La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Amministratore Metodologico e Didattico in E-Learning Mobile learning Torino, Febbraio / Marzo 2007 Riccardo Zanini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Amministratore Metodologico e Didattico in E-Learning Mobile learning Torino, Febbraio / Marzo 2007 Riccardo Zanini."— Transcript della presentazione:

1 Amministratore Metodologico e Didattico in E-Learning Mobile learning Torino, Febbraio / Marzo 2007 Riccardo Zanini

2 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi INDICE

3 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi

4 Brown, 2003 Definizione Apprendimento che: - non avviene in un luogo pre-determinato e fisso. - avviene quando, attraverso la tecnologia, lapprendista trae vantaggio nella sua formazione. In generale, mobile learning e definito come e-learning fruito su dispositivi mobili (Trifanova and Ronchetti, 2003). M-learning Mobile technologies have the power to make learning even more widely available and accessible than we are used to in existing e-learning environments (Brown 2003)

5 d-learning e-learningm-learning Tecnologia Wireless - WAP - GPRS/UMTS - WiFi - HSDPA - WiMax Terminali - Laptop - Pocket PC - P ersonal D igital A ssistant Terminali - Laboratori multimediali - Personal computer Tecnologia Wired - Modem - ISDN - ADSL Landers 2002 Evoluzione Contenuti digitali

6 Contenuti Flessibilità spazio-temporale del momento formativo Accessibile anche ad utenti occupati a tempo pieno Possibilità di ideare percorsi individualizzati just here just now Accesso flessibile ad una formazione permanente d-learning e-learningm-learning Evoluzione (cont)

7 Portabilita : Applicazioni mobili e/o wireless permettono e-learning omnipresente. I confini della classe (luogo di apprendimento) corrispondono ai limiti della copertura cellulare. Interattivita: Le comunicazioni cellulari consentono comunicazioni o scambio di nformazioni tra studenti superando barriere logistiche. Individualita: Personalizzazione del percorso di apprendimento (come in e-learning) con gradi di liberta superiori legati ai tempi di fruizione del servizio. Connettivita: Possibilita di connettersi a dispositivi di repository o reti pubbliche e private per creare ambienti condivisi. Anytime,anywhere: Apprendimento istantaneo e senza vincoli fisici. Everytime,everywhere: Estensione del concetto anytime,anywhere per la possibilita di push nellapprendimento (raggiungibilita) Fusione del mondo digitale e fisico: ambienti digitali ma stazionari limitano lapprendimento o la condivisione delle informazioni al mondo reale circoscritto. CARATTERISTICHE Memoria: limitazione di tempo di calcolo e memoria dei dispositivi. Display: piccoli per applicazioni sofisticate Connettivita non continua. Soluzioni proprietarie su contenuti ed applicazioni non consentono utilizzi universali. Costi di start-up invariabilmetne alti Sicurezza delle informazioni scarsa o assente Evoluzioni tecnologiche molto rapide non consentono sostenibilita e stabilita di applicazioni m-learning Caratteristiche Milrad (2004) McLean (2003) LIMITAZIONI

8 Insegnamento convenzionale Insegnante e studenti si ritrovano in un preciso luogo e ad una precisa ora Gli studenti fanno parte di un gruppo di studio Il processo di educazione ed apprendimento si basa sulla comunicazione interpersonale Ruoli e Relazioni Insegnante Classe Programmi Scuola Stud ente Contenuti addizionali Struttura apparentemente studente-centrica

9 Formazione a distanza (M-learning) Gli studenti accedono al materiale del corso in ogni luogo e ad ogni ora Collaborazioni informali tra studenti maggiormente responsabilizzati Collaborazione ad-hoc tra insegnante-studente Ruoli e Relazioni (cont) Scuola InsegnanteStudente Classe Programmi Mantiene invariato (o migliora?) il processo educativo/formativo

10 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi

11 La struttura tipica di una piattaforma m-learning prevede quattro strati (layers): Applicazioni Mobile learning Infrastruttura Mobile (laptop, telefoni, browser, camera,… ), Protocolli/sevizi per telefonia mobile (servizi voce e dati,…), Infrastruttura di rete mobile (sistemi cellulari, satellitari,...) Mobile learning applications Mobile user infrastructure Mobile protocol Mobile network infrastructure GSM HSDPA WiFi GPRS WCDMA (UMTS) Piattaforme per m-learning Leung and Chan (2003) WEB Audio Video WAP Messaggi (SMS/MMS) Palmari Camera Browser Telefoni mobili Laptop Dispositivi Applicazioni Trasporto

12 Piattaforme per m-learning (cont) On top : si appoggia alla piattaforma di e-learning Generale : permette la fruizione di tutti i servizi di e-learning Generica : estendibile a tutte le tipologie di terminali Architettura per M-learning

13 Context Discovery: il sistema rileva automaticamente le risorse a disposizione dellutente per lerogazione del servizio di m-learning - identita (controllo accessi) - risorse (batteria, display, rete di accesso, banda disponibile, …) - luogo (rumore ambiente circostante) Piattaforme per m-learning (cont) Mobile Content Management: il sistema adatta automaticamente (adaptation) i contenuti sulla base delle funzionalita del dispositivo ricevente: - applicazioni, compatibilita software (browser, applet,formati) - display (dimensioni, risoluzione) - tastiera Packaging and Sincronyzation: supporto per consultazione off-line ed aggiornamenti : - Memoria - Aggiornamenti e sincronismo con i contenuti disponibili - Perdita occasionale della connettivita Adattamento di piattaforme e contenuti di e-learning

14 - Dizionario elettronico, testi quiz,tutor,… - Content adaptation per terminali mobili Esempio di sistema m-learning Motore ricerca Diziona rio Tutor Testi Esercizi Modello utente Sistema di m-learning per la popolazione del Sud Tirolo come aiuto nella preparazione degli esami nella doppia lingua (tedesco/italiano)

15 Convergenza piattaforme e-learning ed m-learning learning objects: contenuti formativi del modulo di insegnamento (testo, immagini, audio/video,…) learning exposition: metodo usato per la presentazione dei contenuti, interazioni studente/studente e studente/insegnante learning tasks: azioni intraprese dallo studente per rendere efficace lapprentimento e verificare la preparazione (appunti, esempi, esercizi,…) learning communications: metodologia di comunicazione tra studente/studente e studente/insegnante administrative functions: applicazioni per la gestione amministrativa dei corsi - Piattaforma unificata per e-learning e m-learning - Contenuti comuni, modi differenti di veicolare le informazioni Moduli comuni Moduli specifici

16 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi

17 I materiali didattici possono essere erogati in diversi modi, a seconda del contenuto I serviziSMS MMS Wap Web I contenuti sono distribuiti attraverso i servizi offerti (!) dagli operatori di telecomunicazioni A loro volta, i servizi si appoggiano su piattaforme e tecnologie diverse tra loro. In generale, servizi piu complessi necessitano tecnologie piu complesse. InstantMessaging Video Immagini Audio Documenti Video Immagini Audio Documenti Voce Video Immagini Audio Documenti Video Immagini Audio Documenti Documenti (Limitati)

18 - Servizio testuale universale (indipendente dalla rete o da applicazioni) - Fino a 160 caratteri (anche concatenabili) - Utilizzatabile per: brevi informazioni/aggiornamenti, notifica di ricezione ,fax, e chiamate voce, tariffazione, sottoscrizione servizi, auto-configurazioni… - Interfaccia utente molto limitata - Integrazione di immagini semplici e testo - Possibilita di scelta tra stili di scrittura diversi - Automatizzazione nellinvio/ricezione di SMS (punto-multipunto) - Ulteriore evoluzione del servizio SMS/EMS - Testo (format text) con animazioni, video, audio, immagini, grafici in modalita Powerpoint Messaggi SMS EMS (enhanced SMS) MMS (Multimedia Message Service) - Simultaneo al servizio voce - Dimensioni illimitate (teoricamente) - Interfaccia (tabelle di conversione dei formati)

19 Contenuti multimediali: Testo Messaggio di puro testo di dimensione illimitata. Formattazione (font, style,effects) possibile (plain, html) Illustrazioni Immagini, grafici, tabelle, carte e mappe, tabelle, animazioni e impaginazione (gif, jpeg, jpg, png, bmp,wbmp) Audio Musica, registrazioni voce e audio (melody, midi, mp3) Video Video clip, registrazioni video (3gpp, mpeg) Video & Audio Immagini Musica Grafica Messaggi (cont)

20 GSM GPRS/EDGE UMTS - Dimensioni medie messaggi: SMS: 140 bytes ; MMS: 250 kbytes - Dimensioni medie contenuti: immagini: ~60kB (680x480) ~250kB (1280x1024) video: limitato dalla memoria del telefono o dalla rete cellulare (~300kB) audio: melodie 100kB ; canzoni 2-3MB - Terminali mobili hanno meccanismi di ridimensionamento dei contenuti - Possibile dipendenza tra contenuti ed applicazioni per MMS (non con la rete) - Piattaforme di content adaptation presso gli operatori mobili

21 WEB Paradigma client-server: client: contatta per primo il server per richiedere un servizio; applicazione (browser, mail reader, streaming,…) ; server: fornisce i servizi al client; contenuti (testo,immagini,video,) su database - Architettura stratificata e modulare - Indipendenza tra i livelli (i contenuti non dipendono dal metodo con cui vengono inviati) - Si utilizzano suite di protocolli ad hoc sulla base del servizio elargito

22 WEB (cont) Parametri del servizio: - Affidabilita: possibilita di perdita dati - Banda: velocita dell informazione [bit/secondo] - Ritardo: simultaneita e tempo reale AffidabilitaBandaRitardo File transfer AltaVariabileBassa AltaVariabileBassa Pagine Web BassaVariabileBassa Audio/Video streaming BassaAlta Audio/Video download BassaVariabileAlta Interactive BassaPochi kbpsAlta (100ms) Dipendenza tra parametri di rete e servizi

23 WAP Rendere disponibili i servizi Internet anche agli utenti di dispositivi wireless (telefonini o Personal Digital Assistant) I dispositivi wireless sono normalmente dotati di - CPU con bassa potenza di calcolo, - ridotta disponibilità di memoria (sia RAM sia ROM) - limitata potenza utilizzabile - dispositivi di visualizzazione generalmente di dimensioni ridotte; Le reti wireless presentano normalmente - limitata larghezza di banda utilizzabile - elevata latenza, - ridotta stabilità per quanto riguarda la connessione. Scopo: Vincoli: Soluzione: Definire una struttura protocollare e un linguaggio di programmazione per le applicazioni d'utente, leggeri e molto efficienti, in modo da potersi facilmente adattare alle limitazioni hardware e di rete

24 WAP (cont) Dimensione delle informazioni Protocollo Dimensioni ed essenzialita delle informazioni Devices are small, Think small Eliminare la ridondanza di protocolli progettati per reti wired Si agisce su:

25 Portare i contenuti e servizi avanzati di Internet ai telefoni cellulari e ad ogni altro tipo di dispositivo wireless; Creare una specifica di un protocollo wireless che possa lavorare, anche in futuro, su differenti tecnologie di wireless network; Permettere la creazione di contenuti ed applicazioni che possano scalare attraverso una gran varietà di reti di supporto Obiettivi: WAP (cont)

26 La possibilità di fare leva sugli standard esistenti, quando possibile; Definire un'architettura a strati, scalabile ed estendibile; Supportare il maggior numero possibile di reti wireless; Ottimizzazione della struttura per canali a banda stretta e servizi portatori caratterizzati da una potenziale elevata latenza; Ottimizzazione per un uso efficiente delle risorse scarse dei dispositivi come la memoria, l'utilizzo della CPU, consumo di potenza; Possibilità di avere a disposizione un supporto per applicazioni e comunicazioni sicure. Requisiti di infrastruttura:

27 WAP (cont) Levoluzione: WAP2.0 Avvicina il mondo wireless a quello Internet per migliorare la user experience: - Supportare servizi offerti dalle nuove tecnologie (streaming su GPRS/UMTS) - Interfaccia utente piu simile alla tipica interfaccia utente di Intenet (XHTML) - Maggior efficienza nelluso della CPU (consumo batteria, colori, miniaturizzazione)

28 WAP (cont) Esempi:

29 La scelta cruciale e rappresentata dall adattabilita del WAP per corsi m-learning: - molto adatto a corsi real-time - ben adattabile alla divulgazione di corsi informativi o corsi brevi - poca adatto alla divulgazione di corsi estremamente tecnici o corsi pratici - rapido metodo di valutazione e autovalutazione - continue evoluzioni tecnologiche (integrazione circuiti e memorie, connettivita, … ) e ottimizzazione dei protocolli ci guidano verso la convergenza personal computer e palmari WAP (cont) Conclusioni:

30 Instant Messaging Scambio di messaggi in tempo quasi reale tra due o piu utenti: - Testo (principalmente), immagini,... - Condivisione applicazioni - Voce e video (uno a uno) - Protocolli proprietari (poche implementazioni opensource) - Stato dellutente (online/offline) - Punto critico: la privacy - Esempi: MSN, Yahoo!, Skype,… …e per terminali mobili: - Installazione client (compatibilita piattaforma) - Soluzioni proprietarie - Requisiti di sistema (ROM: 200kB, 75kB RAM ) - Esempi: Thumbspeed, Openwave, TipicIM,… Personal computer

31 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi

32 Definizione e caratteristiche Telefono cellulare Pocket PC Personal Digital Assistant (PDA) Smartphone - Servizi di messaggistica, voce e dati in mobilita - Limitate applicazioni (Multimedia, Java) - Dimensioni schermo ridotte Dispositivo palmare con sistema operativo Windows CE / Palm OS - recupero e deposito (Outlook) - applicativi (Microsoft Office) - file multimediali, giochi, browser - Editor di testo per note - touchscreen, touchpad, pulsanti hardware Agenda elettronica palmare - organizzatore eventi, appuntamenti, calendario, attivita,… - contatti e calcolatrice - file multimediali e giochi, browser Integra le funzionalita di un Pocket PC o PDA a quelle di un telefono - Installazione di applicazioni (produttore o terze parti) - Connettivita reti mobili (GSM/GPRS/EDGE,UMTS,WLAN) - file multimediali, browser

33 Ipod - Archivio di file multimediali Disco rigido fino 80GB (100 ore di video) - Applicazioni assenti (no documenti) - Privo di servizi di telefonia (fino a Settembre 07 !!) Pocasting come alternativa - Mobilita nella fruizione corsi limitata Registrazione su web site Iscrizione a RSS Feed con iTunes,Odeo,… Learning on-site Ipod Sync Learning off-site (MOBILITY) Pocasting Learning-portabile !!

34 Portabilita e mobilita: dimensioni e peso ridotto, versatilita di utilizzo Flessibilita: studenti ed insegnanti hanno accesso alle informazioni anywhere,anytime (in viaggio, in coda,) Raggiungibilita: Contatti e scambi di informazione rapidi. Accesso Remoto: : Informazioni sempre aggiornate (scambio dati, notifica di nuovi corsi,…) Utilita: Nessun limite teorico allutilizzo di applicazioni per personal computer e connettivita Vantaggi e svantaggi In general by mobile device we mean any device that is small, autonomous and unobtrusive enough to accompany us in every moment and can be used for educational purposes. Capacita di calcolo limitata (32÷64MB) Memoria limitata (128MB) Schermo piccolo (…) e bassa risoluzione (…) Varieta di standard e sistemi operativi Trifonova e Ronchetti

35 Confronto Laptop SmartphonePDADesktopTel.Cell applicazioni/memoria connettivita portabilita Nella scelta del terminale per m-learning e necessario tenere in considerazione le seguenti caratteristiche: - costo - durata batteria - dimensione del display - potenza di calcolo - memoria - versatilita (applicazioni)

36 Confronto (cont) Modem card per connettivita mobile su laptop/notebook Fruizione di tutti i servizi dati (web, video, voce) Contenuti ed applicazioni confrontabili con e-learning Massima mobilita / portabilita limitata Supporto della connettivita per reti cellulari (UMTS/HSDPA/WiFi) Banda confrontabile con ISDN e ADSL Convergenza e/m-learning - Camera: Camera integrata VGA 640 x 480 pixel Schermo a colori colori.. - Memoria: 64 MB ROM e 128 MB SDRAM. Processore Intel XScale PXA263 a 400Mhz. - Connettivita: Accesso cellulare, Bluetooth, IrDA, Wi-Fi - Editing: Touch screen con sistema di puntamento a penna. - Batteria : La batteria supportata è di tipo removibile ai polimeri di litio da 1250 mAh. Autonomia in stand-by fino a 250 ore; autonomia in conversazione fino ad un massimo di 5 ore. - Peso: Il peso è di circa 160 grammi.

37 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi

38 Reti cellulare - Analogica ( voce, no dati, scarsa sicurezza, no contenuti multimediali) - Digitale (voce e dati, maggiore sicurezza, contenuti multimediali) Tipologie delle reti daccesso: Disponibili in Italia HSDPA HSUPA 3.5G High Speed 2006 Evoluzione:

39 GSM ( Global System of Mobile Communication ): GPRS ( General Packet Radio Service ): - Standard nato nel 1987 in Europa (mobilita senza frontiere) - Servizi: voce, dati (9,6 kbps/14.4kbps), fax, messaggi di testo - Associazione Utente-Numero telefonico - Estensione a GSM 1800 (o DCS) - Introduce la trasmissione dati a pacchetto (internet like) - Non e un nuovo sistema bensi un nuovo servizio - La copertura GPRS equivale a quella GSM - Velocita a livello utente 40-50kbps (170 kbps teorica), paragonabile a modem di rete fissa (10-20kbps in uplink) EDGE ( Enhanced Data rate for GSM Evolution ): Gli standard - Maggior velocita dati (fino a 384 kbps teorici) utilizzando la rete GSM - Buone prestazioni solo in condizioni di copertura ottime UMTS ( Universal Mobile Terrestrial System ): - Supporta servizi dati ad alta velocita (2 Mbps teorica, 384kbps in mobilita limitata) paragonabile ad un accesso base ISDN - Compatibile con il GSM (telefoni dual-mode) - Elevata flesssibilita dei servizi

40 Gli standard (cont) HSDPA ( High Speed Downlink Packet Access ): WiFi ( Wireless Fidelity ): - Supporta servizi dati ad alta velocita (da 1,2 Mbps a 14,4 Mbps teorici) paragonabili ad un accesso ADSL - Compatibile con gli standard GSM ed UMTS - Servizi fortemente asimmetrici - Mobilita limitata (al momento) - Tecnologia complementare allUMTS ( - Fruizione degli stessi servizi (multimediali) ma per usi differenti (piena mobilita contro nomadismo dellaccesso) - Economico (no licenze, regolamentazione e permessi) - Integrazione su laptop ( Centrino ), palmari e cellulari mobili - Aule wireless Altre tecnologie: Satellitare, Bluetooth, iMode,

41 Supporto per i servizi Quale tecnologia scegliere? Ogni servizio ha requisiti minimi che devono essere supportati dallopportuna tecnologia Mobilita g arantit a su tutti i servizi (sulla base della rete disponibile) Servizi a circuito EDGE UMTS SMS Si Chiamata voce No Conferenza telefonica Video chiamata Video conferenza Si No GSM GPRS Si No I servizi voce, video o di messaggistica hanno requisiti laschi, quindi non ci sono limitazioni tecnologiche Le risorse sono dedicate tra tutti gli utenti coinvolti. Instaurazione di un circuito (setup) Tariffazione a tempo

42 Supporto per i servizi (cont) Latenza : attesa dellutente per fruire del servizio, tempi risposta dellapplicativo Banda: velocita media percepita dallutente Stabilita della sessione: probabilbilita che ci sia interrruzione del servizio del trasferimento dati Latenza Stabilita sessioneBanda Web Browswing (HTTP)HLH File Transfer (HTTP and FTP)LHH Mail service (Web, POP3, Outlook)HLH StreamingLHH WAP BrowsingHHL WAP DownloadingLHH MMSLHL Mobile Instant MessagingHLL Push To TalkHHL Realta virtualeHHH VoIPHHL Multi servicesHHH Servizi a pacchetto I contenuti multimediali (audio,video digitali) o I dati in genere possono avere vincoli stringenti a seconda della qualita del servizio (QoS) richiesta La QoS si definisce attraverso tre parametri principali Tariffazione a tempo o a volume

43 Copertura WiFi: WiFi: Nel 2006: "hot-spot locations in Europa occidentale (aereoporti, alberghi,…..) GSM/GPRS: GSM/GPRS: Copertura Nazionale completa dei principali operatori. Possibili limitazioni Indoor UMTS: UMTS: Principali citta e vie di comunicazione Copertura UMTS (settembre 2004)

44 Tariffe Tariffe differenziate per servizi voce (a tempo) e dati (a tempo o a volume) Personalizzazione e reti aziendali con contratti agevolati Tariffe flat e convergenza fisso-mobile TIM………...0,6 cent/kB Vodafone….0,6 cent/kB Wind……….0,3 cent/kB 3…………... 0,4 cent/kB TIM / Vodafone Wind TIM / Vodafone 3 Tiscali Telecom Tele2

45 Introduzione al m-learning Piattaforme per m-learning I servizi Le reti cellulari I dispositivi Esempi

46 Esempi di progetti m-learning patrocinati dalla Commissione Europea Esempi Titolo: From e-learning to m-learning Promotore: Ericsson Education Dublin Obiettivo: Informativa sullo stato dellarte della formazione a distanza e le sue evoluzioni. Website:http://learning.ericsson.net/mlearning2/project_one/index.htmlhttp://learning.ericsson.net/mlearning2/project_one/index.html Corso fruibile su PDA, smartphone e cellulari. Il corso consta di 1000 pagine di documenti sulla formazione a distanza. Titolo: m-Learning project Promotore: Governo britannico (LSDA-Learning and Skills Development Agency) Obiettivo: Dedicato ai giovani compresi tra 16 e 22 anni disoccupati e analfabeti. Rifiutano college o centri formativi ma hanno il cellulare. Website:www.m-learning.orgwww.m-learning.org Educazione di basso livello orientata verso utilizzatori con terminali low-tier (no PDA). Titolo: MOBIlearn Obiettivo: fornire strutture mobile learning per studenti in MBA (Master of Business Amministration) e medicina e per visitatori di musei. Website:www.mobilearn.orgwww.mobilearn.org Progetto delle principali Universita europee in partnership con Nokia che prevede la divulgazione di informazioni dettagliate, aggiornamenti e preparazione agli esami

47 GSM HSDPA WiFi GPRS WCDMA (UMTS) WEBAudioVideoWAP Messaggi (SMS) EDGE Voce Messaggi (MMS) Esempio: Corso mobile learning per patente motorino Palmari Telefoni mobili Laptop PDA Cellulari (multimedia) Contenuti: testuale e multimediali Esercizi e test finale Simulazioni Dispositivi Applicazioni Trasporto Messaggi di notifica / scambi brevi messaggi / Amministrazione Contenuti (testo+immagini) Pagina media di 50kB scaricata in 10s (50kB x8 / 40kbps = 10s) Contenuti (testo+immagini) Pagina media di 50kB scaricata in 2s (50kB x8 / 200kbps = 2s) Messaggi di notifica Scambi brevi informazioni Amministrazione Simulazioni Esercizi Test finale

48 Esempio: Corso mobile learning per patente motorino Contenuti: testuale e multimediali Simulazioni Messaggi di notifica scambi brevi messaggi Amministrazione 100 SMS ~5 20 lezioni da 30 = ~500MB ~20 video 176x144 px codifica: 3gpp audio:AMR ~50MB/h Applicazioni free per invio SMS/MMS Costo complessivo: ~35 25 MMS ~10 Esercizi e test finale Applicazioni free per invio SMS/MMS (~0.40 /MMS)

49 GSM HSDPA WiFi GPRS WCDMA (UMTS) WEBAudioVideoWAP Messaggi (SMS) Palmari Telefoni mobili Laptop EDGE Voce Messaggi (MMS) PDA …in breve basicadvancede-learning (confrontabile) banda copertura portabilita versatilita costo Cellulari (multimedia)


Scaricare ppt "Amministratore Metodologico e Didattico in E-Learning Mobile learning Torino, Febbraio / Marzo 2007 Riccardo Zanini."

Presentazioni simili


Annunci Google