio) al quale essi si riferiscono, non in quello in cui essi trovano manifestazione numeraria (principio di cassa).

16 16 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Comparabilità La forma di presentazione deve essere costante I criteri di valutazione devono essere i medesimi I mutamenti strutturali e gli eventi straordinari devono essere evidenziati.

17 17 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Costo come criterio base Il costo misura il valore originario dei beni ed è un criterio base di valutazione che può essere modificato nei casi e nei modi previsti dagli specifici principi contabili.

18 18 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Adeguata informativa supplementare Il bilancio desercizio deve mettere in evidenza tutte quelle informazioni supplementari che sono necessarie per la comprensione e lattendibilità del bilancio medesimo (Nota Integrativa).

19 19 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione PRINCIPI DI REVISIONE Rappresentano gli standard in base ai quali deve essere commisurato il livello qualitativo della revisione. Hanno lo scopo di indicare i parametri di comportamento per il revisore, strumentali agli obiettivi che la revisione intende perseguire.

20 20 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione I Principi di Revisione Sono da considerarsi un punto di riferimento che limita la discrezionalità del revisore in quanto riguardano la Qualità del servizio e rappresentano le grandi Linee di Condotta a cui il revisore deve attenersi

21 21 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione I nuovi Principi Essi sono caratterizzati dallapproccio per principi e procedure generali, pur mantenendo adempimenti e procedure obbligatorie già previsti dai vecchi principi e in gran parte raccomandati dalla Consob. In particolare, mentre i precedenti principi enunciavano dettagliate procedure di revisione incentrate essenzialmente sulle voci di bilancio, i nuovi principi regolano i vari aspetti e le varie fasi della revisione

22 22 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione IAPS 1005 Si tratta di un Principio di Revisione particolare in cui vengono svolteConsiderazioni particolari con riguardo alla revisione di Imprese ed Enti Minori (PMI)

23 23 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Definizione di PMI La proprietà e la direzione sono concentrate in una o poche persone Hanno una o più delle caratteristiche seguenti: Limitate fonti di ricavi Semplicità delle scritture contabili Controlli interni limitati (che possono essere elusi dalla Direzione)

24 24 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Concentrazione della Direzione Di norma pochi proprietari (spesso unico), direttamente coinvolti nella gestione Lo IAPS 1005 parla di proprietario- amministratore riferendosi anche alleventuale DG non proprietario

25 25 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Limitate fonti di ricavi Gamma limitata di prodotti Unico insediamento Queste caratteristiche rendono più semplice lacquisizione di documentazione e il mantenimento della conoscenza della Società

26 26 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Semplicità dei sistemi contabili Il sistema contabile deve essere tale da assicurare la ragionevole garanzia che: tutte le operazioni e informazioni siano state contabilizzate le attività e le passività contabilizzate esistano e la loro contabilizzazione sia corretta casi di frode o di errore siano tempestivamente rilevati

27 27 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controlli interni limitati La maggior parte delle PMI impiega poco personale in contabilità. I sistemi contabili possono essere semplici o limitati Da tutto ciò derivano maggiori rischi che il bilancio sia inesatto o incompleto

28 28 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controlli interni limitati (segue) Fondamentale latteggiamento del Proprietario/Amministratore: se positivo, garantisce un controllo diretto che può compensare le carenze procedurali se negativo, può rendere maggiore il rischio di frodi o inesattezze significative

29 29 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Tabella comparativa dei nuovi Principi di Revisione

30 30 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo 100Principi sullindipendenza del revisore – emanato nel Presentazione generale. Obiettivi e principi generali della revisione contabile del bilancio – aggiornato 2006 ISA 200 Presentazione generale. Obiettivi e principi generali della revisione contabile del bilancio ISA 210 I termini dellincarico di revisione 220 Il controllo della qualità del lavoro di revisione contabile ISA 220 Il controllo della qualità del lavoro di revisione contabile 230La documentazione del lavoro di revisione ISA 230 La documentazione del lavoro di revisione 240 La responsabilità del revisore relativamente a frodi ed errori nel corso della revisione contabile – emanato nel 2006 ISA 240 La responsabilità del revisore relativamente a frodi ed errori 250 Gli effetti connessi alla conformità a leggi e regolamenti ISA 250 Gli effetti connessi alla conformità a leggi e regolamenti 260 Comunicazione di fatti e circostanze attinenti la revisione ai responsabili delle attività di governance – emanato nel 2003 ISA 260 Comunicazione di fatti e circostanze attinenti la revisione ai responsabili delle attività di governance

31 31 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo 300 La pianificazione della revisione contabile del bilancio – aggiornato 2006 ISA 300La pianificazione 310 La conoscenza dellattività del cliente – abrogato La comprensione dellimpresa e del suo contesto e valutazione del rischio di errori rilevanti – emanato 2006 ISA 315 Conoscenza dellimpresa e del suo ambiente e valutazione del rischio di errori rilevanti 320Il concetto di significatività nella revisioneISA 320Il concetto di significatività nella revisione 330 Le procedure di revisione in risposta ai rischi identificati e valutati – emanato 2006 ISA 330 Le procedure di revisione in risposta della valutazione del rischio

32 32 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo 400 La valutazione del rischio e il sistema di controllo interno – abrogato La revisione contabile in un ambiente di elaborazione elettronica dei sistemi informatici – abrogato 2006 ISA 401 La revisione contabile in un ambiente di elaborazione elettronica dei sistemi informatici 402Considerazioni sulla revisione contabile di imprese che utilizzano fornitori di servizi ISA 402Considerazioni sulla revisione contabile di imprese che utilizzano fornitori di servizi

33 33 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo 500Gli elementi probativi della revisione – aggiornato 2006 ISA 500Gli elementi probativi della revisione 501Gli elementi probativi – considerazioni addizionali per casi specifici - ISA 501Gli elementi probativi – considerazioni addizionali per casi specifici 505Le conferme esterneISA 505Le conferme esterne 510La verifica dei saldi di apertura a seguito dellassunzione di un nuovo incarico ISA 510La verifica dei saldi di apertura a seguito dellassunzione di un nuovo incarico 520Le procedure di analisi comparativa – aggiornato 2006 ISA 520Le procedure di analisi comparativa 530Campionamento di revisione ed altre procedure di verifica con selezione delle voci da esaminare ISA 530Campionamento di revisione ed altre procedure di verifica con selezione delle voci da esaminare 540La revisione delle stime contabiliISA 540La revisione delle stime contabili 545La revisione delle valutazioni al fair value e della relativa informativa – emanato nel 2007 ISA 545La revisione del valore equo e relativa informativa 550Le parti correlateISA 550Le parti correlate 560Eventi successiviISA 560Eventi successive 570 Continuità AziendaleISA 570Continuità aziendale 580Le attestazioni della direzioneISA 580Le attestazioni della direzione

34 34 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo 600Lutilizzo del lavoro di altri revisori – emanato nel 2003 ISA 600Lutilizzo del lavoro di altri revisori 610Lutilizzo del lavoro di revisione internaISA 610Lutilizzo del lavoro di revisione interna 620Lutilizzo del lavoro dellespertoISA 620Lutilizzo del lavoro dellesperto

35 35 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo ISA 700La relazione del revisore ISA 701Modifiche della relazione del revisore ISA 710Dati comparativi ISA 720Altre informazioni nei documenti che contengono il bilancio assoggettato a revisione ISA 800La relazione del revisore per incarichi di revisione speciali

36 36 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione ITALIANIINTERNAZIONALI Doc.TitoloISATitolo ISA 1000Procedure di conferme interbancarie ISA 1004Relazioni tra autorità di supervisione sul sistema bancario e revisori esterni 1005Considerazioni sulla revisione delle imprese ed enti minori – 2004 ISA 1005Speciali considerazioni sulla revisione delle piccole imprese 1006Principio sulla revisione dei bilanci delle banche – 2004 ISA 1006Revisione del bilancio delle banche ISA 1010Considerazione delle questioni ambientali nella revisione del bilancio ISA 1012Revisione degli strumenti finanziari derivati ISA 1013Commercio elettronico - effetto sulla revisione del bilancio ISA 1014La relazione del revisore sulla conformità ai principi contabili internazionali ISA 2400Incarichi per la revisione sommaria del bilancio ISA 2410Esame sommario di bilanci infrannuali ISA 3000Incarichi diversi dalla revisione completa o sommaria di dati finanziari storici ISA 3400Lesame di informazioni finanziarie prospettiche ISA 4400Incarichi per lesecuzione di procedure concordate su informazioni finanziarie ISA 4410Incarichi per la compilazione di informazioni finanziarie

37 37 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Alcuni Principi di Revisione

38 38 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 200 Principi generali

39 39 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Principi generali Indipendenza Controllo della qualità Documentazione del lavoro Responsabilità (frodi o errori) Conformità a leggi e regolamenti Comunicazione ai responsabili della governance di fatti e circostanze rilevate (fatti censurabili)

40 40 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 100 Indipendenza

41 41 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza Nella valutazione dellIndipendenza si devono considerare tutti i rapporti e le relazioni tra il Revisore/Rete e il soggetto sottoposto a revisione.

42 42 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza LIndipendenza deve essere: formale mentale Prima di accettare lincarico il Revisore deve valutare le circostanze che possono minacciare la sua indipendenza e porre in essere misure di salvaguardia

43 43 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza Il Revisore deve essere indipendente dalla Società Cliente e non deve essere coinvolto in alcun modo nel suo processo decisionale

44 44 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza Compromettono lIndipendenza: relazioni finanziarie, daffari, di lavoro o di altro genere, dirette o indirette, compresi servizi diversi dalla revisione contabile tra cliente e revisore/rete che per un terzo informato, obiettivo e ragionevole compromettono lindipendenza NON si fa la revisione

45 45 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza Possono compromettere lIndipendenza interesse personale familiarità fiducia eccessiva o intimidazione patrocinio legale Ridurre i rischi Se non basta NON si fa la revisione

46 46 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza Il requisito dellIndipendenza si applica: al Revisore a coloro che possono influenzare la revisione

47 47 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Indipendenza Possono influenzare la revisione: il Gruppo di lavoro i professionisti di altre discipline che collaborano (fiscalisti, attuari, avvocati) coloro che fanno parte della catena di comando allinterno della struttura del Revisore tutte le persone della struttura o della rete che possono esercitare uninfluenza sullattività di revisione

48 48 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 220 Controllo di qualità

49 49 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Obiettivo Il Revisore deve definire le direttive e le procedure di controllo della qualità che garantiscano la conduzione del lavoro di revisione nel rispetto dei Principi di Revisione

50 50 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Le procedure di controllo qualità riguardano: Requisiti professionali Preparazione e competenza Assegnazione degli incarichi Direzione, supervisione e riesame del lavoro Consultazione Accettazione e mantenimento della clientela Monitoraggio

51 51 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Requisiti professionali Il personale del Revisore deve attenersi ai principi di: indipendenza integrità obiettività riservatezza professionalità

52 52 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Preparazione e competenza Il Revisore deve essere dotato di un organico che abbia un livello di competenza e di aggiornamento tale da poter far fronte alle proprie responsabilità con la dovuta diligenza

53 53 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Assegnazione degli incarichi Il lavoro di revisione deve essere assegnato a personale che abbia il livello di formazione e preparazione tecnica che il lavoro richiede

54 54 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Direzione, supervisione e riesame del lavoro Direzione, supervisione e riesame del lavoro a tutti i livelli devono essere tali da garantire il rispetto di adeguati livelli qualitativi

55 55 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Consultazione Qualora necessario si devono consultare, allinterno o allesterno della struttura del Revisore, coloro che hanno lesperienza e la competenza che la specifica situazione richiede

56 56 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Accettazione e mantenimento della clientela Il Revisore deve valutare ogni (potenziale) cliente: – prima di accettarne lincarico – prima di continuare a fornire i servizi

57 57 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Accettazione e mantenimento della clientela (segue) Il Revisore deve tenere nella debita considerazione : – la propria indipendenza – la capacità di fornire un servizio adeguato – lintegrità della Direzione del cliente

58 58 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità Monitoraggio Il revisore deve accertare, con controlli assidui: – ladeguatezza e – lefficacia operativa delle proprie direttive e procedure per il controllo della qualità

59 59 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Controllo di qualità La natura, la tempistica e lampiezza delle procedure di controllo della qualità dipendono da: dimensione e natura della sua attività distribuzione geografica struttura organizzativa rapporto costi/benefici

60 60 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 230 Documentazione del lavoro

61 61 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione La documentazione del lavoro Tutto il lavoro di revisione: –controlli –colloqui –informazioni ricevute –processi logici –supervisione –motivazioni delle decisioni prese deve essere documentato, anche con linguaggio simbolico, nelle Carte di lavoro

62 62 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione La documentazione del lavoro Anche nelle PMI le C/L dovranno contenere: – Piano di Revisione – Programma di lavoro e ampiezza delle procedure svolte – Risultati delle verifiche – Conclusioni SELF-EXPLANATORY

63 63 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 240 Responsabilità del revisore nel considerare le frodi

64 64 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione La responsabilità del revisore nel considerare le frodi Frode Un errore dovuto a frodi è originato da un atto intenzionale, dolosamente posto in essere, al fine di ottenere un vantaggio ingiusto o illecito. Tale atto può essere compiuto da uno o più componenti della direzione, dei responsabili delle attività di governance, dal personale dipendente o dai terzi.

65 65 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Le frodi possono comportare due tipi di errori rilevanti per il revisore: false informazioni economiche - finanziarie appropriazione illecita di beni e attività dellimpresa

66 66 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi False informazioni economiche-finanziarie Sono spesso dovute a forzature, da parte della direzione, di controlli interni, volte a manipolare i risultati di esercizio con il fine di ingannare gli utilizzatori del bilancio, influenzando la loro percezione della performance e della redditività aziendale

67 67 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi False informazioni economiche-finanziarie La direzione può essere indotta a questo a seguito di pressioni interne (esempio:massimizzare gli emolumenti basati su performance dellimpresa) o esterne (esempio: minimizzare le imposte, ottenere finanziamenti dalle banche) allimpresa per conseguire obiettivi non raggiungibili diversamente

68 68 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Appropriazione illecita di beni e attività dellimpresa –Comporta la sottrazione di beni dell'impresa ed è spesso commessa da dipendenti per valori relativamente piccoli e non significativi. –Può anche coinvolgere la direzione che normalmente ha maggiore possibilità di occultare o dissimulare le appropriazioni illecite, con modalità che sono difficili da individuare.

69 69 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Lappropriazione illecita di beni e attività dell'impresa può essere realizzata con diverse modalità, tra cui: la distrazione di incassi il furto di beni materiali o di proprietà intellettuali pagamenti da parte dellimpresa per beni e servizi non ricevuti lutilizzo dei beni e delle attività dellimpresa per finalità personali

70 70 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Il principio 240 ribadisce che: è alla direzione e ai responsabili delle attività di governance che compete la responsabilità principale nella prevenzione e nellindividuazione delle frodi. al Revisore compete la verifica dellattendibilità del bilancio

71 71 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Rischio di non individuazione: A causa dei limiti intrinseci allattività di revisione contabile vi è un inevitabile rischio che alcuni errori significativi presenti nel bilancio non siano individuati anche se la revisione è stata correttamente pianificata e svolta in conformità ai Principi di Revisione.

72 72 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Scetticismo professionale Atteggiamento che implica un approccio dubitativo e una valutazione critica degli elementi probativi acquisiti Il revisore deve chiedersi costantemente se le informazioni e gli elementi probativi segnalano la possibilità di errori significativi dovuti a frodi

73 73 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Procedure di revisione Verificare i controlli che la direzione, i responsabili della governance e gli altri soggetti allinterno dellimpresa, mettono in atto per limitare i rischi di frode Considerare qualsiasi relazione inusuale o inattesa (campanelli dallarme) emersa nello svolgimento delle procedure di analisi comparativa Scambio di informazioni nellambito del team di revisione

74 74 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Procedure di revisione Valutare a fondo latteggiamento del Proprietario/Amministratore Svolgere verifiche a sorpresa Modificare lapproccio di revisione Verifiche approfondite sulle scritture di rettifica trimestrali ed annuali

75 75 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Procedure di revisione Attenzione a operazioni significative a ridosso della fine dellesercizio Colloqui con il personale operativo per acquisire informazioni sul rischio di frodi Esame analitico delle voci di bilancio e confronto tra i saldi di apertura/chiusura Cercare ulteriori elementi probativi da fonti esterne allimpresa

76 76 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Come comportarsi in caso di frode Se il revisore ha individuato una frode o ha ottenuto informazioni che indicano la possibile esistenza di una frode, ne deve informare tempestivamente la direzione ad un livello di responsabilità appropriato.

77 77 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Come comportarsi in caso di frode Lindividuazione del livello appropriato di direzione attiene al giudizio professionale del revisore ed è influenzata da fattori quali la probabilità di collusione allinterno dellimpresa o la natura e l'entità della frode sospettata. Normalmente si considera appropriato il livello di direzione che sia almeno un grado al di sopra dei soggetti che sembrano coinvolti nella frode sospetta.

78 78 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Frodi Impossibilita di portare a termine lincarico Il revisore può considerare di recedere dallincarico nel caso in cui, a seguito della rilevazione di un errore derivante da una frode effettiva o sospetta, ritenga di trovarsi in un contesto tale da mettere in discussione la continuazione dellincarico medesimo. Tale situazione può verificarsi, ad esempio, qualora il revisore abbia forti dubbi circa lintegrità della direzione e dei responsabili delle attività di governance e sullattendibilità delle attestazioni da questi rilasciate.

79 79 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 300 Pianificazione

80 80 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Obiettivi della pianificazione Una adeguata pianificazione consente: Dovuta attenzione alle aree importanti Identificazione e risoluzione dei problemi Gestione efficace dellincarico Efficace definizione del team

81 81 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Metodologia di Pianificazione Strategia generale Piano di revisione Modifiche durante il lavoro Direzione, supervisione e riesame del lavoro

82 82 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Strategia generale Caratteristiche dellincarico Definizione degli obiettivi Fattori rilevanti

83 83 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Struttura dellintervento Rischi Tempistica dellintervento Scadenze Risorse

84 84 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Identificazione dei rischi Tipologia dei rischi Valutazione dei rischi Importanza relativa e soglia di significatività

85 85 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Risorse Quantità delle risorse Tempistica di utilizzo Aree di competenza Competenze particolari Gestione, direzione, supervisione

86 86 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Memo di Pianificazione Obiettivi Elemento di sintesi dei punti chiave fondamentali dellapproccio Documento di riferimento tecnico per la prosecuzione del lavoro Valutazione dei mezzi necessari allesecuzione del lavoro previsto Dimostrazione probante delle procedure di revisione intraprese

87 87 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Memo di pianificazione Sintesi dellapproccio punti fondamentali soglia di significatività sintesi dei rischi e incidenza sulla pianificazione (Programma di lavoro)

88 88 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Memo di pianificazione Organizzazione della missione date e documenti di rilievo ripartizione del budget per fase e ciclo team programmazione dei lavori (per natura, per tempi, per operatore, dettaglio dei programmi di lavoro)

89 89 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 315 La comprensione dellimpresa e la valutazione dei rischi

90 90 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Valutazione dei rischi Laffidabilità delle informazioni registrate è funzione della qualità del sistema di produzione (o di immissione) delle informazioni stesse. Pertanto, elemento essenziale per chi deve controllare laffidabilità delle informazioni sono lesame e la valutazione delle condizioni secondo le quali questo insieme di informazioni è contabilizzato, gestito e controllato.

91 91 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Valutazione dei rischi Una volta acquisita la conoscenza dellimpresa, la valutazione del Controllo Interno è realizzata partendo da due grandi obiettivi: Valutazione del sistema nella sua concezione teorica Valutazione del funzionamento effettivo del sistema

92 92 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Valutazione dei rischi Due tipi di rischio: Rischio Inerente Rischio di Non padronanza

93 93 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Valutazione dei rischi Rischio Inerente ECONOMICO Natura delle operazioni Politiche della società Situazione della società Qualità della gestione REGOLAMENTARE

94 94 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Valutazione dei rischi Rischio Inerente (segue) Nelle PMI fare attenzione a: concentrazione della proprietà/direzione affidabilità della proprietà/direzione redditività struttura finanziaria Rischio tendenzialmente ALTO

95 95 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Valutazione dei rischi Rischio di Non Padronanza D ipende da: la qualità procedurale e del controllo interno lambiente di controllo Il rischio di Non Padronanza riguarda sia le operazioni sia i conti Rischio tendenzialmente ALTO

96 96 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 320 Il concetto di Significatività

97 97 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Significatività Secondo i P rincipi Contabili IAS, uninformazione è significativa se la sua mancanza o la sua imprecisa rappresentazione potrebbe influenzare le decisioni economiche degli utilizzatori da prendere sulla base del bilancio.

98 98 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Significatività La significatività dipende dalla dimensione e dalla natura della voce in esame da valutare nelle particolari circostanze della sua omissione o imprecisione. Per decidere se una voce o un insieme di voci è significativo, bisogna valutare insieme la natura e il valore della voce.

99 99 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Significatività Nello svolgimento del lavoro il Revisore deve valutare, con riferimento allo specifico incarico, la significatività e la sua correlazione con il rischio di revisione Inversamente proporzionali

100 100 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Soglia di significatività Questo termine comprende tre nozioni: la soglia di investigazione, al di sotto della quale le transazioni non necessitano di essere oggetto di controllo la soglia di rettifica, al di sotto della quale gli errori non meritano di essere corretti la soglia di certificazione, al di là della quale un errore implica una eccezione (o un rifiuto ad esprimere un giudizio sul bilancio)

101 101 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 500 Elementi probativi

102 102 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Elementi probativi Il Revisore deve acquisire sufficienti ed appropriati elementi probativi che gli consentano di trarre ragionevoli conclusioni sulle quali fondare il proprio giudizio sul bilancio

103 103 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Elementi probativi Per elementi probativi si intendono tutte le informazioni, contabili ed extra- contabili, utilizzate dal Revisore per giungere alle conclusioni su cui basare il proprio giudizio sul bilancio.

104 104 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Elementi probativi Possono essere: scritti orali Gli elementi scritti sono più validi di quelli orali. Gli elementi di origine esterna sono più validi di quelli di origine interna

105 105 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 560 Eventi successivi

106 106 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Eventi successivi Sono gli eventi che si verificano tra: la data di chiusura e la data di approvazione del bilancio. Il Revisore può venirne a conoscenza prima dopo lemissione della sua relazione

107 107 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Eventi successivi Entro la data della relazione verbali ultima situazione contabile disponibile richiesta di informazioni alla Società Responsabilità del Revisore

108 108 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Eventi successivi Dopo la data della relazione Il Revisore non è tenuto a svolgere indagini. Responsabilità della Società Il Revisore può emettere una nuova relazione

109 109 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 570 Continuità aziendale

110 110 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Il Revisore contabile si deve accertare che la società sottoposta a revisione operi in prospettiva di continuità aziendale. Con il termine continuità aziendale si intende la capacità patrimoniale e finanziaria della società di continuare ad operare, con ragionevole certezza, nel contesto economico produttivo di appartenenza con immutata capacità di produrre reddito futuro (12 mesi)

111 111 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Ciò significa che tutte le valutazioni di bilancio devono essere fatte nella prospettiva della continuità dellattività dellazienda la continuità aziendale è il presupposto indispensabile per redigere il bilancio secondo i Principi Contabili di riferimento. In caso contrario si devono applicare i principi di liquidazione

112 112 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Per verificare la correttezza del presupposto della continuità aziendale, il revisore dovrà: prendere in considerazione i principali indicatori finanziari e gestionali effettuare procedure di verifica mirate

113 113 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Procedure di verifica: Flussi di cassa e redditività Eventi successivi Ultimi bilanci intermedi Capacità di evadere ordini dei clienti Capacità di rispettare impegni finanziari (finanziamenti, prestiti obbligazionari, …)

114 114 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Verbali Assemblee, CdA, Collegio Sindacale Richieste a consulenti, legali su cause o pretese di terzi Esistenza e possibilità concreta di ottenere sostegno finanziario da parti correlate o terzi Attendibilità Piani futuri

115 115 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Sulla base degli elementi probativi ottenuti, il revisore deve stabilire se, a suo giudizio, gli elementi a supporto della continuità aziendale sono convincenti. Se Sì: il revisore deve esprimere un giudizio senza rilievi, inserendo eventualmente nella propria relazione un paragrafo di enfasi

116 116 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Continuità aziendale Se No: qualora il Revisore non sia convinto della continuità aziendale esprimerà una impossibilità di giudizio qualora il Revisore sia convinto dellaNON continuità esprimerà un parere avverso

117 117 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione P.R. 002 Relazione di Revisione

118 118 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Relazione di revisione Elementi costitutivi Titolo Destinatari Bilancio oggetto della revisione Regole di redazione Responsabilità Natura e portata della revisione

119 119 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Relazione di revisione Elementi costitutivi (segue) Giudizio Eventuali richiami di informativa Coerenza Relazione sulla gestione Data e luogo di emissione Firma

120 120 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Relazione di revisione Tipologie di giudizio Senza rilievi (Clean opinion) Con rilievi (Qualified opinion) Impossibilità di giudizio (No opinion) Giudizio avverso (Adverse opinion)

121 121 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione


Scaricare ppt "1 FQR srl - Formazione e Qualità nella Revisione Lapplicazione dei nuovi Principi di Revisione alle PMI Civitanova Marche – 8 ottobre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google